Lynk & Co presenta The Next Day, concept sportiva sia ibrida sia plug-in

08 Giugno 2022 5

Si chiama The Next Day ed è (nomen omen) una concept car che anticipa quella che potrebbe essere una bella sportiva con powertrain ibrido di Lynk & Co, brand alto di gamma del gruppo Geely (fresco di collaborazione con Renault per il mercato coreano).

Ma schema propulsivo a parte, questa The Next Day è interessante soprattutto per lo stile. Ha carrozzeria da coupé, con un cofano curvo e abitacolo che termina su una coda a goccia. Senza maniglie, ha però 4 porte che si aprono ad armadio ma che, essendo incernierate sui montanti, ruotano anche verso l’alto lasciando libero un generoso accesso all’abitacolo reso ancor più ampio dall’assenza di un montante centrale.

Dentro ci sono quattro sedili singoli, che sottolineano una volta di più il carattere sportivo di un’auto che per i rivestimenti interni sceglie il legno, ma anche un tessuto misto lana blu e inserti in metallo satinato, come si nota guardando il tunnel centrale e il volante, dalla caratteristica forma a cloche.

L’auto è moderna anche a livello di dotazione: ha sensori e Lidar per la guida autonoma evoluta, ad esempio, ma anche un head-up display olografico con visualizzazione tridimensionale.

IBRIDA O IBRIDA PLUG-IN

Per quanto riguarda la motorizzazione, la Link & Co The Next Day può ospitare uno schema ibrido o, in alternativa, uno schema ibrido plug-in. Quest’ultimo può essere abbinato a tre diverse batterie che, in base alla dimensione, consentono di viaggiare in modalità esclusivamente a zero emissioni per 60, 100 o 150 km.

Tutte le vetture montano di serie un cambio a doppia frizione e sono dotate di launch control, che consente all’auto di scattare da 0 a 100 all’ora in meno di 5 secondi.

Lynk & Co non ha dato indicazioni precise sui tempi di sviluppo dell’auto ma pare che abbia intenzione di avviarne la produzione. Certo, quando la The Next Day arriverà in commercio, come spesso accade, mostrerà alcune soluzioni tecniche e stilistiche in versione edulcorata. La base di partenza, però, promette bene.


5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ACTARUS

Bella però la preferirei col 10 cilindri Bmw

Alias

tra quella dell'articolo e la tua, forse preferisco la tua, ha più carattere e il vintage mi è sempre piaciuto nelle linee delle auto, le Wiesmann mi fanno impazzire dalla gioia come linea

kino90

Quella griglia frontale rettangolare però è orribile.. andava detto

ACTARUS

Che bello...ci riesco anche io a fare i disegni e poi dire" la farò "

https://uploads.disquscdn.c...

Vi anticipo questa...sarà ibrida, ibrida plug-in e full elettrica...

DjMarvel

i cinesi ci salveranno.
mi piace.

Citroen C5 Aircross Plug-in Hybrid alla prova del pendolare: consumi e comfort

Polestar 2: prova su strada, l'elettrica che copia Tesla (e non è un male) | Video

Euro 7 ufficiale: lo stringente standard in vigore per le auto da luglio 2025

Auto elettrica fa rima con casa e indipendenza energetica | Un caffè con Silla