Mercato auto Europa: un 2021 da dimenticare. Crollo del 25,5% sul 2019

18 Gennaio 2022 139

Il 2020 è stato un anno estremamente difficile per il mercato automotive europeo a causa della pandemia che ha paralizzato per diversi mesi interi settori economici. Il 2021 è stato altrettanto complesso. Oltre a fare ancora i conti con gli effetti della crisi causata dall'emergenza sanitaria, il mercato auto ha dovuto affrontare pure il problema della fornitura dei semiconduttori che ha influito in maniera importante sulla produzione e quindi sulla disponibilità di nuove vetture.

I numeri forniti da ACEA sono una fotografia puntuale della situazione in cui si trova il mercato automotive del Vecchio Continente. Volendo considerare l'Unione Europea, il Regno Unito e i Paesi Efta, nell'intero 2021 sono state immatricolate 11.774.885 vetture pari ad una contrazione dell'1,5% rispetto ad un 2020 già difficile.

Confrontando le immatricolazioni con il 2019, anno precedente allo scoppio della pandemia, si scopre che il mercato auto europeo è crollato del 25,5%. Nel 2019, infatti, erano state immatricolate complessivamente 15.805.658 vetture. Un risultato su cui ha influito, come accennato all'inizio, la crisi dei chip che, come sottolinea ACEA, si è fatta sentire soprattutto durante la seconda metà del 2021.


La crisi ha colpito tutti i mercati nazionali dell’area che nel 2021, rispetto al 2019, sono tutti in calo con la sola eccezione di quelli, molto piccoli, di Islanda e Norvegia. Non si sono certo salvati i cinque maggiori mercati, cioè quelli di Germania, Regno Unito, Francia, Italia e Spagna che assorbono il 70% delle immatricolazioni dell’area. Il risultato peggiore lo ha fatto registrare la Spagna che nel 2021 rispetto al 2019 accusa un calo del 31,7%, seguita a ruota dal Regno Unito (-28,7%), dalla Germania (-27,3%), dalla Francia (-25,1%) e dall’Italia (-23,9%).

Tornando ai dati complessivi europei 2021, nell'ultimo mese di dicembre, sempre considerano Unione Europea, Regno Unito e Paesi Efta, sono state immatricolate 950.218 vetture pari ad una flessione del 21,7% sul 2020. Numeri che complessivamente mostrano una situazione non certamente positiva per il settore automotive. Vedremo cosa succederà nel corso del 2022 ma i segnali non sono incoraggianti visto che la crisi dei chip non è ancora stata risolta e la pandemia sta tornando nuovamente ad interferire sull'economia più di quello che si poteva immaginare.

[Fonte dati: ACEA]


139

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Alessandro De Filippo

Golf base sui 25k senza ulteriori accessori..un SUV..dai 30 Mila in su..senza ulteriori accessori..poi pure i SUV hanno 5 posti .. diciamo 4 posti e mezzo..visto che tante auto e SUV .il posto centrale dietro è limitato..dal tunnel alto! SUV da 7 posti x chi ha famiglia allargata ci sono .ma costano già da 50K in su!! E pensare che Opel Zafira 15 anni fa 2 Mila turbo diesel costava sui 30 Mila e aveva sette posti! E pianale piatto x i piedi!

E K

Di certo non é la soluzione difinitiva, ma aiuterebbe a decongestionare la situazione.

Marco

Nuovo
segmento B 18/22K appena accesoriato + 5K se SUV
segmento C 28/33K appena accesoriato + 5K se SUV
stipendi medi 1200€/1400€ per il 80% dei dipenti
unica auto acquistabile per questi è
> usato di 4/5 anni a 12K su seg B o usato 7/8 anni sul seg C tante volte con km da paura
> sul nuovo solo le dacia sono papabili, infatti sono in testa alle auto più venute..

Da noi la gente fa la battaglia per tutto in italia, tranne l'unica che servirebbe davvero , adeguare gli stipendi alla media europea ( +30% netto )

mashiro84

Non stiamo parlando di Italia ma di Unione Europea.
A occhio e croce la media è stata tra l'1 e l'1,5 annuo per anni prima della pandemia.

mashiro84

Se parli del 1200 8v che FIAT ha messo su tutti i modelli base per decenni siamo d'accordo.
Se prendi un'autostrada però i 3 cilindri turbo consumano anche più dei vecchi 4 cilindri con il 50% in più di cubatura.
Che in città non avevano lo start and stop.
Che non avevano il sostegno del mild hybrid.

Non dico che non siano ottimi motori, solo che la ricerda del "3 cilindri 1000 turbo" è dovuta ai cicli di omologazione; nell'uso reale anche un 1.400 turbo consumerebbe quasi lo stesso (vedi il T3 e il T4 di FIAT).

mashiro84

L'Italia ha i prezzi fermi (a parte gli ultimi 12 mesi); il resto d'Europa no.
Non puoi chiedere a Mercedes di vendere in funzione dell'economia italiana.

mashiro84

Detto che 90 vs 40 è difficilmente confrontabile (nel caso di tempo doppio o superiore non c'è paragone), se in treno non hai nulla da fare sono d'accordo. Però se il tuo lavoro prevede lettura e risposta alle email, farlo in treno potrebbe avere senso.

Ovviamente ci sono tante variabili.

lucas

Io ho il 4 cilindi tce, com'è il nuovo 1.0 sotto i 2000 giri?

ermete74

Impressionante il +21,1% di Hyundai. Se continua così diventerebbe il 3° produttore al mondo.

Simone Dalmonte

La mia ne ha appena fatti 7. Almeno per altri 7 non la cambio. Anche se tra 3o4 anni mi presentassero un preventivo per guasto da 1500€...io li pagherei a questo punto. Per un acquisto così impattante ho bisogno di sicurezze ch ead ora il mercato non ti dà assolutamente

undab

la richiesta dei banchi era stata fatta dai presidi delle scuole ma quelli che vogliono Berlusconi come presidente della repubblica ne fecero un cavallo da battaglia per spargere un po' di fake sul ministro del tempo (e vedo che con un certo di tipo di persone funziona sempre)...tanto per confermare: si spesero meno di 100 milioni, altro che mezzo miliardo

Antsm90

Io il confronto l'ho fatto sulla mia Clio IV aspirata (4 cilindri 1200 cc) e la Clio IV turbo (3 cilindri 999 cc) di un conoscente. La sua è tutta un'altra cosa, e consuma molto meno. Non a caso la mia l'han prodotta solo per un anno per poi eliminarla dal catalogo, a ragione aggiungerei... (non la cambio solo perché in 9 anni mai mezzo problema e perché causa crisi dei chip comprare auto adesso è una follia)

Antsm90
Stefano Silvestri

Quota mercato 2021 Quota mercato 2020 Unità vendute 2021 Unità vendute 2020 Cambio 21/20
Volkswagen 25.0% 25.6% 2.944.117 3.056.143 -3.7%
STELLANTIS 20.2% 20.2% 2.378.979 2.417.982 -1.6%
Renault 9.3% 10.3% 1.093.539 1.227.924 -10.9%
Hyundai 8.7% 7.0% 1.018.563 841.033 +21.1%
BMW 7.3% 7.1% 858.762 847.762 +1.3%
Toyota 6.5% 5.8% 760.178 693.508 +9.6%
Daimler 6.8% 6.4% 678.574 762.320 -11.0%
Ford 4.4% 5.4% 523.970 648.530 -19.2%
Volvo 2.5% 2.4% 289.301 286.265 +1.1%
Nissan 2.1% 2.4% 249.232 290.520 -14.2&
Mazda 1.3% 1.2% 155.434 149.419 +4.0%
Jaguar Land Rover 1.3% 1.2% 155.434 149.419 +4.0
Mitsubishi 0.6% 0.9% 73.780 103.411 -29.1%
Honda 0.6% 0.7% 68.346 80.656 -15.3%

an-cic

caro mio, basta fare copia incolla su google per trovare l'articolo di quattroruote dove hai preso i dati e... quelli sono i dati dell'anno 2020, anno del lockdown.

https://www.quattroruote.it/news/industria-finanza/2021/02/26/gruppo_volkswagen_consegne_ricavi_e_utili_in_calo_nel_2020_ma_nel_2021_ci_sara_una_ripresa.html

questo invece è l'articolo sui dati 2021

https://www.quattroruote.it/news/industria-finanza/2021/10/28/gruppo_volkswagen_terzo_trimestre_in_chiaroscuro_pesa_la_crisi_dei_chip.html

intrecciando i dati dei 2 articoli vediamo che:

utile netto 2019: 14,03 miliardi
utile netto giugno settembre 2021: 11,36 miliardi
con previsione sui 12 mesi di fare più utili del 2019 nonostante il calo delle vendite

Sepp0

Non è solo una questione di numero di corse, ma anche di tempi di percorrenza. Già è una rottura non lavorare sottocasa, se in più col treno ci metto 90 minuti invece che 40 in macchina, vado in macchina tutta la vita, il tempo è troppo prezioso.

Stefano Colnaghi

stelvio veloce ti 7000km a 56k euro...

Sepp0

Si è sempre fatto perché il potere di acquisto in Italia è sempre stato pupù fumante.

Stefano Colnaghi

mi stavo informando anche io stessa macchina....27k è anche poco

Stefano Colnaghi

Non so...piangono miseria ma poi vai nei concessionari e non ci sono scontistiche particolari. Mi hanno fatto sconti maggiori 3 anni fa (pre-covid)

Sepp0

Con 1200 euro al mese non vai comunque più in la di una Panda o di una Fiesta pagata in 800 anni di rate.

Se le case vogliono vendere auto a 40k, bisogna entrare nell'ordine di grandezza dei 3k euro al mese come minimo (a meno di non essere una di quelle persone che mangia pane e acqua pur di girare in Mercedes).

Sepp0

Il carsharing non è minimamente compatibile con la miriade di piccoli spostamenti quotidiani, programmati e non.

Non pensiate che tutti usano l'auto solo per fare casa-lavoro e viceversa e poi se la dimenticano fino al giorno dopo.

Heisenberg

I numeri. Nel dettaglio, i volumi totali sono scesi del 16,4% a 9,16 milioni di unità, mentre i ricavi, per effetto del miglior mix di prodotto (le vendite di elettriche sono triplicate), hanno subito una flessione più contenuta: sono calati dell’11,8% a 222,9 miliardi. L'utile operativo, al netto delle componenti straordinarie, è peggiorato del 45% fermandosi a 10,6 miliardi, per un margine in discesa dal 7,6% al 4,8%. Considerando anche le componenti una tantum, a partire dagli oneri per il dieselgate, in flessione da 2,33 miliardi a 931 milioni, l’utile operativo è calato del 43% a 9,67 miliardi, mentre l’utile netto è sceso da 14,03 miliardi a 8,82 miliardi.

Gioele Corsinovi

E le nuove regole antinquinamento non stanno aiutando visto che uccidono il mercato, molte auto economiche hanno visto aumenti di minimo il 20% per la conversione anche in Mild Hybrid...

mattopp

Mi pare coerente con il disegno europeo: meno auto ma più "verdi".

lucas

Lo so, anche a me suonava male, ma spero renda l'idea... non vorrei fare di tutta l'asia un fascio ma...

Zhoth

In realtà siamo stati in deflazione per anni

nickmot

Che è più o meno come voler comprare casa con la mancetta della nonna.

Zhoth

Pensare che si risani un paese togliendo qualche benefit ai politici è quanto di più populista abbia sentito oggi..
Hai idea degli ordini di grandezza che stai confrontando? E' come se volessi svuotare l'Adriatico armato di secchiello...

Zhoth

k-pop e Cina nella stessa frase non si possono vedere però

Fabrizio

Spesso però sono mezzi da 60mila euro di listino (soprattutto se in allestimento Ti con dettagli in carbonio), se tenute bene con pochi Km può anche starci

E K

Ad un crollo di vendite prolungato dovrebbe corrispondere una minore produzione, ergo giá di per se si inquina meno, poi le auto vecchie purtroppo non le cambiano perché non hanno i soldi. Sarebbe un buon momento per spingere sul carsharing.

comatrix

Vi sta solamente bene, visto che strategia avete adottato, probabilmente andrà pure peggio in futuro.
Ripeto che l'Italia non è il paese dei balocchi ove il cittadino è generalmente benestante.
Dove lavoro le persone sono disposte a spendere sui 15.000€ per una vettura, quelli sono i prezzi in generale che il cittadino medio è disposto a pagare, altro che 40.000€ per una elettrica e persino di base con tutte le limitazioni annesse (sono a favore dell'elettrico).
Io non sono un Manager e non pretendo di esserlo, ma non credo che ce ne voglia uno per cogliere l'evidenza dei fatti

lucas

Sisi, roba da vecchi col cappello, era solo un confronto dull'erogazione, aggiungi 40cv ai 60 della fiesta e quasi raddoppia la potenza...

an-cic

Sulle trimestrali che tutte le compagnie pubblicano

Heisenberg

su che dati ti basi?

nickmot

Boh.
Il vecchio 1.2 della fiesta era un polmone stratosferico.
Una roba da aver voglia di lanciare l'auto giù dal primo dirupo.

lucas

Si, in termini assoluti la macchina la spingono, ma non mi fa impazzire nè il rumore, nè la distribuzione della coppia. Ho guidato ieri un 1.2 aspirato della fiesta e rispetto al 1.2tce che ho sulla clio 3 ha molta piu spinta allo spunto e (sotto i 2000 giri) reattività, in salita la fiesta oltre i 3000 giri non aumenta, ma non si ferma nè rallenta e se si scende a 2000 giri riaccelera fino ai 3000, la clio invece o riesce a stare sopra i 2300giri o inizia a decelerare e si ferma (se non scali). Il punto è che i turbo hanno tanta coppia al centro e poca coppia allo spunto, quindi devono avere rapportature lunghe del cambio calibrate sul picco di coppia, incompatibili col poco spunto del motore.
Poi guidata con un po' di brio la Clio è un missile in confronto (fin troppo), se vuoi andare veloce la fiesta è piantata, ma nella guida tranquilla preferisco la linearità dell'aspirato.

lucas

Bhe, nell 2004 una panda (1° serie) costava 6400 euro, equivalenti oggi a 7500 euro di listino.
Poi è successo che:
- ormai nessuno compra più i modelli base e anche le utilitarie devono essere più accessoriate, quindi devono salire di prezzo
- le auto devono soddisfare gli standard di sicurezza moderni e le normative antinquinamento euro 3, quindi saranno più pesanti e costeranno di più.
- le auto devono soddisfare norme antinquinamento sempre più stringenti, e devono avere obbligatoriamente gli adas, quindi costeranno molto di più.
- Le auto dovranno essere elettriche, quindi i soldi per lo sviluppo delle endotermiche verrà dirottato sui modelli elettrici, la vendita dei modelli endotermici finanzierà lo sviluppo dei modelli elettrici, diamo la precedenza alla produzione di modelli più remunerativi causa crisi dei chip risultato:

La panda oggi di listino parte da 17000 euro. E tra poco non ci saranno più segmento A.

Nota doverosa: i morti per incidente stradale mi sembra di aver capito che nel 2000 erano 6400, oggi ci attestiamo intorno ai 1500. Tuttavia non è merito solo delle auto: autovelox, campagne di sensibilizzazione, rotonde, interventi nelle strade più pericolose etc... etc...

Kamgusta

Ma chiudete tutto e torniamo al baratto e a coltivare l'orto... Ci siamo rotti di buttare via stipendi interi solo per vivere contornati e succubi di oggetti inutili

Fabrizio

Se progettati bene, i piccoli turbo vanno mille volte meglio dei vecchi aspirati di cilindrata superiore, soprattutto nell'uso quotidiano avendo la coppia molto più in basso.
Se non avessero tagliato tutta la R&D in favore dell'elettrico fra qualche anno avremmo potuto vedere dei motori spettacolari

nickmot

In realtà si è sempre fatto con una segmento B come macchina principale.

Quelle attuali sono pure più grandi.

Ben

La Peugeot vuole fare concorrenza al segmento c tedesco, anche nei prezzi!

Ben

Le Giulia veloce usate sono su quei prezzi, sono diventate oro, pensavo ci fosse più svalutazione

Simone Dalmonte

Di solito le correzioni vengono aggiustate furbescamente in qualsiasi mercato. Ci sarà un calo, ma sarà contenuto. Il mio ragionamento è dovuto anche al fatto che ad ora, con l'elettrico ancora con margini progettuali e di miglioramento notevoli in poco tempo (e prezzi alle stelle) e termico comunque sovraprezzato ma dal futuro incerto per più di un motivo, comprare una auto è una scelta sbagliata a priori. Meglio attendere sulla sponda del fiume... Se si può

Copyr

esatto! e le auto dai 12K ai 20K sono utilitarie o poco piu, roba che come unica macchina di una famiglia con figli è impensabile. L'unica soluzione x chi vuole un auto leggermente piu grande sono dacia, tata, e marchi simili

Antsm90

No ma va, al momento costano un'enormità perché a causa della crisi dei chip la produzione è limitata. Ed ovviamente se riesci a produrre solo "pochi" pezzi sei costretto ad aumentare il margine su di essi (a quel punto la domanda cala, ma tanto se comunque non riesci a produrre più di un tot che ti frega).
L'anno prossimo il Giappone aprirà una fonderia che si occuperà di produrre principalmente chip per automobili (utilizzando un vecchio processo produttivo, per cui non si potranno utilizzare per le GPU in ambito PC, quindi niente miners a finire le scorte), a quel punto la produzione tornerà a pieno regime e in teoria anche i prezzi (che probabilmente verranno piano piano corretti in modo da trovare una stabilità tra domanda e produzione)

Copyr

sono d'accordo, andrebbe rivisto tutto quel sistema, xk ormai non ti assumo a scadenza xk hanno bisogno davvero a scadenza, cosa che posso capire, come stagionali o picchi di lavoro magari di 6 mesi, ormai ti assumo a scadenza xk costi meno, e soprattutto non sei un loro problema, appena gli cala il lavoro un minimo e tu sei in scadenza tanti saluti, se poi dopo 6 mesi hanno bisogno al massimo ti richiamano o prendono un altro. senza contare che gli stipendi italiani andrebbero alzati del 50% x fare le cose fatte bene, ma almeno un minimo del 30% cosi chi oggi prende 900-1'000€ andrebbe a prenderne almeno 1200-1300€

SURFACE DUO

devono fallire come non mai

Cavolate.
L'Italia spende di pensioni il 16% di PIL ed è una percentuale altissima.
La minima è solo una parte della spesa pensionistica italiana.

MiMo 2022: i numeri e le nostre interviste al pubblico | Video

Mercedes EQE 350+, ora facciamo sul serio e Tesla può iniziare a tremare | Video

Mazda CX-60: prova (su strada) di maturità per il SUV PHEV da 60 km elettrici | Video

Mercedes Classe C All-Terrain: ibrida-diesel da viaggio. Versatile, ma non SUV | Video