Milano, nuovi incentivi per auto e moto a basso impatto inquinante

14 Settembre 2021 40

Il Comune di Miano rilancia gli incentivi per auto e moto a basso impatto ambientale. L'amministrazione ha fatto sapere che nei prossimi giorni sarà pubblicato un bando all'interno del sito ufficiale del Comune con tutti i dettagli per accedervi. Il bando sarà dedicato solamente ai cittadini maggiorenni residenti a Milano. I fondo a disposizione per questa nuova tornata di incentivi è di 3 milioni di euro.

Una cifra non elevata che verosimilmente andrà bruciata in poco tempo. In ogni caso, se non andranno esauriti prima, i contributi saranno a disposizione delle famiglie fino al 31 dicembre 2021 e ovviamente saranno cumulabili con quelli nazionali. L'obiettivo della città è quello di aiutare i cittadini a rinnovare il parco auto e moto circolante in città.

Questi nuovi incentivi seguono quelli offerti nel 2020 grazie ai quali i cittadini hanno potuto rottamare 794 veicoli inquinanti e acquistare 1.791 nuovi mezzi a basso impatto ambientale (689 auto ibride, elettriche, bifuel, 230 scooter elettrici, 842 bici e 30 cargobici elettriche).

PRIMI DETTAGLI

Per il momento, i dettagli per le 4 ruote non sono molti. Il quadro completo si potrà avere quando uscirà il bando. Attualmente, sappiamo che il contributo riguarderà i privati che hanno acquistato nel 2021 o acquisteranno nuovi veicoli a basso impatto ambientale. Parliamo di mezzi ibridi (elettrico/benzina ed elettrico/diesel), elettrici, idrogeno e bifuel.

Per accedere ai contributi per l'acquisto di autoveicoli ibridi (elettrico/benzina ed elettrico/diesel), elettrici, idrogeno, bifuel, i privati dovranno provvedere alla radiazione per demolizione di un veicolo per il trasporto persone alimentato a benzina fino ad Euro 3 incluso oppure diesel fino ad Euro 6 incluso. Il contributo è ridotto del 20% per chi non rottamerà e sceglierà invece di provvedere alla contestuale radiazione per esportazione all'estero di un veicolo per il trasporto persone diesel Euro 5 e 6.

C'è, invece, qualche dettaglio in più per quanto riguarda l'incentivo dedicato alle 2 ruote. Per acquistare una moto o un ciclomotore elettrico è previsto un contributo pari al 60% del prezzo d'acquisto e fino ad un massimo di 3.000 euro. Anche in questo caso ci sono dei requisiti ben specifici da rispettare.

Incentivato anche l'acquisto di un motoveicolo o ciclomotore nuovo ad alimentazione elettrica con un contributo pari al 60% del costo totale e fino al massimo di 3mila euro purché vi sia la contestuale demolizione di un veicolo trasporto persone alimentato a benzina fino a Euro 3 o diesel fino a Euro 6 oppure se lo stesso veicolo viene destinato all'esportazione (solo diesel Euro 5 e 6), oppure la radiazione di un motoveicolo o ciclomotore con alimentazione a due tempi fino a Euro 3 incluso, benzina a quattro tempi fino a Euro 2 incluso. Contributo anche senza obbligo di radiazione di un vecchio veicolo, ma pari al 40% del costo totale e fino a un massimo di 1,8 mila euro per l'acquisto di un motoveicolo o ciclomotore nuovo.

Lo Smartphone 5G migliore rapporto qualità/prezzo? Redmi Note 9T, in offerta oggi da Phoneshock a 169 euro oppure da Unieuro a 229 euro.

40

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mercury

Sicuramente. Però da quello che mi risulta, A2A vende esclusivamente energia da fonti rinnovabili. Quindi dovrebbe in ogni caso essere difficile il rincaro dovuto al gas. Poi non so.

ACTARUS

Nessuno regala nulla...aspettati qualche regalino

Mercury

Io non vorrei dire, ma con A2A ho il prezzo bloccato per 2 anni. Poi non so se non sarà così.

Vae Victis

Ci sono anche le bio-benzine. Già oggi quando compri la benzina c'è dentro almeno un 5% di rinnovabile, in alcune benzine più costose si arriva anche al 10-15%.

Per la CO2 vale lo stesso discorso che vale per gli animali d'allevamento.
Le emissioni di CO2 dei bovini sono nulle perché se non ci fossero loro a mangiare l'erba, ci penserebbero i batteri, e la quantità di CO2 che finirebbe nell'aria sarebbe sempre la stessa. La stessa che ci finiva anche 5000 anni fa.
Ma vaglielo a spiegare a certuni...

GeneralZod

E i biodiesel. Ma immettono CO2 nell'atmosfera.

Vae Victis

Esistono anche le benzine rinnovabili.

R_mzz

Soluzione semplice: spingi per l'installazione di un'impianto fotovoltaico nel tuo condominio (se ricordo male e non vivi in un condominio hai un problema in meno).
Se potete sfruttare il bonus 110% è tutto gratis, altrimenti potete installare l'impianto con sconto in fattura del 50% + scambio sul posto.
L'investimento si ripaga in 4 anni (con la seconda opzione) e continua a produrre energia per diversi decenni.

A quel punto, come me, potrai ridere delle fluttuazioni dei prezzi dell'energia, in particolare in estate quando le immissioni superano i prelievi e pertanto conviene avere un PUN più alto (scambio sul posto e vendita eccedenza GSE)

R_mzz

Tenendo presente che i prezzi sono molto variabili e che quando il prezzo cala nessuno ci scrive un articolo, resta sempre molto più economica un elettrica.
Anche il prezzo dei carburanti è salito significativamente, di questo passo vedremo la benzina a €2.

Onestamente, per chi ha la possibilità, non ci sono ragioni sensate per non possedere un impianto fotovoltaico.
Io in questi mesi estivi in qui immetto più energia di quanta ne prelevo mi conviene avere un prezzo dell'energia più alto.
Grazie ai rimborsi del GSE, sfrutterò il credito accumulato per lo scambio sul posto dei mesi invernali (i conteggi sono annuali)

NEXUS

dai dai che la bolletta elettrica sale ahahhahaha poveri losers

Alex

Macchine sovraprezzate, pronto consegna pochissime magari full optional e attese di quasi 7m anno. Pena

Giampiero Guarnerio

giusta domanda: in realtà a ogni euro di spesa corrisponde un euro di tassa.
un euro di spesa in più porta un euro di tassa in più.
se ci si dimentica di questa relazione (come fanno sistematicamente molti governanti, a parte quelli nordici) si finisce di pensare che la spesa sia sempre buona (c'è sempre un buon motivo per dar soldi a qualcuno) e poi si scopre che la coperta è corta e si fa un buco...
per questa ragione, pur sostenendo l'elettrico, sono contrario agli incentivi. Di tutti i tipi - incluso il famoso 110%, che sono anche discriminanti (perchè io mi son pagato la facciata di tasca mia e adesso il mio vicino la fa gratis - cioè sempre a spese mie???) ma sono più per la semplificazione: ad esempio sul tema come mettere una presa elettrica in un box o in uno spazio condominiale comune.
questa sarebbe per me la chiave per la elettrificazione: l'80% delle ricariche avviene in casa o sotto casa, ed è un ginepraio burocratico capire come fare questa apparentemente semplice operazione: solo come funziona con i vigili del fuoco è poco chiaro!

Giampiero Guarnerio

aumenterà anche la benzina...

Ngamer

valido solo per comune o tutta la pr ???

ACTARUS
Andrea bortolin

Aumenta il costo dell'energia del 40%. che se guardi in bolletta è una voce che rappresenta in genere meno di un quarto del totale bolletta. L'aumento in bolletta in teoria sarà molto più basso.

Goro

Certo che è una cosa da partiti di testa!

Nyles

Ah certo, non saprei dirti se quei soldi sono stati ottenuti con una buona gestione o scaricando tutto sullo stato.
Purtroppo con la mia bassa competenza in materia posso solo leggere il numero finale sul bilancio :)

Surak 2.04

Non è così semplice la cosa, ed andrebbe analizzato da dove vengono le entrate e come si sono formate.
Come dicevo, qui a Firenze, magari dai appalti assurdi da 1 miliardo e lo fai pagare allo Stato, crei un certo lavoro e giro di quattrini, metti per 200 milioni, su cui tra tasse e permessi fai incasso locale di 50 milioni... al Comune segnano che ha incassato 50 milioni ma l'Italia ha buttato via 1 miliardo, e magari a Firenze hanno combinato problemi, quindi andrebbe visto soldo soldo come è stato prodotto

Giulk since 71' Reload

Mi è arrivata oggi, 200 euro e non dico altro, ci manca pure l’aumento del 40 percento, follia

Goro

Era prevedibile, maggior richiesta più il prezzo se ne parte.

Goro

Speriamo in una partenza rapida in pochi giorni!

Nyles

Su quello concordo, meno male che il mio benzina non ha ancora abbandonato questo mondo.

ACTARUS

Si ..intanto per ricaricare l'auto si pagherà di piu.

Roberto

Mi ricorda un cappio che si stringe lentamente

Nyles

Nel 2020 Milano ha chiuso con un avanzo di 548 milioni. Li avran presi di li.

Nyles

Io ho appena richiamato per capire se con gli incentivi risparmiavo qualcosa rispetto al preventivo precedente e mi è stato risposto di no. Sempre più evidente che l'incentivo se lo mangiano loro e non scontano assolutamente nulla.

Nyles

La bolletta elettrica è in aumento ovunque perchè hanno investito sulle rinnovabili che non forniscono sempre lo stesso quantitativo di energia e dato che sempre più paesi dismettono il nucleare per ambientalismo adesso bastano 10 giorni senza vento per mandare tutto a ramengo.

Ancora la quantità di veicoli elettrici circolanti sono irrilevanti per quanti pochi sono.

Surak 2.04

Sempre che il bilancio del Comune sia in attivo, altrimenti sono fondi nazionali.
Qui a Firenze, senza gli enormi versamenti nazionali oltre agli appalti per opere assurde quanto inutili per miliardi, che di fatto dopano l'economia locale e fa contenta una nota "azienda" calabrese, avrebbero già portato i libri in tribunale dagli anni '90.
Non conosco l'economia di Milano ma dubito esista un solo Comune in attivo in Italia

Fla

Non si può più vedere un incentivo agli ibridi.
Si parla di vetture che nel 99% del loro uso standard vanno sempre a benzina, che siano 12-24-48 volt.
Non c'è nessuna svolta, tantomeno ecologica, solo inutile demagogia.

Le full hybrid già rientrerebbero a fatica, perché se non usate in città, consumano ed inquinano più di un normale benzina pari cilindrata e soprattutto Diesel.
Plug-in idem, con l'aggravante che se non la carichi, lei non si ricarica. Sempre a benza.

Basta avvallare questo finto progresso per fregare il sistema EU.
Basta incentivi, basta esenzioni al bollo.
O per tutti gli €6D (temp e final) o per nessuno.

E i soldi spendeteli per rifare le strade! Maledetti!

Alex

ultimo preventivo: una opel corsa elettrica 36k con gli incentivi 24k. Chi non ha 24k da buttare ai tempi d'oggi

Roberto

Ovvio, gli incentivi magicamente vengono riassorbiti

Roberto

A furia di drogare il mercato tra 2 anni saremo ancora con il settore alla canna del gas

Roberto

Tasse ai Milanesi

GeneralZod

L'energia può venire anche da fonti rinnovabili. Un'auto elettrica può avere un contributo da un eventuale impianto solare domestico/condominiale. Una a benzina, no. Rispondere ad un problema con un altro problema non comporta la sua risoluzione, non credi?
In altre parole, qualunque sia la fonte dell'energia elettrica, un'auto a benzina continuerà ad immettere comunque la sua quantità di emissioni.

Alex

Sto cercando di cambiare la mia "petroliera" ormai da piu' di 2 mesi, ma i prezzi per le macchine son folli!!! Listini sovraprezzati di almeno 2/3k. Per non parlar poi di Audi o altre...li non esistono gli incentivi

RomanRex

dovrebbero dare incentivi per NON comprare moto elettriche ad oggi hanno autonomie ridicole, mentre le auto piu o meno sono usabili dal 90% della popolazione

STAFF

Da dove vengono questi soldi? Contributi nazionali?

Marco P.

No, ma non lo dire ai malat1 che credono che questi incentivi siano cosa buona e giusta per la transizione ecologica.

In fondo sono i soliti psicolabili che credono nell'aria pulita spendendo 50k di auto elettrica ecc.
Poi magari che la corrente si generi con combustibili fossili, sempre, a loro non frega.

oppure diesel fino ad Euro 6 incluso

Euro 6 - questi sono scemi.

Davide

1200 km elettrici, presente contro futuro: da Milano a Monaco | Il ritorno

eRaid, un racconto di 1.000 chilometri in viaggio con (quasi) tutte le auto elettriche

Dacia Spring: come va l'elettrica economica da 9.460 euro (con incentivi) | Video

Nuova Mazda CX-30 2021 eSkyactiv-X: quando 6 cv fanno la differenza | Video