Pedaggi autostradali: più l'auto inquina e più si pagherà

30 Dicembre 2020 12

Arrivano importanti novità per quanto riguarda i pedaggi autostradali. Negli ultimi giorni, la Commissione Europea ha approvato una norma che era stata presentata un paio di anni fa e che sostanzialmente stabilisce che chi inquina di più pagherà di più. A partire dal 2022, dunque, viaggiare in autostrada potrebbe costare di più in base al livello di inquinamento del veicolo. Saranno i Paesi membri in autonomia a decidere a quanto dovrà ammontare l'extra da pagare in base alle emissioni di CO2 delle autovetture.

Questa normativa era stata originariamente pensata per i mezzi pesanti come evoluzione del sistema Eurovignette con lo scopo di definire un quadro preciso per quanto riguarda i pedaggi e gli eventuali "bollini". Il progetto originale prevedeva che le nuove norme venissero poi estese anche alle autovetture nel corso degli anni ma la Commissione Europea ha deciso di accelerare i tempi. Entro il 2022, dunque, i Paesi membri dell'Unione Europea dovranno definire i parametri per applicare le nuove disposizioni europee.

Ci sarà, dunque, una certa libertà di azione con il solo obbligo di rispettare la scadenza del 2022. Comunque, la Commissione Europea ha previsto anche alcuni paletti per evitare la concorrenza sleale tra gli Stati. Per esempio, un abbonamento annuale per un veicolo che rientra nella classe più inquinante non dovrà costare più di 1.899 euro. Lo stesso abbonamento ma per un'auto a basse emissioni dovrà costare al massimo 855 euro.

Sono previste ovviamente delle agevolazioni per le auto meno inquinanti con sconti che possono arrivare sino al 75%. Per le auto elettriche i vantaggi potrebbero essere ancora maggiori. Appare evidente che queste nuove disposizioni siano un modo per la Commissione Europea di spingere le persone ad acquistare un veicolo di nuova generazione a basse emissioni inquinanti. Del resto, l'Unione Europea vorrebbe puntare ad avere 30 milioni di auto elettriche sulle strade entro il 2030.

Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE, in offerta oggi da Phone Click a 405 euro oppure da Amazon a 449 euro.

12

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Roberto

Se vogliono tassare in base alvconsumo sono d'accordo. Mettono qualche centesimo di accisa in più e via...togliendo tutti quei costi fissi che tanti comunque se vogliono evadono...tassato il carburante invece se vuoi andare in giro devi per forza pagare

Fabrizio

Concordo, sono solo manovre di facciata per farsi belli politicamente e sembrare ecologisti.
Avessero davvero a cuore il problema si partirebbe dalle cause reali, diminuendo in generale gli spostamenti e incentivando la mobilità multimodale (assurdo vedere le condizioni di certi treni, e anche che costi meno prendere un volo)

Vash 3rr0r

Se non vogliono strage di ciclisti della domenica e maggior inquinamento per le strade, posso anche ritardare l’aumento dell’obolo. Non siamo nella civilissima olanda o svezia. Se vogliono che sia più green possono anche regalarmela loro la macchina nuova ( una qualunque: a caval donato non si guarda in bocca) io con lo stipendio da fame che ho per le loro leggi del cavolo e per la ridicola tassazione che applicano, piuttosto che pensare di cambiare auto sto SPERANDO che non si guasti questa, altrimenti vado a piedi.

Vae Victis

Le accise sui carburanti ci sono già, ma ci sono quelle maledette utilitarie che consumano pochissimo quindi non danno gettito. Occorre un modo per tassare tutte queste Panda che pagano poche accise.

mister x

come lo valuti chi inquina di più? Ci sarà quello che fa 30 km/l ma getta tutto dal finestrino, quello che gli perde l'olio, quello che potrebbe consumare poco ma va a tavoletta. Ma dico, è tanto difficile togliere sto c...o di bollo, sti pedaggi assurdi e mettere accise sui carburanti? Se voglio andare in giro con un catorcio che fa 4 al litro pagherò proporzionalmente più degli altri.

mister x

ti voglio vedere se devi fare un viaggio di 500 km

mister x

erda

luca bandini

siamo alla follia pura, l'EU sulla mobilità individuale (ma non solo...) sta facendo solo disastri e tutto a carico dei cittadini per favorire realmente i profitti dietro una ip0crita facciata green.
poi in italia già si paga il bollo che è proporzionale alla classe di inquinamento della vettura quindi perchè uno dovrebbe pagare ancora?... ah già così o vende l'auto e va a piedi oppure compra le loro idolatrate auto elettriche che per produrle dipendiamo totalmente da altri stati sia per materie (cosa che solo in parte avviene per il petrolio) che per know how!

Giuseppe NA

Pezzi di m

Vae Victis

Ladri parassiti.

Alex

Io preferisco inquinare in città. Vuoi mettere? Ci son piu' pedoni

Vash 3rr0r

Vorrà dire che si percorreranno più strade panoramiche. Così anzichè inquinare nelle strade lontano da tutto, andrò a lasciare un po' di veleno per le villette sulle coste mediterranee..

Auto elettriche e app di ricarica colonnine pubbliche: guida per principianti | Video

Hyundai Kona Electric 2021, arriva il restyling: tutte le novità | Video

Vado a fare il pieno di idrogeno in Svizzera e (forse) torno | Video

Nuova Skoda Octavia 2020: stupisce sotto tanti aspetti | Prova Wagon 2.0 TDI