Kama-1, dalla Russia arriva una nuova citycar elettrica

15 Dicembre 2020 16

Anche la Russia sta guardando sempre con maggiore interesse alle auto elettriche. Arriva adesso la notizia che Kamaz, nota azienda russa che produce autocarri, ha sviluppato in collaborazione con il Great Saint Petersburg Polytechnic University (SPbPU) una citycar elettrica a 4 posti chiamata Kama-1. Un veicolo progettato ovviamente per muoversi agilmente nei sempre più caotici centri urbani ma che è in grado di offrire potenzialmente una guida quasi sportiva visti i dati sulle prestazioni comunicati.

SINO A 250 KM DI AUTONOMIA

Lo sviluppo di questo progetto è iniziato nel 2018 e attualmente l'auto si trova in una fase di pre-produzione. Nulla si sa, al momento, sul prezzo. Un dato non di poco conto visto che potrebbe fare la differenza sull'eventuale successo di questa piccola autovettura a batteria. Kama-1 misura 3,4 m lunghezza x 1,7 m larghezza x 1,6 m altezza. Le specifiche, come anticipato all'inizio, sono interessanti.

Il powertrain è composto da un motore elettrico in grado di erogare 80 kW, quanto basta per far raggiungere all'auto i 150 Km/h e farla accelerare da 0 a 100 Km/h in appena 6,7 secondi. La batteria dispone di una capacità da 33 kWh che permette all'autovettura di offrire un'autonomia sino a 250 Km. Di serie un caricatore AC che permette di effettuare il pieno di energia in 6 ore. Supportata la ricarica in corrente continua. (Qui spieghiamo la differenza tra kW e kWh)

Tra le altre caratteristiche della Kama-1 un'altezza da terra "importante" per poter affrontare al meglio le strade dissestate del Paese e luci a LED anteriori e posteriori. All'interno dell'abitacolo è presente un sistema infotainment con display da ben 9 pollici. Non mancheranno nemmeno sistemi ADAS avanzati visto che il produttore dichiara addirittura la guida semi-autonoma di Livello 3. L'auto è stata progettata anche per un eventuale utilizzo all'interno delle flotte di car sharing.


16

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nicola

Mercato euro asiatico inteso anche e soprattutto i partners orientali Cina India e paesi emergenti dove l Asia purtroppo per l occidente sarà il nuovo Risorgimento perché ormai il mercato euro americano è saturo di tutto .cmq le lada nuove si trovano in Ungheria Baltici ecc ecc

Vash 3rr0r

Ma questo tipo di veicolo ha più senso nel mercato interno che esterno, per via dei rapporti commerciali che la Russia possiede verso i paesi europei e viceversa che a causa dei dazi aumentano insensatamente il costo del bene oltre il suo valore. Questo veicolo lo vedrei benissimo anche nel traffico di città quali Roma o Milano, ma a meno di non costare davvero poco, qui in Europa resterà comunque più vantaggiosa una Renault Zoe ( che ha dimensioni e specifiche tecniche simili a questa) mentre da loro una Zoe costerà decisamente troppo.

Nicola

La risposta mia è semplicemente che sono orgoglioso in qualsiasi forma di presenti che l industria automobilistica Russa torni sul mercato euro asiatico come le vecchie glorie del passato sovietico, non critico come gli interni possono farli meglio ecc ecc .lei pecca di saccenza e supponenza in modo smisurato

Vash 3rr0r

Queste sono le affermazioni di chi ha zero argomenti. Le loro scelte di design sono chiaramente frutto di un progetto che deve coniugare l'ambito di ricerca universitario da cui sono scaturite, ai costi di progettazione che teoricamente dovranno affrontare per mantenersi su una fascia di prezzo concorrenziale. Va da sè quindi che è più facile lavorare su poche forme e linee squadrate. lavorare molti movimenti su una carrozzeria costa e richiede macchinari particolari che inevitabilmente alzano i costi. il risultato? un'auto di sostanza ma con poco appeal. E in questo contesto ho appezzato la forma esterna, al netto dei compromessi, Non ho apprezzato gli interni che nel razionalizzare per risparmiare hanno portato a delle scelte poco pratiche.

Queste sono le risposte che saprebbe dare uno che ne capisce. Ma prova a dare una risposta tu sapiente di un commentatore.

Gianni contiello

Molto carina

Nicola

Progettale tu le auto sapiente di design

Alex

Niente male

DonatoMonty81

Mi ricorda la Multipla

Mirko

I sedili sono ribaltabili?

BerlusconiFica

kama-donna

Euforia

Esatto.

Euforia

Nel prezzo è inclusa un po' della virilità Putiniana?

Vash 3rr0r

Il design in sè non è male. ha alcuni spunti interessanti, magari nell' insieme sembra più una microcar e si poteva armonizzare meglio. Scelte discutibili invece solo il display all' interno del volante, sugli interni potrebbero fare molto di più. Il comparto tecnico sulla carta non sembra avere nulla di eccezionale, un "classico" schema elettrico come tante auto già in vendita. La vedo bene come Car sharing. Sarei curioso del livello di automazione dichiarato al terzo, ma potrebbe essere solo una markettata alla "autopilot" di tesla.

Davide

Auto perfetta per la steppa: nessuno la vede e non ti prendono in giro per un catorcio del genere

AleT

c'è un piccolo errore di battitura nell'articolo che però ha reso la lettura più divertente :)

alberto redolfi

"strade dissestate del paese"....le principali sono tenute bene, appensa scendi dalla principale in città, ci sono strade che farebbero sembrare le italiane dissestate, delle superstrade tedesche appena spianate

Incentivi auto 2021: tutto quello che c'è da sapere | Video

Auto elettriche e app di ricarica colonnine pubbliche: guida per principianti | Video

Hyundai Kona Electric 2021, arriva il restyling: tutte le novità | Video

Vado a fare il pieno di idrogeno in Svizzera e (forse) torno | Video