California: obbligo di camion ad emissioni zero

30 Giugno 2020 186

La California ha deciso di fare sul serio nella sua lotta contro le emissioni inquinanti dei mezzi pesanti. Con l'approvazione del regolamento "Advanced Clean Truck" sono stati decisi una serie di obiettivi molto ambiziosi che dovrebbero, alla fine, rendere più sostenibili i trasporti dal punto di vista ambientale. Si partirà già dal 2024. Da questa data sarà imposto ai produttori di iniziare a vendere mezzi pesanti ad emissioni zero (elettrici o a idrogeno) con quote crescenti ogni anno.

L'obiettivo è arrivare al 2045 quando ogni veicolo commerciale venduto nello Stato della California dovrà essere ad emissioni zero. I grandi mezzi alimentati a gasolio saranno, quindi, messi progressivamente al bando. Questa scelta porterà evidenti benefici soprattutto ad alcune aree particolarmente industrializzate dove intere comunità vivono in ambienti molto inquinati. Del resto, i camion rappresentano la più grande fonte di inquinamento atmosferico proveniente dai veicoli.

Tale regolamento permetterà anche di ridurre le morti causate dalle emissioni nocive immesse nell'aria. Per i costruttori e per chi gestisce le flotte dei camion è pure un chiaro segnale che è arrivato il momento di investire in mezzi ad emissioni zero. Chi certamente sarà molto contenuto della decisione della California è Elon Musk che, come tutti sanno, sta per portare al debutto su strada il suo Tesla Semi, un camion elettrico che ben si adatta alla rivoluzione che intende imporre questo Stato Americano.

Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Mobzilla a 685 euro oppure da Unieuro a 754 euro.

186

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Alex Li

......olio combustibile.
....era meglio se era gasolio.

Soleluna

Ti sbagli. Solo le ditte fallimentari fanno i ritorni a vuoto.

lurdz

Vedi la realtà sbagliata. In ogni caso quelli della logistica arrivano in ufficio all'alba e se ne escono dopo il tramonto, rimanendo spesso reperibili, pertanto li perdono se con la testa non ci stanno più di tanto. Ti auguro una buona pianificazione dei percorsi.

Soleluna

Tu cerca su Google. Io vedo la realtà.

lurdz

Non sono qua per convincerti, se sei in un sito di informatica, vuol dire sai cercare le informazioni con Google. Fai una ricerchina sul motore di ricerca e vedrai le statistiche.

Complottoooooo

Soleluna

Non penso proprio.

Tony Musone

Carissima, i dati su cui si basa la posizione di Greenpeace sono della EEA, l'Agenzia europea dell'ambiente: https://www.eea.europa.eu/highlights/air-pollution-goes-down-as.

Dati confermati anche da ISPRA https://www.isprambiente.gov.it/files2020/area-stampa/comunicati-stampa/comunicatoNO2PianuraPadana.pdf.

Senza contare che le polveri sottili hanno anche origine secondaria

Paul'S

le scelte green e "alternative" della California (giuste o sbagliate che siano) risalgono all'inizio degli anni '90

Paul'S

riscaldamento a legna a Milano e area urbana non esiste (sarebbe anche vietata dalla regione fuori dalle comunità montane) ... purtroppo è rimasto il gasolio in alcuni edifici sopratutto pubblici e/o statali

Oliver Benoit

Amico mio se mi pubblichi un articolo di Greenpeace mi dispiace dirtelo ma lo considero un poco di parte, tu che dici? E infatti leggendolo si evince che parla di tutto e di niente, mentre l'Assessore Cattaneo riporta numeri oggettivi: a fronte di un calo del 70% della mobilità si è registrata una riduzione delle emissioni degli inquinanti dal 14% (Pm10) al 40% (Nox). Questo vuol dire che, come tutti ormai sappiamo ma molti fanno finta di non vedere, è che i principali responsabili dell'inquinamento sono altri, quali il riscaldamento a biomasse e le emissioni provenienti dagli spandimenti in agricoltura. Il giorno che inizieremo a vietare di bruciare legna sarà un gran giorno, altro che le macchine Tesla!

Tony Musone

Sei riuscito ad andare oltre al titolo, e se lo hai fatto, hai compreso ciò che hai letto?
https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/04/08/inquinamento-e-lockdown-il-calo-del-traffico-impatta-sulla-qualita-dellaria-chi-lo-nega-fa-disinformazione/5763568/

lurdz

Leggi l'articolo, poi mi dirai dove hai sbagliato. Suggerimento: cerca la definizione di autotrazione.

lurdz

Esatto, per questo non sai come si lavora in Italia (a parte alla CDC, quello lo sanno tutti). Basta dai un occhiata ai dati statistici per trovare che il 40% dei mezzi girano vuoti..

Tony Musone

"Il periodo di lockdown ha avuto effetti considerevoli sugli spostamenti dei cittadini: di conseguenza il livello di emissioni e di inquinamento dovuti al settore trasporti hanno segnato, nei mesi di marzo e aprile 2020, una battuta d’arresto a Roma, Milano, Torino e Napoli, le quattro città analizzate in questa parte dello studio. A registrare un calo netto è stato sopratutto il biossido di azoto (NO2).

Il crollo principale di NO2 è avvenuto a Roma, dove le concentrazioni medie sono inferiori alle annualità precedenti (2016-2019) rispettivamente del –59% per il mese di Marzo e del -71% per il mese di Aprile.

A Torino invece il calo è del – 43% per il mese di Marzo e -51% per il mese di Aprile, a Milano si è avuta una riduzione del -29% e -43% rispetto alla media dello stesso periodo 2016-2019, mentre Napoli registra rispettivamente una riduzione del -33% e -57%."
http://www.muoversincitta.it/mobilitaria-2020-il-lockdown-ha-ridotto-traffico-e-inquinamento-dellaria-adesso-la-sfida-e-tornare-a-muoverci-senza-inquinare-e-congestionare-le-citta/

Stefano

Una leggera diminuzione è meglio di nessuna diminuzione. Il motore elettrico ha un'efficienza che rende ridicolo quello termico. Il fatto di evitare le emissioni di particolato e IPA e di spostare le altre è già "tanta roba". La quota "rinnovabile" aumenta e aumenterà.

Soleluna

Si. Vedi tu hai lavorato per una dittarella che faceva rientri a vuoto. Io in una delle più grandi d'Europa dove i rientri a vuoto praticamente non ci sono mai.

italba

Tutto inquina, bisogna vedere quanto. Smetti di usare la cucina a gas, da oggi in poi solo cucina elettrica alimentata da generatore a manovella

italba

https://www.sicurauto.it/news/attualita-e-curiosita/consumo-carburanti-in-italia-nel-2019-benzina-batte-diesel/?refresh_ce-cp

italba

Dammi 84 numeri per l'enalotto, per quanto sono attendibili le tue previsioni mi gioco i sei che rimangono e sicuramente vinco

italba

Niente sostituirà mai i carri a cavalli, fattene una ragione. Sono sicuro che tuo bisnonno ha detto qualcosa del genere...

Chris
SuperDuo

80 mila km un camionista li fa in pochi mesi e un tagliando sta ben sopra i 1000 euro, scusa se è poco.

lurdz

Macchè fallimento, ho lavorato in una ditta con 200 mezzi proprietari, i ricarichi non ci sono sempre, anzi, spesso ti tocca tornare indietro perchè ti costa di meno fare la strada per prendere un carico nelle tue zone, che aspettare un ricarico dove sta il mezzo, soprattutto al sud. Cerca un po' le statistiche, il 40% dei camion viaggiono vuoti su strada.

Alex Li

A dire il vero la California è uno dei primi stati che ha promulgato leggi sulle emissioni.
Già da qualche anno i mezzi su ruote omologabili in California avrebbero dovuto essere solo elettrici .....ma era troppo presto!!!

lurdz

Sulla sponda idraulica potresti avere ragione, in effetti io gestivo dei mezzi frigo che, per funzionare, avevano il rimorchio costantemente alimentato. In ogni caso fidati che il carico / scarico si fa proprio durante la pausa. Ordini che davo ai miei autisti da istruzioni dei superiori: si arriva la mattina al carico, si sposta il camion SENZA inserire la tessera, si carica (circa 45m con muletto con pedana), poi si inserisce la tessera e si parte. Così sono già 1 ora in più di lavoro (anche se il mezzo ha solo il rimorchio frigo che va).
Poi si cerca di arrivare nei punti di scarico in concomitanza della pausa, si sfrutta la pausa per scaricare (metti 15 minuti), aspetti gli altri 15 minuti grattandoti e poi parti. Centri di carico lontano, tessera sempre tolta, quindi spesso capitava che riuscivano a fare la pausa da 3 ore (regola delle 9 + 3).

Vae Victis

Nel 2097 ritornano obbligatori i camion a gasolio.

zdnko

ovviamente mi riferivo a quelli NON a emissione zero vendibili fino al 2045

Vae Victis

Oppure per onde elettromagnetiche.

Soleluna

Sono normali motori che vanno a metano invece che benzina. I diesel sono tutt'altra cosa. Cmq è solo una mossa per mettere fuori gioco i costruttori europei.

Account Anniversario

Vabbè, allora gli autobus che uso io giornalmente sono ciclo otto e non dei cursor modifocati...

Alex Li

California.......
Lo stato americano che più di tutti spinge verso l'elettrico.....da anni.....tanti che Tesla non esisteva ancora.

The_Th

un motore diesel, quindi inquinano anche da ferme.

Dark!tetto

Naaa, da qui a 3 anni i produttori principali avranno le loro lineup complete, inoltre anche l'idrogeno prende piede

Arch Stanton

Come ci ha insegnato il lockdown, i mezzi di trasporto hanno un impatto praticamente nullo sull'inquinamento.

Alessio Ferri

Però stai contando che le rinnovabili non recuperino la loro quota originaria dopo che è diminuita in percentuale per i nuovi consumi.

Non è molto probabile come ragionamento.

Alessio Ferri

Non si contraddice da solo, in realtà. Se la situazione rimanesse uguale avresti solo una leggera diminuzione di inquinamento dovuto alla migliore efficienza dell'elettrico.
Questo perchè ipotizzando che il consumo sia 100 e di questi solo 50 sono prodotti dalle rinnovabili; aumentando il consumo della rete elettrica a 120 per le auto elettriche, la quota di rinnovabile totale diminuisce (producevi 50 e continui a produrre 50, ma ora il tetto è 120).
Il problema del suo ragionamento è che vale soltanto se la quota di rinnovabile non recupera dopo l'aumento del consumo.

Soleluna

È così in tutto il mondo. Fattene una ragione.

FabriFi

Un motore elettrico è teoricamente quasi infinito. Il problema sono le batterie che potrebbero essere noleggiate e quindi cambiate spesso

italba

In Italia si consuma più benzina (solo auto) che gasolio (camion, autobus e ancora tantissime auto), vedi un po' te...

italba

Oggesú! Tutto è relativo, una nave inquina sicuramente meno di svariate migliaia di camion!

italba

Ed io cosa ho scritto? Secondo te "gruppo elettrogeno" che vuol dire?

italba

In un sistema ben organizzato i camion dovrebbero fare giusto le ultime decine di km, se adesso c'è chi preferisce far fare tutto il viaggio a bordo del camion il sistema è sbagliato

Andhaka

Beh, anche un burrone senza fondo è tutto in discesa... dipende sampre da che discesa si fa. ;)

Cheers

Soleluna

Mi dispiace deluderti. Sono a ciclo otto. Gli Scania ad esempio.

Fabrizio

Non lo metto in dubbio, ma quando cammini a fianco ad una fila di auto in coda al semaforo penso che la nave non sia il tuo primo pensiero, ma magari i catorci anni '80 che ancora girano e inquinano in faccia alla gente

Fabrizio

Certo, in città andrebbe limitato l'uso di qualsiasi veicolo e spinta la transizione su veicoli meno inquinanti, è assurdo veder girare certi furgoni diesel pre-euro a fianco a marciapiedi, piste ciclabili, parchi giochi, etc
Se per ora l'elettrico non è per tutti, si potrebbe cominciare con Euro 6 e altri accorgimenti (magari lo start & stop obbligatorio?)

Account Anniversario

I metano di cui tu parli sono unità a gasolio riconvertite e/o pesantemente modificate. Il ciclo resta quello diesel.

Stefano

Non sarebbe la prima volta che uno Stato (o una regione) fa leggi per favorire un'azienda importante che ha sede in quel luogo.
Io credo che sia poco etico e anticoncorrenziale, tutto qua.
Voi invece tacciate tutti di complottismo soltanto perchè non avete altre argomentazioni ;)

Soleluna

Chi? Le ditte che falliscono fanno i rientri a vuoto.

MyMi: la recensione del cuscinetto anti abbandono che protegge i bambini | Video

Come lavare l'auto a casa per farla rinascere | Guida e Video

Tempo di ricarica auto elettrica: a casa e alle colonnine AC/DC | Video

Fiat 500e elettrica 2020: caratteristiche, prezzi e i preordini | Video