Guida autonoma: uno studio americano mette in dubbio la sua sicurezza

08 Giugno 2020 67

Quando si parla di guida autonoma, spesso si pensa di come questa tecnologia permetterà di rendere più sicuri i viaggi delle auto visto che l'intelligenza artificiale consentirà di poter gestire al meglio tutte le criticità sulle strade. Del resto, la maggior parte degli incidenti avviene a causa di un "errore umano". L'idea generale, dunque, è che quando i computer prenderanno il controllo dei veicoli, gli incidenti stradali saranno solamente un lontano ricordo. (Qui la guida sui livelli della guida autonoma)

C'è, però, chi la pensa molto diversamente. Secondo un recente studio dell'Institute Insurance for Highway Safety (IIHS), questo scenario non è realistico. Le auto a guida autonoma, infatti, avrebbero ancora problemi ad evitare i due terzi degli incidenti. Una presa di posizione che in America ha generato moltissime polemiche, soprattutto da parte di molte aziende del settore che stanno investendo tante risorse in queste piattaforme tecnologiche.


Secondo il rapporto, comunque, è probabile che le auto a guida autonoma possano individuare meglio delle persone i pericoli, ma questo potrebbe non essere sufficiente per impedire la maggior parte degli incidenti. Per arrivare a questa valutazione, IIHS ha preso in considerazione i verbali di 5.000 incidenti per capire dove l'intelligenza artificiale avrebbe potuto evitare l'errore commesso dall'uomo.

L'analisi condotta ha permesso di verificare che:

  • nel 24% dei casi c'è stato un problema di natura percettiva, cioè causato dalla distrazione o dal mancato riconoscimento di un pericolo
  • nel 17% c'è stato un errore di giudizio del guidatore sul comportamento di un altro veicolo
  • nel 39% dei casi il problema era dovuto ad una guida troppo veloce in base alle condizioni delle strade
  • il 23% degli incidenti era dovuto agli errori di controllo dell'auto
  • Il 10% degli incidenti era legato ad incapacità di guida momentanea dovuta all'utilizzo di droghe e di alcool

Secondo la ricerca, solo nel 34% dei casi gli incidenti avrebbero potuto essere evitati dalle piattaforme di guida autonoma, ma solamente grazie alle dotazioni tecniche delle auto (radar, sensori, intelligenza artificiale ed altro). Nello specifico si tratterebbe di quelli causati dalla distrazione e dall'incapacità momentanea (alcool e droga). Per poter evitare gli altri due terzi degli incidenti, le auto dovrebbero essere programmate per guidare in maniera differente dalle persone, per dare priorità alla sicurezza piuttosto che, per esempio, alla velocità.

Come detto, la ricerca ha fatto molto discutere in America. Gli addetti ai lavori hanno bocciato questo rapporto affermando che la sicurezza offerta da queste piattaforme è ben superiore. Tuttavia, c'è un dato da tenere conto e cioè che la corsa alla guida autonoma si è molto raffreddata negli ultimi tempi a causa di una serie di problematiche di difficile risoluzione.

Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2, in offerta oggi da ASUS eShop a 699 euro oppure da Unieuro a 899 euro.

67

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Grewal

Vero, così come i cavalli non forano e non hanno nessuno dei problemi di un'auto...
A parte gli scherzi, il mondo non é nero o bianco, è più complesso di quello che sembri

Federico Ferrara

Esatto, analisi perfetta.

Federico Ferrara

L'indagine secondo me è un po' fallace in partenza, il campione preso in esame è intrinsecamente disomogeneo, in virtù del fatto che, attualmente, poche auto che vanno in giro (anche in America) sono provviste di ADAS. Per altro, tra quelle che ce l'hanno, c'è chi ha sistemi più efficienti e chi meno...Lascia un po' il tempo che trova quel valore %. Sicuramente gli ADAS, ad oggi, anche nel caso di sistemi molto avanzati, non offrono una sicurezza del 100%, ma neanche del 99, anche perché sono di supporto al conducente e non sostitutivi; però, per molti incidenti comuni (come il classico tamponamento cittadino) sono piuttosto affidabili!

ErCipolla

Ricordo la vicenda, ma mi era sfuggito che andavano pure oltre il limite... criminali

Vae Victis

La guida autonoma gli incidenti li aumenta.

Il 99% degli incidenti provocati dalla guida autonoma, un conducente umano li avrebbe evitati.

MarioR.

La panda sul cruscotto segna i 200...

Dea1993

sto dicendo che i problemi ci possono sempre essere, anche un orologio impermabile puo' capitare che abbia infiltrazioni d'acqua, oltretutto qua a differenza dell'impermeabilita' di un orologio, lo vedi immediatamente che c'e' qualcosa che non va... sei ad alta velocita' c'e' un camion fermo in mezzo alla strada, ti avvicini sempre piu' e l'auto non fa niente, non ti viene il sospetto che devi intervenire? poi ripetpo possiamo discutere quanto vuoi che il sistema abbia fallito, ma tu intanto intervieni... e se lui dice che aveva visto l'ostacolo e' ancora piu' id1ota... oppure semplicemente stava facendo i cavoli suoi con la scusa della guida "autonoma", ma non vuole dirlo perche' senno' si becca la multa e pure la detrazione di qualche punto dalla patente

Andhaka

Infatti il problema non sono le auto autonome, ma la presenza di guidatori "standard" nel mezzo. Eliminati quelli la guida autonoma assume tutta un'altra connotazione.

Cheers

Paolo Giulio

Ma sul fatto che il pilota abbia avuto (MI CITO) "un cervello da criceto" è palese...

MA, come spiegato, non me la sento di addosargli tutte le responsabilità.
Soprattutto quando spendi 6.000 e passa euro (o omologhi in Yuan) per comprare una SPECIFICA feature che prevede ESATTAMENTE uno scenario come quello che si è verificato (oggetto in corsia, identificazione dello stesso, cambio di corsia o frenata PER TEMPO) ...

Il fail del sistema è PALESE e -ripeto- non è il primo.

ORA: o c'è un "problema" di settaggio o questa "feature" non merita i soldi che costa se poi c'è sempre la possibilità che non funzioni...

Se compro un orologio, ho la PRESUNZIONE di pretendere che segni sempre l'ora. Che poi possa aggiustarlo quando si rompe o regolarlo quando perde minuti, va bene... ma non posso spendere TOT per un qualcosa (l'orologio) e poi sentirmi dire "beh, se non funzia guarda l'ora indicata sul cellulare che tanto è sempre la stessa cosa"...

Diciamo che vedo spesso un po' TROPPA INDULGENZA nei confronti di questi sistemi nei quali Tesla è INDUBBIAMENTE pioniera, ma che -a mio avviso- non sono ancora "pronti" nemmeno per essere proposti come optional (parlo di questa SPECIFICA feature di "scansamento" di ostacoli e proseguimento della corsa; gli adas che leggono i segnali, regolano la velocità, tengono la corsia con le mani sempre sul volante, mi vanno invece benissimo perchè IN QUEI CASI è palese la necessità di intervento del guidatore "attivo").

zdnko

Vabbè, l'articolo mica l'avevo scritto io. :D

Dea1993

e' giusto che pretendi che funziona.. non sto discutendo questo... dico solo che non ci vuole molto a capire che non funziona e se non intervieni poi e' un problema tuo... tu intanto pensa a fare il tuo e compensare il bug... poi ti lamentarai con tesla, ma intanto fai il tuo dovere e frena

Paolo Giulio

Non mi pare di aver detto questo...

Te la faccio più TERRA TERRA perchè vedo che controbatti con assurde tue convinzioni che esulano il più normale concetto di ACQUISTO di un SERIVIZIO e/o di un BENE.

Se tu compri un'auto che è omologata per andare a 200 km/h, tu PRETENDI e TI ASPETTI che faccia i 200... anche se i limiti sono al massimo i 130 autostradali e magari passi la vita in città a 50 all'ora.

Se mai avessi modo di verificare (in pista o a Nardò) che l'auto NON fa i 200 all'ora la colpa è tua che "non sai guidare" o del costruttore che ti ha venduto una "feature" non veritiera? (la seconda che hai detto, cit. Quelo) ...

Qui è LO STESSO.

Se parliamo della semplice frenata automatica, DEVE e PRETENDO funzioni...
Se parliamo dello SPECIFICO autopilot di Tesla che viene venduto con la funzione "vedo l'ostacolo, mi sposto di corsia, LO EVITO e poi riprendo la corsa", mi aspetto E PRETENDO che funzioni.

Se non funziona, qualcosa non quadra... che poi il guidatore avesse avuto modo di agevolare un intervento ESTREMO, ok, può essere sicuramente... ma allora non vendiamo cose che "non esistono" (o meglio: se hanno "problemi", visto che non è la prima volta, si vendano "meglio" e con i giusti correttivi)

Dea1993

non si discute su questo... l'auto ha sicuramente avuto un problema (che sia hardware o software poi e' da vedere), ma che il conducente nota l'ostacolo e non fa niente e' da rimbecill1ti dai.
il conducente e' il principale rensponsabile, l'auto ha le sue colpe, ma molte meno di quelle del conducente

Dea1993

nessuna critica... solo per parlare... pero' c'e' da dire che inchiodare ai 50 la macchina non diventa incontrollabile... inchiodare a velocita' alte invece corri il rischio che l'auto inizia a perdere stabilita' e invece di andare dritta ti parte storta (a quel punto e' molto piu' pericoloso visto che se prendi urti su un lato sei molto meno protetto)

Dea1993

ripeto... tu compri una macchina con sistemi di guida assistita... non esiste che il conducente vede il pericolo e dice "mmm chissa' se mi spiaccico o se frena? rimaniamo a vedere", la guida non e' autonoma e' semi-autonoma quindi rimane un'assistenza non un sostituto del conducente.
se per te e' normale dire che il conducente puo' grattarsi i cog*ioni perche' tanto l'auto dovrebbe frenare da sola, allora c'e' poco da discutere

zdnko

certo, ma che non si renda conto che c'è un camion steso su tre corsie...

almeno un beep per svegliare il (non)conducente!

Paolo Giulio

A quelle velocità, non so... per esperienza di mia suocera, in extraurbano a velocità intorno ai 50, ha INDUBBIAMENTE inchiodato (massima forza applicata e minimo spazio percorso) per evitare una bici che aveva deciso di attraversare la carreggiata...

A NASO, per quelle velocità, reputo più "sicuro" un intervento "controllato" dalla AI che dall'"emotività umana"...

Se poi ci lavori e mi dici che non arrivano alla fermata completa in quelle situazioni, perdona, ma mi resta il dubbio. (dubbio che spero non verificare MAI :D :D :D )

Tra l'altro, l'autopilot Tesla, nello specifico della situazione illustrata, avrebbe dovuto E rallentare E schivare l'ostacolo muovendosi nella corsia più interna e proseguendo poi la sua corsa.

Anche solo per questa feature che è "TIPICA" delle Tesla è lecito che l'acquirente si aspetti CHE FUNZIONI e non certo che l'auto tiri dritta...

Come detto, il guidatore avrebbe potuto fare qualcosa per diminuire l'impatto, ma non trovo nemmeno "scorretto" aver atteso (ALMENO UN PO') che l'auto intervenisse... qui non era sullo schermo di un cellulare; ha SEMPLICEMENTE atteso che l'optional da 6000 pippi per il quale aveva pagato, FUNZIONASSE...

:D

Code_is_Law

Sì sono presenti ma hanno la funzionalità di rallentare la macchina non di fermarla. Non vedrai mai una macchina a guida assistita fermarsi a quelle velocità. Io lavoro con un team che progetta macchine autonome da corsa e ti posso garantire che una frenata brusca a quelle velocità è deleteria per il controllo della macchina. Sarebbe da vedere un sacco di variabili per garantire una frenata sicura . Al momento i sistemi che vengono venduti non hanno così tanta autonomia decisionale

LuPo

Intanto però rispetteranno le regole. E non è cosa da poco.

Paolo Giulio

La frenata automatica mi pare sia presente su BMW e VW (Passat & co) anche oltre i 200... dovrei controllare, ma non c'ho voglia. Fate voi. ;-)

Paolo Giulio

Sì, ok.. hai capito tutto e hai ragione tu...

Vendono una FEATURE che costa (la frenata automatica; e ti ho pure catechizzato sulle sue ragioni) e tu insisti a dire che un guidatore COMUNQUE dovrebbe "fare da sé" perchè "è meglio"... EH, VABBè!

Allora perchè montare tali "optional" ??? perchè scassarsi i maroni a pensare a TUTTI gli ADAS se poi il concetto è sempre quello di "sorveglianza" ???

Mi può star bene per questi anni di "transizione", ma IL CASO SPECIFICO è SENZA NESSUN DUBBIO UN FAIL DEL SISTEMA DI FRENATA AUTOMATICA (e c'entra ZERO con il più noto "autopilot"di Tesla; la frenata automatica è qualcosa che trovi (GIUSTAMENTE) anche sulle più recenti CITTADINE!)

PUNTO.

Tutte le considerazioni su cosa e quando il pilota avrebbe potuto fare PASSANO IN SECONDO PIANO perchè, se compri un'auto con un determinato e specifico optional, ti aspetti che FUNZIONI e lo faccia meglio di QUALSIASI TUO INTERVENTO... se la AC non funzia, non è che poi ti "adegui" e apri il finestrino "che tanto è uguale e lo controllo io"...

Se non ce la fai a capirlo, chiudiamola qui.

Code_is_Law

Nessun sistema di sicurezza fa una fermata di emergenza a 110 km/h. Ci sono dei limiti sulle velocità a cui può farlo. Nella situazione di sopra la macchina doveva spostarsi e rallentare. Però non avendo visto l'ostacolo non lo ha fatto. Rimane la responsabilità del conducente. A me è già capitato due volte di vedere proprietari tesla in autostrada con autopilot inserito e loro che guardavano il telefono

Dea1993

il problema principale non e' il guidatore? ma che vuol dire? sto tizio ha pure detto che si e' accorto... e bene non ti rendi conto che ti stai avviciandno sempre piu' e l'auto non sta rallentando? quanto devi essere cogl1one per dire... ehh ma tanto questa dovrebbe frenare, e quindi non fai niente.
dai su... lui ha piu' colpe dell'auto stessa.
allora togliamo l'airbag frontale, tanto abbiamo le cinture che fanno si che non arriviamo all'airbag.
oppure in retromarcia fammi vedere quanto e' lucido il pomello del cambio, tanto abbiamo i sensori che guardano per noi.
l'auto avra' la sua colpa, ma a maggior ragione se lui dice di aver visto l'ostacolo e' semplicemente un cogl*one a non essere intervenuto.
non so te... ma io onestamente a 110km/h se vedo un camion fermo in mezzo alla strada, non sto guidando io e chi guida non rallenta, mi inizio un po a preoccupare.. lui li aveva pure la possibilita' di intervenire... sara' meglio frenare e poi andare dalla tesla a dire "ehii l'auto non mi stava frenando, controllatela" piuttosto che spiaccicarti contro il camion e poi andare a piagnuccolare dicendo che l'auto non ha frenato, no?
magari non era neanche un problema software ma problemi hardware coi sensori... che ne so

Frederik

Finchè l'intera rete stradale non sarà uniformata standardizzata tutto automatica ecc per me è impensabile, troppo pericoloso è evidente

Paolo Giulio

Sì, ok... ma la frenata d'emergenza non è MAI partita... l'auto è entrata DRITTA a 110 km/h nel rimorchio ribaltato... QUESTO è il "problema"... e lo sarebbe anche con una Passat VW (auto a caso) con la frenata automatica che (vado a memoria) funziona anche sopra i 200 orari.... se "vede" l'ostacolo, TI PIANTA I FRENI.

Qui non è successo (con la Tesla) ed è QUESTO il "problema"... la "convinzione" del pilota che sarebbe intervenuta -appunto- l'auto è dovuta solo al fatto che tale feature è prevista. Lui sarebbe anche potuto intervenire, ma CONCETTUALMENTE non ha tutti i torti ad aspettarsi un intervento dell'AI (o del modulo "frenata emergenza") ...

Come riportato, nella sua stessa testimonianza ha detto CHIARAMENTE di aver visto l'ostacolo e che si aspettava l'intervento dell'auto in autonomia... e non è scorretto il suo pensiero ove tu sai che l'AI dell'auto avrà SEMPRE una forza frenante MASSIMA e COSTANTE (cosa SCIENTIFICAMENTE dimostrata non essere uguale per l'uomo; da qui le basi per la "frenata d'emergenza automatica" come feature) ...

Ciò non toglie che, visto il video, qualcosa avrebbe potuto fare; anche semplicemente provare a ridurre la velocità di impatto era già "qualcosa"... almeno nessuno c'è rimasto nel botto e va bene così... ma è PALESE che il PROBLEMA PRINCIPALE di quell'incidente non è il guidatore, ma i sistemi di assistenza che hanno "cileccato" clamorosamente (e -ripeto- non è nemmeno la prima volta).

Dea1993

che l'auto non abbia rilevato l'ostacolo non ci piove, non ho detto questo... dico solo che non e' colpa dell'auto se il guidatore e' un cogl*one, visto che appunto te la vendono come guida autonomia di livello 2, dove appunto non puoi distrarti e devi essere sempro pronto ad intervenire

Paolo Giulio

LoL... guarda che oggi anche una segmento B e anche qualche "cittadina" ha la frenata automatica qualora "veda" un ostacolo in carreggiata (poi, a seconda del valore dell'auto, ce ne sono che funzionano solo fino a certe velocità; ma, solitamente, nelle corrispondenti auto di segmento della Tesla 3, funzionano serenamente ai 110 km/h dell'incidente in questione)...
Non occorre -appunto- avere una Tesla per tale fantascientifica feature, tutt'altro! ... e generalmente funziona anche benino (PER GLI ALTRI) ...

Che poi tu mi dica che il guidatore, come ha pure testimoniato, avesse visto l'ostacolo, ma che (MOLTO) scioccamente abbia atteso (invano) l'intervento dei sistemi ausiliari dimostrando l'intelligenza di un criceto, hai il mio pieno appoggio... ma ciò non toglie che "QUALCOSINA" non ha proprio funzionato benissimo nel rilevamento di ostacoli... e non è nemmeno la prima volta che capita.

Paolo Giulio

Una delle cose che spesso si dimentica e che invece questa indagine mette in rilievo è che il concetto di guida autonoma diventa un discorso di INDUBBIA sicurezza qualora TUTTE le autovetture fossero dotate di tale feature.
Fintanto che le auto saranno "un po' old-style" e "un po' (meno, numericamente) new-style" ogni discorso sulla effettiva valenza di questi ausilii resta fine a sé stessa.

Chiaro che in molte situazioni potrà cmq tornare utile, ma (per fare un parallelo) già oggi la frenata automatica d'emergenza (diffusa, ma non certo sulle auto più vecchie) può essere causa di importanti problemi; io, distratto, posso essere "inchiodato" dall'auto che rileva un pedone o ostacolo improvviso, ma se quello dietro di me non rispetta le distanze di sicurezza o anche è semplicemente a sua volta distratto, mi "centrerà" in pieno con possibili danni non indifferenti... e chi dietro di lui, a ruota. Se tutti si avesse la frenata automatica, ovviamente il discorso sarebbe diverso e più "sicuro".
Ridendo e scherzando, è capitato esattamente così a mia suocera (avanti con le battute :D ).

Con l'AI, il concetto è lo stesso: IN LINEA TEORICA ha indubbi vantaggi diffusi e per tutti... ma, fintanto che la sua diffusione sarà "limitata", resterà qualcosa di utilie in molte occasioni, ma non certo "determinante". Se uno è su un'auto "con AI" è tranquillo per sé, ma non ha "controllo" su un'auto "old" che, guidata da un ubriaco ad esempio, magari lo centra senza possibilità di evitare l'impatto.

L'optimum teorico è un parco auto TUTTO dotato delle stesse tecnologie (al netto degli sviluppi AMPI che ci sono ancora nel settore); allora sarà un modo "perfetto" con effettivi benefici per tutti. Ma credo che siamo sia lontani da una tecnologia accettabile e ancor più lontani da una sua diffusione capillare (se non obbligatoria per legge come l'introduzione dell'ABS per le auto nuove... anche se -come spiegato- la necessità di "ricambio" sarebbe più "stringente" per non render vano l'AI stessa).

My 2 Cents

zzzz

No, visto che il suv volvo della Huber che l'anno scorso in Arizona ha accoppato l'anziana che attraversava la strada (fuori dalle strisce) oltre a non averla vista con strada libera e larghissima andava alla velocità limite+5 miglia orarie (velocità oltre il limite ma rientrante nella tolleranza per non commettere illeciti). Ne sono rimasto sbalordito. Se c'è un limite mi aspetto sia pedissequamente rispettato dalla guida autonoma.

Tambua

Mi fa piacere che hai capito il mio tono scherzoso, ma non condivido la precisazione sui meridionali (anche se suffragata da molti casi), mi sembrava detta in tono dispregiativo verso tutti i meridionali, comunque peace and love.
Per il resto credo entro tot anni (10, 20 o 50) guidare una macchina sarà considerata preistoria, come oggi pensiamo a quelli che per spostarsi usavano le carrozze e i cavalli.

Dea1993

il punto e' che l'autopilot non ha colpe... e' un livello di autopilot che non permette distrazioni, sostanzialemnte e' inutile perche' devi sempre stare pronto a reagire.
quindi l'autopilot non ha colpe, la responsabilita' e' sempre del conducente, fino a quando non ci saranno auto realmente autonome in cui il "conducente" puo' anche stare nei sedili dietro con la tipa xD solo in quel caso allora potremo dare la colpa all'auto, ma se il pilota automatico in realta' e' semi-automatico e pretende che il conducente stia sempre attento e pronto a reagire e' tutto un altro discorso

Account Anniversario

Hai capito benissimo cosa intendo. Se non lo hai capito non è un problema mio

Account Anniversario

Riposi un po' in macchina come ho fatto io, PRIMA di partire. Spesso basta mezz'oretta di sonno

Tambua

Scusami forse ho capito male io, ma le macchine con l’aria condizionata non le vendono solo al meridione. Ti saresti dovuto lamentare con la tua scuola guida o motorizzazione perché ti hanno fatto sudare per prendere la licenza... o eri semplicemente teso ed hai sudato tanto?

Chirurgo Plastico

Però molta gente (me compreso) lavorano a turni, anche di notte, e dopo 11 ore di turno notturno senza dormire è possibile che quando ti metti alla guida per tornare a casa (magari devi fare 30km) capiti un colpo di sonno.

Mefistofele

Certo perché se arrivi in auto a 50kmh all'incrocio e non dai la precedenza mentre dall'altro lato contemporaneamente un altro mezzo passa, sempre ai canonici 50kmh, l'adas ti fa evitare l'impatto, vero? Ti do un altro dato, i radar vedono a 100°. Quanto (e se) la tua crassa ignoranza ti consentirà di risolvere il quesito magari ti renderai conto di quanto sei presuntuoso

Account Anniversario

Io non sono Superman infallibile, ho fatto anch'io le mie cappelle, come tutti punto ma arrivare al punto di addormentarsi o distrarsi alla guida così bisogna essere proprio imbecilli

B!G Ph4Rm4

Ah si si, ci vorranno parecchi anni, ma ormai la strada è spianata.
Speriamo arrivi il prima possibile perchè di sentire di gente che muore per colpa di feccia umana non ho più voglia

Fabrizio

Ok, tu sei superman infallibile abbiamo capito.
Ma purtroppo non sono tutti come te e uno anche se prende tutte le precauzioni del caso può sbagliare anche solo una volta nella vita, e situazioni come tamponamenti etc. sono all'ordine del giorno e potrebbero essere facilmente evitate, pur lasciando il 100% della guida all'utente e non alla macchina.
Per il colpo di sonno alcuni sistemi sono stati dimostrati invece funzionanti, ancora meglio quelli che combinando il lane keeping con la telecamera interna che rileva l'affaticamento e manda segnali (acustici + vibrazioni) prima che il colpo di sonno avvenga davvero

Fabrizio

Certo quello rimane l'obiettivo di lungo termine.
Ma lavoricchiando nel settore la vedo ancora molto molto lunga, sia per motivi tecnici che sociali/regolamentativi, soprattutto quando esci dai contesti autostradali o comunque controllati e ben segnalati.
Ma si può andare per gradi, l'highway pilot non è così lontano

B!G Ph4Rm4

Concordo è la strada migliore.
Da una parte attenui tutta una serie di comportamenti sbagliati da parte delle persone, dall'altra rinnovi il parco macchine.

Anche se la via migliore è una diffusione di massa e OBBLIGATORIA della guida autonomia di livello 4-5.
Io guido parecchio, ma sinceramente una delle cose migliori che una società può fare è levare il volante dalle mani delle persone.

Mefistofele

Non mi va di mettermi a discutere di m/s, gittata impulso dei radar, probabilità di collinsione, dinamica dei corpi in movimento, traiettorie, ovvero dati matematicamente dimostrati. Sicuramente ribatteresti che gli alieni stanno per conquistare la terra con raggi fotonici

Account Anniversario
Account Anniversario

A me il colpo di sonno non viene per un semplice motivo: se sono stanco dormo PRIMA di partire. Ho anche le patenti superiori, ho imparato a dormire meglio e dovunque, prima di fare un viaggio.
Se ti viene sonno, gli adas non ti svegliano... se hai il colpo di sonno ti sveglia solo il botto.

Fabrizio

Appunto, con la guida ASSISTITA (e non autonoma, ancora lontanissima), sei e rimarrai tu a guidare, sempre.
Ma nel caso sfigato che una volta nella vita ti viene un colpo di sonno gli adas ti svegliano e ti tengono in carreggiata invece che farti schiatare e lasciarci la pelle, ti farebbe così schifo sopravvivere?

Fabrizio

Assurdo!
La cosa buona è che a breve gli ADAS entreranno nella valutazione EuroNcap, spingendo ad una massiccia adozione.
E il bonus di cui si vociferava qualche giorno fa' potrebbe aiutare a dare una svecchiata alle auto in circolazione in Italia, anche (e soprattutto) nella fascia bassa

zdnko

Tesla: grave incidente contro un camion a Taiwan, sarà colpa dell’Autopilot?

www. youtube. com/watch?v=WEVZQPF6r-w

Account Anniversario
B!G Ph4Rm4

Esattamente.
Stavo cercando lo studio che avevo letto poco tempo fa: negli USA si stima che ogni anno i danni economici provocati dagli incidenti stradali corrispondano ad almeno 1000 miliardi (si esatto: MILLE MILIARDI) di dollari.
Ahivoglia a dare incentivi con 1000 miliardi

Fabrizio

E' questo il punto: la vera guida autonoma (Liv.4/5) è ancora lontanissima, e nel mentre si perdono migliaia di vite umane tutti i giorni che potrebbero essere salvate dalla presenza di sistemi ADAS da poche centinaia di euro.
Nel presente, no parliamo di guida autonoma ma assistita, e diffondiamola al più presto a tutto il parco circolante.

Nuova Skoda Octavia 2020: stupisce sotto tanti aspetti | Prova Wagon 2.0 TDI

MyMi: la recensione del cuscinetto anti abbandono che protegge i bambini | Video

Come lavare l'auto a casa per farla rinascere | Guida e Video

Tempo di ricarica auto elettrica: a casa e alle colonnine AC/DC | Video