L'Alfa Romeo Tonale sbarca negli USA, ma cambia nome: ecco la Dodge Hornet

17 Agosto 2022 250

Si chiama Dodge Hornet, e non è un modello inedito, come vi avevamo anticipato. Al di là del rapporto di parentela stretto tra Dodge e Alfa Romeo per il gruppo "genitore" Stellantis, a suggerire che Tonale e Hornet sono gemelli separati alla nascita è l'estetica: i designer sono intervenuti principalmente sul frontale, dove sono state modificate le prese d'aria agli estremi del paraurti, la calandra e la firma luminosa dei fari a LED, mentre al posteriore e nella vetratura laterale di margine ce n'era meno, dunque la parentela è piuttosto evidente.


Al netto delle personalizzazioni estetiche, come i cerchi, i riporti colorati in abitacolo (che di fatto è il medesimo della Tonale) o le strisce che si possono applicare su tetto, cofano e posteriore a seconda delle richieste del cliente per dare alla Hornet un'aria sportiva più marcata, le differenze più importanti tra il SUV italiano e il gemello proposto in America stanno sotto il cofano, e sono chiaramente rapportate ai differenti approcci tra il pubblico europeo e quello oltreoceano.

DUE MOTORIZZAZIONI, NIENTE DIESEL O IBRIDI LEGGERI

Nel cambio d'identità, l'Alfa Romeo Tonale diventa Dodge Hornet perdendo le motorizzazioni a gasolio e mild hybrid, intuitivamente poco "americane". La proposta d'accesso è rappresentata dalla Dodge Hornet GT, mentre al vertice c'è la ibrida plug in Hornet R/T:

  • Dodge Hornet GT possiede un quattro cilindri turbo a benzina da 2 litri, 268 cavalli e 400 newtonmetro di coppia, e una trasmissione automatica a nove rapporti. Il classico zero cento viene coperto in 6,5 secondi, 225 km/h la velocità massima e la base di partenza è fissata a 30mila dollari (Tonale parte da poco più di 35mila euro in Italia, ma al prezzo USA vanno aggiunte le tasse);
  • Dodge Hornet R/T sotto il cofano ha un quattro cilindri turbo a benzina da 1,3 litri, che insieme al motore elettrico posteriore da 122 cavalli offre al conducente 288 cavalli e 519 newtonmetro di coppia. I 100 km/h da fermi vengono raggiunti in 6,1 secondi, si arriva al massimo a 205 km/h mentre in modalità a zero emissioni si possono percorrere 56 km al massimo (la batteria è da 15,5 kWh, le occorrono due ore e mezza con una Tipo 2 per una ricarica piena).

Il cambio della Hornet R/T è un automatico a sei rapporti che permette la cosiddetta funzione PowerShot: 25 CV extra (compresi nei 288 pubblicizzati) per 15 secondi al massimo. Non mancano i freni Brembo e una taratura specifica dello sterzo. Non è stato comunicato il prezzo della versione R/T, ma i concessionari Dodge del Nord America hanno già iniziato a raccogliere gli ordini in vista della consegna dei primi esemplari programmata per il 2023.


250

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Alex Li

Molte volte dimentichiamo che le auto che vengono importate vengono ordinate da chi le vende e vendute in pronta consegna.
Possono essere piene di optional e con forte probabilità il prezzo di listino è solo un riferimento.
La tassazione è diversa, il modo di vendere è diverso, il modo di acquisto è diverso..
Il prezzo finale è un dettaglio.

Canvas

Hai ragione, ma hanno anche le spese di trasporto dall'Italia fino agli USA da recuperare con il prezzo.

Alex Li

Era tutto diverso negli anni 60.
So benissimo come funzionavano le cose e posso dirti che se volevano una soluzione poteva esserci....e non era di certo regalare Lancia.

Windows 11 is a pile of crap.

Forse non ti è chiaro che l'industria automobilistica e l'indotto a Torino negli anni '60 non erano quelli di adesso.

Alex Li

Oltre alla ruggine di bBeta prima ci fu la GAMMA che sbiellava a ruote sterzate e...ruggine passante

Alex Li

Quelli che ti chiami subfornitori fornivano dei particolari di componenti più grandi che Fiat e Lancia assemblavano per loro conto.
Quindi era un ostacolo sormontabile.

Adri949

Che poi oggi tutti puntano a spingere il proprio marchio lato brand in modo da giustificare prezzi base sempre più alti e renderli la normalità

Windows 11 is a pile of crap.

Negli anni '60 non erano grandi aziende e non avevano tanti clienti.

Alex Li

Io direi che chi lavora per un solo cliente campa di CIG o fallisce.
Infatti quelli di cui parli fallirono quando per il gruppo Fiat cominciò la crisi.
Oggi i fornitori sono grandi aziende e lavorano per più aziende. I sub fornitori sono altamente qualificati e non lavorano per FIAT ma per i componentisti.
Per quanto riguarda Lancia vuoi affermare che lavoravano pagando di più visto che le macchine le consegnavano?

Alex Li

Infatti per rinforzare la percezione ....hanno separato la divisione industriale dalla divisione auto.

Adri949

Beh, se campi sostanzialmente su quella percezione dei tuoi clienti...

Windows 11 is a pile of crap.

Marchionne aveva comunque ragione. Lancia oltre che in Italia era un marchio che vendeva praticamente solo in Francia/Belgio e UK. In Francia e Belgio godeva di abbastanza buona fama, infatti anche le Autobianchi là venivano vendute come Lancia, cosa che qui accadde solo in seguito alla soppressione del marchio.
Dalla Gran Bretagna, invece, dovettero fuggire a gambe levate dopo lo scandalo delle Beta (già epoca Fiat) che marcivano dalla ruggine, tanto che ancora oggi qualcuno in UK se sente nominare tale marchio lo associa a roba tipo Lada e Moskvich...
Lancia era un marchio molto particolare, a livello alto-artigianale, basti ricordare l'Appia del 1955 con carrozzeria tutta in alluminio e le portiere contrapposte senza piantone centrale, solo per dirne una (Mio padre ce l'aveva, me la ricordo ancora oggi, era finita benissimo rispetto alle concorrenti). Non aveva la forza economica di Fiat, che la fece volutamente fallire ricattando i fornitori per liberarsi di un concorrente domestico.

Alex Li

Opinione personale o no la tua è una previsione.
Io la vedo in altro modo.
Hai imparato a guidare su una Giulia...io il primo volante strinto tra le mani seduto sulla ginocchia di uno zio in una strada senza traffico quello di una GTaM dopodiché presa la patente ho guidato di tutto per lavoro e Fiat, Lancia e Alfa Romeo per diletto.
Della tua previsione ne parliamo...facciamo il 2030.

Windows 11 is a pile of crap.

Ma sì, c'è tempo, forse tra altri vent'anni esisterà ancora qualcuno che si ricorderà dell'Alfa Romeo. Quando le generazioni che le hanno usate, me compreso che ho imparato a guidare su una Giulia Super 1600, saranno tutte abbondantemente in età da pensione o scomparse :-)
Secondo me, e a scanso di equivoci non è una previsione ma solo un'opinione personale, tra meno di vent'anni non esisteranno più ne Alfa ne Lancia ne Fiat. Forse quest'ultima ha speranza come marchio low cost tipo Dacia, ma non ci giurerei.

Windows 11 is a pile of crap.

I prezzi vengono decisi in base al mercato. In Europa è tutto caro come il fuoco rispetto agli USA. Gli americani non tirerebbero mai fuori certe cifre per auto come quella, quindi se vogliono venderla devono stare più bassi. Anche le auto giapponesi e coreane negli USA costano molto meno che da noi. Per recuperare i mancati guadagni del NordAmerica, alzano i listini qui, dove hanno abituato tutti da generazioni a pagare qualsiasi cosa il doppio o il triplo.

Carlito

aspe' non sono 10k di optional ma "sovrapprezzo" concessionario in più i vari optional che però possono essere anche servizi.
Bisogna aggiungere anche il costo Destination Charges
Poi che i prezzi per i motori poi disponibili sono comunque troppo diversi è vero però vedi la Compass.
Base con il 2.4l costa 28380$ che qui con iva costerebbe 34600€

Alex Li

Non so quale lavoro tu faccia ma .... pensare al rilancio di un solo marchio in un gruppo che venti anni fa' era sull'orlo del fallimento...mi fa' pensare ad una visione economico finanziaria marginale.
La rinascita di ALFA era cominciata negli anni 90 per essere buttata alle ortiche insieme a FGA.
Il nuovo tentativo è cominciato con il progetto Giorgio ma altre necessità hanno dirottato l'attenzione verso altri aspetti.
Le vendite sono state deboli ...quindi?
Aumentare la percezione qualitativa di marchi, lasciati soli per decenni, non è un risultato che si ottiene in sette anni ne servono di più...forse non basterà una nuova generazione del progetto Giorgio.

Windows 11 is a pile of crap.

No, andavano dai subfornitori (che erano gli stessi per entrambi, ovviamente) e li minacciavano: se lavoravano per Lancia, gli levavano le commesse Fiat, che erano logicamente più numerose.

Windows 11 is a pile of crap.

Non c'è bisogno di prevedere niente, basta vedere come hanno "rilanciato" il marchio in questi ultimi 20 anni.

Alex Li

....hai visto il render ufficiale della nuova Charger?
Direi che siamo lontani da un rebranding.
Dodge vivrà di modelli personali ( mid size e large) e rimarchiamenti, nei segmenti inferiori, per il Messico....in passato Mitsubishi e più recentemente Fiat e Chery..
come succede da almeno venti anni.

Alex Li

Spiegare meglio questa tua predizione da mago?

Alex Li

Vuoi forse dire che gli Agnelli si mettevano davanti ai concessionari a mandar via i clienti?
Fare ottimi prodotti è inutile quando non li sai vendere.

Windows 11 is a pile of crap.

Non ci sarà nessun rilancio Alfa Romeo, semplicemente perché è un marchio ormai nel dimenticatoio che alle nuove generazioni non dice niente.

Windows 11 is a pile of crap.

Riguardo al fallimento Lancia, fu pilotato e causato da Fiat, perché Lancia faceva auto decisamente migliori e aveva la possibilità di venderle allo stesso prezzo dei catorci degli Agnelli. Fonte: familiare stretto che in quell'epoca lavorava in Lancia e conosceva tutti i retroscena della vicenda.

Alex Li

La dinamica di costruzione di un prezzo è difficilmente comprensibile.
Tonale avrà prezzi diversi in tutti i mercati e quello più alto con tutta probabilità sarà quello italiano.
HORNET costa meno .... perché hanno deciso così.
Quando potremo paragonare le dotazioni capiremo meglio.

Sepp0

Ma entrambe la Dodge e la Tonale escono dallo STESSO stabilimento italiano, quindi non regge nemmeno la scusa dei costi produttivi diversi. O la Dodge è fatta di cartone, oppure se la è venduta a quel prezzo e comunque ci guadagnano sopra, significa che il ricarico che c’è da noi è semplicemente MOSTRUOSO.

E vale ovviamente per tutti costruttori, non è mai esistito un SUV 4x4 con 270 cavalli a 30 mila euro in Europa, di qualsiasi marca.

Sepp0

Ma se anche fossi obbligato a spendere 10k in più di optional, per 40k avresti comunque un’auto full optional con la trazione integrale e 270 cavalli. Qua con 40k compri la 160 base 4x2. Adesso iniziò a capire perché nei film americani si vede gente normalissima su auto che qui da noi manco i dirigenti d’azienda…

Posso almeno rosicare? È come se Apple in Europa vendesse un aPhone identico ad iPhone e al prezzo in cui in USA comprano il Mini qua da noi compri il Pro.

Carlito

Però non trascurare il fatto che in questo mercato i dealer non te la danno al msrp.
Dipenderà dalle richieste e da quante saranno disponibili ma ci possono mettere anche 10k$ in più+vari accessori obbligatori.

Mefistofele

E che c'entra? La traduzione dall'inglese di hornet è calabrone altrimenti si chiamava giant wasp

Alex Li

Casomai lo era di Marchionne visto che già nel 2018 si sapeva di un SUV compatto DODGE.
Con lui sicuramente ci troveremmo di fronte ad un operazione simile a quella da cui sono nate 500x e RENEGADE e non a questa cosa a metà.
Manley è colui che ha annullato la rinascita e buttato soldi pensando al suo portafoglio.
Vedi model year invece di restyling per Giulia e Stelvio, cancellazione di un vero restyling o nuovo modello per Giulietta.
Di sicuro ha fatto molto per lui vedi vendita immediata delle sue stock option alla morte di Marchionne e prima del suo pensionamento spedendolo negli USA a controllare le operazioni STELLANTIS.
Poltrona subito abbandonata per fare il CEO di una associazione di concessionari.

Alex Li

Tecnicamente Mercedes è un costruttore generalista visto che produce auto, mezzi commerciali e camion.
Altra cosa è la percezione del marchio.

Alex Li

Modelli Fiat....
Tipo e 500x sono oggetti di una riduzione di versioni....come anche Panda....non solo di motori.
FIAT in Europa, come gli altri marchi, diventerà solo e solamente elettrica quindi in poco tempo arriveranno nuovi modelli a sostituire l'attuale.
Per questo rimarranno solo le versioni più vendute che sono appunto quelle con i motori meno potenti.

Alex Li

Il 2.2 diesel da 136 CV ha una coppia di 400nm quindi la muoveva bene e costava il giusto...poco più di 30 mila €.....che abbia venduto poco poco importa.
Il 2.2 c'è...ancora per poco....con 160,190 e 210 CV quindi fare una versione con il 2.0 da 170 CV per fare un prezzo di entrata sarebbe solo stato...buttare soldi inutilmente.

cuccuruccu

Ancora... i nostri prezzi sono chiavi in mano, comprese tasse, i loro sono tasse escluse perchè cambiano da stato a stato.
Le loro tasse sono molto meno che da noi. circa il 6-8%. Mentre qui da noi l'iva è il 22%, immatircolazione, itp, ecc...
Sei vicino ai 40K. Per vendere un'auto chiavi in mano a 30K, devi partire da una macchina con un costo netto di 24.000 circa. E se la tonale che ha la meccanica relativamente economica di una piattaforma generalista molto usata nel gruppo su vari altri modelli costa 30k esentasse, mi spieghi come si fa a vendere una Giulia, sulla piattaforma meccanica dedicata che ha, che per via dei suoi costi elevati sta venendo spostata su Maserati, a 30K chiavi in mano?

FRENCY31

la nuova Dodge su base Alf Romeo Tonale col 2.0 benzina da 270 cavalli la vendono a 30 mila $ , che sono meno di 27 mila euro

FRENCY31

ma 136 cavalli sono troppo pochi
nessuno compra un'auto così grande e pesante con così pochi cavalli

Mefistofele

Forse non è chiaro non è una questione di entomologia. Letteralmente in America hornet vuol dire calabrone.

Alex Li

La facevano con il 2.2 da 136 cv.....e visto il successo è sparita.

Gian

Secondo me la personalizzazione è già meglio di come fatto in passato con freemont e tante altre dove non cambiava assolutamente nulla. Il fatto di vendere la Tonale negli Stati Uniti come muscle car poi mi sembra più appropriato. Se non avessero fatto questa probabilmente la Tonale avrebbe venduto pochissimo lo stesso negli USA.

Marco Sartori

infatti

Gabriele

Mi riferisco ai modelli fiat

Alex Li

Non mi sembra che abbiano eliminato il V6 o le 280 CV ALFA.
Piuttosto stanno togliendo le versioni non elettrificate

Gabriele

Ma anche i più potenti solo benzina hanno tolto.

Alex Li

Più che potenti stanno eliminando il diesel.

Alex Li

Prima dell'avvento dei mediocri Agnelli Elkann..
Ricordo una Lancia fallita nel 1969 regalata di fatto agli Agnelli dalla famiglia Pesenti.
Ricordo una Lancia raccogliere vendite e vittorie nei rally....sotto gli Agnelli.
Ricordo una ALFA ROMEO che negli anni ottanta perdeva tre milioni di lire per auto prodotta e regalata da Prodi agli Agnelli.
Ricordo una FIAT dove Cuccia ordinava agli Agnelli ( vedi la gestione Romiti)
Ricordo una FIAT arrivata al collasso dopo essere stata leader europeo .
Ricordo una FGA regalata a GM...dagli Agnelli.
Ricordo una FGA allo sbando con prodotti mediocri a causa di scelte cervellotiche.
Ricordo una FGA che non valeva niente.
Marchionne ha cresciuto i mediocri e giovani Agnelli Elkann, ha rivalutato FGA trasformata in FCA da zero a 23 miliardi nonostante tutte le critiche ricevute.
Il mediocre Elkann oggi guida EXOR e STELLANTIS ( con Tavares).
Mi trovi d'accordo
sulle poche modifiche...che sono soprattutto motori....
apportate al corpo vettura e soprattutto agli interni.
Sono arrivato alla conclusione che questo progetto TONALE/HORNET sia un tampone per le due marche e che quindi abbiano limitato i costi per arrivare al 2026/7 quando arriveranno le nuove compatte su base STELLANTIS.

Rozzo

In ottica USA è una “compatta”

Aristarco

Ma assolutamente no, poi credi cosa ti pare

pako8x

La strategia per la lenta morte di Alfa aggiunge un altro tassello. Siamo tornati prima alle strategie di Romiti, con parti prese da altri marchi scadenti del gruppo, ora addirittura un modello rimarchiato come nei modelli Fiat anni '80 brandizzati Seat (127, Panda). Pensare che prima dell'avvento dei mediocri Agnelli-Elkan, Alfa e Lancia erano di un altro pianeta rispetto BMW e Mercedes.
D'altronde i mediocri al potere non possono che creare mediocrità!

al3xb3rg

Nettamente migliore l'estetica della Dodge!

Alex Li

Il fatto che ti confronti spesso con lui non cambia le cose.
Hai criticato il suo gusto cercando di importi

Auto

Volkswagen Tiguan eHybrid, 2 settimane alla guida del SUV Plug-in

Auto

Auto elettrica fa rima con casa e indipendenza energetica | Un caffè con Silla

Auto

Honda HR-V eHEV: spaziosa, pratica ed efficiente | Recensione e Video

Auto

La nostra avventura con un van camperizzato (e che van!) | Video