Alfa Romeo Tonale, ecco il nuovo SUV: motori, caratteristiche e la rivoluzione NFT

08 Febbraio 2022 1124

Alfa Romeo Tonale è finalmente arrivata. La casa automobilistica ha tolto i veli sul suo nuovo SUV, un modello molto importante per la sua strategia di rilancio tanto che, come sappiamo, il debutto è stato posticipato di alcuni mesi per affinarlo ulteriormente. Nuova Tonale potrà essere ordinata dal mese di aprile solo nell'esclusiva versione di lancio "Edizione Speciale" che sarà disponibile dal 4 giugno 2022. Per il momento, i prezzi per il mercato italiano non sono stati comunicati. Aggiorneremo l'articolo non appena saranno resi disponibili. Il SUV sarà prodotto presso lo stabilimento di Pomigliano d'Arco.

DESIGN FEDELE ALLA CONCEPT CAR

I teaser delle ultime settimane avevano già fatto capire che il design della nuova Tonale non sarebbe stato troppo differente da quello della concept car che il marchio italiano aveva presentato durante il Salone di Ginevra del 2019. Le sue misure sono 4,53 m lunghezza x 1,84 m larghezza x 1,6 m altezza.

Frontalmente possiamo notare i gruppi ottici dotati di tre differenti archi a LED. I fari presentano dimensioni leggermente superiori rispetto a quelli della concept car. Sulla parte inferiore, si trovano le due principali prese d’aria laterali che, insieme allo scudetto, danno vita a quello che è conosciuto come il "Trilobo".

Al posteriore, come avevamo già avuto modo di notare in passato dai teaser e dalle foto spia, spicca la striscia luminosa che collega i fari. Striscia luminosa che è interrotta centralmente dal logo Alfa Romeo. La fiancata è contraddistinta da una lunga curva al di sotto della linea di cintura che i designer Alfa hanno chiamato "GT Line" che corre dal posteriore sino al proiettore anteriore definendo il corpo vettura. Nuova Tonale potrà contare su cerchi da 17, 18, 19 e 20 pollici.

Gli interni, invece, sono stati progettati in funzione del guidatore, con tutti i comandi facilmente raggiungibili. Come già avevamo avuto modo di vedere grazie ai teaser, la Tonale mette a disposizione un quadro strumenti digitale con uno schermo da ben 12,3 pollici. L'infotainment, posto centralmente sulla plancia, può contare su di un display touch da 10,25 pollici. Il SUV offre al conducente anche un volante compatto dalla forma sportiva, dotato delle palette del cambio in alluminio.

Nel tunnel centrale troviamo il nuovo selettore delle modalità di guida D.N.A. che permette di cambiare il "carattere" della Tonale. Il sistema è stato calibrato con specifiche funzioni per le versioni ibride. Con Tonale, la modalità “Dynamic” è progettata con una specifica calibrazione del pedale acceleratore, per garantire una frenata più efficace e una risposta del volante più diretta. La modalità “Natural” continua a mantenere la migliore ottimizzazione delle performance e la gestione del compromesso di utilizzo tra motore elettrico e motore termico è automatica. In questo modo, nell’utilizzo quotidiano, il risparmio energetico e i consumi non vanno a discapito delle prestazioni. La modalità “Advance Efficiency” è calibrata per ottenere la massima efficienza energetica nelle versione Hybrid mentre nella configurazione PHEV la modalità AE consente al modello di procedere in full electric.

A seconda dell'allestimento, è possibile avere rivestimenti in pelle e in Alcantara. All'interno dell'abitacolo si può avere anche l'impianto audio dotato di 14 altoparlanti firmato Harman Kardon. Il portellone posteriore è elettrico ed presente pure il pad per la ricarica wireless degli smartphone.

TECNOLOGIA

Abbiamo già visto che la nuova Tonale potrà contare su di un quadro strumenti da 12,3 pollici. Alfa Romeo evidenzia che potrà essere personalizzato attraverso tre layout: Evolved, Relax ed Heritage. L'infotainment, invece, è basato sul sistema operativo Android, e supporta gli aggiornamenti OTA (connettività 4G integrata). L'interfaccia è organizzata secondo la logica dei widget, ovvero componenti grafici studiati per interagire intuitivamente con tutte le funzionalità e personalizzabili con un semplice drag and drop. Gli utenti, dunque, potranno creare una propria home page in base alle necessità.

Con un semplice scroll orizzontale, si possono visualizzare le schermate di accesso relative all'Alfa D.N.A., alla radio, ai media, al telefono, al navigatore, al climatizzatore, ai servizi connessi e agli ADAS. Nuova Tonale è equipaggiata con "Alfa Connect Services". Si tratta di uno strumento che offre connettività di bordo avanzata e una serie di servizi utili per la sicurezza e il comfort.

Pensiamo, per esempio, a "My Navigation", che comprende le applicazioni per la ricerca della destinazione e dei Point of Interest (POI) a distanza e gli avvisi in tempo reale sulle condizioni traffico, meteo e autovelox. C'è anche il servizio "My Wi-Fi" che permette di condividere la connessione internet tra più dispositivi a bordo, fino a un massimo di 8. Ovviamente non manca nemmeno la possibilità di poter controllare da remoto lo stato della vettura ed alcune sue funzioni. C'è anche "My Theft Assistance", che avvisa il proprietario in caso di tentato furto.

L'infotainment dispone anche dell'integrazione con Alexa. Grazie al “Secure Delivery Service”, si può scegliere Tonale come luogo di consegna di pacchi in arrivo, sbloccando le porte e consentendo al corriere di depositarli all’interno della propria vettura in tutta sicurezza. Presenti pure i supporti ad Apple CarPlay ed ad Android Auto.

ANCHE NFT

Sulla nuova Alfa Romeo Tonale debutta la tecnologia NFT (Non-Fungible-Token). Il costruttore collegherà la vettura a un certificato digitale NFT.

La tecnologia si basa sul concetto di “blockchain card”, un registro digitale secretato e non modificabile sul quale vengono riportate le principali informazioni sulla singola vettura. Questa off-board feature distintiva, di immediato utilizzo e sostenibile, sottolinea il carattere innovativo di Alfa Romeo. In base alla selezione del cliente, l’NFT riporterà i dati sulla vita vettura, generando così una certificazione che potrà essere utilizzata come garanzia del buon mantenimento della vettura, supportandone di conseguenza il valore residuo.

La certificazione NFT sarà utile anche per il mercato dell'usato in quanto rappresenterà un'ulteriore fonte di credibilità sulla quale il venditore potrà contare.

MOTORIZZAZIONI

C'era molto curiosità di scoprire i motori che Alfa Romeo avrebbe scelto per il suo nuovo SUV. Nel corso del tempo si è parlato molto della versione Plug-in ma l'auto sarà proposta anche con altre unità. E partiamo proprio dalla versione più attesa, quella caratterizzata dal powertrain Plug-in.

Nuova Tonale potrà contare su di un Plug-in Hybrid Q4 da 275 CV (202 kW) composto da un motore endotermico turbo benzina da 1.3 litri MultiAir abbinato ad un'unità elettrica (90 kW) che fornisce trazione alle ruote posteriori. Il SUV, in questa versione, potrà quindi contare sulla trazione integrale. Molto buone le prestazioni visto che il marchio dichiara un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi.

La batteria che alimenta il motore elettrico presenta una capacità di 15,5 kWh e permette al SUV di disporre di un'autonomia in solo elettrico di 60 km nel ciclo combinato. Percorrenza che sale a 80 km nel ciclo cittadino. L'accumulatore può essere ricaricato solamente in corrente alternata ad una potenza massima di 7,4 kW. Il cambio è un automatico a 6 rapporti.


Abbiamo poi le versioni Hybrid basate su di un motore 4 cilindri turbo di 1.5 litri di cilindrata. Due i livelli di potenza offerti: 130 CV (96 kW) e 160 CV (118 kW). Unità abbinate alla nuova trasmissione automatica a doppia frizione a sette marce nella quale è integrato un motore elettrico “P2” 48V da 15 kW e 55 Nm, capace di trasmettere moto alle ruote anche quando il propulsore a combustione interna è spento. La trazione è solo anteriore.

Completa la gamma di motorizzazioni il nuovo diesel 1.6 litri da 130 CV (96 kW) e 320 Nm di coppia, in abbinamento al cambio automatico doppia frizione a 6 marce Alfa Romeo TCT e alla trazione anteriore.

Lo chassis della Tonale punta sulla distribuzione dei pesi ottimale tra anteriore e posteriore e monta sospensioni di tipo MacPherson all'anteriore dalla geometria ottimizzata per migliorare anche il feeling dello sterzo. I SUV dispone di un impianto frenante Brembo mentre per la trazione, come accennato in precedenza, abbiamo la possibilità di scegliere tra Tonale a trazione anteriore con differenziale a controllo elettronico (con torque vectoring) e la Q4 a trazione integrale.

Niente cambio manuale, dunque, e questa è stata una precisa scelta del nuovo CEO Imparato. Si tratta di una delle modifiche effettuate al progetto della vettura da quando è arrivato il nuovo manager.

ADAS

Alfa Romeo ha lavorato moltissimo anche sul fronte della sicurezza. Abbiamo il sistema “Autonomous Emergency Braking with Vulnerable Road Users” che avvisa il guidatore del pericolo e frena il veicolo fino a fermarlo per evitare o mitigare la collisione riconoscendo anche la presenza di un pedone o un ciclista e il “Drowsy Driver Detection” che controlla i movimenti del veicolo per rilevare l’eventuale stato di stanchezza del guidatore.

La dotazione include anche il “Rear Seat Reminder Alert”, in grado di rilevare la presenza di un oggetto che, attraverso la porta posteriore, è stato posizionato nel sedile passeggeri. A richiesta sono disponibili anche il “Blind Spot Detection” che monitora gli angoli ciechi posteriori segnalando eventuali veicoli in avvicinamento e il “Rear Cross Path Detection”, che individua i veicoli in avvicinamento laterale quando si procede in retromarcia e la “360° View Camera” che offre una visuale a 360 gradi del veicolo e di ciò che lo circonda.

Il nuovo SUV, inoltre, può disporre di un sistema di assistenza alla guida di Livello 2. Abbiamo il "Cruise Control adattivo", il "Lane Centering" per centrare l'auto all'interno della corsia e il "Traffic Jam Assist" che combina l'automazione di sterzo, acceleratore, freno (e cambio essendo tutti automatici). Presenti pure i sistemi "Traffic Sign Recognition" e "Intelligent Speed Control".

Nel dettaglio, il primo, utilizzando la telecamera di bordo, riconosce i segnali stradali riportandoli sul display e avvisa il conducente del limite di velocità corrente. Il secondo propone al conducente l'adeguamento della velocità a quella rilevata dal sistema: se il conducente accetta, il cruise control verrà automaticamente impostato in base ai nuovi limiti.

Infine, per facilitare il parcheggio, è presente il sistema “Semi Automatic Parking” che indica lo spazio disponibile al parcheggio ed effettua la manovra di entrata ed uscita della vettura.

SI PUÒ ACQUISTARE ONLINE

I prezzi ancora non si conoscono. Tuttavia, con Alfa Romeo Tonale, il marchio italiano apre ad un nuova esperienza di acquisto e post acquisto. Si parla della possibilità di acquistare l'auto sia nei concessionari, sia online. L'acquisto online è la grande novità, il processo permette le stesse opzioni dell'acquisto tramite i canali tradizionali, tagliando però i tempi e unificando l'offerta economica. La politica di prezzo sarà chiara e sarà la stessa per tutti i canali, così da offrire un prezzo unico ai clienti.

La garanzia, di 5 anni, permette poi di avere una sicurezza in più per il cliente, supportandolo più a lungo con la formula 2+3 (2 anni di garanzia standard e 3 di garanzia estesa) che viene inclusa di serie in tutti i contratti con finanziamento.

Per le versioni ibride plug-in, la garanzia sulla batteria è di 8 anni o 150.000 chilometri. Cambio di paradigma anche per l'assistenza e le riparazioni. Alfa Romeo Video Check è il processo in cui il tecnico realizza un video che spiega le lavorazioni necessarie e la stima dei costi, inviandolo poi al cliente che può beneficiare di un ulteriore grado di trasparenza.

Con la Tonale, Alfa Romeo introduce anche una nuova logica di gamma per semplificare la configurazione da parte del cliente. Nella gamma Tonale ci saranno solo due allestimenti: Super e TI. Queste varianti possono essere equipaggiate con due pacchetti: per la versione Super c'è il pacchetto Sprint e per la versione TI il pacchetto Veloce.


1124

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Alex Li

Alfiattari....
Già da questo posso dirti che....sei il cliente perfetto per i fotocopiatori.
È una Alfa Romeo... sicuramente.

AntoM
Sento parlare di vecchio perché il design è ricco di richiami estetici a modelli del passato storico.


Ah beh, sarà di sicuro per quello...

Tu hai già cominciato a criticare la qualità dei materiali, le dimensioni dei display, la qualità costruttiva e lo hai fatto su cosa due foto, due filmati.


Certo, senz'altro la plastica sarà pelle con l'aspetto di plastica, le giunture invece dal vivo si auto fondono. A colpo d'occhio che è l'interno di un buon concorrente... ma della Skoda.
Ci manca pure che dal vivo emergono dei difetti.

Per quanto visto finora TONALE è una automobile chiaramente riconoscibile come ALFA da tutte le angolazioni, è una automobile al passo con i tempi a livello di infotaitment, ADAS e meccanica.


Ma senz'altro! Si vede proprio che è una vera alfa purosangue...
E' davvero in linea con le auto storiche del marchio, da anni tutti gli alfiattari aspettavano questo veicolo.

AntoM

E' una roba risaputa anche dai bambini quella, ma cosa te ne fai del prestigio di ieri se è nel mercato di oggi che devi vendere, e con modelli che non c'entrano nulla con il tuo passato?
Non che gli anni 2000 e 2010 siano stati così utili per invertire la tendenza, o non ci hanno neanche provato o l'hanno fatto troppo timidamente. Come fa a imporsi sul mercato un marchio che prima fa di tutto, ma a trazione anteriore e inferiore della concorrenza, poi togli tutte le berline D+, spider e altro e rimangono solo la mito e la giulietta, poi niente più mito e giulietta, con la giulia che invecchia sempre di più. In tutto questo, un paio di sportive vendute a 4 gatti in croce e poi sparite. Ma che cosa speri di fare con un marchio così, ormai senza alcuna traccia di un'identità?

Antares

Perfettamente d’accordo.
Ma questo gli invasati fan del marchio non l’hanno ancora capito.

Alex Li

Continuate a confrontare questa con STELVIO.
Tutti i costruttori hanno architetture e piattaforma diverse tra segmento C e D perciò perché perdiamo tempo a discutere del niente.
Sento parlare di vecchio perché il design è ricco di richiami estetici a modelli del passato storico.
È un problema avere una storia per il marchio?
Tu hai già cominciato a criticare la qualità dei materiali, le dimensioni dei display, la qualità costruttiva e lo hai fatto su cosa due foto, due filmati.
Abbi pazienza ma prima di fare queste critiche bisogna toccare con mano, provare l'oggetto di discussione.
Per quanto visto finora TONALE è una automobile chiaramente riconoscibile come ALFA da tutte le angolazioni, è una automobile al passo con i tempi a livello di infotaitment, ADAS e meccanica.
Insomma loro stanno provando a migliorare una immagine rovinata da gestioni sciagurate negli anni passati...sono importanti come sciagura anche gli anni 70/80......e tutti a fare il processo alle intenzioni.
Ad oggi di questo modello di può dire solo MI PIACE o NON MI PIACE PERCHÉ....utilizzando argomenti solidi e non minchiate a prescindere.

Aristarco

Guarda che il marchio alfa romeo ha più storia e prestigio di qualsiasi in possesso di vag...il problema sono gli anni 80 e 90 che ne hanno affossato la reputazione

Aristarco

Diesel

AntoM

Come ho scritto sotto, se hanno messo le lucine colorate solo lì, facevano più bella figura a non mettere nulla. Trovo meno peggio un'immagine di auto "vecchia" di una da morti di fame.
Poi magari fosse solo quello il problema

AntoM

E quindi? E' come se improvvisamente caviro cominciasse a vendere con marchio tavernello vini da 100 euro in su. Come mai nessuno li compra? Eppure secondo la critica crucca sono ottimi prodotti.

ondaflex

Scusa, disel, benzina, GPL,..

mister x

La Giulietta non l'ho mai guidata, ma come per tutti gli usati, conta come l'ha tenuta chi ce l'aveva prima!

Ben

La vedo bene in grigio, quello presentato nella versione Speciale è spettacolare!

Ma chi se ne frega di che problemi soffriva o soffre la TT non l'ho mai avuta ne mai pensato di comprarla, io ho un MB, ma è innegabile che fu un design di successo... sei andato fuori tema completamente, commentate così a caxx0

Aristarco

1.6 120cv?

ondaflex

Che motorizzazione?

Giuseppe Capozzi

parlami di ibrid o plug in su una GLA o GLB dai....

ondaflex

Com'è la Giulietta per un usato?

Giuseppe Capozzi

willye pussa via RAUSS!!!!!!

ondaflex

Sempre uguali

Giuseppe Capozzi

la TT? ha già quella con problemi aereodinamici ove gli fu aggiunto in seguito un alettoncino posticcio poi ..

Giuseppe Capozzi

..un po' il cax lo han rotto ......

Giuseppe Capozzi

ma non vedinche e' il troll d'internet? willye...

Maicol.Mar

Il discorso ha un senso. Aspetto solo di vedere almeno i prezzi prima di dare una opinione perchè ora ci si basa su voci.
La questione pianale rientra IMHO nel tentativo di contenimento di prezzi spostando una parte di quanto si poteva maggiormente investire in doti tecniche in orpelli vari oramai necessari per vendere.

Andando un po' OT:
sono daccordo su quello che dici di Mazda, internamente ha materiali assolutamente paragonabili anche ad una GLA (pre restyling dopo non ho toccato con mano) ed è pure rifinita meglio (opinione personale) e la differenza di prezzo è davvero tanta, andando in Mercedes (quando valutavo anche acquisto Mazda) per una KM 0 volevano 41.000k (x la 200d, la Megane preferivo lasciargliela XD) no sconti, no ritiro usato e la macchina in questione non aveva neppure i sensori di parcheggio... Per me ce l'hanno ancora là :-))
Io ho preso allestimento Exceed 1.8 Gasolio a fine 2020 e portata via a 25.700 dando dentro una ix20 della mia compagna di 10 anni (valutata attorno ai 6k). "Purtroppo" (per me) sulla questione cambio hai ragione,. dico purtropoo perchè io ho l'automatico e qui Mazda non ci siamo.
Il manuale però è davvero ottimo e piacevole ma l'automatico pur se comodo ha una pessima (per la mia esperienza) gestione delle cambiate (certamente non aiutato da un motore che avrei preferito con 150Cv ).
Anche i consumi non mi soddisfano e credo che sia molto colpa della rapportatura del cambio, per me quel motore gira un po' troppo in alto rispetto ad esempio a un JTDm2.

Comunque vorrei che mi piacesse una BMW (avrei anche ottimi sconti visto che come ti dicevo la mia famiglia è da anni cliente fedele e difficilmente una vettura viene tenuta più di 5/6 anni, io sono una eccezione), ma nella categoria in cui guardo io (C-D) a me fanno un po' pena e da sempre le BMW al massimo mi piacciono appena uscite per un effetto wow misto tamarraggine, ma dopo già una stagione mi iniziano a non piacere più, io le vedo invecchiare male.

Hankel

Credo che ormai avere qualcosa di specifico, di non condiviso, nel segmento C (anche premium), sia impensabile

Anche la CX30 è una signora auto, non ha prestazioni sportivissime ma ha un cambio semplicemente eccezionale come puche, una ottima qualità (per molti aspetti premium) ed un prezzo onesto. Ecco vedi quando io parlo di vetture ottime anche in relazione al prezzo, e secondo me Tonale sarebbe dovuta stare nel segmento di prezzo della CX30, che come motori, cambio e qualità dei materiali non ha nulla di meno ma viene proposta ad un prezzo appetibile e i soldi che costa li vale tutti.. Con 27 mila ti porti a casa una signora CX30 allestita bene e con una ottima motorizzazione... a parità di condizioni Tonale costerà almeno 37/38 ... cosa giustifica 10 mila euro di differenza? questo è il ragionamento che contesto ad alfa romeo non le auto in se ma i prezzi a cui li propone... Convieni con me che tonale non ha nemmeno il pianale Giorgio ma deriva da una compass non offre chissà quali grandi motorizzazioni, nè qualcosa di esclusivo .. perchè partire da 35k?

Maicol.Mar

Credo di sì, ma preciso: quotidianamente una CX30. Il resto non posso affermare di guidarle così frequentemente ma più volte all'anno sì, passano anche sotto il mio sedere XD.
Per assurdo ad essere onesti una Giulia non l'ho mai guidata e sulla versione quadrifoglio della Stelvio vi sono stato solo da passeggero. (ho guidato in un test drive una versione molto più standard, ma non ricordo la motorizzazione, credo il 190Cv Diesel).

Da giovane (direi inizi anni 2000) feci anche un test drive a Imola su una 155 V6 (erano solo 3 giri con un pilota seduto a fianco, non come quelli BMW con corsi teorici prima e dopo intramezzati da varie sessioni di guida in pista e su appositi esercizi fuori)...
Credo che quella sia stata la vettura (vuoi anche per l'età e la poca conoscenza di certi motori) che più mi abbia impressionato a livello di motore/accelerazione.

Antares

Quello che dici è corretto, ma il messaggio che voleva passare era del pianale condiviso, poco in linea con il piacere di guida e le emozioni che sono il leitmotiv del marchio.

Guidi delle signore auto.

Maicol.Mar

Quotidianamente guido una Mazda CX30. Poi saltuariamento guido un BMW X7 m50d, un California, una X6 M (auto aziendali)

Posso chiederti che macchina hai?

Giuseppe Capozzi

bellissima!! e tanta tecnologia nel suo segmento

Alex Li

JLR vende EV PURE a mazzi?
Loro pagano....
Si altrimenti perché sono avanti con la elettrificazione?
PSA era uno dei gruppi con la media emissioni più bassi e non poteva essere altrimenti.
Le loro vetture più vendute montano il 1.2 e le versioni elettriche.
Al contrario FCA aveva in gamma marchi con motorizzazioni importanti, niente ibrido ed elettrico motivo per il quale si avvaleva dei crediti verdi Tesla.
STELLANTIS ha unito queste due situazioni e per questo motivo sta spingendo verso le BEV

kasperbau

Il motore nn lo hanno a listino,punto.
Il perché é un pb loro.
Tutto il resto della manfrina ce l'hai messa tu, gratis; almeno renditene conto
Saluti

Maicol.Mar

Vero. Ma il soggetto della tua frase è la Stelvio.
Forse volevi dire qualcosa di diverso, ma credo non ti sia riuscito benissimo.
A mio avviso invece di dare una risposta un po' supponente potevi cogliere l'occasione per chiarire meglio ;-)

Maicol.Mar

Qui confondi proprio il senso delle parole e finisci con mettere in bocca al tuo interlocutore parole che non ha detto (ti è stato già detto anche da un altro utente).
Dire che il pianale Giorgio è un riferimento per la categoria per la categoria non vuol dire che tutto il resto sia immondizia.

Se mi trovi un singolo post di un qualunque utente che in questo articolo ha detto che BMW, Mercedes o Audi non sanno fare i pianali postalo e mi scuserò anche a nome di chi ha detto una cosa del genere.
Ma se non lo trovi ti prego di essere onesto e indicare che avevi frainteso quanto in molti ti abbiamo detto.

L'offesa finale invece non la considero. Si passa alle offese quando si finiscono gli argomenti e non intendo seguirti in quel campo.

Sepp0

Ok, ma è possibile che solo Stellantis abbia sto problema? Lasciamo perdere VW, ma non credo visti i costi che la triade ed il gruppo Jaguar/LandRover venda veicoli elettrici a mazzi. Quindi, again, loro pagano le multe pur di avere una certa gamma di motori?

Alex Li

Che polemica?
Ho già scritto qualcosa sul perché gli altri riescono in quello che STELLANTIS non riesce a fare.
Per poter fare una vettura dalla potenza elevata devi prima vendere molte elettrificate o EV PURE.
In questo sono in ritardo perciò fanno di necessità virtù.
La sanzione è di 95€ x gr/km di sforamento x vettura venduta.
Potenzialmente ogni anno vendendo auto produttrici di CO2 in quantità ti troverai a non poter fare un nuovo modello.
Con i soldi dati a Musk....quasi due miliardi....quante auto ci puoi fare?
Marchionne con i soldi non era l'ultimo arrivato ma ha preferito sostenere così la sua possibilità di investire nelle BEV piuttosto che pagare sanzioni che sarebbero state più alte.
STELLANTIS è un cane che si morde la coda.
Potrebbe tranquillamente produrre tante auto potenti....perché ne ha la capacità....ma deve limitarsi a fare auto prestazionali...
elettrificate.
Cosa vuoi che dica.
Stanno facendo il possibile per arrivare alle elettriche vere con quello che è adatto allo scopo senza sentimentalismi.

Sepp0

Quindi gli altri la fanno lo stesso e pagano le multe? Non è polemica, eh, chiedo. Formentor ad esempio tra un po’ offre AWD anche col motore da 10CV della Up!

max76

Se rileggi la frase chiaramente ho scritto Stelvio al posto di Tonale.
È ovvio che non sarà ai livelli di Giulia e Stelvio, non lo sono neanche le tedesche, ma costerà ovviamente meno delle altre 2 alfa premium.
Aspettiamo i test drive comunque...

Alex Li

Cosa devo dire.
Sono d'accordo ma...Il problema del limite emissioni ha tolto la trazione integrale a quasi tutti i modelli che la avevano in FCA.
Purtroppo da ora in avanti la trazione integrale .... sarà con motore elettrico.

Alex Li

Polemica gratuita.... FCA non può usare il suo 2.0 Mjt. È stato tolto da tutte le auto che lo utilizzavano perché sotto investigazione.
Gli altri lo hanno perché lo hanno aggiornato mentre, è notizia di questi giorni, la versione euro7 del Mjt arriverà a breve.
Quindi invece di battere i piedini impara a leggere....visto che lo avevo già scritto...

untore

Tu fai una distinzione molto dettagliata che le normali persone, compreso me, non fanno e se vedono una macchina da 4,5 mt x1,80 la non la considerano compatta. È questo quello che voglio dire, poi si possono analizzare in base a mille categorizzazioni che inevitabilmente variano da continente a continente e di paese in paese (inteso come stato) ma alla fine l’utente medio valuta come sopra e questa sicuro non viene riconosciuta come compatta.

Aristarco

Eh quindi? Cosa c'entra con un'auto "datata"?

Phabio

Prova a leggere anche le ultime 8 parole, non è difficile

Phabio

Il soggetto dell'articolo è Tonale

kasperbau

Ma la finisci ?
Ma quale pb motori ?
Chi si lamenta ?
Si quel motore 2 litri benzina e diesel non c'è a listino, l'ho notato come ho già scritto avran fatto i loro conti, stop
Pigliati un tranquillante che magari ti passa la voglia di polemica gratuita.

Sepp0

In realtà dovessi dire per me il buco grosso è proprio una propulsione non BEV/PHEV (poi chissene se è benzina, Diesel o MHEV) intorno ai 180-190 e con AWD come opzione.

L’AWD e i cavalli relegati al solo PHEV sono un po’ meh considerando che stiamo parlando di un marchio sportivo.

Alex Li

Quindi il problema dei motori sta nel fatto che manca il 2.0 JTDM?
È sotto osservazione in molti paesi europei....anche in quelli dove è nato il dieselgate.
La comunità Europea martella le olandesi con la CO2 spingendo le BEV e martirizzando le diesel e ti lamenti perché manca un diesel da 180 CV.
Non ce l'hanno....a meno di montare il PSA (cosa che scatenerebbe un putiferio)... perciò hanno deciso che basta il 1.6.

Alex Li

Dal tono della risposta cosa dovrei capire?

Alex Li

Certamente...e da tutti gli altri.

Auto

Stop endotermiche 2035: tra polemiche, dubbi e fazioni, facciamo il punto | Video

Auto

ABB E-mobility: in Italia il più grande impianto di stazioni di ricarica DC | Video

Auto

Lightyear 0, abbiamo guidato l'auto che si ricarica con il Sole | Video

Articolo

MiMo 2022: i numeri e le nostre interviste al pubblico | Video