Mobilità per tutti alle Olimpiadi di Tokyo 2020 grazie ai robot Toyota

23 Luglio 2019 9

"Mobility for All": il motto di Toyota calza alla perfezione con il supporto annunciato dal Costruttore giapponese alle attività delle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo 2020: dopo l'anteprima, negli scorsi giorni, dello shuttle elettrico destinato al trasporto di persone, Toyota ha presentato i robot che aumenteranno e amplificheranno le capacità umane di tutti gli ospiti della manifestazione sportiva.


Protagonista del "Tokyo 2020 Robot Project”, un progetto guidato dal Comitato Organizzativo di Tokyo per i Giochi Olimpici e Paralimpici (Tokyo 2020) per introdurre la robotica nel tessuto sociale e istituzionale, Toyota sfrutterà il proprio know-how nel campo dei robot industriali (che utilizza fin dal 2004) per sviluppare robot specializzati nel supporto di persone che non possono muoversi in autonomia, inclusi gli anziani.

Cinque i robot presentati dal Costruttore giapponese sotto forma di concept (le forme e i dettagli, dunque, potrebbero subire delle variazioni nei prodotti che verranno utilizzati a Tokyo 2020):

  • Robot Mascotte Miraitowa e Someity: progettati per interagire con i bambini attraverso la propria gestualità (grazie ad un robot in remoto) ma anche attraverso le proprie reazioni alle azioni dei bambini. I movimenti saranno agili e fluidi grazie alle micro-giunture

  • Robot umanoide T-HR3: come i robot Mascotte, sarà in grado di permettere alle persone che seguiranno i giochi a distanza di interagire con gli atleti. Oltre a trasmettere suoni e immagini da località remote, gli utenti potranno conversare e battere il cinque agli atleti e agli altri ospiti, provando così la sensazione di essere stati davvero presenti fisicamente alla manifestazione


  • Robot per la comunicazione da remoto T-TR1: sviluppato dal Toyota Research Institute negli Stati Uniti, è dotato di una telecamera posizionata sopra un ampio schermo, quasi a grandezza naturale. Le persone che non potranno assistere fisicamente ai Giochi avranno l’opportunità di farlo virtualmente, con una presenza su schermo che offre possibilità di conversazione tra due località differenti

  • HSR (Human Support Robot)/DSR (Delivery Support Robot): il Robot HSR guiderà gli ospiti al proprio posto e porterà loro snack e pasti veloci e prodotti vari. Il DSR consegnerà direttamente agli spettatori bevande e altri prodotti ordinati in precedenza da un tablet dedicato. Il loro supporto aiuterà oltre 1.000 spettatori che avranno bisogno di assistenza alla mobilità.

  • FSR (Field Support Robot): dotato di funzioni autonome nell’ambito delle gare di lancio (es. giavellotto) allo Stadio Olimpico, seguirà lo staff operativo lungo un percorso che eviti ostacoli e nel frattempo recupererà e trasporterà gli strumenti delle gare di lancio, riducendo i tempi di recupero degli strumenti e il carico di lavoro per lo staff addetto.

Una strategia spiegata nel dettaglio da Nobuhiko Koga, Chief Officer del Frontier Research Center di Toyota:

Nella nostra trasformazione in ‘mobility company’, stiamo intensificando i nostri sforzi nella robotica per offrire a tutte le persone la libertà di movimento. ‘Mobility for All’ non riguarda solo il movimento ‘fisico’ di persone o oggetti da un luogo ad un altro, ma comporta anche la loro mobilità ‘virtuale’. Questo elemento permette ulteriori opportunità di vivere esperienze nuove, di incontrare gli altri ed interagirvi o di provare l’emozione del movimento virtuale. A Tokyo 2020, vogliamo catturare l’immaginazione degli spettatori offrendo robot di supporto e dando il nostro contributo al successo dei Giochi.


9

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nessunoalex

Boh, vediamoli all'opera prima di entusiasmarci.

PassPar2_

Forza Giappone!

Tornerei a Tokyo solo per vedere questi robot :D

E' il paese dei Robot e puntano tantissimo sull'interazione tra quesi e gli esseri umani.

Qualcuno ha mai visto le foche robot per le persone anziane che si sentono sole? Vorrei tanto averne una anche io :P
Fabio Bianchi E' sicuramente triste se devi essere confortato da un robot e non da una persona vera. D'altra parte, una città con 35 milioni di abitanti é confrontata con problemi che noi nemmeno possiamo immaginarci...

H92

USR, l'uomo medio da cagar

H92

Troyota

Darkat

Proprio ieri Trump parlava della "supremazia tecnologica americana", eh già.

LaVeraVerità

La US Robotics ha i magazzini pieni...

https://uploads.disquscdn.c...

P.S.: Lo so che è banale ma è innegabile una certa somiglianza. Poi per i veri nostalgici...

https://www.fantascienza.com/6781/la-compagnia-che-si-chiamava-us-robotics

https://uploads.disquscdn.c...

LaVeraVerità

La US Robotics ha i magazzini pieni...

https://uploads.disquscdn.c...

P.S.: Lo so che è banale ma è innegabile una certa somiglianza.

Fabio Bianchi

Psycho Pass

Elettriche

Twingo Electric: la mia prima esperienza con un'auto elettrica | Video

Auto

Aumento benzina e diesel: quanto costa fare un pieno oggi | Video

Auto

Dacia Spring: come va l'elettrica economica da 9.460 euro (con incentivi) | Video

Auto

Nuova Mazda CX-30 2021 eSkyactiv-X: quando 6 cv fanno la differenza | Video