Ferrari SF90 Stradale: la supercar ibrida plug-in con schermo da 16 pollici

30 Maggio 2019 403

Prima ibrida stradale in grande serie, prima ibrida plug-in: la nuova Ferrari SF90 Stradale - lasciando perdere i risultati deludenti di questa stagione, il nome ripreso dall'attuale monoposto di Formula 1 la dice lunga sulle ambizioni prestazionali di questo veicolo - nasce per stupire, e lo fa con uno stile evoluto nel solco della tradizione e una tecnologia mai vista prima d'ora su una vettura di Maranello.

1.000 CV ELETTRIFICATI

Estrema ma sofisticata, leggera ma infarcita di tecnologia fino all'ultima vite: questa, in sintesi, l'ultima creatura degli uomini di Maranello. Che hanno realizzato una sportiva top di gamma dal powertrain inedito, in grado di toccare la soglia psicologica dei 1.000 CV: condizione necessaria e sufficiente per assegnarle il titolo di hypercar.

Una svolta epocale anche dal punto di vista delle prestazioni pure, perché la potenza a quattro cifre risulta in un'accelerazione 0-100 km/h coperta in soli 2,5 secondi (6,7 secondi per lo 0-200) e una velocità massima superiore a 340 km/h, ma soprattutto un rapporto peso potenza di 1,57 kg/CV.

Prestazioni degne di una Ferrari V12. Solo che qui, il motore a benzina, montato in posizione centrale-posteriore, è un "semplice" V8. Ovviamente, si fa per dire: si tratta del pluripremiato 3,9 litri V8 a 90° condiviso con la Ferrari F8 Tributo vista a Ginevra, in grado di erogare una potenza di 780 CV, la più alta mai raggiunta da un 8 cilindri nella storia del marchio, e una coppia di 800 Nm.

VA ANCHE IN ELETTRICO

E poi c'è l'aiutino dato dai tre motori elettrici, due davanti e uno dietro. Anche in questo caso, il riferimento alla Formula 1 non è solo una questione di nomi: la tecnologia del motore elettrico posteriore (collocato tra il motore endotermico e il cambio a doppia frizione a 8 rapporti) è la MGUK (Motor Generator Unit, Kinetic), derivata dall'applicazione in Formula.

Gli altri due motori sono posizionati sull'assale anteriore, e il loro compito è quello di fornire trazione alle ruote davanti, oltre che controllare indipendentemente la coppia erogata a ciascuna ruota (RAC-e, ovvero Regolatore Assetto Curva elettrico, un'evoluzione del concetto di Torque Vectoring).

Parlare di autonomia in elettrico ha poco senso su una vettura nata per offrire le massime prestazioni dalla combinazione sinergica tra propulsori elettrici e termico. In ogni caso, sappiate che con la Ferrari SF90 Stradale sarà possibile percorrere fino a 25 km in modalità 100% elettrica, grazie ad un pacco batterie da 7,9 kWh.

SCHERMO CURVO DA 16 E VOLANTE TOUCH

Per la prima volta su una Ferrari (nonché su una vettura di serie in generale), davanti al volante spicca una strumentazione completamente digitale con schermo curvo ad alta definizione da 16 pollici.

A vettura spenta la strumentazione di bordo si presenta come un “black screen”: i display presenti nell’abitacolo, posizionati in modo panoramico rispetto al pilota e il display passeggero, da spenti, offrono un effetto molto minimalista alla cabina.

La schermata, con grafica 3D, è organizzata nel seguente modo: al centro c'è un ampio contagiri circolare, incorniciato dall'indicatore di carica. Ai lati del contagiri trovano posto la schermata di navigazione e quella sui controlli audio. Diverse informazioni vengono inoltre proiettate sul parabrezza grazie all'introduzione dell'head-up display.

Anche il volante diventa hi-tech, introducendo i controlli touch e un piccolo pad a sfioramento sulla razza destra, che permette di destreggiarsi tra le diverse schermate del cluster centrale. Sulla razza sinistra compaiono invece i controlli per i comandi vocali e il cruise control: "rubato" dalla Formula 1 è lo switch rotativo per controllo della velocità di crociera.

E poi c'è l'eManettino: posizionato in basso a sinistra, permette di selezionare le quattro diverse modalità di gestione del powertrain:

  • eDrive: il motore endotermico resta spento e la trazione è affidata al solo assale anteriore elettrico; partendo da batteria completamente carica, è possibile percorrere fino a 25 km in questa modalità. Questo profilo è adatto alla marcia nei centri città, o in qualsiasi situazione in cui il ruggito del V8 Ferrari possa rappresentare un problema;

  • Hybrid: è la modalità standard di funzionamento, in cui i flussi di potenza sono gestiti in modo tale da ottimizzare l’efficienza complessiva del sistema; la logica di controllo decide autonomamente se tenere acceso o spento il motore endotermico; se acceso, il motore endotermico è in grado di lavorare alla massima potenza, così da garantire prestazioni elevate qualora richieste dal pilota;

  • Performance: a differenza della Hybrid, questa modalità forza il motore endotermico a rimanere sempre acceso e privilegia il mantenimento della carica della batteria rispetto all’efficienza, così da garantire piena disponibilità di potenza non appena richiesta. E’ la modalità da preferire in tutte le situazioni in cui si vuole privilegiare il divertimento di guida;

  • Qualify: questa modalità permette il raggiungimento della massima potenza del sistema, in quanto anche ai motori elettrici viene consentito di lavorare alla loro massima potenzialità (162kW); la logica di controllo privilegia l’ottenimento delle massime prestazioni dando priorità inferiore al mantenimento della carica della batteria
DESIGN DA HYPERCAR

Batteria e tecnologia significano maggiore peso, e un peso elevato non può figurare nella scheda tecnica di una Ferrari. Per questo, per raggiungere nuovi limiti in termini di peso complessivo, rigidità e baricentro, il telaio e la scocca della SF90 Stradale sono completamente nuovi sfruttando la tecnologia multi-materiale, impiegando ad esempio la fibra di carbonio. L'ago della bilancia, a secco, segna 1.570 kg.

Innovative sono le soluzioni aerodinamiche, che vanno a braccetto con l'estetica della vettura. Spicca lo shut-off Gurney, un sistema attivo brevettato che, regolando i flussi che investono la parte alta della carrozzeria al posteriore, permette di ridurre la resistenza nelle situazioni di marcia rettilinea o con minimi angoli di sterzo, massimizzando invece il carico verticale in caso di frenata, cambi di direzione o in percorrenza di curva durante l’impiego prestazionale della vettura.

Cambiano le proporzioni rispetto alle berlinette a motore posteriore centrale a cui ci ha abituato Ferrari a partire dalla 360 Modena: l'aspetto è infatti maggiormente ispirato alle hypercar, come la LaFerrari. Un esempio è la cabina, spostata in avanti come sulla flagship del marchio. E poi ci sono i gruppi ottici full LED, sottilissimi davanti e quadrangolari smussati dietro.

ASSETTO FIORANO: 1.540 KG PER LA PISTA

La SF90 non è abbastanza estrema? Niente paura, Ferrari ha pensato ad una versione specificamente orientata all'utilizzo in pista: con l'Assetto Fiorano, infatti, è possibile limare dalla bilancia ulteriori 30 kg, grazie all'utilizzo di fibra di carbonio (per pannelli porta e fondo) e titanio (molle e linea di scarico).

Cambiano gli ammortizzatori (ora Multimatic derivati dalle gare GT), lo spoiler posteriore ad alto carico in fibra di carbonio (in grado di generare 390 kg di carico a 250 km/h) e gli pneumatici. L’equipaggiamento Assetto Fiorano include gomme Michelin Pilot Sport Cup2 appositamente studiati per migliorare la performance in pista in condizioni di asfalto asciutto.

VIDEO

SCHEDA TECNICA FERRARI SF90 STRADALE

Motore Endotermico

Tipo V8 – 90° – turbo – carter secco

Cilindrata totale 3990 cm3

Potenza massima* 780 cv @ 7500 giri/min

Coppia massima 800 Nm @ 6000 giri/min

Potenza specifica 195 cv/l

Regime massimo 8000 giri/min

Rapporto di compressione 9.5:1

Sistema Ibrido

Potenza massima motori elettrici 162 kW

Capacità batteria 7,9 kWh

Autonomia massima in elettrico 25 km

Dimensioni e peso

Lunghezza 4710 mm

Larghezza 1972 mm

Altezza 1186 mm

Passo 2650 mm

Carreggiata anteriore 1679 mm

Carreggiata posteriore 1652 mm

Peso a secco** 1570 kg

Distribuzione dei pesi 45% ant – 55% post

Capacità vano baule 74 l

Capacità panchetta posteriore 20 l

Capacità serbatoio benzina 68 l (2 riserva)

Pneumatici

Anteriore 255/35 ZR 20 J9,5

Posteriore 315/30 ZR 20 J11.5

Freni

Anteriore 398 x 223 x 38 mm

Posteriore 360 x 233 x 32 mm

Trasmissione e cambio Cambio F1 a doppia frizione 8 marce

Controlli elettronici eSSC: E4WD, SCME-Frs, FDE2.0, EPS, ABS/EBD

Prestazioni

Velocità massima >340 km/h

0-100 km/h 2.5 s

0-200 km/h 6.7 s

100-0 km/h <29.5 m

Peso secco/potenza 1.57 kg/cv

Tempo giro di Fiorano 79s


403

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Aristarco

É l'unica pista dove hanno provato le principali supercar al mondo a parità di condizione

L0RE15

Far bella figura in una pista al mondo, a mio avviso significa aver fallito. A Monza, a SPA, al Mugello, ecc: fa schifo. Poi, va beh, ognuno vede il bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto.

giorgio085

ovviamente doveva portarsi a spasso il peso delle batterie, del kers e quant'altro, anche se in F1 parliamo di peso minimo, per cui quello che levi in batterie devi metterlo come zavorra.

Aristarco

Ovvio che non sia veloce in tutte le piste del mondo, ma la pista di topgear é l'unica su cui hanno provato la.maggior parte delle supercar a pari condizioni e non ha sfigurato, e sicuramente non ê una pista per go kart

L0RE15

E ci credo: 1000 cv e record di velocità (a suo tempo). Veloce è veloce, ma solo sul dritto e con una buone dose di lancio. Che la Veyron sia mediamente veloce in pista, rimane una bufala colossale. Per assurdo, allora, se prendiamo una pista da gokart e ci facciamo girare un gokart e una F1, vince il gokart. Ma non significa che il gokart va più veloce di una F1 e nemmeno che il gokart sia veloce. Il tracciato (che non considero una pista) di TopGear evidentemente ha delle caratteristiche a lei favorevoli, ma se ripetiamo i test su 10 piste a caso del mondo (piste con la P maiuscola, magari quelle dove disputano il campionato di F1), la Veyron si nasconderà dalla vergogna.

Aristarco

No ma é un metro di giudizio valido quindi direi che ê veloce nonostante un peso elevato

L0RE15

Va beh, se il criterio di giudizio è quello, ok, allora diciamo che la Veyron è un'arma da pista……..

Mario I/O

Tutte uguali.
=_="

Yafusata

Ci ho provato :)

Aristarco

Beh sì, dimmi un'altra pista al mondo dove sono state provate tutte le principali supercar e hypercar al mondo e i tempi sono pubblici?

L0RE15

E quella di ToPGear vogliamo chiamarla pista?! va beh...

Ivan Belli

Suppongo che le batterie si ricaricano solo in frenata non vengono caricate dal motore, per il peso non saprei, guarda quanto tempo perdeva al giro leclerc in bharein perché non aveva il motore elettrico che sono 160cv, mi sembra fossero 4/5 sec al giro

Simone

Se ne vanno 270Kg... Per circa 221 CV e tantissima coppia, col vantaggi odi trazione integrale migliore velocità di inserimento in curva e tempi di risposta in ripresa dimezzati...

Senza il motore elettrico questa macchina farebbe 2-3s in meno a pista...

Pensa che è più veloce della Ferrari LaFerrari col V12+MGUK MM...

giorgio085

che senso ha togliere 10kg levando la retromarcia se poi l'appesantisci con 200kg tra motori elettrici e pacchi batteria? scommetto che con 200kg in meno ed i soli 780cv di motore termico andrebbe più veloce, specie su misto, anche perché una volta che le batterie si scaricano (e vengono giocoforza ricaricate dal termico), i 1000cv vanno a farsi benedire, rimane solo una zavorra indecente.

giorgio085

nessun errore, 25km di autonomia in elettrico.

Yafusata

C'e' un errore. In realta' era 25km/h.

Yafusata

Ma ormai sono tutte uguali ste macchine.
Quello fa la differenza per la scelta.

eberg93

Sinceramente non mi sembra che parli a vanvera masterpilot, anzi, è tra i più competenti (non IL più, ma TRA I più) che si trovano sulla piazza. Oltre ad essere un buon pilota non professionista dato che come si è visto in molte gare aperte ai giornalisti ha più volte dato del filo da torcere a molti piloti veri.
Poi se viene giudicato solo per l'ultima caduta di stile contro Salvadori allora stiamo freschi. Lì indubbiamente aveva torto marcio oltre ad essersi comportato in maniera saccente, presuntuosa e sempre col sorrisino beffardo. Però è una situazione che ho visto per la prima volta, altrimenti è veramente sempre corretto e soprattutto competente. Certo, a volte fa sviolinate e leccatine, ma purtroppo è il mondo del giornalismo odierno e tutti ci cascano e/o debbono rispettare determinati obblighi e non possono definire un prodotto un "tombino" (spero tu colga la citazione).

Simone Facchetti

Forse dovresti leggere con più attenzione: il manettino (quello rosso) è a destra, l’eManettino (quello di cui parlo io ) è a sinistra

Mario I/O

In effetti lo schermo da 16" era la caratteristica che meritava il titolo.

JJ

Non sono ibride. Due cose totalmente difetenti

CAIO MARIOZ

quindi le F1 non hanno senso?

marcy9487

"con la Ferrari SF90 Stradale sarà possibile percorrere fino a 25 km in modalità 100% elettrica"
ok che è una hypercar, ma non puoi farci nemmeno una gara con 25 km di autonomia...

marcy9487

"E poi c'è l'eManettino: posizionato in basso a sinistra"
Devo mettervi il laccio rosso al polso destro come a mia figlia...

The Anonymous Nobody

Davvero, quoto tutto.

Aristarco

Su quello di topgear é andata parecchio forte

L0RE15

Su quale pista la Veyron va forte?!

Alla ricerca del tempo perduto

anche la 488 è un restyling della 458

TheDukeMB

https://uploads.disquscdn.c...

franky29

Ne compro settordici con i miei Fanta milioni del fanta calcio

O_Marzo

Certo, non sei il solo che l'ha criticata ma al giorno d'oggi non è una novità, merito della libertà d'espressione, colpa della libertà di espressione. Si critica ogni cosa ormai ma questo non ne fa una verità assoluta, se è per questo non sono stati pochi ad eloggiarla e questo si contrappone al tuo ragionamento.
Non puoi parlare di OGGETTIVAMENTE BELLO e Pininfarina insieme, ti ricordo che ha firmato anche la Hyundai Matrix...

Babi
Aristarco

Ah ecco, capito

Aristarco

Mi sa di no, siamo nel 2019

Maurizio

Comunque quello che volevo dire è via via via l ibrido e con esso se ne vanno 300 400 kg messi li a cavolo e via l elettronica di controllo trazione. Fine auto più leggera e vedi come vola.

Maurizio

Il differenziale è meccanico.

Maurizio

Lo dici per sssf0tterea salvo i carburatori perché no.

Maurizio

No. Solo una vera Ferrari.

fabio

Ho 599.000 euro e non bastano

Felipo

"vite al limite"

Paolo Giulio

Il discorso "oggettivamente" è ampliato come concetto in altre risposte più sotto... facendo un sunto: scrivere "OGGETTIVAMENTE" è una forzatura dovuta al fatto che una Ferrari come la SF90 dovrebbe essere discussa per l'indubbia innovazione tecnologica che porta come primizia assoluta per un'auto di serie non limitata a Maranello... invece il discorso del design tiene banco (e non solo su questo bIog) un po' ovunque... ergo: qualcosina deve essere andata storta...

Felipo

peccato per l'oggettivamente, altrimenti sarebbe stato un commento condivisibile

Felipo

uno che spesso parla a vanvera e che si crede un'autorità in campo automobilistico

IN77

Cinesi...arabe... 90% guarda chi le compra e che stile hanno

Stefano

Domenica Redbull era davanti a Ferrari, quindi qualcosa in più ci hanno capito. Mclaren non ha problemi di temperatura gomme così come la Ex Force India. Williams non fa testo, Renault ha mille problemi ma non si è mai lamentata di non far lavorare le gomme. Rimangono le 6 Ferrari che soffrono un po' (Sauber meno perchè non ha proprio copiato tutto il progetto).

Riga89

LaFerrari (500 units)
• 2013 - 2016
• 963 bhp (6.3-L V12 + HY-KERS)
• 350 kph (217 mph)
• 0-100 kph (62 mph): 2.4 seconds
• 1255 kg (2767 lb)
• Fiorano lap time: 1.19.70
SF90 Stradale
• 2019
• 986 bhp (4.0-L V8 + HY-KERS)
• 340 kph (211 mph)
• 0-100 kph (62 mph): 2.5 seconds
• 1570 kg (3505 lb)
• Fiorano lap time: 1.19.00

7 decimi in meno a Fiorano

Aristarco

no, sa di vettura innovativa almeno per la ferrari, ed il peso è in linea con le altre ferrari, la veyron è un carrarmato ma come tempo sul giro va forte, inoltre le batterie hanno un sistema di recupero dell'energia, quindi il boost dei cavalli c'è quasi sempre disponibile

DjMarvel

1330kg a secco, e poi sono 300cv a batteria. Quanti giri di pista tengono le batterie? Io preferisco sempre un peso minore ai cv. Questa vettura sa di marketing

Paolo Giulio

Sono d'accordo sulla divisione "berlinette" e "sportcar a motore centrale" per il discorso di design... resto cmq molto PERPLESSO sull'evoluzione di quanto visto nelle più recenti creazioni: si è passati da una 458 che era un piccolo "gioiellino" ad una 488 che non ha mai convinto come la succitata Italia... per finire con le recentissime F8, un "brutale" restyling della 488 (letteralmente: un lifting dove han cercato, ove si poteva, di "raddrizzare" linee tese per "tondeggiarle" un po' ovunque... ma la base si vede lontano mille miglia che è la 488) e questa SF90 che riprende la succitata 488/F8 con le modifiche "imposte" dalla nuova tecnologia ibrida (al netto di qualche ritocco ai fari, buco qui, feritoia là, etc) ...

Boh, io da Ferrari, almeno per questa SF90 che traccia un DECISO SOLCO con le precedenti creazioni soprattutto a livello TECNICO, mi sarei aspettato MOLTO di più a livello di design... ma molto!

Aristarco

identica!

Speciale

Pronti a ripartire? Il punto sul presente e il futuro dei viaggi | Podcast

Elettriche

Le migliori biciclette elettriche pieghevoli da comprare | Maggio 2020

Xiaomi

I 5 migliori monopattini elettrici da comprare | Maggio 2020

Auto

La differenza tra kW e kWh e perché è importante | Guida auto elettriche