47 navi da crociera inquinano 10 volte di più di tutte le auto d'Europa

12 Giugno 2019 343

Che una flotta di navi cargo emettesse le stesse sostanze inquinanti di milioni di auto già si sapeva, grazie alla ricerca pubblicata da Maerks lo scorso dicembre | Maersk: ridurre le emissioni delle navi cargo che inquinano come 50 milioni di auto. Oggi, un altro studio, questa volta realizzato dalla ONG Transport&Environment (T&E), ha quantificato l'inquinamento prodotto dalle navi da crociera basandosi sui dati satellitari relativi agli spostamenti delle navi da crociera nel Vecchio Continente nel 2017.


Le sorprese (negative) non sono mancate: dai dati pubblicati nella ricerca (trovate il documento completo in FONTE ) emerge che la flotta di 47 navi della Carnival Corporation (prima compagnia di navi da crociera al mondo, che include tra le altre anche Costa Crociere) emette ogni anno una quantita di ossidi di zolfo (SOx) 10 volte superiore all'intero parco auto circolante in Europa (oltre 260 milioni di veicoli).


La città costiera su cui pesano maggiormente queste emissioni è Barcellona: le navi che ogni anno attraccano al porto di Barcellona emettono cinque volte la quantità di SOx emessa dalle 560.000 auto circolanti nella città spagnola. Dietro Barcellona, a giocarsi questo triste primato sono Palma di Maiorca in Spagna, Venezia e Civitavecchia in Italia e Southampton nel Regno Unito.


Non solo SOx. Si parla anche di NOx e polveri sottili (PM2.5), elementi responsabili di asma infantile, malattie cardiovascolari, cancro ai polmoni e, in generale, morte prematura. Tutte le navi da crociera emettono ogni anno una quantità di NOx (ossidi di azoto) equivalente alle emissioni del 15% della flotta di auto europea: numeri di certo inferiori rispetto a quelli degli SOx, ma comunque rilevanti in assoluto. Questo il commento del shipping policy manager della T&E, Faig Abbasov:

Le navi da crociera di lusso sono città galleggianti alimentate da alcuni dei carburanti più sporchi possibili. Le città stanno giustamente vietando le auto diesel inquinanti, ma stanno dando un passaggio gratuito alle compagnie di crociera che emettono fumi tossici che provocano danni incalcolabili sia a quelli a bordo sia sulle coste vicine. Questo è inaccettabile.

Esistono abbastanza tecnologie mature per rendere più pulite le navi da crociera. La marcia in elettrico quando costeggiano la terraferma può aiutare a ridurre le emissioni nelle fasi di ingresso, le batterie sono una soluzione per le distanze più brevi e la tecnologia dell'idrogeno può alimentare anche le più grandi navi da crociera. A quanto pare, il settore delle crociere non è disposto a effettuare il passaggio volontariamente, quindi abbiamo bisogno che i governi intervengano e impongano standard a zero emissioni.


Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ, in offerta oggi da 4G Retail Tim a 278 euro oppure da Amazon a 333 euro.

343

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Riccardo sacchetti

Per quanto tempo però? Non penso possano garantire tale fornitura per più di qualche ora. Aggiungici anche la distanza. La colonnina è a qualche metro dalla presa, la linea che fornisce la nave percorre decisamente più tratta. Nell'ordine dei 100 MT immagino (a occhio, osservando i vari poeti).

wrg

Ci sono i venti, non a caso nei ghiacciai delle alpi hanno trovato sostanze inquinanti portato dal vento.
Il vento è molto democratico, sparge i veleni

Alessio Ferri

No, però la CO2 è un problema risolvibile anche sulle lunghe distanze: passa la nave a Venezia, emette X tonnellate di CO2, se da qualche parte nel mondo si piantano Y alberi che assorbono X tonnellate di CO2 sei a posto, invece tirare fuori dei NOx ti ammazza i cittadini.

Giulk since 71'

Lol

il Gorilla con gli Occhiali
il Gorilla con gli Occhiali

Una crociera non si nega a nessuno. =)

Massi91

Si dai.. alla fine è nel pieno della vita media delle auto :)

Davide Nobili

Certamente, ma anche prendere un aereo non è che sia molto green.

Callea

L'analisi è fuorviante.
Non conta la quantità assoluta di inquinante immesso, ma come questo impatta sulla nostra salute.
Noi viviamo in mezzo al traffico e le auto ci sbattono letteralmente in faccia gli agenti inquinanti.
Le navi stanno in mare aperto.
Ergo, assorbiamo MOLTO più veleno dalle auto che dalle navi.

Callea

Quest'analisi è fuorviante.
Non conta la quantità di inquinante immesso, ma come questo impatta sulla nostra salute.
Noi viviamo in mezzo al traffico e le auto ci sbattono letteralmente in faccia gli agenti inquinanti.
Le navi stanno in mare aperto.
Ergo, assorbiamo MOLTO più veleno dalle auto che dalle navi.

danymally

non puoi bruciare carburante ed aspettarti vapore acqueo, le scorie ci sono ovunque, basterebbe utilizzare BioFuel in porto per non sovraccaricare l'aria delle città, ed utilizzare quello normale in mare aperto, come molte compagnie già fanno, ma nemmeno lì risolvi il problema, lo scarto ce lo avrai sempre, amenochè non usi fonti rinnovabili, e l'unica attuabile attualmente è la soluzione ad LNG.
Purtroppo, la colpa non è di chi ha inventato lo scrubber, ma di chi non ha capito cosa fosse ed ha ordinato di montarlo sulle navi per poi restare quasi inutilizzato, (la maggior parte dei porti europei lo vieta se non ricordo male).

Francutio

Basta leggere i commenti per vedere come gran parte di chi ha letto l'articolo (o il titolo) abbia concluso che l'inquinamento prodotto dalle auto sia un non problema o comunque qualcosa di poco rilevante. Mi spiace se qualcuno si è offeso per i miei toni, sicuramente rudi, ma mi pare di aver argomentato a sufficienza la mia posizione. Tu l'hai letta e l'hai compresa. L'autore dell'articolo evidentemente no, visto che ha ripetuto la stessa solfa in un altro commento. Ribadisco che questa è cattiva informazione.

Simone

E anche clamorosa...

Simone

I mezzi industriali hanno enormi limitazioni... Nulla a che vedere rispetto alle macchine stradali.

Per i motori in linea:
Il TB V praticamente consente emissioni di polveri sottili prossime allo 0.
I principali produttori: Fiat(Fpt/VM motori), Deutz, Perkins, Cummins, Kohler utilizzano sistemi di riduzione catalitica molto efficienti(in particolare Fiat con HiSCR 2, dove hanno completamente rimosso il FAP iniettando UREA o Acidi vari, insieme ad ammoniaca, sfruttando particolari catalizzatori sono riusciti ad abbattere enormemente le emissioni di Nox e appunto anche di carburante (avendo rimosso il FAP)).

Francesco Sorge

Non sapevo che le navi da crocera trasportassero auto di import.
Un conto sono le cose superflue, come i centri commerciali galleggianti chiamati "navi da crociera", un conto sono le navi cargo che trasportano beni!
Impariamo a discernere, altrimenti non siamo più intelligenti delle scimmie.

Giulk since 71'

DE relativamente nuova? Stai parlando di una auto che ha dai 12 ai 13 anni di vita che se va bene e euro4 senza fap quindi e normale che fa fumo nero

Il bello è che poi danno la colpa dell'inquinamento al parco auto, se mettessero delle restrizioni sulle navi da crociera quanto inquinamento in meno avremmo?

marco

Cosa c'entra? Sicuro non ho fatto crociere e mai le farò in vita mia.

marco

Esistono altri tipi di vacanza oltre quella cosa inutile di crociera

Yafusata

Meglio. Cosi' oltre alle navi si inquina pure meno per produrre energia elettrica per loro :)

Igi

E cosa cambia... è sempre la stessa proporzione che secondo me è una fake news gigantesca....
Due anni fa, a Luglio 2017, era uscita la stessa notizia che fu poi definita una bufala...
Facciamo un piccolo ragionamento:
Ci sono circa 350 Navi da Crociera nel Mondo, aggiungiamo le porta container, qui dare un numero è più difficile, ma le sole MSC e Maersk ne posseggono 1400 circa. Ci sono poi tutti i traghetti grandi e medio grandi, numero esatto non lo so, ma le compagnie sono 118 in totale, facile ipotizzare che i traghetti siano più di un migliaio, va bene la stazza sarà sicuramente minore... poi tutte le navi militari....
Insomma se il dato fosse vero ne uscirebbe un Mare da Inferno, 350 Navi da Crociera più 1400 portacontainer (solo Msc e Maeesk) fanno 1750, cioè l'equivalente di 350 volte il parco automobili dell'Europa o circa 70 volte il parco auto mondiale e nel dato mancano come detto le navi militari, le petroliere, i Grandi pescherecci i traghetti...
No.... è una bufala!!!

Cloud387

L'unico modo per non inquinare con un auto è non usare un auto elettrica , benzina o che sia; anche solo produrre auto "ecologiche" crea inquinamento, ed il fatto che queste "ecologiche" auto siano piene di plastica non fa altro che creare altro inquinamento.

Già.
Meglio un auto elettrica, trasporto + elettricità non rinnovabile + problema enorme batteria + ricariche parziali sparse + materiali usati per la costruzione.
Grazie al consumismo vi obbligano a cambiare auto ogni 5/6 anni.
Docet.

Lacustre81

Se aggiungiamo al fap l'urea o AdBlue l'80% degli ossidi di azoto si trasformano in innocui azoto e vapore acqueo.

Davide

Non so chi sia il pazzo che ha dato le concessioni per le navi da crociera a Venezia ma merita una bastonata sui denti.
Una città fatta sull'acqua e costruita per altri scopi può solo correre rischi con navi del genere.

Lupo1

In diesel euro 6 con fap ovviamente emette meno co2 e meno polveri sottili di un equivalente benzina pari cc senza fap, si perché emettono polveri anche i benzina, per rendere veramente pulito un euro 6 benzina bisognerebbe dotare pure lui oltre del catalizzatore anche di filtro, una breve ricerca sul web ti chiarisce le idee

il Gorilla con gli Occhiali

Dimostramelo, prendi un'auto a benzina e una diesel, stessa cilindrata e cavalli circa e misura l'inquinamento emesso dallo scarico.

Massi91

Si ma a prescindere da quello molta gente non controlla il fap con il diesel

Lupo1

Prendiamo in ostaggio una centrale elettrica ogni volta che arrivano in porto per ricaricare le batterie ?

Lupo1

È vero

Ray Allen

Notizia da non rendere pubblica: come faranno adesso a vendere delle yaris elettriche a 20.000 euro?

Lonza

dubito seriamente si possa fare, altrimenti l'avrebbero già fatto per scopi militari

il Gorilla con gli Occhiali

Così neanche escono dal porto che saranno già scariche. =)

il Gorilla con gli Occhiali

Ho sempre odiato le auto diesel, mi sembrano trattorini, puzzano, infumicano e sporcano tutto con fumo nero e hanno un suono osceno.

il Gorilla con gli Occhiali

Ma va la...

Riccardo33
Frug

DE è vecchiotta direi, avevo una DW ed era tra le prime euro 5 (anno 2009).
DE poteva anche essere un euro3 o 4 senza FAP.

Yafusata

Io sono una persona seria. Non gioco con le console.

Yafusata

La risposta e' semplice. Mai.

MarcoCau

Assolutamente no, io non ce l'ho con nessuno.

MarcoCau

Ne ha parlato mezzo mondo, ma forse tu eri impegnato a giocare alla Playstation...

Massi91

Sono uno di quelli che ha cambiato l'auto (3 per l'esattezza in 3 anni) e sinceramente ora guardo le targhe delle altre macchine e noto che adesso ci sono molte più auto che iniziano per F.
Il problema del diesel stà nella manutenzione: ieri avevo davanti un'auto targata DE (Quindi relativamente nuova) e appena è partita ha lasciato un polverone nero. Questo è il motivo della lotta al diesel perchè appena il fap ha problemi semplicemente si ignora portando la macchina ad un euro 1 o peggio.

Yafusata

Ho capito sei di Ferrara e hai votato Lega.
Te ci propi mat!

Yafusata

Mhmhm allora niente Guru :(

Alexv

Abbiamo regole anche sul diesel.

Yafusata

Ma oggi ce l'hai con me? :)

Yafusata

Boh in questo momento non mi dice niente.

fabio

Hanno sicuramente lo start & stop disinserito

MarcoCau

Costa Concordia ti dice qualcosa?

MarcoCau

E perchè non a molla?!

Jeep

Jeep Renegade: recensione e prova su strada del restyling 2019

Euro 6D vs TEMP, differenze RDE, WLTP, emissioni NOx e CO2: cosa cambia | Guida

HDBlog.it

Kia e-Soul: prova su strada e prezzi in Italia, la nuova sarà solo elettrica | Video

Ford

Ford Mondeo Hybrid Vignale: wagon ibrida per risparmiare con la gamification | Video