Hyundai Santa Fe: tutte le informazioni sul nuovo SUV

22 Febbraio 2018 0

Debutta ufficialmente il nuovo Hyundai Santa Fe: il crossover coreano si rinnova con un design che interpreta, con inedite soluzioni, il nuovo corso stilistico inaugurato dal crossover compatto Kona. La quarta generazione del grande SUV coreano, dal 2000 tra i più venduti nel suo segmento, prevede un frontale tutto nuovo, dominato dall'imponente calandra Cascading Grille e dai gruppi ottici anteriori sdoppiati, con luci diurne a LED separate dal faro principale.

Il costruttore definisce "premium" il carattere del nuovo Santa Fe, grazie a dettagli cromati, forme sinuose ma al contempo atletiche e possenti, che si ritrovano sia nella fiancata sia nella coda, dove inedito è il disegno dei gruppi ottici a LED, che si abbinano ad un posteriore dai dettagli ricercati, come i grandi scarichi integrati nel paraurti.

Più spazio e funzionalità

Premium è anche la sensazione che si prova salendo virtualmente a bordo del nuovo abitacolo, dove un'elevata qualtà di realizzazione si abbina ad una plancia dallo sviluppo orizzontale, movimentata da linee che proseguono il disegno dei pannelli porta. L'impostazione generale è simile a quanto visto sulle ultime Hyundai (Veloster e Kona in particolare), ma qui debutta una nuova strumentazione mista analogica-digitale e un display riposizionato per ridurre i riflessi.

Grande attenzione è stata riservata all'abitabilità, grazie alla lunghezza di 4,77 metri e alla larghezza di 1,89 metri, oltre al passo incrementato: c'è spazio per 5 o 7 passeggeri, con un volume massimo con 5 sedili in uso di circa 1.036 litri (valori convertiti dai dati USA in attesa di quelli per il mercato Europeo) e uno spazio per le gambe di tutti i passeggeri in aumento in ogni direzione. Migliorata anche la visibilità, con i vetri posteriori che vantano una superficie incrementata di oltre il 40%.

I nuovi ADAS Smart Sense

Il nuovo Hyundai Santa Fe inaugura il pacchetto di sistemi di assistenza avanzati Smart Sense Technologies, che prevede High Beam Assist, Forward Collision-Avoidance Assist, Blind-Spot Collision Warning, il nuovo Safe Exit Assist (che blocca le portiere quando si cerca di aprirle in presenza di un veicolo che sopraggiunge da dietro), Lane Keeping Assist, Driver Attention Warning, Smart Cruise Control con Stop & Go, Rear View Monitor con Parking Guidance, Around View Monitor, Rear Cross-Traffic Collision-Avoidance Assist (con frenata automatica) e Parking Distance Warning Reverse.

Nuovo è anche il Rear Seat Occupant Alert, che monitora la presenza di bambini e animali sui sedili posteriori e ricorda al conducente di dare un'occhiata dietro per non dimenticarli. Nel caso in cui il sistema rilevi la presenza di movimenti dopo che il conducente si è allontanato, provvede a suonare il clacson, accendere le luci di emergenza, inviando poi un messaggio Blue Link allo smartphone del conducente.

Nuove sospensioni e cambio automatico a 8 rapporti

I tecnici di Hyundai hanno lavorato per rendere più comfortevole e piacevole da guidare il nuovo Santa Fe, che prevede una nuova geometria per le sospensioni, che come optional sono anche disponibili come autolivellanti in base al carico, mentre per quanto riguarda i motori, la versione Europea dovrebbe contare sul 2.2 CRDi turbodiesel da circa 200 CV e 430 Nm di coppia, abbinato ad un cambio automatico a 8 rapporti con paddle al volante. Questa unità, sviluppata da Hyundai, è pensato per offrire cambiate veloci e fluide, oltre ad un ottimizzazione generale che permette di ridurre i consumi di oltre il 3%.

Santa Fe sarà disponibile con la trazione integrale HTRAC con modalità di guida settabili in Normal, Sport e Smart. La modalità sport privilegia la distribuzione della coppia alle ruote posteriori.

Blue Link e connettività

Infine, la connettività: il crossover coreano prevede uno schermo touch standard da 7 pollici con navigatore AVN 5.0, Android Auto e Apple CarPlay e ricarica wireless con standard Qi per le versioni più ricche. Le versioni dotate del sistema Blue Link hanno accesso a tre anni di servizi connessi, come il Remote Start con Climate Control, Remote Door Lock/Unlock, Car Finder, Enhanced Roadside Assistance e Stolen Vehicle Recovery.

Blue Link si attiva tramite il pulsante sullo specchietto retrovisore interno, il portale MyHyundai.com l'app MyHyundai con Blue Link, la funzione Amazon Alexa Blue Link e l'app Blue Link Google Assistant. Alcune funzioni possono essere gestite anche da dispositivi indossabili come gli smartwatch Android Wear e Apple Watch.

Potente l'impianto audio Infinity da 630 watt e 12 altoparlanti con tecnologia Clari–Fi, che ricostruisce in tempo reale i dettagli audio persi nella compressione digitale, e QuantumLogic, per rendere più realistico e avvolgente il suono. Suono che si regola automaticamente nel volume in base alla velocità del veicolo. Per ridurre la distrazione alla guida c'è poi l'Heads Up Display, che proietta sul parabrezza un'immagine a colori di 8,5 pollici contenente le principali informazioni come velocità, navigatore e indicazioni provenienti dagli ADAS.

Per tutte le informazioni riservate al nostro mercato non ci resta che attendere il Salone di Ginevra.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Volkswagen

Volkswagen e QuantumScape, joint venture per le batterie allo stato solido

Auto ibride 2018: i modelli in commercio in Italia, prezzi e autonomia

Volkswagen

Volkswagen T-Roc: recensione e prova su strada | HDtest

Hyundai

Hyundai IONIQ Electric: recensione auto elettrica, consumi e autonomia | VIDEO