Seat Tarraco FR 2.0 TDI, il SUV si fa sportivo: prima presa di contatto

07 Ottobre 2020 10

Non è facile parlare di divertimento alla guida su di un SUV da 7 posti lungo più di 4,7 metri, eppure, Seat, con la versione FR della Tarraco, è riuscita a dare quel pizzico di sportività in più che serviva per rendere più piacevole la guida di questo suo modello. Il tutto senza snaturare il DNA originale di un'auto che nasce per trasportare comodamente famiglie numerose.

DIMENSIONI ED INTERNI

Seat Tarraco misura 4.728 mm lunghezza x 1.839 mm larghezza x 1.658 mm altezza. Il passo è di 2.790 mm. Il bagagliaio presenta una capacità di 760 litri quando l'auto è nella configurazione a 5 posti (230 litri con la terza fila dei sedili). Si tratta, dunque, di un SUV dalle dimensioni importanti in grado di offrire un ottimo livello di abitabilità. Lo spazio per la testa è sempre abbondante anche quando si superano i 180 cm di altezza sia davanti che dietro.

Nessun problema a viaggiare in 5 anche per lunghi percorsi, lo spazio per le gambe dietro non è mai un problema. La terza fila dei sedili è meno comoda e l'accesso non è molto pratico. Meglio lasciare questi posti a dei bambini. La versione FR si caratterizza, esteticamente, per un look marcatamente più sportivo senza, però, mai risultare eccessivo.

Per esempio, spiccano la griglia frontale con il logo FR, le modanature nere dei passaruota più larghi, i mancorrenti neri al tetto e le cornici dei finestrini e i gusci degli specchietti in colore Grigio Cosmo. Posteriormente, il SUV si caratterizza per la presenza di uno spoiler sportivo, per l'illuminazione a LED coast-to-coast, per il diffusore e per il logo FR sul portellone. Di serie sono presenti i cerchi in lega da 19 pollici con finitura nera opaca. Su richiesta, è possibile avere quelli da 20 pollici nel colore grigio cosmo. Il SUV Seat Tarraco FR può essere scelto nelle colorazioni Bianco Oryx, Rosso Merlot, Grigio Dolphin, Grigio Urano, Dark Camouflage e Deep Black.

Anche gli interni di questa versione FR presentano alcune differenze rispetto a quelli delle altre vetture della gamma. Il conducente può contare su di un sedile regolabile elettricamente e con funzione "memory". Una volta a bordo, spiccano immediatamente il nuovo volante sportivo in pelle con logo FR, la leva del cambio rifinita sempre in pelle e la pedaliera in alluminio. Anche la scelta dei materiali, colori e cuciture aggiunge un’ulteriore tocco che rende la versione FR perfettamente riconoscibile dal resto delle vetture della gamma.

La strumentazione è totalmente digitale (Seat Digital Cockpit), mentre al centro della plancia è presente l'ampio display dell'infotinament connesso.

MOTORIZZAZIONI

Il SUV di Casa Seat nella versione FR può essere scelto con motori sia diesel che benzina. Molto presto, inoltre, sarà disponibile pure un powertrain ibrido Plug-in. Parlando delle motorizzazioni diesel, è disponibile un TDI da 2.0 litri con potenze di 150 CV (110 kW) con 340 Nm di coppia e di 200 CV (147 kW) con 400 Nm di coppia. La prima versione è abbinabile sia al cambio manuale a 6 marce che al DSG a doppia frizione a 7 rapporti. La seconda è abbinata alla trazione integrale e al cambio automatico a 7 marce.

Per quanto riguarda i benzina, sono disponibili un 1.5 e un 2.0 con potenze, rispettivamente, di 150 CV (110 kW) con 250 Nm di coppia e di 190 CV (140 kW) con 320 Nm di coppia. La versione più performante è abbinata esclusivamente al cambio DSG a doppia frizione e al sistema di trazione integrale 4Drive. Grazie all'elettronica, i conducenti potranno variante facilmente il comportamento di guida dell'auto. Utilizzando uno specifico selettore, si può scegliere tra 4 profili di guida (Eco, Normal, Sport e Individual) sulle varianti a trazione anteriore, che diventano 6 profili (con l’aggiunta di 2 modalità extra - Offroad e Snow) per le versioni a trazione integrale 4Drive.

INFOTAINMENT

Sul fronte della tecnologia, il SUV spagnolo nella versione FR dispone di un infotainment connesso di ultima generazione, con un nuovo sistema di navigazione e un display da 9,2 pollici. Il tutto si può gestire anche con comodi comandi vocali. Per attivarli, basterà pronunciare "Hola Hola". Grazie alla SIM integrata, la vettura rimane sempre connessa.

La connettività di bordo permette di accedere a determinate funzioni di infotainment come il traffico in tempo reale, la posizione dei parcheggi, le stazioni di servizio, gli orari di apertura e altro. Presenti pure gli immancabili supporti ad Apple CarPlay e ad Android Auto. Infine, attraverso l'app Seat Connect sarà possibile gestire da remoto, dal proprio smartphone, una serie di funzioni dell'auto. L'accesso remoto e i servizi online sono inclusi per un anno.

ADAS

Ampia la dotazione ADAS. Spiccano: Pre-Crash Assist, Predictive Adaptive Cruise Control (ACC), Travel Assist, Emergency Assist e Side and Exit Assist. I sistemi come Lane Assist e Front Assist - che include il rilevamento di biciclette e pedoni - sono di serie e possono essere integrati con tecnologie quali Blind Spot Detection, Traffic Sign Recognition e Traffic Jam Assist.

Seat Terraco FR, dunque, offre pure la guida semi-autonoma di Livello 2 sino ad una velocità di 210 Km/h. (Qui la guida ai livelli della guida autonoma)

STUPISCE TRA LE CURVE

Per la prova abbiamo avuto a disposizione la versione con motore TDI da 200 CV (147 kW), cambio automatico e trazione integrale. Le misure sono di quelle importanti, eppure il SUV regala sin da subito una buona confidenza e già dai primi Km si riesce ad instaurare un buon feeling alla guida. Il test drive è partito dal centro della città di Verona e questo ha permesso di mettere subito alla prova l'auto nel traffico caotico. Da questo punto di vista la Tarraco ha sorpreso positivamente. L'autovettura si è dimostrata agile in rapporto alle sue dimensioni e non è mai stato un problema affrontare le strade più sconnesse nonostante l'assetto sportivo.

In statale e poi sulle tortuose strade collinari, la Tarraco FR ha mostrato qualità davvero inaspettate. Ovviamente non possiamo parlare di una vera sportiva ma il motore da 200 CV (147 kW) spinge davvero forte, nonostante debba portarsi dietro una massa importante di ben oltre 1.700 Kg. A contribuire all'andatura allegra anche il cambio DSG a 7 rapporti sempre molto rapido e preciso, davvero godurioso da utilizzare con i paddle dietro al volante sulle strade collinari ricche di curve e tornanti.

Utilizzando in maniera decisa il motore si nota solo una certa rumorosità agli alti regimi. Nulla di preoccupante, comunque, perché alla andature normali, soprattutto con i rapporti alti, si viaggia in maniera confortevole. Nelle curve il SUV si guida bene e non mette mai in difficoltà, nemmeno quando si esagera un po'. Buona la precisione dello sterzo. Si sente che la versione FR non è solo estetica. Infatti, l'auto vanta anche una configurazione delle sospensioni sportive con l'Adaptive Chassis Control (DCC).

E dopo tanta salita arriva la discesa. Anche in questo frangente la Tarraco FR non delude. L'impianto frenante è tarato molto bene e non va mai in difficoltà, nemmeno quando si deve fermare la massa del SUV a grande velocità in spazi ristretti. Durante la prova che ha dato modo di assaggiare le capacità dell'auto, abbiamo anche percorso qualche Km di autostrada. In questo modo è stato possibile testare la qualità degli ADAS che si sono dimostrati impeccabili.

Capitolo consumi. La prova è stata breve e l'auto è stata spremuta per bene per comprenderne le qualità. In un percorso misto tra città, statale, salite ed autostrada, il consumo medio si è attestato a 8,5 litri per 100 Km. Ovviamente saremo molto più precisi quando avremo modo di provare con più calma la Tarraco FR.

PREZZI

I prezzi della Tarraco FR partono da 37.150 euro nella versione 1.5 benzina. Il modello oggetto della prova può essere acquistato a partire da 46.700 euro.

CONFIGURATORE ONLINE SEAT TARRACO


10

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
L0RE15

Anche!

turbognu

Ma infatti è il solito baraccone grosso e pesante, puoi nasconderti dietro i gingilli ma la fisica prima o poi viene al pettine

matteventu

Perfetto, grazie mille per il chiarimento! :)

Filippo Vendrame

Ciao, hai fatto benissimo a chiedere. Il test drive è stato fatto con le ultime versioni della FR. A causa del periodo, però, a disposizione c'erano poche auto e quindi abbiamo dovuto utilizzare per le foto anche le altre versioni.

matteventu
GinoGinoPilotino

Una Tiguan

L0RE15

Un Q5 impoverito e con stemmino Seat.

Ho_parlato!

sportivo come un bus...

Scooty Bucky

Boh a me queste Seat sembrano tutte uguali.

DeepEye

E' come mettere un grosso motore e gomme ribassate su un Fiat Ducato e chiamarlo 'sportivo'.

Motorsport

Formula 1: chi è Mick Schumacher? Storia e carriera del pilota Haas.

Auto

Audi Q5: solo mild-hybrid. Prova 40 TDI da 204 CV ibrida diesel con luci OLED | Video

Auto

Honda Jazz Hybrid: solo ibrida, pratica e compatta | Recensione e Video

Auto

Renault Twingo Electric: prova su strada, prezzi e test autonomia elettrica in città