Gazzetta del Motorsport: incredibile errore di Espargaro. Hyundai vince al WRC

06 Giugno 2022 4

Fabio Quartararo si è aggiudicato il GP di Catalogna in MotoGP e ha allungato nel Mondiale anche grazie ad alcuni passi falsi dei suoi più diretti rivali. Una vittoria netta per il pilota della Yamaha che ha dimostrato di avere un passo superiori a tutti. Gara che probabilmente sarà ricordata per il clamoroso errore del pilota dell'Aprilia Aleix Espargaro che ha iniziato a festeggiare per il secondo posto alla fine del penultimo giro pensando che la gara fosse conclusa. Per lo spagnolo che aveva comunque dimostrato ancora una volta il suo valore e le ottime prestazioni della sua moto, la gara si è conclusa con un quinto posto.

Tornando alla gara, c'era molta attesa anche per Pecco Bagnaia che sembrava avere la possibilità di poter lottare con Fabio Quartararo. Ma il GP, per l'italiano, si è concluso già alla prima curva quando è stato centrato da Takaaki Nakagami che è arrivato lunghissimo in frenata.


Il pilota giapponese non ha mandato ko solo Bagnaia ma pure Alex Rins. Fuori anche Enea Bastianini che era riuscito a risalire in settima posizione dopo essere partito dietro a causa di una serie di difficoltà in qualifica. Un errore alla curva 5, però, lo ha mandato fuori. Quartararo ha, dunque, avuto strada libera per poter allungare sin dal via, per una vittoria che è arrivata quasi in scioltezza.

Dietro di lui sono arrivati Jorge Martin e Johann Zarco, entrambi su Ducati. Gara da dimenticare, invece, per le Honda. Il miglior pilota al traguardo è stato Alex Marquez in decima posizione e con circa 30 secondi di ritardo dal primo. In classifica mondiale, Quartararo precede di 22 punti Aleix Espargaro e di 53 punti Bastianini. Si tratta di un vantaggio importante ma va anche detto che il campionato di MotoGP è ancora piuttosto lungo visto che mancano 11 gare. Dunque, tutto può ancora succedere.

Prossimo appuntamento il 19 giugno sulla pista del Sachsenring in Germania.

RALLY ITALIA SARDEGNA

Ott Tanak domina, con la sua Hyundai, il Rally Italia Sardegna 2022. Una vittoria molto importante anche perché è la prima del costruttore coreano nella nuova era ibrida del WRC. Inoltre, era da novembre che Hyundai non riusciva a vincere una gara. Dunque, l'affermazione al Rally Italia Sardegna 2022 è la dimostrazione che la i20 N è cresciuta molto anche se c'è ancora da lavorare.

In ogni caso, Ott Tanak ha condotto una gara perfetta con pochissime sbavature. C'è stata anche una bellissima lotta con Esapekka Lappi che si è conclusa quando il finlandese si è dovuto ritirare a causa di un errore. Dietro l'estone c'è stata una grande lotta per il secondo posto tra Craig Breen e Dani Sordo. A spuntarla è stato Breen con la Ford Puma Rally1 Hybrid EcoBoost. Terzo posto, dunque, per Sordo e la sua Hyundai.

Solo quinto il leader del mondiale Kalle Rovanpera. Un risultato non eccezionale ma va detto che al suo più diretto avversario è andata anche peggio visto che ha dovuto ritirarsi. Terzo posto in classica mondiale per Takak con un distacco molto ampio di 58 punti.

Un Computer dentro uno Smartphone? Motorola Moto G100, in offerta oggi da TIM Retail a 269 euro oppure da eBay a 369 euro.

4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ACTARUS

Eee...quella sarebbe una brutta cosa...cmq bisogna cercare di non perdere la concentrazione..a volte capita una svista, un errore di valutazione, una caduta...fa tutto parte del gioco.

Vae Victis

L'Aprilia sta andando davvero forte.

Vae Victis

Oppure perderà il mondiale per 8 punti...

ACTARUS

In viaggio con la Zero SR/F: la sfida elettrica su due ruote

Horwin EK3: ecco come va lo scooter elettrico da 95 km/h | Recensione

Recensione NIU N-Series: è arrivata l'ora dello scooter elettrico

Zero SR: recensione della naked elettrica di Zero Motorcycles