Ola Electric raccoglie 200 milioni di dollari di investimenti e fa il pieno di vendite

04 Ottobre 2021 8

Alla maggior parte delle persone la startup indiana Ola Electric (nata dal Gruppo Ola Cabs specializzato in servizi per la mobilità) potrebbe risultare sconosciuta. Tuttavia, questa realtà è stata già descritta come la "Tesla degli scooter elettrici". La società ha appena raccolto ulteriori 200 milioni di dollari di finanziamenti che serviranno ad ampliare le sue attività. Complessivamente, la valutazione della startup è arrivata a ben 3 miliardi di dollari.

La società indiana ha da poco lanciato sul mercato il suo scooter elettrico Ola S1, proposto anche nella versione Pro. Il successo del lancio è stato davvero notevole visto che l'azienda ha affermato di aver venduto una quantità di scooter elettrici in due giorni pari ad un valore di 150 milioni di dollari. Solo nelle prime 12 ore ne erano stati venduti ben 80 mila. Ovviamente, questo produttore si rivolge ad un mercato molto ampio come quello indiano ma il risultato è davvero notevole.


Ola S1 e S1 Pro dispongono di un motore elettrico da 8,5 kW. L'S1 ha una velocità massima di 90 km/h mentre l'S1 Pro può raggiungere i 115 km/h. Il primo dispone di una batteria da 3 kWh, il secondo da 4 kWh. Il costruttore dichiara un'autonomia sino a 121 e 181 km. Il prezzo è molto interessante visto che parte da 99.999 rupie indiane che sono circa 1.160 euro.

La startup indiana ha affermato che utilizzerà i nuovi fondi per accelerare lo sviluppo di altri veicoli, tra cui moto elettriche, nuovi scooter elettrici e la sua auto elettrica. Gli scooter elettrici S1 sono prodotti all'interno della nuova fabbrica FutureFactory, in India, che è stata inaugurata da pochissimo. Una volta a regime, questo stabilimento sarà in grado di arrivare a produrre ben 10 milioni di scooter elettrici all'anno (attualmente ha una capacità potenziale di 2 milioni).

Fabbrica che si caratterizza anche per il fatto che al suo interno lavorano solamente dipendenti donne. L'azienda fa sapere che a regime vi lavoreranno 10 mila donne. A quanto pare, i piani di espansione sono ambiziosi. Ola Electric, infatti, punta ad entrare anche nel Vecchio Continente già il prossimo anno.


8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
massimo mondelli

Adesso è il tempo delle macchinine, ovviamente truccate, inutilmente rumorosissime e guidate da arresto. Ma in fondo ciò che vogliono gli adolescenti di qualsiasi periodo è poter farsi notare.

Surak 2.04

Buono, e si spera che pure loro si sbarazzino delle apecar molto presto.
Le città indiane sono particolarmente incasinate per il traffico assurdo ed immotivato, oltre ad una certa inciviltà della gente, insomma... Mumbai è una enorme Firenze, per cui mezzi del genere potrebbero molto contribuire a cambiare la fama a quelle metropoli (oltre si spera all'uso massiccio di lavoro a distanza, come tutte le nazioni che puntano al progresso e risolvere i casini)

Inutile dire che quando hanno saputo quanto era il finanziamento hanno fatto la ...ola!

R4gerino

Hai talmente tanto lag che il tuo messaggio del 1999 è stato postato ora. Deve essere dura navigare con il 56k.

Giulk since 71' Reload

Sei in burundi? qui a Roma e zone limitrofe i 50ini non si vedono più da almeno 20 anni, anzi ieri ho visto un Malaguti F10 ed era una vita che non ne vedevo uno xD

Cosimo

Intanto in Italia costano ancora troppo per giustificarne il passaggio...

spino1970

Non so in che zona vivi, ma sono almeno 20 anni che è crollata la vendita di 50ini. Da genitore di adolescenti, né loro, né nessuno dei loro amici o compagni di scuola si muove o si è mai mosso col "motorino". Al massimo ti chiedono l'ultimo smartphone over 1000€... I dati 2020, non vedono manco col binocolo un 50ino tra i primi 30 scooter più venduti. L'Honda Vision 110cc ha venduto in tutto il 2020 904 unità, per dire.

T. P.

https://media3.giphy.com/me...

Luca Rissi

Dai che in 20 anni ci sbarazziamo dei ragazzetti con cinquantino fermo ma più rumoroso di un jet (non sono bigottone, quando e’ stata ora ho messo direttamente un 80 e adattato lo scarico di un 125. Moto “potente” ma nessun effetto tamarretto)

In viaggio con la Zero SR/F: la sfida elettrica su due ruote

Horwin EK3: ecco come va lo scooter elettrico da 95 km/h | Recensione

Recensione NIU N-Series: è arrivata l'ora dello scooter elettrico

Zero SR: recensione della naked elettrica di Zero Motorcycles