Enel X scende in pista a Vallelunga per testare la ricarica delle auto elettriche

13 Novembre 2020 2

Il motorsport può essere considerato un laboratorio perfetto dove testare nuove soluzioni che poi possono essere utilizzate sulle auto di serie. Questo vale anche per il settore delle auto elettriche e proprio di recente ne avevamo parlato all'interno di un'intervista con Michele Cecchini, nuovo "Head of Motorsport unit" di Enel X. E proprio da Enel X arriva una nuova ed interessante notizia che riguarda il binomio motorsport-sviluppo tecnologico.

Infatti, la società ha annunciato di aver rinnovato per tre anni l'accordo con l'autodromo di Vallelunga dove adesso potrà testare le tecnologie di ricarica per auto elettriche in ambito sportivo e cittadino. Tale circuito, infatti, grazie alla sua lunghezza, è un luogo perfetto dove poter ricaricare e scaricare i veicoli a batteria. Enel X potrà dunque effettuare all'interno dell'autodromo i test di compatibilità delle auto con tutte le infrastrutture di ricarica esistenti e in via di sviluppo.

Ogni anno, infatti, all'interno di questo sito la società effettuerà prove con più di 20 modelli di auto a batteria. Entrando più nei dettagli, Enel X evidenzia che andrà ad installare all'interno dei Box del circuito caricatori ad alta potenza, sino a 120 kW, che consentono di ricaricare sino a 7 auto elettriche in contemporanea. Punti di ricarica che si aggiungono a quelli già presenti all'interno della struttura disponibili per i dipendenti e per il pubblico.

Inoltre, all'interno del circuito sarà realizzato l’X-Room, uno spazio dedicato alla mobilità elettrica di Enel X che potrà essere utilizzato come sala meeting. Grazie a questo accordo, l'autodromo di Vallelunga diventerà il primo Smart Racing Circuit d’Italia. Alberto Piglia, responsabile e-mobility di Enel X, ha commentato in questo modo tale nuovo accordo:

La conferma della partnership con Vallelunga rafforza un binomio che in questi anni ha consentito a Enel X di diventare un punto di riferimento nel settore del motorsport e di promuovere la diffusione della mobilità elettrica nel Paese. Il circuito di Vallelunga rappresenta, per la lunga storia e il know-how del team di professionisti che ci lavorano, un polo strategico per lo sviluppo delle tecnologie di ricarica; per questo motivo siamo convinti che nei prossimi anni potrà dare ulteriore impulso alla crescita e alla diffusione della mobilità elettrica nelle competizioni sportive e nell’utilizzo quotidiano dei veicoli elettrici.

Carlo Alessi, presidente ACI Vallelunga S.p.A., ha aggiunto:

Innanzitutto la nostra gratitudine per la fiducia riposta. Siamo lieti di poter continuare la collaborazione con Enel X e di mettere a disposizione i nostri impianti per l’importante attività di sviluppo dei progetti in ambito del motorsport e della mobilità elettrica. Grazie alla tecnologia di cui Enel X ha dotato i nostri impianti, l’Autodromo è considerato ormai una struttura all’avanguardia in Europa per le attività di ricerca e sviluppo e di testing, presentazione e lancio di veicoli elettrici.

Le massime prestazioni al miglior prezzo? Realme X50 Pro, in offerta oggi da Techinn a 502 euro oppure da Amazon a 549 euro.

2

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
R_mzz

EnelX continua a dimostrarsi il peggior gestore di colonnine:
https://youtu.be/CGcT82RPwc8

MatitaNera

Siete recidivi con quella signora in rosso...

La guida definitiva ai monopattini: sicurezza, accessori, consumi, differenza con bici elettriche e consigli

Gocycle GX: la bici elettrica pieghevole di un ex McLaren

Recensione Nilox DOC Twelve: per andare ovunque, ma con qualche sacrificio

Le migliori bici elettriche da città da comprare | Luglio 2020