Recensione Dacia Sandero Streetway TCe 90 CVT, quella automatica | Video

23 Gennaio 2022 311

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Abbiamo provato ancora la Dacia Sandero: perché nel mese di luglio 2021 è stata l'auto più venduta in Europa, mettendosi dietro bestseller come Golf e Yaris. Ad agosto è stata di nuovo al top, a Settembre e Ottobre ancora tra le prime tre. Stepway (provata da Luigi) o Streetway, la compatta di Dacia piace molto, anche agli italiani: per questo l’abbiamo provata di nuovo, ma nella versione 1.0 TCe da 90cv con il cambio a variazione continua CVT.

Ricominciamo da dove avevamo finito la prova di quella Bi-Fuel, GPL e benzina, confermandovi che ormai la piccola Dacia, che prima si sceglieva perché costava poco, oggi invece si compra perché ha finalmente molto più appeal, perché piace ed è una buona auto. Più che mai resta a suo favore il rapporto qualità/prezzo: costa ancora poco ma offre di più di prima, ma non solo.

DESIGN E DIMENSIONI

Il design più recente lo abbiamo già promosso a pieni voti: una linea più attuale. Più personalità con il nuovo frontale e l’ormai famosa forma luminosa, con i fari Full Led di serie.

Sul nostro esemplare ci sono anche i cerchi in lega da 16 pollici, che sono un optional, e le danno quel tocco in più che non guasta.

ABITABILITÀ E INTERNI

Dentro è decisamente tutta un’altra storia: si presenta meglio con uno stile piacevole, l’atmosfera è migliorata, l’abitacolo è diventato più accogliente e c’è una diversa percezione della qualità. Come avevamo già riscontrato, non ci sono plastiche morbide ma si presenta meglio, con il cruscotto arricchito da un inserto ricoperto di tessuto, che troviamo anche sulle portiere. Le bocchette dell'aria hanno una nuova forma e uno stile piacevole.

Le plastiche sono rigide ma le finiture sono un po’ più curate: lo si vede anche nei comodi comandi del clima automatico, un optional da 250 Euro.

Ammetto che continua a non piacermi troppo il volante a 4 razze, dal design un po’ superato: potevano optare per uno a tre razze più moderno. L’unica cosa diversa su questa versione è ovviamente la leva del cambio CVT.


L‘abitabilità è buona: grazie al passo aumentato di questa nuova generazione chi siede dietro ha più spazio per le gambe. Ora è molto più larga: tre adulti, un po’ stretti, ma ci possono stare; in due, se di statura normale, possono affrontare anche lunghi viaggi senza problemi.

Tra i suoi pregi c’è proprio lo spazio a bordo, che è decisamente migliorato: ora può anche essere la prima auto per tutta la famiglia.

Il bagagliaio ha una capacità minima di 410 litri, ha un vano ben strutturato, interamente rivestito di moquette. La ruota di scorta è un optional e bisogna aggiungere 250 Euro.

SCHEDA TECNICA TCe 90 CVT
  • Motore: 3 cilindri turbo
  • Cilindrata: 999 cm3
  • Potenza massima: 67 kW / 92 CV
  • Coppia massima: 160 Nm
  • Cambio: a variazione continua CVT
  • Trazione: anteriore
  • Carburante: benzina
  • Norma Antinquinamento: Euro 6D Full
  • Accelerazione 0-100 km/h: 13,4 s
  • Velocità massima: 169 Km/h
  • Consumo ciclo misto WLTP: 5,8-6,2 l / 100 km
  • Emissioni CO2 Ciclo misto WLTP: 131-140 g / km
  • Freni anteriori: dischi ventilati
  • Freni posteriori: tamburo
  • Pneumatici: 195/55 R 16
  • Serbatoio carburante: 50 l
  • Lunghezza: 4088 mm
  • Larghezza: 1848 mm
  • Altezza: 1499 mm
  • Passo: 2604 mm

PROVA SU STRADA

La nostra Sandero è spinta da un 1.0 tre cilindri turbo a benzina, con 92 cv e 160 Nm di coppia. Si può scegliere con un cambio manuale a 6 marce oppure con questo CVT a variazione continua, che potrebbe essere la scelta migliore per chi la userà soprattutto in città. In ogni modo dovrebbe anche offrire una guida più confortevole con questo automatico di nuova generazione.

Il cambio di tipo CVT è una delle novità più importanti della nuova generazione della Sandero. Comprende anche la modalità L (Low) che serve per affrontare a basse velocità e senza patemi d’animo neve, fango, sabbia, salite con forte pendenza o discese molto ripide con fondi a scarsa aderenza. Per fortuna hanno limitato il più possibile il famoso “effetto scooterone” che purtroppo spesso contraddistingue questo tipo di cambi: pare proprio che abbiano fatto un buon lavoro.

Chi la sceglie così sicuramente desidera una guida più rilassata, e in effetti qui lo stress non esiste: se poi guidate molto in città, si rivelerà la compagna ideale. E se addirittura vivete in una grande città, tipo Milano, dove le code sono all’ordine del giorno, è proprio la scelta giusta. Semaforo, stop, rotonda, incrocio... come si dice: mai più senza!

Il servosterzo elettrico l’ha resa meno faticosa da guidare in città. Per i parcheggi e le manovre in spazi più ristretti su questa è stato aggiunto il Pack City Plus: sensori di parcheggio anteriori e posteriori, retrocamera e sensore angolo cieco, per 450 Euro. È decisamente nel suo habitat naturale nel traffico della città ma anche sulle strade extraurbane se la cava bene. Con un filo di gas si viaggia tranquilli. Certo se volete un po’ più di brio, bisogna spingere a fondo, ma non è di sicuro questa la natura della Sandero.


Se ci sono un po’ di curve emerge quel miglioramento nella dinamica di guida che avevamo già notato: merito della piattaforma che condivide con Renault Clio e Captur. Meno rollio di prima, aderenza migliorata e un nuovo avantreno che offre un comportamento più rassicurante, ed è anche più maneggevole. Lo sterzo rimane sempre piuttosto morbido, ma è comunque più preciso di prima.

Non sarà mai una compatta sportiva, ci mancherebbe, ma con i cerchi da 16” diventa anche un po’ più precisa, che non guasta.
Anche su questa versione le sospensioni fanno un buon lavoro e assorbono abbastanza bene buche, dissuasori, tombini e altro.
In autostrada, a parte i momenti in cui affondate il piede con più decisione sull’acceleratore, il CVT fa girare il motore piuttosto in basso a vantaggio del comfort e dei consumi.

Nei viaggi più lunghi apprezzerete anche la presenza del cruise control, che è di serie. Anche in questa versione la tipica “voce” dei 3 cilindri non si fa sentire troppo, a conferma che ora è insonorizzata meglio ed è molto più silenziosa di prima.


Per chi ama i numeri accelera da 0 a 100 in 13,4 secondi e può raggiungere i 169 km/h di velocità massima: il piccolo tre cilindri è piuttosto tranquillo.

Ma parliamo di consumi: la Casa dichiara nel ciclo misto WLTP tra i 5,8 e i 6,2 litri di benzina per 100 km. Con questo tipo di cambio molto dipende anche dal vostro stile di guida.

Nella giornata in cui abbiamo girato il video, tra città, extraurbane e autostrada ho percorso circa 190 km e abbiamo registrato una media di poco più di 6 litri per 100 km. In particolare in città la media si aggira sui 14,5 km al litro, nell’extraurbano sui 18,5 e in autostrada quasi 15 al litro. Quindi valori vicini a ciò che promette.

La versione con il cambio manuale, almeno sulla carta, dovrebbe rivelarsi ancora più efficiente e ci sta: la comodità del CVT un pochino si paga. Il serbatoio è da 50 litri e può quindi offrire una buona autonomia.

ADAS E SICUREZZA

In occasione del test con quella bifuel abbiamo sottolineato che è diventata più sicura ed elencato ciò che offre: già nella versione di base ci sono di serie la frenata automatica d’emergenza (attiva da 7 a 170 km/h), l’avviso di urto frontale e il sensore di pressione pneumatici. Ha portato al debutto anche i nuovi airbag a tendina.

Per ottenere una valutazione migliore da Euro NCAP le mancano alcuni ADAS di serie, ma ciò non significa assolutamente che non sia un’auto sicura.

TECNOLOGIA A BORDO

Sulla Sandero ora c’è anche più tecnologia a bordo. Nell’allestimento più ricco Comfort, come quello della nostra auto in prova, di serie c’è il Media Display con schermo touch da 8”, Bluetooth, compatibile con Android Auto ed Apple CarPlay.

Qui è stato aggiunto anche il navigatore, che costa 300 Euro: l’ho messo alla prova a Milano e dintorni e non è proprio così preciso, ogni tanto arriva un po’ in ritardo con i comandi. Vi consiglio sinceramente di collegare il vostro smartphone e potrete avere di meglio.

Il supporto per il cellulare è sempre molto comodo ma continuo a consigliarvi che se siete fra quelli che non ce la fanno a stare lontani più di due minuti da WhatsApp, social e altro, lasciate perdere e non mettete lì il vostro smartphone mentre guidate….

ALLESTIMENTI E PREZZI

Dal nostro precedente test è cambiata l’offerta della Sandero Streetway e ora sono 2 gli allestimenti disponibili: Essential e Comfort. Nella dotazione di serie della versione entry level ci sono tra le altre cose fari Full Led, cruise control, volante regolabile in altezza, Media Control e altro ancora.

Per i motori l’offerta prevede sempre le tre varianti del 1.0 tre cilindri a benzina: l’aspirato con 65 Cv e cambio manuale a 5 marce; la versione turbo da 90 Cv con il cambio manuale a 6 rapporti oppure, come sulla nostra, con l’automatico CVT, offerta però solo con l’allestimento più ricco. La versione più potente è quella già provata, ECO-G benzina/GPL con 100 cavalli e il manuale a sei marce.

Da quando abbiamo girato il video, il listino è stato leggermente ritoccato: ora parte dai 10.800 Euro per la versione meno potente nell’allestimento d’ingresso e arriva ai 14.450 della nostra 1.0 TCe 90cv con il CVT versione Comfort.

CONFIGURATORE ONLINE DACIA SANDERO STREETWAY


L’esemplare in prova, oltre agli optional che vi ho già segnalato, ha anche il Pack Techno che costa 350 Euro e comprende: Keyless Entry, sedile lato guida regolabile in altezza, bracciolo anteriore con vano portaoggetti e freno di stazionamento elettrico. Così accessoriata siamo a quota 17.010 Euro.

Come nel precedente test la Sandero si conferma più bella dentro e fuori. È più piacevole da guidare e più sicura. Nella versione con il CVT è l’ideale per la città ma, a dire il vero, se l’è cavata bene ovunque. Continua a vantare sempre un ottimo rapporto qualità/prezzo.

LE ALTERNATIVE

La Sandero “combatte” sempre nel difficile e competitivo segmento B, quello della cuginetta più chic Renault Clio, Lancia Ypsilon (che però non offre l’automatico), Toyota Yaris, Citroen C3, Opel Corsa, Peugeot 208 e anche Skoda Fabia.

Ma nessuna riesce ad eguagliarla: rimane una delle più economiche sul mercato e in assoluto la meno costosa, con il miglior rapporto qualità/prezzo.

La nuova Sandero vi piace anche in questa versione con il CVT?

VIDEO

Il Samsung più equilibrato? Samsung Galaxy A52 5G, in offerta oggi da Tecnosell a 330 euro oppure da Amazon a 415 euro.

311

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
FuCo

Per gli interni, escludendo l'infotainment, a me una TCross sembra peggiore.

FuCo

Io ho solo voluto precisare che ci sono differenze prestazionali. Il fatto che la tua Golf soddisfi le tue esigenze economiche, estetiche e funzionali significa che per te è stata una scelta giusta e questo è ciò che più conta.

tulipanonero1990

Si ma per prestazioni mi basta ed avanza. Vado principalmente per extraurbane e già con quel motore riesco tranquillamente a fare sorpassi e a raggiungere agilmente velocità da ritiro patente. Guardavo al resto, volendo tenere l’auto a lungo mi interessava una certa freschezza tecnologica e progettuale. Il ballottaggio era tra lei e la Mazda 3. Ha vinto lei sul preventivo e sul design degli interni.

FuCo

La Golf 8 eTSI 110cv prestazionalmente risulta già inferiore sia in accelerazione che in ripresa rispetto alla Giulietta 1.4 TB 120cv (solo in velocità max la VW è migliore), figuriamoci rispetto alla 1.4 Multiair che di cavalli ne ha 170... Lì la differenza è in tutti i contesti importante a favore dell'AR.
Che poi la tua Golf sia migliore tecnologicamente e per consumi è oggettivo, ma nel caso specifico lo è altrettanto per prestazioni inferiori.

tulipanonero1990

1000 etsi 110cv

FuCo

Quando EuroNCAP inizierà a testare spazi di frenata e moose test allora sarà meno ridicolo.

FuCo

Nessuno regala niente, ma altri sovrapprezzano.

FuCo

Ma perché tutti vi ostinate a dire che ha 65cv? Non sarà una grande differenza, ma in realtà la SCe 65 di cavalli ne ha 67.

FuCo

Se 16k sono con finanziamento alla fine la spesa complessiva è sensibilmente superiore.

FuCo

Se 15k sono con finanziamento alla fine la spesa complessiva è assai di più.

FuCo

-1500 di sconto solo con finanziamento, così potranno lautamente riprenderli col tempo. Diversamente zero sconto.

FuCo

La nuova Yaris 1.0 72cv impiega 14,6 sec. sullo 0-100 (scheda tecnica Toyota). Sorpassi poco con entrambe.

FuCo

Non che faccia tantissima differenza, ma in realtà i cavalli del SCe65 sono 67.

FuCo

La versione che citi (Essential) di serie ha bluetooth e autoradio dab+.Per avere le funzioni di un classico infotaiment volendo puoi usare il cell installandoci una specifica app di Dacia. Comprende anche il navigatore.

FuCo

3 cilindri? In linea di massima consumano meno andando lenti e consumano di più cercando di andare veloci.

FuCo

Non ho capito che Golf 8 hai, sia per cilindrata che per potenza.

FuCo

Il cvt incide.

JustATiredMan

anche in città non ne sarei così sicuro.

Tango_TM

eh allora è inutile che la confronti con questa...
il solo cambio automatico sono 2/3k in più solitamente...

Fenzi Mattia

Manuale perchè automatica col 75cv non esiste (sono stato obbligato a prendere la 75cv per le limitazioni da neopatentato); con più roba come: mantenimento della corsia attivo, sensore per l'angolo cieco, un treno di gomme invernali, tetto/cerchi/calotte nere

peyotefree

e allora informati meglio , poi torna qui a ridere..
A3 8v 2017

Wully

Nelle recensioni dicono che l’effetto scooter non si nota. Se ci hanno investito è giusto che la pubblicizzino, anche perché auto automatiche a quel prezzo non trovi nulla.

Poi la GPL l’han già recensita (in versione stepway) praticamente tutti.

andrea55

Che poi la qualità delle plastiche e degli interni è scesa quindi il sovrapprezzo è anche superiore, per dire hanno cominciato a togliere le maniglie al tetto per i passeggeri

Mattia Alesi

E allora non hai 190cv ahaha

peyotefree

ne ho 7
e non ho una S3 bensì la 40tfsi

Mattia Alesi

Ha 6 rapporti

peyotefree

certo. ma nn l ho scelta certo per risparmiare..

peyotefree

s_tronic

peyotefree

già vero

AMD

Progetto più nuovo per fortuna

cuccuruccu

Guarda, la mia a 110 sta sui 1500 giri in ottava e consuma una roba come 25km/L. Sono macchine macina km. Queste piccole B col 1000 turbo, no, in autostrada soffrono. In città, loro terreno preferito, consumano meno loro.

Mattia Alesi

Eh vabbè a 110 anche il V6 sulla mia A5 fa 18km/L
Vero però che questi motoretti non consumino poco: una 500x con il 1.3 da 95cv fa sui 14.5km/l a 130 (gomme 205) che è circa quanto faccio io (14) con un 2.7 e gomme 245

Ah e comunque non mi risulta una A3 con 7 rapporti

Vetro

Però è prevedibile che i costi di manutenzione, oltre che per bollo e assicurazione, compensino ampiamente un'eventuale differenza nei consumi.

Paolo Giulio

Bah, è un optional che, su un'auto che fa del risparmio la sua ragione d'esistere, impatta davvero troppo in % sul prezzo e pure sui consumi... senza contare che è una tipologia di cambio, CVT, con quell'effetto scooter che farebbe bestemmi4re anche una suora di clausura... non ultimo, credo che, a livello di vendita in volumi annuali, incida per lo zeropuntoniente sulle vendite complessive.

peyotefree

ho una A3 2.0 turbo benzina 190cv
consumo di meno in autostrada di questa Dacia.
7 marcia sotto i 2mila giri.. 18km/L sui 110kmh

peyotefree

mai lette tante stron zate tutte insieme

tulipanonero1990

Golf 8

Boots Boot

è antieconomico con quello che costa il metano

Nebula

mi parli di ciarpame osannando una Dacia? ahahhaha ma che percaso mangi alla caritas? ...le dacia sono gli scarti delle renault che gia di per se sono rottami ... dacia rappresenta la poverta nel mondo ... come la panda del resto eh ... ma la Dacia ancora di piu ..danno proprio quella sensazione di poverta estrema .. infatti dentro alle sandero vedo solo 70 enni che evidentemente hanno dato tutti i soli ai figli e nipoti.

Lupo1

Di questi tempi..

Leonardo Cozza

Che macchina è?

Leonardo Cozza

1500 sarebbe già meglio di nulla... la macchina più o meno quello varrà fore qualcosa di più.
Grazie

Wully

Han fatto la prova anche del gpl in versione Stepway (ma il motore è lo stesso). Secondo me ci sta fare la prova del CVT.

Developer
Developer

si hai ragione..obbligatorio finanziamento anche qui

Giulk since 71' Reload

Ha preso in considerazione b-Suv ma anche segmenti b non rialzati come Clio, Fiesta etc ma venivano qualche mila euro di più :)

Wully

Ma infatti restano tra le più convenienti. Dico solo che la differenza da listino è superiore a quella reale.

PS: se il tuo collega se ha preso la Stepway (che sto valutando anche io) avrà avuto come confronto altri b suv, in quel segmento come prezzo è imbattibile.

Giulk since 71' Reload

Guarda un collega ha preso proprio una sandero modello stepway qualche mese fà, prima di prenderla è andato a vedere praticamente qualunque altro brand, e la Dacia è quella che veniva meno nonostante gli altri applicassero sconti

Wully

Concordo. Anche se la differenza di prezzo nella realtà è inferiore a quella tra i listini. Le altre case hanno tutte un margine di sconto notevole in concessionaria, Dacia no.

TheAlabek

Questo periodo storico il prezzo delle vetture, come di moltissime altre cose è fuori da ogni senso

Elettriche

Askoll eS3 e NGS3: provata la nuova gamma di scooter elettrici per il 2022

Auto

Mazda MX-30: la prova dei consumi reali, quanto costa la ricarica e costo per 100 km

Auto

Mercedes EQE 350+, ora facciamo sul serio e Tesla può iniziare a tremare | Video

Auto

Nuova Opel Astra, l'ibrida Plug-In sfida la Golf con 180 CV | Recensione e Video