Uber, accordo con Hertz. 25 mila auto elettriche per i suoi autisti in Europa

18 Gennaio 2023 31

Hertz e Uber hanno deciso di allargare la loro collaborazione anche in Europa per supportare la diffusione delle auto elettriche con l'obiettivo di contribuire alla decarbonizzazione dei trasporti. Dunque, entrando nei dettagli, Hertz metterà a disposizione degli autisti Uber fino a 25.000 veicoli elettrici nelle capitali europee entro il 2025. Parliamo sia di modelli Tesla e sia di vetture Polestar.

Il nuovo accordo si basa sulla partnership esistente tra Uber e Hertz in Nord America, di cui hanno beneficiato fino a questo momento quasi 50.000 autisti di Uber che "hanno completato più di 24 milioni di viaggi completamente elettrici e oltre 260 milioni di miglia elettriche".

SI PARTE DA LONDRA

Dunque, secondo quanto raccontato, l'accordo tra Hertz e Uber partirà già da questo mese di gennaio a Londra dove si trova la sede europea di Hertz. Nel corso dell'anno, la disponibilità di veicoli elettrici per gli autisti di Uber sarà allargata anche ad altre capitali europee come Parigi e Amsterdam. Nulla di preciso è stato detto per l'Italia. Tuttavia, le due aziende hanno fatto sapere che maggiori dettagli dell'accordo saranno rivelati più avanti.

Questa intesa per il mercato europeo sarà molto importante per il piano di Uber che punta a diventare una piattaforma a emissioni zero a Londra entro il 2025 e in Europa e Nord America entro il 2030. In passato, l'azienda aveva fatto anche sapere, al riguardo, che se sarà in grado di centrare questi obiettivi, dal 2030 solo chi disporrà di un'auto elettrica potrà registrarsi all'interno della piattaforma e lavorare.

Ovviamente, per raggiungere i suoi ambiziosi obiettivi, la società americana ha bisogno di stringere alcuni accordi per facilitare l'accesso ai veicoli a batteria da parte dei suoi autisti. Proprio per questo, in Nord America aveva stretto un accordo con Hertz. Intesa che, adesso, è stata allargata anche al Vecchio Continente.


Per Hertz, invece, il nuovo accordo con Uber rientra nel suo progetto di accelerare la diffusione dei veicoli elettrici e promuovere la mobilità condivisa in tutto il mondo. Dara Khosrowshahi, CEO di Uber, ha commentato:

Come piattaforma di mobilità più grande al mondo, sappiamo che il nostro impatto va oltre la nostra tecnologia. Il cambiamento climatico è la sfida globale più urgente che dobbiamo affrontare tutti insieme: è il momento di spingere sull’acceleratore. L'espansione della nostra partnership con Hertz in Europa darà un impulso significativo alla transizione verso le emissioni zero, aiutando gli automobilisti a ridurre i costi di gestione e l’impatto sul trasporto urbano. Puntiamo a diventare una piattaforma 100% elettrica in tutta Europa entro il 2030.

Stephen Scherr, CEO di Hertz, ha aggiunto:

Hertz continua ad accelerare il percorso verso la sostenibilità e la nostra partnership con Uber ci fa compiere un importante passo in avanti verso l’obiettivo. Mettendo a disposizione dei conducenti della mobilità condivisa i veicoli elettrici, non solo contribuiremo a ridurre le emissioni nelle città europee, ma offriremo a molte persone l’opportunità di provare i benefici dell'elettrificazione. Se l’investimento in mezzi elettrici consente a Hertz di creare una delle più grandi flotte di veicoli a zero emissioni a livello globale, la partnership con Uber ci consentirà di rimanere leader nel panorama della mobilità in rapida evoluzione in Europa.


31

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Disqutente

Ma sai che allora sei lungimirante tu!
Possiamo quindi favorire le nascite ed accogliere più immigrati così da abbassare la CO2 pro-capite. In questo modo potremmo poi emettere qualche Tonnellata di CO2 assoluta in più, ma avvicinare il nostro pro-capite a quello cinese...

Questo va ugualmente nella direzione che tu indichi di avere una emissione pro-capite allineata e che immagino tu consideri un miglioramento per il pianeta no?

an-cic

O forse sei tu che non capisci che un cinese ha lo stesso identico diritto di un europeo di vivire una vita "comoda", solo che loro questa vita comoda non la fanno mentre noi la facciamo anche troppo... E siamo quindi noi per primi a dover cambiare stile di vita. In tutti i miei commenti ho sempre detto che loro emettono più co2 in valore assoluto, non l'ho mica mai negato... Sicuramente sei tu che non sai leggere

Disqutente

Con subdolo ho detto poco...

Posto un articolo che indica che le emissioni totali dell'Europa siano 7,6% a ribadire che, noi europei, possiamo eliminando qualunque forma di emissione, contribuire alla riduzione di 7,6 punti percentuali di CO2 a livello mondiale.

Non centra assolutamente nulla la CO2 pro-capite che tu stoltamente continui a tirare fuori, perchè al pianeta che sia io a produrre il100% della CO2 o che siano 100 persone a farne l'1% non cambia nulla...

Il punto è che sei tu che forse non sai leggere bene, ma certamente non sei in grado di capire quello che ti viene indicato nè discutere seriamente all'infuori del tuo giardino immaginario...

an-cic

"La classifica cambia radicalmente se si considerano le emissioni pro-capite"

Almeno leggere quello che pubblichi...

Disqutente

an-cic
Vedo che avevo ragione!
Su di te, il più subdolo dei 2, e pure su quell'altro esaltato.

Il SignorRossi vive in un mondo parallelo tutto suo, ma a te ti pagano per fare disinformazione in questo modo continuativo?

Disqutente

Mi rispondo io aggiungendo che a mio avviso an-cic non risponderà oltre. Come più sopra il suo compare SigorRossi.
Mi pare sia loro abitudine abbandonare i discorsi quando si evidenziano cose lampanti.

Magari sbaglierò.

Disqutente

an-cic
Mannaggia non sono aggiornato. Ultimi dati dicono che l'UE è responsabile del 7,6% delle emissioni totali di CO2
https://lab24.ilsole24ore.com/cop27-dati-CO2-mondo/?refresh_ce=1>/code>
La domanda non cambia ovviamente,.

Disqutente

Sei tu che aggiungi argomenti (inutili) a casaccio...

Ti sto dicendo che il tuo discorso procapite è insensato.
E lo ritengo tale perchè stiamo affermando che se l'UE azzerasse le proprie emissioni di CO2 eliminerebbe il 9% di emissioni a livello globale.
Qualcosa in contrario a questa affermazione e che resti inerente ad essa senza concepire teorie estranee?

Perchè io non ho neppure espresso una opinione sull'incidenza che potrebbe avere questa riduzione, lascio a te questo piacere.

an-cic

Quindi la tua soluzione è di far peggiorare la situazione di una persona che già "inquina" nulla rispetto a me o te cosicché noi possiamo continuare tranquillamente. Il procapite serve a questo, è facile dire che la Cina inquina più di noi senza considerare che è normale che il quadruplo delle persone in termini assoluti "inquinino" più di noi

Disqutente

E chi ha detto questo? Si parla sempre e solo di un 9% globale.
Sei tu che tiri fuori il procapite, dato che al nostro pianeta non frega nulla.

Disqutente

Non ho capito: queste aziende si muovono per la decarbonizzazione o per altro?

Chissà se lo fai a posta o proprio non ci sei ancora arrivato: il tuo discorso puo avere una logica solo se continui ad ingorare qualunque cosa esterna ad esso.

Signor Rossi

Credo sia ovvio a tutti che si debba fare qualcosa per ridurre l’inquinamento, ma le vetture da sole non sono abbastanza. Tutto quello che produciamo inquina e da qualche parte tocca iniziare.

Stop alle vetture, navi, camion, alla carne joghurt soia riso all’olio di palma ... stop ai riscaldamenti che inquinano, cioè tutti a parte quelli con la pompa di calore eccetera eccetera ... ma possiamo anche non fare nulla di tutto ciò e attendere ...

an-cic

Ahh, quindi loro possono aumentare la loro produzione di c02 fino a quando non arrivano al nostro livello pro capite. Sarebbe perfetto così.

Disqutente

Hanno scritto che lo fanno per la decarbonizzazione o no?

Smettila di saltare di palo in frasca quando non sai più dove sbattere la testa...

T. P.

vero

Disqutente

Mi pare che il riscaldamento globale è causato dal valore assoluto di CO2 emessa.

Signor Rossi
an-cic

Appunto, loro emettono più in valore assoluto ma proporzionalmente emettono molto meno. Noi siamo qualche centinaio di milioni di persone, loro qualche miliardo

Disqutente

Il 9 % è sul valore assoluto...

Disqutente

Sbaglio o è scritto dalle aziende interessate che lo fanno per la decarbonizzazione?
E forse lo fanno perchè prendono anche degli incentivi oltre a farsi pubblicità?

Forse ancora non ti è chiaro: le EV vengono spinte quasi esclusivamente per interessi economici. Della ns. salute a quel livello non frega un cavolo di nulla.
Poi arrivi tu e quelli come te a dire che Cr1sto è morto dal freddo e pretendi che ci si creda...

rsMkII
Signor Rossi
Signor Rossi

Per Polestar sono un sacco di vetture, per Tesla giusto una goccia nel mare ...

an-cic

in realtà è il contrario, in proporzione emettono molto ma molto meno di noi. è in valore assoluto che emettono più di noi

R4gerino

Si, so quant'è il 9 %. E' poco. Ed ancora meno sono le nostre emissioni da veicoli su gomma. Mi fa schifo tutto questo greenwashing dilagante, il cercare di incolpare il cittadino di qualcosa di cui non ha colpa (la famosa carbon footprint), convincendolo che salverà il mondo indebitandosi per anni per un mattone di batterie al litio. Quando la realtà è che contiamo poco e niente in termini di emissioni a livello mondiale.

DangerNet

Quindi? Non dobbiamo fare nulla perché emettiamo "SOLO" il 9%? Ma sai quant'è il 9%? E sopratutto, se non lo facciamo noi che siamo la parte del mondo più ricca, chi lo deve fare?

E' vero che il 2ndo e 3rzo mondo emettono in proporzione più Co2 ma non si possono attualmente permettere costi di transizione ecologica che noi invece possiamo e DOBBIAMO.

Heisenberg

*conati...a parte questo condivido in pieno il tuo pensiero

ACTARUS

Ecco come li fanno i numeri del modello piu venduto

Jotaro

Hertz e auto elettriche, che felice combinazione.

R4gerino

L'UE TUTTA, emette il 9% della CO2 mondiale. La Cina da sola fa il 30%. L'India sta prendendo la rincorsa proprio ora.
Mi vengono i colati di vomito tutte le volte che leggo della 'decarbonizzazione' in europa, specie a suon di 'auto elettriche'.

MatitaNera

Giusto queste possono piazzare...

Citroen C5 Aircross Plug-in Hybrid alla prova del pendolare: consumi e comfort

Polestar 2: prova su strada, l'elettrica che copia Tesla (e non è un male) | Video

Euro 7 ufficiale: lo stringente standard in vigore per le auto da luglio 2025

Auto elettrica fa rima con casa e indipendenza energetica | Un caffè con Silla