Nokian Tyres lascia il mercato della Russia

30 Giugno 2022 0

Lo scoppio del terribile conflitto in Ucraina ha portato molte aziende a tagliare i loro rapporti commerciali ed industriali con la Russia. Tra le ultime società ad uscire dal mercato della Russia, Nokian Tyres. Per il produttore di pneumatici, a causa della guerra e dell'inasprimento delle sanzioni non è più possibile operare all'interno di questo mercato.

Ricordiamo che l'azienda è presente in Russia dal 2005. Nel 2021, circa l'80% degli pneumatici per auto dell'azienda è stato prodotto in questo Paese e l’area di business Russia e Asia ha rappresentato circa il 20% delle vendite nette di Nokian Tyres.

USCITA CONTROLLATA

Nokian Tyres fa sapere che avvierà un processo di uscita controllata. Il tutto sarà svolto tenendo in debita considerazione i dipendenti e la legislazione locale. Ovviamente, l'uscita dal mercato della Russia peserà in maniera importante sui bilanci dell'azienda.

Nokian Tyres registrerà svalutazioni di circa 300 milioni di euro relativi agli asset russi nel secondo trimestre del 2022, che saranno registrate come esclusioni non IFRS. Tenendo conto di queste svalutazioni, il valore netto degli asset di Nokian Tyres in Russia e Bielorussia ammontava a circa 400 milioni di euro al 31 maggio 2022.

Con l'obiettivo di garantire la fornitura dei suoi prodotti, l'azienda ha deciso di aumentare la capacità dei suoi stabilimenti in Finlandia e negli Stati Uniti. Inoltre, ha deciso di andare a realizzare una fabbrica completamente nuova in Europa. Jukka Moisio, Presidente e CEO di Nokian Tyres, ha commentato:

Negli ultimi mesi abbiamo assistito a eventi scioccanti in Ucraina. Abbiamo seguito la situazione con grande tristezza e, insieme a tutta la comunità internazionale, condanniamo inequivocabilmente la guerra, che ha causato sofferenze indicibili a tanti. Il nostro obiettivo nel breve termine è stato quello di adattarci all'ambiente operativo fortemente incerto e in rapida evoluzione e di mantenere il controllo delle nostre operazioni in Russia. Dopo un’attenta considerazione e la valutazione di varie opzioni, abbiamo deciso di ricostruire Nokian Tyres senza una presenza in Russia e di concentrarci sulle opportunità di crescita nei nostri altri mercati chiave. Non è stata una decisione facile, dato che abbiamo oltre 1.600 dipendenti in Russia, di cui apprezziamo sia le competenze che le relazioni di lunga data con clienti e fornitori, costruite negli ultimi 17 anni.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Auto elettrica fa rima con casa e indipendenza energetica | Un caffè con Silla

Audi Q3 Sportback 45 TFSI e S tronic, per chi la usa più in città | Recensione e Video

Nissan Ariya (63 kWh): ottima efficienza e autonomia nella prima prova | Video

Vita Vera con l'auto elettrica: ritorno al passato, in Umbria a Miataland con le MX-5