INEOS, 2 miliardi nell'idrogeno verde. Il Grenadier Fuel Cell con tecnologia Hyundai

18 Ottobre 2021 5

INEOS, il colosso della chimica, ha annunciato un investimento di ben 2 miliardi di euro per la produzione di idrogeno verde in Europa. I suoi primi impianti saranno realizzati in Norvegia, Germania, Belgio con investimenti previsti anche nel Regno Unito e in Francia. Il primo impianto ad essere realizzato sarà un un elettrolizzatore da 20 MW in Norvegia per produrre idrogeno verde e servirà anche da hub per fornire idrogeno al settore dei trasporti norvegese.

In Germania, INEOS prevede di costruire un elettrolizzatore da 100 MW nel suo sito di Colonia. L'idrogeno prodotto all'interno di questo stabilimento sarà utilizzato per la produzione di ammoniaca senza emissioni di carbonio. Inoltre, aprirà anche alla possibilità di sviluppare E-Fuel. INEOS sta portando avanti altri progetti in Belgio, Francia e Regno Unito e l'azienda prevede di annunciare ulteriori partnership in futuro.

INEOS intende inoltre lavorare a stretto contatto con i governi europei per garantire la realizzazione delle infrastrutture necessarie per facilitare il ruolo principale dell'idrogeno nella nuova Green Economy. Secondo l'azienda, sul lungo termine, l’idrogeno contribuirà notevolmente alla riduzione delle emissioni di gas serra anche per quanto concerne il riscaldamento domestico, dove il gas naturale potrà essere sostituito con l’idrogeno.

GRENADIER FUEL CELL

La divisione INEOS Automotive dell’azienda che ha sviluppato il Grenadier, un fuoristrada la cui produzione partirà nel 2022, punta a voler introdurre una variante Fuel Cell di questo modello nel corso del tempo. Grazie a un accordo di collaborazione siglato nel novembre 2020, il concept del Grenadier con celle a idrogeno utilizzerà la tecnologia sviluppata da Hyundai. I test inizieranno entro la fine del 2022.

Dunque, accanto alle versioni benzina e diesel, arriverà una variante del fuoristrada dotata di una tecnologia di propulsione pulita.


5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
accakappa

E' sempre divertente leggere i commenti di chi l'idrogeno lo considera il "male" e non ci capisce una mazza. L'idrogeno è una economia globale che a seconda degli usi viene destinato al bisogno, auto comprese. Come il petrolio a inizio 900.

Signor Rossi
Maicol.Mar

Tu mi scrivi: "Chi ha detto che l’idrogeno di INEOS sarà totalmente destinate alle auto?"
Ma a cosa serve questa precisazione visto che a me non pare di aver detto che sarà destinato totalmente alle auto?

Poi mi fai notare che continuando nel quote da te evidenziato si dice che:

Inoltre, aprirà anche alla possibilità di sviluppare E-Fuel.


e cavolo mi vien da pensare che Italba sarà contentissimo di vedere tutti questi GENI che sprecano energia elettrica buttandone via quantità pantagrueliche in modo così inutile...

R_mzz

Chi ha detto che le fuel cell di INEOS saranno totalmente destinate alle auto?
Basta ricordare che l’automotive per INEOS è solo uno dei tanti business.
Parlare di Fuel Cell, purtroppo, è sempre un buon modo per promuovere il marchio.

L'idrogeno prodotto all'interno di questo stabilimento sarà utilizzato per la produzione di ammoniaca
Maicol.Mar

Ma dove sarà Italba ora? Al telefono a dare dei GENI a quelli di INEOS che devono andare dove meritano di essere mandati?
LooL

Auto elettriche 2022: modelli in commercio e in uscita in Italia, prezzi e autonomia

Recensione Volkswagen ID.4 GTX: sportività "elettrizzante"

Italia, stop alla vendita delle auto endotermiche nel 2035

Arrival Van: furgone elettrico che cambia tutto. Tesla dei veicoli commerciali? | Video