Enel X porta al debutto le nuove JuiceBox per ricaricare a casa o in ufficio

27 Ottobre 2020 25

Enel X ha annunciato il lancio sul mercato delle nuove JuiceBox, cioè Wallbox pensate per agevolare la ricarica delle auto elettriche a casa o sui luoghi di lavoro. Questi nuovi prodotti sono realizzati in plastica riciclata, nel pieno rispetto dell’ambiente e dei principi di economia circolare. Inoltre, si possono gestire attraverso l’App JuicePass di Enel X.

Due sono le versioni disponibili: JuiceBox Pro e JuiceBox Pro Cellular. Entrambe dispongono del WiFi e del Bluetooth ma il modello "Cellular" integra anche la connettività 4G per garantire la connessione in ogni luogo. Queste Wallbox sono disponibili con o senza cavo integrato e con una potenza fino a 22 kW. La gamma JuiceBox grazie alla funzionalità di smart charging, è in grado di adattare il suo livello di potenza in base alla disponibilità residua del contatore per rispondere al meglio alle necessità dei clienti.


Utilizzare le nuove JuiceBox è davvero molto semplice. Con la modalità Connect&Charge è sufficiente inserire il cavo al connettore del veicolo per iniziare la ricarica, in alternativa è possibile richiedere l’autenticazione tramite App o card RFID. Le Wallbox sono sempre connesse al cloud di Enel X. Attraverso l'app JuicePass sarà possibile gestire le impostazioni e regolare la potenza della JuiceBox, monitorare le sessioni di ricarica e il consumo d’energia, programmare e avviare da remoto la ricarica, ricevere notifiche live e accedere ad ulteriori funzionalità di smart charging.

Al momento, sullo shop di Enel X sono presenti solo due versioni Pro Cellular con prezzi a partire da 1.999 euro. L’offerta prevede anche sopralluogo, installazione, assicurazione Kasko per 2 anni e, soprattutto, per chi acquista entro il 31 dicembre 2020, un bonus di 700 kWh da usare presso le infrastrutture pubbliche di Enel X, corrispondente a una percorrenza media stimata di 5.000 km. Augusto Raggi, responsabile di Enel X Italia, sul lancio di questa novità ha dichiarato:

Il lancio sul mercato italiano della nuova JuiceBox dimostra il nostro impegno per lo sviluppo di soluzioni all’avanguardia per la ricarica di veicoli elettrici anche in ambito privato. Grazie alle funzionalità avanzate delle nuove infrastrutture domestiche è possibile caricare le auto in garage o sul posto di lavoro facilmente, in totale autonomia e sicurezza, anche da remoto attraverso l’app JuicePass e scegliere tra le offerte disponibili quella che più si adatta alle proprie esigenze. Il nostro obiettivo è quello di dare una spinta decisiva alla diffusione della mobilità sostenibile in tutto il Paese sia in ambito privato che pubblico e siamo convinti che la nuova JuiceBox rappresenti un altro importante contributo.

Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2, in offerta oggi da Hwonline a 988 euro oppure da ePrice a 1,102 euro.

25

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
provolino

2000 euro... no grazie

axoduss

lo so che il contatore ENEL ha questa funzione, ma non mi risulta che ci siano delle wallbox che siano compatibili . Al massimo ti fanno installare tororidi vari per misurare l'assorbimento istantaneo

R_mzz

Evidentemente non sai come funziona lo scambio sul posto del GSE.
Negli ultimi anni per ogni kWh immesso e poi prelevato dalla rete (es la notte) ho ricevuto un rimborso di €0,12.
Immettendo più energia di quanta ne prelevo, per ogni kWh di eccedenza (immissioni - prelievi) ho ricevuto un pagamento di €0,06.
Pertanto quando consumo 1 kWh di giorno quello è 1 kWh in meno di eccedenza, pertanto mi costa €0,06.
La notte invece è il costo è circa 0,10€/kWh (valore eccedenza +costo elettricità- rimborso SSP).
ESCLUDENDO I COSTI FISSI nell'ultima bolletta avevo un costo medio di 0,133€/kWh, ma consideriamo 0,16€/kWh.
L'eccedenza in realtà è tassata come reddito, quindi possiamo togliere 0,01€/kWh sia al giorno che alla notte.

Consideriamo una media tra notte e giorno di 0,08€/kWh e 6 km con 1 kWh:
Totale €1,33 per 100 km
Scusami eh, è poco più di €1.

Le batterie per la casa, considerando questo sistema dello scambio sul posto, non sono mai economicamente vantaggiose.
Però attenzione, con il recente bonus 110% non si ha accesso a scambio sul posto ed eccedenza. Pertanto in questo caso e solo in questo caso conviene installare una batteria (tanto è gratis).

Giacomo

Ti costano così se ricarichi di giorno, ma spesso non si è a casa.
Discorso diverso sei hai l'accumulatore, il cui prezzo non è irrisorio.

Comunque sì, un wall box AC è ridicolo nella sua semplicità, serve solo per tenere a bada le temperature e prevenire disastri.

LTL

è una cosa che tutti i contatori ENEL generazione 2 hanno, però ENEL la lascia spenta ed è il cliente a doverne richiedere l'attivazione sul proprio contatore.

In pratica è una comunicazione basata sul protocollo powerline, il contatore dice il consumo disponibile in quel momento e i dispositivi compatibili possono tarare l'assorbimento in modo da non superare mai la potenza contrattuale.

Così non devi aumentare la potenza massima del contratto ma sono i dispositivi che regolano l'assorbimento.

Non so perché ENEL non la pubblicizzi e nessun elettrodomestico in commercio (frigo/freezer, forno, lavatrice, lavastoviglie, asciugatrice, condizionatore, ferro da stiro, boiler) sfrutti questa funzionalità.

ENEL sepmlicemente ti abilita quella funzionalità sul contatore quando vengono ad installarti la colonnina. Anche se hai 3 KWh non ti salterà mail il contatore mentre carichi l'auto elettrica

R_mzz

Ad essere precisi sono sempre le auto che modulano l’assorbimento.
All’uscita delle Wall box c’è la stessa tensione e frequenza della rete domestica (230 V 50 Hz monofase o 400 V 50 Hz trifase in Italia)
Semplicemente la wallbox, sfruttando un sistema di comunicazione abbastanza primitivo (ad esempio cambio della resistenza tra 2 pin), informa l’auto della potenza che è autorizzata ad assorbire.

Generalmente anche le auto elettriche permettono di impostare una certa potenza di carica ed un orario (e altre funzioni più avanzate).

axoduss

Almeno una funzione utile c’è l’ha, modula l’assorbimento

Lucaa

Grazie; sono info utili e che purtroppo e paradossalmente in questo mondo super-informato sono sempre più difficili da reperire.
E' tutto un magna-magna (cit.) No, ma un sponsor-sponsor :))

R_mzz

Quella di EnelX è una rapina.
Considerando che il lavoro di una wallbox può tranquillamente essere svolto da Arduino + un interruttore e qualche sensore, non si possono chiedere €2000 per 3,7 kW.
Ricordo che il "caricatore" è a bordo dell'auto pertanto la wallbox praticamente è solo un particolare interruttore.
Fortunatamente ci sono alternative più economiche (Zappi, Volkswagen, Tesla) e tante startup iniziano a proporre alternative molto economiche.
Comunque è presente una detrazione del 50% sulle wallbox (ma anche il noto 110%)
Si può installare una wallbox anche in un parcheggio condominiale.
Non è sempre necessaria una wallbox:
ad esempio 2 kW per 10 ore sono ben 20 kWh (500 elettrica base ha 23,8 kWh)

p.s. sì, avendo il fotovoltaico a casa, 100 km in auto elettrica mi costano meno di €1

Alessandro Peter

Si, ho proprio scambiato le unità

Alessandro Peter

Infatti io parlavo di fast.

civisromanus1975

Ho appena fatto la goolata e d ho trovato che in ac passa da 0,45 a 0,40. Dc è rimasto a 0,50. Solo le colonnine ultra veloci sopra i 50 kw costano 0,79.

R_mzz

Stai scambiando i kWh con i kW.
Potenza: kW
Energia: kWh

AMC

Ti avevo risposto facendo qualche nome ma il mio commento è stato tagliato.
Questo mi fa pensare che evidentemente sia cosa qui non lecita,benché mi sfuggano le ragioni.

Alessandro Peter

Ma una googlata prima di commentare?
È da giugno che Enel X ha cambiato tariffe, portando a 0,79€ (+0,01€ di stazionamento) ogni kW ceduto in fast (>50kWh)

Giacomo

Vedrai come danno fuoco al parlamento.
La gente non ne può più

mauriziogl

No quella è ionity,Enel x sono 0,40. Almeno se devi dirla...dilla giusta

Lucaa

Puoi dire di più? Cosa e come e soprattutto "quanto".
GRAZIE

Vespasianix

Vedrai come aumenteranno il bollo per diesel e benza....

Vespasianix

Hai centrato in pieno il problema.
In città non ci sono parcheggi per i residenti.
Ma, anche se ci fossero garage attrezzati con colonnine, quanti sarebbero disposti a spendere.... Ipotizzo 40/50 k € per tale soluzione, quando puoi arrabattare un parcheggio gratuito per una vecchia panda a benzina?

DeepEye

Adesso arriva quello con la villa e piscina, venti kmq di pannelli solari, 3 auto, e ti dirà che risparmia mille € al mese con la Model3 da 60k, rispetto al BMW M5 che aveva prima.

Scansati povero

AMC

I costi dei prodotti Enel x li trovo grotteschi.
Ho puntato su altro,ovviamente.

Luca

sempre a patto che si abiti in una casa indipendente con box auto e presa elettrica o in un condominio con box auto e relativa presa elettrica dedicati ai soli condomini. Così si taglia fuori chi abita in città dove è molto difficile avere un box auto, a volte lo si trova lontano dalla casa dove si vive oppure dove l'auto la si lascia per strada. Se si lascia per strada si è fottuti perchè questa soluzione è inutile. Finchè non mettono una colonnina ogni parcheggio legale (strisce blu, gialle e bianche) non vedo grosse possibilità di cambiamenti.

Giacomo

1300 euro solo per ricaricare...
Sanno quanti km si fanno con quei soldi o no? O abbattono i costi o ste auto elettriche non arriveranno mai al popolo, abituato ai costi del diesel, gpl e metano.

Alessandro Peter

Enel X? Quelli che offrono ricariche fast a 0,80€/kW?
Costa meno viaggiare con un benzina euro zero

Hyundai Kona Electric 2021, arriva il restyling: tutte le novità | Video

Vado a fare il pieno di idrogeno in Svizzera e (forse) torno | Video

Nuova Skoda Octavia 2020: stupisce sotto tanti aspetti | Prova Wagon 2.0 TDI

MyMi: la recensione del cuscinetto anti abbandono che protegge i bambini | Video