Citroen E-Mehari risponde alla e-cup di Smart partecipando a un rally elettrico

29 Marzo 2018 0

Il mercato automobilistico si sta indirizzando, anno dopo anno, verso l'elettrificazione, e la stessa tendenza si sta verificando anche nelle competizioni. Dopo l'annuncio del trofeo monomarca Smart EQ fortwo e-cup, che dovrebbe svilupparsi nell'ambito degli ACI Racing Weekend, la sindrome elettrica colpisce anche il mondo dei rally-raid.

Iniziato il 16 marzo in Marocco, il Rally Aicha des Gazelles include la nuova categoria a zero emissioni E-Gazelles nella quale prende parte anche la Citroen E-Mehari, che avrà il compito di percorrere i 1.200 km nel deserto previsti dalla competizione il cui arrivo è fissato nella giornata di sabato 31 marzo.


L'equipaggio della cabrio appositamente modificata, basata sulla controparte di serie sottoposta quest'anno al facelift, è formato da Alexandra Rozlozny ed Elizabeth Roux, le due francesi che compongono l'unica squadra autonoma. La vettura si avvale delle batterie LMP (lithium metal polymer) - prodotte nel Regno Unito da Quimper e resistenti alle alte temperature - che potranno essere ricaricate sfruttando anche la luce del sole grazie ai 18 pannelli fotovoltaici alloggiati su di essa.

La sfida non è semplice. Nonostante il supporto di Citroen circa l'ottimizzazione dell'autonomia (195 km dichiarati sul modello di serie secondo il ciclo NEDC), quest'ultima dovrà essere gestita al meglio adottando, quando serve, una guida ecologica per non compromettere l'intera competizione.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Auto

Citroen C5 Aircross Plug-in Hybrid alla prova del pendolare: consumi e comfort

Auto

Cupra Born eBoost 231 CV: è lei l'elettrica più bella del reame VAG? Prova e video

Auto

Mild Hybrid, Full Hybrid e Plug-in Hybrid: le differenze spiegate bene!

Auto

Polestar 2: prova su strada, l'elettrica che copia Tesla (e non è un male) | Video