Alfa Romeo Giulia e Stelvio Nero Edizione debuttano a NY

29 Marzo 2018 9

Per Alfa Romeo Giulia e Stelvio è ora di versioni speciali anche negli USA: al Salone di New York debutta infatti il pacchetto Nero Edizione, una suite di upgrade estetici e di contenuto pensati per rendere ancora più sportive e piacevoli le versioni TI di delle Alfa Romeo più recenti.

Sotto al cofano troviamo dunque lo stesso motore 2 litri turbo benzina da 280 CV, presente alle nostre latitudini in abbinamento all'allestimento Veloce di Giulia e nella versione più potente di Stelvio a benzina. Questa unità nuova di zecca consente ad entrambi i modelli di primeggiare nelle rispettive categorie per quanto riguarda potenza, accelerazione, velocità massima, rapporto potenza/peso e distribuzione dei pesi.


Con questi accorgimenti, Giulia e Stelvio diventano dunque ancora più attraenti, anche se resta l'amaro in bocca dopo il teaser di ieri, in cui sembrava che Alfa Romeo fosse finalmente pronta a lanciare un nuovo modello.

Le dotazioni specifiche del pacchetto Nero Edizione si compongono di cerchi in lega da 20 pollici Dark Miron (19 per Giulia), scudetto con griglia Dark Miron, calotte degli specchietti esterni sempre Dark Miron, pinze freni colorate (rosse, nere o gialle), scarichi neri (disponibili più avanti), cornici dei gruppi ottici anteriori nere, modanature dei finestrini Glossy Black, loghi monocromatici Alfa Romeo sui cerchi e i badge Dark Miron. Su Stelvio si aggiungono poi la fascia posteriore Dark Miron e le barre sul tetto Glossy Black.

Il Salone di New York è anche l'occasione per Alfa Romeo di festeggiare il premio Crossover of The Year, conferito ad Alfa Romeo Stelvio nell'ambito degli Automotive Excellence Awards.


9

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
CAIO MARIOZ

Certo serve prima la sostanza, ma anche la forma e il contorno fanno vendere di più al giorno d’oggi, quindi non sono da sottovalutare

DarkVenu

Tutta roba poco utile, costosa o inutile. Optional che hanno l'unico scopo di aumentare il margine operativo... Sostanza poca. La filosofia di Stelvio al momento è un'altra per fortuna. Poi anche loro si adegueranno.

utente

Saranno belli, ma come materiali e assemblaggi sono generalmente sotto quelli delle tedesche.
Poi mancano gli optional che rendono le tedesche ancora più interessanti.

Frug

Come dicevo per il teaser di ieri:
"Tanto rumore per nulla"

Masashi Obata

Le varie edizioni esclusive infastidiscono anche me. Tuttavia se per "essere alla frutta" intendi che le auto "su strada" non sono all'altezza delle concorrenti ti sbagli, essendo Stelvio e Giulia ai vertici delle rispettive categorie. Ma sei hai 15/25 anni probabilmente ti piacciono auto infarcite di elettronica e ipertecnologiche. Rispetto le tue opinioni (ci mancherebbe altro) ma non condivido assolutamente.

StefanoS8+

gli interni delle italiane sono sempre stati più belli di quelli delle tedesche...

CAIO MARIOZ

La Stelvio si
Qualità degli interni ottima

Mancano solo il virtual cockpit (al posto dei quadranti dei km e dei giri), la guida autonoma, i fari Matrix Led/Laser, CarPlay Wireless

Cioè mancano gli ultimi optional delle tedesche

utente

Belle fuori, ma non ho ancora capito se sono arrivate al livello delle tedesche.

SoUlSnAkE

ormai in fca sono davvero alla frutta...

Elettriche

Salone dell'Auto di Monaco: ecco 3 concept interessanti (+ 1) | Video

Auto

IAA Mobility 2021: tutte le novità su auto, tecnologia e non solo | Live Blog

Auto

Seat Leon SportsTourer 2.0 TDI 150 DSG: la rivincita delle wagon | Recensione e Video

Auto

Skoda Fabia (2022): come va la nuova generazione. Prova su strada e Video