Kymco Ionex e lo scooter elettrico Many: addio ansia da autonomia

24 Marzo 2018 159

Aggiornamento 24/03

I video pubblicati da Kymco sul canale ufficiale svelano ulteriori caratteristiche. Tra queste ci sono i pacchi batteria smart dotati di NFC che attiva automaticamente l'apertura motorizzata del vano sul pianale e il sistema di maniglie intelligenti che permette di prendere le due batterie con una sola mano. Il sistema di ricarica della "core battery" sceglie automaticamente quale delle due batterie removibili usare per la ricarica e quale per alimentare il motore elettrico che, in rilascio e frenata, funziona da rigeneratore di energia.

In ottica standardizzazione, inoltre, Kymco parla anche di rendere accessibili a diversi produttori e aziende le stazioni di ricarica iONEX, così da fare un primo passo in un mondo dove diversi fornitori di servizi e aziende possono condividere il modulo di base per rendere più pratico l'utilizzo dell'elettrico da parte degli utenti.

Articolo originale - 23/03

Kymco iONEX è il primo approccio del produttore al mondo degli scooter elettrici. Il progetto parte dalle batterie, pensate per essere removibili e universali così da poterle ricaricare a casa o in ufficio.

Posizionate sul pianale, le due batterie da 5 chilogrammi ognuna permettono di abbassare il baricentro in favore dell'agilità di guida, non rubano spazio ai vani di carica e promettono ognuna 40 chilometri di autonomia. A queste si affianca una terza batteria da 40 chilometri, fissa e non removibile. Le due asportabili ricaricano la "core battery" che diventa un backup utile per combattere l'ansia da autonomia.

Ionex: non un modello ma un mondo di servizi

Il progetto abbraccia però la mobilità elettrica a 360 gradi: nelle stazioni di ricarica si troverà una batteria già pronta all'uso. Il concetto è quello dello "swap" dove la batteria entra in un'ottica di convidisione: scambiate la batteria con una già carica e siete pronti a ripartire.

Un codice QR permetterà di attivare il sistema: lasciate la vostra batteria e prelevate quella nuova. Si tratta di moduli standard che verranno utilizzati anche dai prossimi modelli (scooter o eventualmente anche moto). Il sistema è modulare: a seconda degli spazi a bordo si può installare un determinato numero di batterie: che può cambiare in base al modello.

Kymco ha in programma di creare una rete capillare e condivisa: le stazioni pubbliche si affiancheranno agli esercizi commerciali privati che potranno offrire un punto di ricarica in partnership con il produttore.

Kymco Many: scooter elettrico cittadino

Il primo modello di questo progetto si chiama Kymco Many: si tratta di uno scooter elettrico cittadino da 65 km/h. La batteria principale è da 40 chilometri, affiancabile dai due moduli nel pianale e da ulteriori due moduli nel sottosella. I moduli vanno sempre a ricarica la batteria principale così da avere una base pronta all'uso (è previsto anche un sitema di recupero dell'energia). Sullo scooter presentato avrete 200 chilometri di autonoma nella configurazione massima, contando anche la "core battery" così da fronteggiare qualsiasi esigenza.

Nei prossimi tre anni, però, Kymco premerà sull'acceleratore: si parla di 10 modelli all'interno del progetto iONEX con l'obbiettivo di 1 milione di unità vendute e un sistema di sharing delle batterie standard e disponibile in diversi Paesi. Quando sarà diffuso, in linea teorica, potrete partire dall'Italia e arrivare "ovunque" cambiando semplicemente le batterie nelle varie stazioni.

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 499 euro oppure da Unieuro a 569 euro.

159

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
superBoh

veramente si parla di 90km

superBoh

ke risposta

Francesco D'amico

Le batterie contengono energia in forma chimica, non centra nulla l'elettromagnetismo...nei cellulari a far male potenzialmente sono i campi magnetici dovuti alla connessione telefonica ed internet ma le batterie non emettono energia se non in favore dei dispositivi utilizzatori e comunque all'interno di cavi a parte la possibilità di ricarica wirless, che trasforma l'elettromagnetismo in flusso di corrente, che comunque al momento è inefficiente e costosa e cpomunque si può sempre usare il cavo)...poi lei parla de''autonomia, scusi ma un'autonomia dai 50 km in su non le basta in città per un motorino di potenza equivalente ad un 50 o 125 ( 4/5 cv per il 50, e 8 circa per il 125)...e poi ci sono auto come la tesla che offrono 600km di autonomia( certo costa 200 mila euro, ma aldila del prezzo ,dimostra che la tecnologia eletrica può avere autonomia pari alle motorizzazioni classiche)...se poi a lei sta bene pagare il bollo e da 400 euro in su di assicurazione...

P F

Quante polemiche, sinceramente ha batterie da 5kg, non le trovo così pesanti da portare la sera in casa e caricare comodamente come un cellulare, e poterle mettere in carica in qualsiasi posto dove ci sia una presa elettrica normale (ristorante, casa di amici, ufficio etc), ho visto le foto e le batteria sono molto compatte. Tra l'altro se ho capito bene, si caricano in 1 ora. A me a Milano con un'autonomia di 80km (batteria removibile+batteria fissa) già mi va strabene, sapendo che comunque si può arrivare a 200km col pack completo, mi sembra ottimo. 65km/h li trovo un'ottima velocità per la città. Io lo trovo un prodotto eccellente, se non costerà troppo lo prenderò subito. Se poi si pensa che non paghi il bollo per 5 anni, assicurazione dimezzata, basse spese di manutenzione, non metti più benzina e, soprattutto, si smette di inquinare, a parer mio vale la pena davvero.

P F

Bè, sinceramente ha batterie da 5kg, non le trovo così pesanti da portare la sera in casa e caricare comodamente come un cellulare, e poterle mettere in carica in qualsiasi posto dove ci sia una presa elettrica normale (ristorante, casa di amici etc). Tra l'altro se ho capito bene, si caricano in 1 ora. A me a Milano con un'autonomia di 80km (batteria removibile+batteria fissa) già mi va strabene, sapendo che comunque si può arrivare a 200km col pack completo, mi sembra ottimo. 65km/h li fa un qualsiasi 50. Io lo trovo un prodotto eccellente, se non costerà troppo lo prenderò subito. Se poi pensi che non paghi il bollo per 5 anni, assicurazione dimezzata, basse spese di manutenzione, non metti più benzina e si smette di inquinare, a parer mio vale la pena davvero.

francesco

campi magnetici del corpo umano alterati? ma stai bene?

lore_rock

??

BMW 1000 RR 207cv Emozione

patetico , ridi solo te

BMW 1000 RR 207cv Emozione

che l inquinamento ti possa far cambiare in meglio, ipocefalo

tincool59

adesso gentilmente cercano di obligarti a comprare elettrico, tra dieci anni quando non ci sarà energia per tutti, spero che ti oblighino ai mezzi pubblici, piccione

tiziano
tiziano

Anche la tua risposta non è migliore

lore_rock

Argomentazione da fruttariano

LOWR1D3Rmicrocefalo

x favore, ancora coi motori termici che stanno distruggendo l equilibrio globale ambientale! Ma hai visto cosa é successo in Veneto e Liguria?? stop al termico

LOWR1D3Rmicrocefalo

ma x favore, ancora coi motori termici che stanno distruggendo l equilibrio globale ambientale! Ma hai visto cosa é successo in Veneto e Liguria?? stop al termico

gaelom

meglio

gaelom

bravo

gaelom

Lo prenderei al volo, dando via il mio Downtown 300, ma 65kmh sono pochi. Vorrei poter andare in tangenziale senza farmi investire. L'autonomia non mi interessa per i km che faccio, ma vorrei piu velocità, almeno 100kmh

lore_rock

Sh300 con 33km/l e passa la paura

nutci

Se la vespa è uno scooter non vuol dire che tutti gli scooter sono delle vespa.
Punti di vista.

Simone

Appunto, vedo maggior produzione maggiori dolande maggior consumo e maggiori interessi nel ricliclo oltre che guadagno per chi ricicla, non ti seguo :/

Stefano

Ne sai tanto di campi elettromagnetici è? Mavaciapadiràt va.. :D :D :D

Gabrix93

giusto per prendere una boccata d'aria...scusa dovevo scriverla ahha

Simone Dalmonte

Vero, ma ripeto, negli smartprone attuali, con 18:9 e zero cornici, il margine di differenziazione estetica è enormemente più ridotto. E questo scooter, che poteva ad esempio assomigliare ad uno degli scooter anni 90 sopra citati, è un plagio della vespa, senza se e senza ma

F_Mulder

Non morde :-D

qandrav

"Ho bloccato colui a cui hai risposto ;)"

ho riletto il tuio msg precedente ed era chiarissimo, non so cosa mi sia preso :)

boosook

Bene, ho guardato il dizionario, non è di aiuto:

cavedagna
ca·ve·dà·gna/
settentrionale
sostantivo femminile
Capezzagna.

Ora, che diavolo è una capezzagna? :D
E' presto detto:

"Ciascuna delle due strisce di terreno che rimangono da arare alle estremità del campo, dove l'aratro inverte la marcia"

Effettivamente mi mancava un pezzo di conoscenza fondamentale! :)

Rapidashmarino

amico mio, io sono con te!1!1!!1 VERGOGNA!1111!!!1

nutci

Un qualsiasi scooter è molto simile come forme alla nuova vesta. Chiaro sono più "imbottiti" e tamarri ma la forma è quella.

tincool59

la verità ti brucia?
mi confermi che brucia come quando ti possiedono posteriormente a secco? :) :)

tincool59

se invece di spinellarti vivevi sul pianeta, non ti riducevi così ignorante :) :)

tincool59

pentaic...to, cancherogene è riferito alle auto elettriche, ad ogni modo vai a giocare fuori mentre voli, che poi ti danno il reddito di stupidit@

Mao Tze

Siamo sicuri che non ci sia un accordo in merito?

boosook

Dai, però ha usato "cavedagne" che io non so neanche cosa voglia dire! :)

Marco Necci

Si sa che sono cancherogene. Anche cancheabbaia.

Simone Dalmonte

E non hai notato la miriade di scooter in giro che sul piano estetico, con la vespa avevano in comune solo ruote e manubrio

nutci

"Se fossi stato teenager negli anni 90" lo sono stato.

Rapidashmarino

VERGOGNA

stefano

speriamo, che effettivamente non ciò più voglia di fare un cax...

Stefano Ioppi

Sud Korea?

tincool59

bravo pentainc...to compralo e vai a giocare in autostrada che poi ti danno il reddito di cittadinanza

di1188

Ne parlavo giusto ieri. Ma con il costo che ha un pacco batterie, pensa a quanti ne dovrebbero rimanere fermi in ricarica, oltre a quelli in uso sulle macchine, per garantire la disponibilità di batterie già cariche per tutti quelli che ne avessero bisogno.
Sarebbe un investimento mostruoso, per ogni macchina circolante ci vorrebbero minimo minimo altri due o tre pacchi batterie in attesa nelle stazioni.

di1188

Ecco uno che non ha mai provato di persona la coppia erogata da un motore elettrico, e che rimarrà a bocca aperta e come un cretino quando la proverà...

stefano

ma quanto hai bevuto ieri sera, VERGOGNA

Adriano

Dipende come si vede la cosa. Dipende se quando compri lo scooter compri anche le batterie. In quel caso roderebbe a chiunque rischiare di beccare batterie peggiori.

PadreMaronno

Faccio un pieno di benzina ogni 200km e in 2 minuti ne faccio un altro al volo in qualsiasi posto della terra civilizzato. Più Smart di così?ahaha

tincool59

nelle citt@ italiane governate da decenni da comun..i e adesso dai 5stalle le strade sono paragonabili alle cavedagne, zone a fianco delle coltivazioni, impossibile usare ste ruotine, inoltre permane la miserrima autonomia da sempre e per sempre imparagonabile agli scooter a motore termico.............. rassegnatevi i figli dei gatti continueranno a cacciare i topi, e i mezzi elettrici MAI avranno le autonomie delle auto a gasolio, a parità di inquinamento, e sicuramente cancherogene, le elettriche, poiché le batterie alterano il campo magnetico del corpo umano, vedi i cellulari, VERGOGNA

Simone Dalmonte

Se fossi stato teenager negli anni 90 avresti ben chiaro quanto, sulla base dello scooter ci fosse margine per sfornare qualcosa di esteticamente ultra differente dalla linea della vespa. Beta ARK, Benelli 491, F12, F15, Booster (classic o next generation), SR, Rally e potrei andare avanti a lungo. Nel mercato smartphone, premettendo che sta corsa al notch sia sostanzialmente ciò che dici, c'è infinitamente meno margine estetico...con un frontale che ad ora è solo schermo, che potenziale di differenziazione ci sarà mai?

ironmel

c'è anche la possibilità di ri-utilizzo, un esempio recente: https://www.hdmotori.it/2018...

riassumento (e minimizzando) è un po' come quando le pile del gameboy erano troppo esauste per il gameboy e le passavi al telecomando

ironmel

se con il mio peso sono riuscito ad andare in salita con askoll es1 che era un 50ino puro (45 km/h) max, fidati che vanno (se per vanno ti basta superare la salita indipendentemente dalla velocità) xD

già con es3 ad esempio la situazione cambiava.

Auto

Nuova Skoda Octavia 2020: stupisce sotto tanti aspetti | Prova Wagon 2.0 TDI

Elettriche

Recensione Askoll eB5: bici elettrica semplice e concreta

Auto

Ford Puma Hybrid: convince in tutto...ma l'ibrida è necessaria?

Elettriche

Gocycle GX: la bici elettrica pieghevole di un ex McLaren