Renault Koleos: recensione e prova su strada

05 Febbraio 2018 0

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

La prova della Renault Koleos INTENS 1.6 dCi 130cv: dimenticate la prima generazione, perché oggi ha un bel look, si guida piacevolmente e si rivela comoda, versatile, sicura e adatta anche a chi è attento alla tecnologia di bordo. Se siete incontentabili, puntate decisi al più potente duemila a gasolio e nell’allestimento più ricco.

Renault ha regalato una nuova vita alla Koleos: è rimasto davvero solo il nome di quella venduta fino al 2015. Questo cambiamento era necessario in un mercato così competitivo come quello in cui si è inserito, andando così a completare la gamma di crossover del brand transalpino. Dopo Captur e Kadjar è arrivato infatti anche il modello del segmento D.

Finalmente con il look giusto

Vista la prima volta al Salone di Pechino, nel 2016, e poi a quello di Parigi dello scorso anno, con la seconda generazione è stata profondamente rinnovata, dal punto di vista estetico, con un’immagine più curata e importante, e anche nei contenuti. Il linguaggio stilistico è quello degli altri modelli di fascia alta, Espace e Talisman.

Nel nuovo frontale, molto più bello, spicca la firma luminosa dei gruppi ottici anteriori, che chiamano C-Shape. Si nota anche l’ampia griglia, con il logo grande posto in verticale. Questi sono alcuni dettagli che contraddistinguono il nuovo corso imposto dal designer olandese Laurens van den Acker. Il risultato è una linea moderna e imponente, con il frontale caratterizzato dal cofano alto e piatto, con nervature evidenti. Anche dietro è molto gradevole e spiccano i fanali sottili e allungati, con effetto tridimensionale.

Dimensioni XL per viaggi comodi

La Koleos è lunga quasi 4 metri e 70, larga più di 1,80, e con un passo di oltre 270 centimetri promette una grande abitabilità. In effetti nell’abitacolo lo spazio è tanto: anche con il sedile di guida regolato per uno molto alto, dietro ci stanno più che comodi. Se poi chi è al volante è di statura media, possono anche allungare le gambe senza toccare lo schienale del sedile anteriore.

In quattro si sta veramente bene, mentre l’eventuale quinto passeggero seduto al centro del divano posteriore è limitato nei movimenti da un mobiletto un po’ ingombrante, che gli ruba centimetri per le gambe. Ci sono piaciuti molto anche i sedili in misto tessuto/ecopelle nera, imbottiti e belli comodi. Davanti la visibilità è molto buona: non lo è invece dietro, perché il lunotto è inclinato e poco esteso in altezza, e non aiuta nemmeno il terzo finestrino laterale, la cui linea di base risale verso la coda.

Dentro è ben fatta e hanno usato materiali di buona qualità; tutto è disposto in modo molto razionale e intuitivo. Il cruscotto è dominato dal display del sistema multimediale: è l’ormai noto R-link 2 con lo schermo verticale da 8,7 pollici che si usa come un tablet, con touch-screen capacitivo. Vi consente di collegare il vostro smartphone all’auto, ora anche con le app Android Auto e Apple CarPlay.

Dietro al volante c’è invece uno schermo TFT da 7 pollici con tutte le informazioni più utili per il viaggio. Il bagagliaio è proprio grande e ci sta dentro tutto quello che volete: da 579 a 1.795 litri con i sedili completamente abbattuti. Il divano posteriore si ripiega per 1/3 o 2/3, con un solo gesto con la comoda tecnologia Easy Break. Volendo fare i pignoli, è un po’ troppo alta la soglia di carico: caricare e scaricare i bagagli è un po’ più faticoso. Apprezzerete molto invece la comodità del portellone con apertura elettrica. Su strada è tranquilla e sicura

La Koleos viene offerta con due propulsori a gasolio: l’ormai famoso 1.600 da 130 cavalli, abbinato a un cambio manuale a sei marce, a trazione anteriore. Oppure c’è il duemila da 175 CV, solo con il cambio Cvt X-Tronic a variazione continua e, volendo, anche a trazione integrale. Per ora non è previsto nessun motore a benzina. Entrambi i turbodiesel rispettano la normativa Euro 6b e sono dotati di Start & Stop: il riavvio del motore ci è però sembrato un po' brusco.

Il nostro esemplare in prova è quello con il millesei, disponibile solo con il cambio manuale e in versione 2WD, a trazione anteriore. La trasmissione manuale ha una discreta manovrabilità e la frizione non è pesante. Nonostante le dimensioni e il peso, si guida comunque piacevolmente: la coppia c’è, 320 Nm, ma manca un po’ in basso. Quando optate per la modalità di guida “Eco”, consumerà anche meno ma diventa veramente un po’ troppo lenta.

Se vi piace la guida sportiva la Koleos non fa proprio per voi perché il crossover francese ha un temperamento tranquillo: il baricentro molto alto, le dimensioni, l’assetto che favorisce il comfort consigliano una guida più rilassata. E poi il peso c’è e si fa sentire (1.540 Kg a vuoto per questa dCi da 130 CV), soprattutto nei cambi di direzione. A conferma della sua indole, lo sterzo non è molto pronto, ma si comporta comunque in modo prevedibile e sicuro; le sospensioni assorbono bene le irregolarità dell'asfalto. Comfort parlando, a velocità più alte, si sentono un po’ troppo la voce del motore e il rumore di rotolamento degli pneumatici.


Costruita sulla base della piattaforma modulare del gruppo Renault-Nissan, la stessa usata per realizzare anche Qashqai e X-Trail, si fa notare per l’altezza da terra (ben 21 cm) e gli angoli di attacco e di uscita, che i più attenti e appassionati di fuoristrada avranno subito colto e che lasciano presagire delle buone capacità in off-road. In effetti, soprattutto nella versione 4x4, non è mai a disagio tra pietre, ghiaia e varie pendenze.

E’ anche molto sicura: nel test di Euro NCAP si è guadagnata ben 5 stelle e per quanto concerne la sicurezza attiva, vanta un insieme di dispositivi di assistenza alla guida di ultima generazione che consentono di viaggiare tranquilli: la frenata automatica d'emergenza, l'avviso di abbandono corsia, il rilevatore di angoli bui e il parcheggio assistito. Peccato per l’assenza del cruise control adattivo. Insomma si è rivelata un’auto piuttosto confortevole e versatile, adatta per la famiglia e pronta per accompagnarvi in lunghi viaggi con ogni comodità.

Per quanto riguarda i consumi, anche guidando allegri, non siamo mai scesi sotto la media dei 7 litri per 100 Km: tutto sommato è un buon risultato e, se avete il piede leggero, saprà sorprendervi piacevolmente.

Cosa offre e quanto costa

Il crossover transalpino è disponibile in tre livelli di equipaggiamento e un altro punto a suo favore è la ricca dotazione di serie, adeguata al livello della vettura. Già nella versione entry level, la ZEN: Cruise Control, sensori di parcheggio posteriori, la radio digitale con 8 altoparlanti, bluetooth e comandi vocali, navigatore 3D con touchscreen da 7”, R-Link 2 compatibile con Android Auto e Apple Carplay, il sistema che riconosce la segnaletica stradale e vi avvisa se superate la carreggiata, e tanto altro.

Se scegliete questo allestimento del nostro test, l’INTENS, si aggiungono il sensore di parcheggio anteriore, la Parking Camera, il sensore per gli angoli morti, nell’infotainment si aggiunge il Touchscreen da 8,7” e poi ci sono i fari Full LED, i cerchi in lega da 18” e i vetri oscurati. Per chi vuole di più c’è la INITIALE PARIS con: impianto BOSE Sound System con 12 altoparlanti, i cerchi in lega diamantati da 19”, che le conferiscono un po’ di grinta ed eleganza in più, il portabagagli con apertura/chiusura mani libere, i sedili anteriori con appoggiatesta avvolgenti sono riscaldabili e ventilati, con regolazione elettrica; le sellerie in pelle Nappa pieno fiore, con altri dettagli e finiture dedicate, sono da vera ammiraglia. Pensate che questa versione comprende anche i cristalli laterali stratificati, più efficaci nell'isolare l'abitacolo dai rumori.

Per la Koleos si parte dai 31.150 Euro per la versione 1.6 dCi da 130 cv in allestimento Zen, per arrivare a quota 43.250 per la 2.0 da 175 CV con trazione 4WD nel ricco allestimento Initiale Paris. Insomma se avete pensato di comprare un crossover, per una cifra non troppo al di sopra dei 30.000 Euro, che offra molto spazio, sicura, per voi e la vostra famiglia e, visto che percorrete molti chilometri all’anno, che consumi poco e, perché no, con un po’ di tecnologia, questa Koleos può fare al caso vostro.

Certo la concorrenza è tosta: dalla cugina X-Trail alla Peugeot 5008, e poi altre proposte molto valide come la Skoda Kodiaq, ma ce la può fare. Non ha certo la velleità di confrontarsi con le proposte dei marchi “premium”, più sofisticati ma anche molto più costosi.

L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8 è in offerta oggi su a 425 euro oppure da Amazon a 685 euro.
Samsung Galaxy Book 10.6 Wifi 4gb/64gb è disponibile da puntocomshop.it a 625 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Renault

F1: Renault svela la nuova R.S.18

Renault

Renault Scenic dCi 160 EDC Initiale Paris: recensione e prova su strada | HDtest

Tesla

Tesla Model S 100 D | Prova su strada e Focus Tecnologia

Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest