Nel 2030 l'auto sarà condivisa: il futuro della mobilità secondo PwC

20 Gennaio 2018 242

Non è raro vedere, di tanto in tanto, l'arrivo di un report che dipinge scenari futuristici. Spesso si tratta di iperboli ma, in questo caso, l'analisi di PwC descrive una situazione assolutamente plausibile. L'anno è il 2030, poco più di una decade da oggi per una mobilità che cambierà faccia.

In questo contesto, ogni tre chilometri guidati, uno sarà percorso con un'auto condivisa, specie considerando che ai servizi odierni si affiancheranno altri "sharing low cost", più economici e accessibili. Europa e USA abbracceranno questa tendenza ma sarà la Cina a spingere maggiormente, superando l'occidente nella velocità di penetrazione sul mercato (e nella cultura) dell'auto condivisa.

E le elettriche? Sempre secondo lo scenario descritto da PwC, il 55% delle nuove auto nel 2030 sarà elettrico: non spariranno le termiche e il parco circolante resterà dominato dai motori a carburante fossile, ma il cambiamento sarà evidente e aprirà la strada ad una graduale sparizione dei modelli "tradizionali".

Il terzo punto dell'analisi riguarda la guida autonoma. Secondo il report, il 40% delle percorrenze potrà essere affrontato in maniera autonoma nel 2030, anno in cui il pilota automatico sarà ormai affermato e solido per quanto riguarda l'autostrada, con molti esempi di auto in grado di affrontare in autonomia anche il contesto urbano.


Combinando tutti questi elementi, lo scenario che si prospetta sarà quello di una riduzione dell'inventario dei veicoli. Questo però non porterà ad una riduzione del traffico dato che le percorrenze, per persona, aumenteranno: in Europa si parla di una crescita del 23%, in USA del 24% e in Cina del 183%, merito proprio dello sharing che consentirà di accedere ad una vettura anche a chi non poteva permettersene una di proprietà. Inoltre la guida autonoma porterà in strada anche chi, per età o per cause fisiche, non potrebbe guidare un veicolo.

Sembrerebbe quindi uno scenario negativo ma, in realtà, il traffico sarà più razionale: connettività, smart cities, gestione centralizzata e computerizzata delle vetture riusciranno a controbilanciare questo fenomeno e migliorare il flusso nelle strade.

Allo stesso tempo, secondo PwC che in questo caso propone un'ipotesi diversa da altri studi simili, crescerà la domanda per le nuove vetture, maggiori proprio a causa dello sharing. Il fenomeno aumenterà l'usura del mezzo, vuoi per l'utilizzo da parte di più persone, vuoi per il maggior chilometraggio, vuoi per la minor attenzione che i clienti avranno rispetto all'auto di proprietà. Qui si apre uno scenario ancora tutto da valutare, quello di una nuova classe di veicoli dedicati allo sharing, dai volumi maggiori e dai costi inferiori per aumentare la redditività del servizio offerto dal produttore stesso o da terze parti.

Oggi, infatti, i marchi del mondo automotive stanno inizando a proporre servizi di sharing (interni o in partnership con altre aziende) utilizzando le auto della gamma. In futuro potrebbe nascere tutta una serie di vetture pensate non per la vendita ai privati ma proprio per le flotte condivise. Che ne pensate? Come vi sembra l'analisi di PwC?

Schermo enorme ma dimensioni decisamente contenute. Display bellissimo e batteria ampia? Samsung Galaxy S8 Plus, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 415 euro oppure da Amazon a 489 euro.

242

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Homer76

Leggo dai commenti che moltissimi sono convinti che tra 10/15 anni saranno ancora liberi di circolare liberamente con l'auto che preferiscono.
Non lo darei per scontato perché le libertà personali dovranno cedere a quelle collettive (respirare aria decente, non essere ucciso da chi guida inviando messaggi,.........).

Eccezione.

Kircher Papa

Sei sempre così oppure oggi hai fatto un'eccezione?

TLC 2.0

eh già :(

netname

beh la fig4 lo è già ora....
come sempre il genere femminile ha anticipato "di brutto" i tempi..

trhistan

Spero che presto si regolarizzi anche la F1g4 condivisa

Albi Veruari

Adatto a chi non si gode il viaggio ma va da un punto A ad un punto B. Passo, preferisco le comodità della mia macchina.

RBMK_1000

Se non la sai guidare sicuramente sì :)

E anche della casa, se è per questo, ma non mi pare che qualcuno la noleggi.

boosook

“sporca, richiede continue attenzioni, si stanca, invecchia...” parlavi dell’auto, vero? ;)

Squak9000

La guida autonoma 100% per tutti abbatterebbe i prezzi poi la produzione andrebbe in larga scala.

roby

Appunto figurati la guida autonoma quanto la farebbero pagare..dovrebbero cominciare a mettere di serie la frenata automatica e le altre cose

Kevin

Certo, controllo di angolo morto, frenata d'emergenza e mantenimento corsia dovrebbero essere standard su tutti i modelli, oltre a una meccanismo per prendere a schiaffi gli sc3mi che tirano fuori il telefono mentre "guidano"

flashman

Sarò io lo sfortunato che trova tutti gli sveglioni alla guida di quelle odiose 500 rosse di enjoy

Squak9000

Ci sono le auto con frenata automatica, insegnalatori di corsie, insegnalatori se tinaddormenti ecc...

ci sono, ma sono auto che non paghi 20000€.

Squak9000

Se fanno il danno lo pagano.

Anche io sono sporadico (con la mia macchina) ma questo non vuol dire che ho meno confidenza... per ora in 20 anni di guida mi sono venuti contro solo 2 volte mentre ero fermo al semaforo...

Squak9000

...se fai il danno lo paghi anche sulla macchina in Sharing...

RBMK_1000

E' tutta una questione di punti di vista.

A sto punto statalizziamo o proponiamo tutte le case a "noleggio". A che ti serve una casa quando muori? Tanto vale noleggiarla. Il discorso del noleggio vale assolutamente per tutto, dai beni immobili alla tencnologia.

Le auto che si parcheggiano da sole, la guida autonoma se usata correttamente... Niente da dire. Anzi, speriamo arrivino presto. Ripeto, un'auto a guida autonoma che mi obbliga a non guidare se sono sbronzo è necessaria oltre che utile.

Ma tra questo e il non poter più possedere ce ne passa...

P.S: non è assolutamente vero che i cavalli non si possono portare in strada. Non si può esattamente come non si possono portare le auto nei centri storici, ossia ove presente espresso divieto. In caso contrario, basta pulirne gli escrementi e utilizzare dispositivi segnalazione la notte.

Il cavallo non viene più usato semplicemente perchè sporca, richiede continue attenzioni, si stanca, invecchia... E' semplicemente scomodo. Con l'auto il discorso è completamente diverso.

Raggiunto un certo grado di evoluzione (tra il cavallo e l'auto a benzina c'è un salto ben più grande di quello che vi è tra l'auto a benzina e quella a guida autonoma, elettrica) la tecnologia si stabilizza.

E' ovvio che il miglioramento sia ancora lungo, ma non credo proprio che impedire il possesso di un mezzo persona di trasporto sia il futuro.

Tieni da parte il discorso passione, ma di sto passo anche i treni avrebbero dovuto scomparire, alla fine ci sono le macchine... Con auto che parcheggiano da sole, guidano da sole se sono stanco o ubriaco, ecco che il traffico e gli incidenti possono diminuire pur senza obbligarmi a non guidare o a non avere l'auto.

Se posso mantenere entrambe le libertà, perchè privarmi di alcune?

Non consideriamo poi il discorso morale: cosa succede se l'auto a guida autonoma riconosce un gruppo di cretini che attraversano la strada improvvisamente? Semplice, l'auto devia e mi ammazza contro un palo. Perchè? Perchè io sono uno, e il gruppo di cogli0ni magari sono 5 o 6 persone.

Se questo è il futuro dai... Ci sarà di meglio, no?

Gianlu27

Non è che non sia interessato ad acquistare un auto. È che un auto ora come ora, costa troppo e nella mente dei ragazzi ci sono altre necessità. Sta tranquillo che se avessero liquidità se la prenderebbero la macchina.

Io ho 21 anni, ma per il momento la macchina è l'ultimo pensiero che ho. Ci sono tante altre spese e per la macchina posso arrangiarmi. Ma se avessi liquidità non ci penserei due volte a prenderne una

boosook

Invece è proprio la stessa cosa. Oggi se ami i cavalli, non puoi comunque girare per strada con il tuo cavallo, vai nei maneggi. Ma nessuno se ne lamenta. E normale. Anche l'auto a guida autonoma e come servizio offrirà gli stessi vantaggi nel miglioramento del benessere che ha offerto l'auto nei confronti del cavallo: più tempo libero, meno costi, meno incidenti, problemi di traffico e di parcheggio risolti. E per chi nascerà in quel contesto, l"idea di possedere un'auto propria sembrerà ridicola. Il discorso sulle passioni dei giovani è totalmente scorrelato. Comunque non ci troveremo mai d'accordo. Solo credo che il tempo mi darà ragione, anche se probabilmente quando ciò avverrà non sarò più in vita per verificarlo. :)

Psyco98

Tutto per arrotondare qualche euro: io la vedo plausibile

RBMK_1000

E' una cosa completamente diversa. Ma proprio completamente.

Il mondo si evolve e, per fortuna, si evolve anche il benessere della società. Se si è scelto di abbandonare il cavallo a favore della bicicletta, dell'auto e delle moto è solo perchè ciò ha portato un miglioramento delle mie condizioni di vita e della mia libertà.

"Oggi interessa solo a pochi, ci sono altre passioni (l'auto ad esempio), fra 100 anni l'auto sarà un servizio e ci saranno altre passioni"

Il problema è proprio questo: le persone, soprattutto i giovani, hanno sempre meno passioni. Molti non ne hanno alcuna. E questo proprio per questa volontà di rendere il mondo freddo, razionale, schiavo della tecnologia al punto da essere quasi patetico.

boosook

Voglio dire che l'umanità cambia. Oggi a te sembra impossibile vivere senza la tua auto, ma solo gli appassionati di ippica pensano che sia impossibile vivere senza un cavallo, mentre 200 anni fa tu probabilmente avresti detto: non potete togliermi il fondamentale diritto di possedere un cavallo! Oggi interessa solo a pochi, ci sono altre passioni (l'auto ad esempio), fra 100 anni l'auto sarà un servizio e ci saranno altre passioni.

roby

Ma prima che tale sogno si realizzi ce ne passera' di tempo,.per cui che comincino a renderla parzialmente autonoma e pian piano si arriva a quella

Kevin

Mmm ok che potrebbe esserci il rischio del software ma probabilmente useranno una ridondanza dei componenti principali per rimediare in caso di problemi a un componente.
Riguardo all'inutilità non sono d'accordo immagina il tragitto di tutti i giorni per andare a lavorare, guidare nel traffico è veramente stancante e penso che nessuno si diverta, poter stare seduti solo come passeggero e nel frattempo fare altro per me non ha prezzo.

ca600lg

veramente se proprio vogliamo parlare schiettamente, in una società tu puoi fare un po' quel che te pare, ovvio che alcune cose hanno delle conseguenze morali e legali, ma un conto è parlare di ciò che è culturalmente accettabile un altro di ciò che è culturalmente fattibile.
la libertà di stuprare e uccidere in realtà c'è. è la legge che punisce chi si prende questa libertà.

Fulvio Testa

Condividere un bene in comune ... la vedo assai dura ... Non ne siamo capaci MAGARI fossimo così evoluti

RBMK_1000

" parecchi giovani non sono interessati a possedere un’auto "

No, è ben diverso: gli studi mostrano come la maggior parte dei giovani non sia più interessato quasi a niente. E questo per colpa di una società che, invece di incentivare lo spirito di iniziativa, fa di tutto per omologarlo e bloccarlo.

RBMK_1000

Rubare, stuprare e uccidere sono cose che danneggiano il prossimo. L'acquisto di un'auto, ancor di più se elettrica e quindi non inquinante, non danneggia proprio nessuno.

Soliti paragoni insensati.

RBMK_1000

Ma non è questione di inquinamento... Per me possono anche migrare all'ibrido, all'elettrico e anche all'idrogeno, ma voglio poter continuare a comprare, non a noleggiare.

Salvo Angelino

scusate tutti ma se riflettiamo questo servizio già esiste in forma diversa, sono i nostri vecchi mezzi pubblici, non c'è nulla di nuovo solo il fatto che guideranno da soli tramite un computer

Ciao!!! Hai fatto la notte pure te? XD

TLC 2.0

27-12-87-21-7-30 :D se vinci facciamo fifty-fifty :D

flashman

Ma dai su non prendiamo in giro la gente, i primi livello 3 non sono previsti prima del 2021

flashman

Non capisco se devo ridere o che cosa..

Pretendi di poterlo acquistare SE le case produttrici continueranno a produrli/venderli ai civili...

Anche io voglio un O303 e pretendo di poterlo acquistare... Ma so che non me lo immatricolano più in Italia, perché inquina troppo (rispetto ad un euro 5-6).

Ci sono cose che, sfortunatamente non è più possibile fare... E più avanti, molto probabilmente, non sarà possibile comprare certe tipologie di veicoli per usi civili...

Le pulizie regolari costano, alla terza auto paghi? Ok, passi con la chiave e ne Righi un po', così per vendetta... Ecc...
È troppo complicata la cosa... Ci sono troppi manigoldi in giro.

Auto mia, pulizia mia.
Non esiste che se quello prima di me è un maiale, e la pulizia non è ancora prevista, io devo salire sulla macchina...
Capisci che voglio dire?

Io già divento nero se vedo un sassolino sul tappeto, figuriamoci il resto...

Gianlu27

Beh, per dire in Formula E usano motori elettrici con più marce ed è il pilota a doverle cambiare :)

Parliamo di Motorsport, ma è qualcosa di applicabile anche allo stradale

boosook

Una bomba la puoi piazzare ovunque, se voglio fare una strage di certo non la metto su una go car ma sulla metro, se voglio uccidere proprio te allora la metto pure sulla macchina tua, anzi è più facile. Girare in prima coi freni puntati? Che ti importa... sarà la società di noleggio a gestire la cosa. Alla terza auto che gli fondi, ti faranno pagare una penale o cose così. Il problema dell’igiene si risolve con pulizie regolari, comunque si sa sempre chi ha preso la macchina perciò si può usare un sistema a punteggio come avviene per il bike sharing ad esempio.

Per l'igiene ci potrebbe essere una soluzione (costosa): lasci la macchina in qualche posto, arriva il furgone della ditta di car sharing, la pulisce a fondo e se ne va. Ma appunto... Costa. Ed in città è improponibile per motivi di spazio ed intralcio al traffico.

boosook

Ci saranno apposite piste per divertirti, stai tranquillo! Prima si vieterà la guida agli umani sulle strade pubbliche e meglio sarà .

Sai, in avtobus, in treno od in aereo, non puoi metterti a sporcare più di tanto, perché non sei solo.
In macchina spesso sei da solo, e puoi sporcarla in qualunque momento, senza che nessuno ti dica qualcosa. Tecnicamente potresti anche farti una canna, piazzare una bomba, rigare gli interni, girare sempre in prima a limitatore con i freni puntati... Ne puoi fare di cose... Sui mezzi pubblici, fortunatamente, la maggioranza delle cose elencate non puoi farle, senza essere punito in qualche modo.

boosook

In una società tu non puoi pretendere niente... puoi fare una cosa solo fin quando è ritenuta culturalmente e moralmente accettabile. Al momento, comprare un suv lo è. Fra 100 anni, chissà.

Gianlu27

No, io parto dal presupposto di essere realista, consapevole che per un cambiamento del genere ci vorranno molti, ma molti più anni.

Prima di tutto, no. Ovviamente su una supercar il suono ha la sua importanza, il motore è l'anima della macchina, ma non sentire il motore su una Panda non mi cambia la vita.

Siamo ad un passo dal primo? Le macchine elettriche costano ancora tantissimo! Dai su, una Golf elettrica costa quasi 40 mila euro, quasi il doppio di una golf a benzina o a diesel. Non siamo neanche lontanamente vicini a quel punto. Le auto elettriche hanno ancora tanta strada da fare su questo tema. Ma è normale, è una tecnologia nuova, anche se divenisse di massa, i costi sarebbero comunque alti all'inizio. Ci vorrebbero molti anni prima che possa raggiungere prezzi

Sul secondo punto. Beh, anche qui c'è tanto da ridire. Prendiamo la Golf proprio va. Fra quasi 300km e il "pieno" elettrico costa quasi 15 euro. Una Golf diesel fa diciamo fa 24 km/l. Fatti i conti e come consumi/prezzi se lì più o meno, non è una distanza enorme.

Tu mi parli di panda elettrica. Mia madre ha la Panda a metano. Ci fai tra i 250 e i 300km con 10 euro. Dubito che con l'elettrico spenderesti meno/molto di meno a pari chilometraggio. E quindi perché dovrei preferirla anche ad una panda "normale"? Costo di partenza elevato (almeno nel breve), tempi di ricarica lunghi, autonomia limitata, poco versatile, mancanza di stazioni di rifornimento e tempi di rifornimento. Fino a quando non pareggi su tutti gli aspetti, perché dovrei prendere una soluzione potenzialmente peggiore?

Anche per altri problemi
1) Mancanza di infrastrutture adatte
2) Prezzo dell'energia elettrica che salirà al 100%
3) I produttori non sono neanche d'accordo su che elettrico usare! Ognuno ragiona a modo suo. Ad esempio Honda vuole ibrido elettrico/idrogeno, altri stanno sperimentando altre vie ancora.
4) Carenza batterie: persino Tesla che è limitata ha problemi, figurati a livello mondiale con una produzione di massa

Prima di tutto c'è bisogno che le macchine elettriche come versatilità raggiungano le auto tradizionali su tutti gli aspetti. Poi che i prezzi scendano. Ed infine che ci siano tutte le strutture adatte per sostenere un tale impatto di vetture elettriche. Altrimenti prendere una vettura elettrica nel breve periodo non ha senso. Saranno il futuro, ma prima che raggiungano tutti quegli obiettivi saranno passati 10 anni. Ci vorrà sicuramente di più, 10 anni è un obiettivo imho troppo ottimistico

Uh, già che ci sei, dimmi qualche numero vincente per il lotto, e magari dimmi quando cureranno il cancro... -.-

boosook

Tranquillo, prima di tutto si parla di molti anni, il cambio culturale arriverà pian piano, ma già oggi le statistiche mostrano che parecchi giovani non sono interessati a possedere un’auto dato che possono noleggiarla alla bisogna. In Italia, dove l’auto serve anche per farsi vedere, ci vorrà più tempo, ma ci si arriverà. La cultura cambierà e non avere un’auto non sarà percepito come una rinuncia. A nessuno sarà vietato comprarne una, probabilmente, anche se l’utilizzo sarà magari ristretto a piste riservate, ma a questo arriveremo chissà quando.

boosook

Ho sempre usato autobus, treni e aerei nella vita e sorpresa... sono ancora vivo, perché ho un sistema immunitario! ;)

Squak9000

Non sgarri di 1kmh.

Appunto dovrebbero rivedere anche i limiti.

Il problema del traffico e degli incidenti non sono i limiti ma l’ignoranzâ della gente.

boosook

Tutte queste cose verranno gestite da operatori specializzati. Non avrai bisogno dell’auto per far la spesa perché ti porteranno la roba a casa. E via dicendo. È già praticamente così, se vuoi. Sono due anni che vivo all’estero e senza auto sono rinato. Quando proprio mi serve la noleggio o uso una go car. Altrimenti mezzi pubblici o taxi. Spesa? Inferiore. Non dovermi preoccupare di parcheggiarla, tagliandarla, le multe, l’assicurazione, il bollo, il tizio che te la riga con la chiave... non ha prezzo. :)

boosook

Se per te è comodità l’auto come è adesso.... fra auto, tagliando, assicurazione, bollo, guasti/incidenti, l’auto costa solo di possesso minimo 2000 euro all’anno, senza contare la benzina ovviamente. È comoda? Siamo sicuri? Passare ore nel traffico totalmente improduttivi è comodo? Girare mezz’ora dopo una giornata di lavoro per cercare parcheggio è comodo? Il futuro è diverso. L’auto si noleggerà quando serve, con una miriade di vantaggi. La libertà? Ma l’auto è una schiavitù! La libertà è proprio non possederla e non doversi preoccupare di niente e, al tempo stesso, averne sempre una disponibile quando serve grazie alle nuove tecnologie. E in futuro, la libertà sarà anche non doverla guidare e poter fare qualcos’altro, di produttivo o di divertente, mentre lei ti porta a destinazione.

boosook

Possedere un bene (fra l’altro molto costoso da acquistare e mantenere) che viene utilizzato nella maggior parte dei casi una piccolissima percentuale del tuo tempo è una cosa fuori da ogni logica, per cui il superamento del concetto di possesso di auto avverrà. Ci sono solo vantaggi. Parcheggio sempre disponibile, costi notevolmente inferiori, nessuna perdita di tempo per tagliandi, guasti, assicurazioni e bolli, riduzione dell’impatto ambientale, riduzione delle multe perché ci sarà sempre parcheggio. In futuro con la guida autonoma: traffico più scorrevole, tempi di viaggio certi, possibilità di usare il tempo di viaggio per lavorare o intrattenersi, incidenti che saranno quasi azzerati. Rimarrà una piccola quota di appassionati che acquisterà un'auto per correre magari in appositi circuiti (infatti quando la guida sarà autonoma, sarà opportuno vietare la guida umana nelle strade pubbliche se non magari per polizia e ambulanze), ma per la massa l’auto sarà solo un servizio per spostarsi da un punto all’altro.

HDBlog.it

TIM e 5G: ho provato la prima auto elettrica guidata in remoto!

Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente

Mercedes benz

Mercedes e Enel: smart EQ fortwo tra geotermico e idroelettrico | SPECIALE

Suzuki

Suzuki Jimny 2018: recensione e prova in fuoristrada | Video