Lyft: 100 nuove città in USA nel 2017

26 Gennaio 2017 0


Concorrente di Uber, Lyft è il servizio di ride-hailing disponibile in USA e pronto ad aumentare ulteriormente la copertura sul territorio statunintense.

L'ultimo annuncio dell'azienda parla infatti di 100 nuove città USA che accoglieranno il servizio nel corso del 2017, un incremento che porterà il totale a 300. Dopo l'aggiunta di 40 città nel 2014, arriverà la prima tornata di ulteriori 40 fra pochi giorni, permettendo di raggiungere il 55% della nazione, circa 177 milioni di persone. Quando si completerà il piano di espansione per il 2017, invece, la popolazione coperta sarà di 231 milioni e avranno accesso ai servizi di Lyft il 72% degli USA.

La mossa aggressiva serve al produttore per tallonare Uber, servizio che a differenza di Lyft ha lasciato i confini degli USA e ora è disponibile in 450 città in tutto il mondo. Considerando l'accelerata dell'azienda, però, si ipotizza un lancio al di fuori degli Stati Uniti nei prossimi tempi: Lyft ha già realizzato una partnership con Didi Chuxing e Grab per esportare il servizio in altri Paesi e, secondo un report di CNBC, presto arriverà anche l'espansione estera con il marchio Lyft.

Nonostante lo stile "giocoso" del logo di Lyft, l'azienda ha puntato fin da subito sulla sicurezza, con assicurazione sui guidatori, un sistema di valutazione degli autisti e controlli di sicurezza.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente

Mercedes benz

Mercedes e Enel: smart EQ fortwo tra geotermico e idroelettrico | SPECIALE

Suzuki

Suzuki Jimny 2018: recensione e prova in fuoristrada | Video

Jaguar

Jaguar I-PACE: Live Batteria "mari e monti" | Milano - Bolzano - Rimini