Nuova Seat Leon: uno sguardo da vicino alla connettività | Immagini

10 Aprile 2020 29

La nuova Seat Leon è stata presentata di recente dal costruttore spagnolo come l'auto più avanzata della sua storia. Infatti, questo modello è il primo del marchio ad essere connesso: Seat ha quindi voluto portare un completo ecosistema digitale all'interno della sua nuova autovettura.

AUTO CONNESSA

La nuova compatta spagnola offre una soluzione di connettività a 360 gradi: Full Link (Android Auto e Apple CarPlay wireless), infotainment online e applicazioni in-car che arriveranno in un secondo momento. Quando le persone scenderanno dalla loro autovettura, potranno continuare a gestirla da remoto attraverso un'apposita applicazione per smartphone. Nel caso del modello ibrido Plug-in, sarà pure consentito controllare il processo di ricarica.

I servizi online e in-car aumenteranno nel corso del tempo per offrire alle persone un'esperienza d'uso del veicolo sempre migliore.

SEAT CONNECT

Seat Connect è uno dei baricentri delle funzioni di connettività della compatta spagnola. Si tratta di un'applicazione per smartphone che permette di accedere da remoto ai dati della propria auto come il suo stato, il luogo dove è parcheggiata ed altro. Dall'app si potranno impostare avvisi relativi ai limiti di velocità, aprire e chiudere da remoto le porte ed accedere a molteplici ulteriori funzionalità utili.

Come già accennato, chi acquisterà la versione ibrida Plug-in della nuova Seat Leon potrà gestire attraverso l'app il processo di ricarica da remoto tramite l’e-Manager, controllare l’aria condizionata e gestire gli orari di partenza direttamente dall’app dello smartphone. All'interno dell'auto, invece, Seat Connect può essere utilizzata per offrire alle persone informazioni sul traffico, sugli orari di apertura dei distributori e sui prezzi del carburante, così come sulla possibilità di programmare un viaggio da casa e inviarlo all’auto, in modo che tutto sia pronto una volta che si accende il motore.

Internamente, le persone troveranno un display per l'infotainment da 8,25 pollici che diventa da 10 pollici nella versione Navi con navigazione online in 3D e natural voice control che si attiva con un semplice “Hola, hola”. Presente pure un comodo gesture control.

Per offrire i servizi connessi, la piattaforma di Seat dispone di una eSIM integrata. In questo modo, l'auto non perderà mai la connessione. Inoltre, in futuro, permetterà di accedere alle più recenti app aggiornabili in qualsiasi momento. L'auto offre anche il servizio di sicurezza eCall che contatta direttamente i servizi di emergenza in caso di incidente. Grazie alla connettività integrata, l'auto può accedere ad una serie di informazioni in tempo reale come quelle sul traffico, sui parcheggi e sulle stazioni di servizio. E per chi ama ascoltare la musica, l'autovettura spagnola dispone di una comoda radio online.

DIGITAL COCKPIT

Il cuore della piattaforma tecnologica della nuova Seat Leon è il Digital Cockpit, cioè un cruscotto digitale all'interno di un display da ben 10,25 pollici. Gestire le informazioni che appaiono sull'ampio schermo davanti agli occhi del conducente è davvero molto facile. Infatti, basterà premere l'apposito pulsante di controllo sul volante per scorrere tra i tre diversi display principali disponibili, riducendo al minimo la distrazione e massimizzando la chiarezza delle informazioni fornite in base alle esigenze.

Sono a disposizione tre diverse possibilità di visualizzazione delle informazioni sul display: classica, digitale e dinamica. In caso di chiamata in arrivo, il display si adatterà automaticamente, permettendo di vedere sullo schermo un “pop-up” con la figura e l’ID di chi realizza la chiamata. Su richiesta è possibile integrare il Connectivity Box che permette di ricaricare tramite un sistema ad induzione gli smartphone compatibili. Infine, questo modello è dotato di comode porte USB-C.

A tutto questo si affiancano i moltissimi sistemi di sicurezza che Seat propone e l'ampissima scelta di motorizzazioni.

Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Emarevolution a 558 euro oppure da Yeppon a 647 euro.

29

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
teo

Si qualche ... Per come la.vedo io non da giustificare la differenza di prezzo ... Per non parlare del salto verso audi

teo
TLC 2.0

Quello della Cupra non possono usarlo per tutta la gamma, perchè è un allestimento. Come Abarth, Ghia, Quadrifoglio Verde, ST ecc. ecc.

Giacomo

Tutti quelli che hai citato, sono per l'appunto loghi. Seat usa una maledettissima lettera. Usassero quello della cupra piuttosto

TLC 2.0

Senza voler scomodare Lamborghini e Ferrari (che possiedono i loghi più belli in assoluto, a parte Rolls Royce), nella fascia consumer i loghi più belli, a parer mio, sono quello di Mercedes e quello Alfa Romeo.

lurdz

Se non conta quello che rappresentano, spiegami perchè un marchio come Toyota abbia creato Lexus per la fascia premium, al posto di cambiare semplicemente il proprio logo.
La risposta sta nel fatto che il marketing è una gara nelle percezioni, il logo vale tanto quanto rappresenta il veicolo, ecco perchè quattro cerchi in fila sono più "belli" di una W, o perchè un cavallino imbizzarrito sia più "bello" di un mustang.

Giacomo

Non conta quello che rappresentano. Conta il loro design.
Il logo della seat è una S in grassetto. Nulla di più.
Per lo meno le altre case automobilistiche hanno qualcosa di più ricercato

Snapdragon

Non so dirti per quanto riguarda la golf, per ora so delle ultime Skoda e Seat ufficialmente, e le prossime Fiat

Alex Anyone

??? Io ho la st 1.6 110cv allestimento connect: full led, cruise control, fari e tergicristallo automatici, specchietto retrovisore anti abbagliamento, cerchi da 17" in tinta con gli specchietti retrovisori, full link, 8 casse, pagata 22k nel 2016 compresi gli interessi di finanziamento.

virtual

Ma non la Golf 8, giusto? O poi hanno cambiato idea?

Ngamer

mi piacerebbe vedere la prova della pulgin non per forza la piu accessoriata ( perchè sempre quelle piu costose fanno vedere)

lurdz

Non capisco come fai a valutare se sono belli o brutti dei piccoli stemmi con disegnata un'elica bianca su uno sfondo blu, un leone, una S o una stella a 3 punte. La loro bellezza sta insita in cosa rappresentano.

Snapdragon

Ovvio è buonsenso, sono buone auto, da prenderle così e tenerle finche non crepano, non sono auto da comprare a prezzo pieno e ri(s)vendere in seguito

marian_12

In compenso però ci sarà sempre qualche finezza o accessorio in meno rispetto alla golf. In genere le seat sono molto vantaggiose se prese km0 o usate con pochissimi km.

matteventu

Grazie mille!

Snapdragon

Si le ultime del gruppo VW sono compatibili anche con AA wireless

Snapdragon

Sicuramente meno a parità di accessori

Giacomo

Non è che costi tanto meno di una golf.
Con il full led diesel siamo sempre ben oltre i 30k

matteventu

"Full Link (Android Auto e Apple CarPlay wireless)"

Nel senso che anche Android Auto é wireless?

luca bandini

gran bella ed una delle poche auto senza interni in plastica lucido (il famoso piano black figo solo a parole)!
bella bella

Giacomo

Ti assicuro che guardo anche ad altro. Tolto il logo la Leon è infinitamente migliore della golf 8

Falco

Giusto. Da 23450...

lurdz

Per questo anche le auto di fascia più alta sono fatte di plasticaccia, la gente guarda il logo..

greyhound

Ioghi si possono togliere

panco89

Fino a ieri non c'era...

Giacomo

Purtroppo quel logo è così brutto che non la comprerei mai.

enialis

c'é il configuratore sul sito ;)

Snapdragon

Una Golf senza fronzoli, assurdo quanta gente ancora non sappia che sia una VW

Falco

Uscite i prezzi che sono curioso

Speciale

Pronti a ripartire? Il punto sul presente e il futuro dei viaggi | Podcast

Elettriche

Le migliori biciclette elettriche pieghevoli da comprare | Maggio 2020

Xiaomi

I 5 migliori monopattini elettrici da comprare | Maggio 2020

Auto

La differenza tra kW e kWh e perché è importante | Guida auto elettriche