La Gazzetta degli eSport: colpo di scena nella Formula E virtuale

25 Maggio 2020 17

George Russell ha vinto il GP di Monaco della Formula 1 virtuale. Una condotta da vero dominatore visto che il distacco che ha dato agli avversari è stato abissale. Va detto, però, che la competizione è stata condizionata pesantemente dalle penalità. Il tracciato, quello reale, è molto insidioso e obbliga i piloti a stare molto attenti. Ma trattandosi di un GP virtuale, tutti i partecipanti hanno approfittato un po' troppo del fatto che le monoposto non possono danneggiarsi per sfruttare le barriere come sponde per concludere i sorpassi. A tutto questo si sono poi aggiunti innumerevoli tagli di chicane.

L'alfiere della Williams si è comunque dimostrato abile, scegliendo da subito la strategia giusta che ha permesso di guadagnare immediatamente un ampio margine che ha conservato sino alla fine. Dietro a lui ci sono state, invece, diverse battaglie come quella per il podio tra Esteban Gutierrez e Charles Leclerc. Alla fine, il pilota della Ferrari si è dovuto accontentare del terzo posto. Quarto posto per Alexander Albon e quinto per Arthur Leclerc.

Nonostante un po' di caos, questo nuovo appuntamento della serie eSport racing dedicata alla F1 è stato divertente.

FORMULA E: FIGURACCIA ABT

Sabato si è corso l'appuntamento della Formula E virtuale. Si dovrebbe raccontare della bella vittoria di Oliver Rowland e di come Pascal Wehrlein sia riuscito ad ottenere un buon piazzamento che gli ha permesso di allungare in classifica generale. Invece, il tutto è stato oscurato dalla figuraccia di Daniel Abt. Il pilota tedesco dell'Audi è stato, infatti squalificato, perdendo il terzo posto e multato di ben 10.000 dollari. Tale cifra è stata poi devoluta in beneficenza. Ma che aveva combinato il pilota?

Semplicemente aveva deciso di far correre un sim racer professionista al suo posto. Una condotta antisportiva che gli è costata molto cara. Conseguenze ben peggiori per il professionista delle corse virtuali Lorenz Hoerzing che si cimenta nella serie eSport di Audi. Il sim racer è stato bandito da ogni appuntamento futuro.


17

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Felk

Virtuale dici?

Raffaele

Domanda per spiegare le cose ad un ignorante come me: mettiamo che io voglia diventare uno si questi "piloti", come è la trafila? Da dove e come si inizia?

Arturo

I tagli venivano penalizzati mentre se toccavi il muro non ti succedeva nulla, infatti in una live dicevano non che non fosse sportivamente giusto ma che si potesse fare

francesco berardocco

Ma come ci siamo ridotti...gli e-sport...

Krasto

Si concordo. Senza danni fa pena

Krasto

Aveva detto una cosa simile un ex di formula 1 che da titolare era passato pilota di sviluppo al simulatore. Non ricordo chi. Comunque non proprio fidati

Krasto

No non è lecito e se lo fai, come nella realtà, disfi la macchina. Il problema è che per questi appuntamenti di f1 dove corrono anche non piloti, disattivano completamente i danni. Se vedi gare di esports vere queste cose non succedono...

Brutus8890

Probabilmente ti sei perso il passaggio "la competizione è stata condizionata pesantemente dalle penalità". Quindi no, non è lecito fare quelle cose, ed è per questo che la gente è stata penalizzata.

Foffolo

Esistono seghe fantastiche e scopate deprimenti... La formula 1 reale non é di certo fantastica

TheDukeMB

"come mi tocco io, non mi tocca nessuno"

Cit.

LeoX

Ma sul serio negli eSports è lecito tagliare le curve ed usare le barriere come sponda?

Cavolo pensavo fossero una cosa seria :(

Skynet J4F

a volte è meglio farsi una sega che una scopata :)

Light

Gli esport sono come farsi una sega e pensare di aver scopato

se si chiama La Gazzetta degli eSport dovreste anche riportare che la nazionale italiana di calcio esport su ps4 ha vinto gli europei

Felk

La gara di Monaco è stata imbarazzante. Sembrava GTA con i wallride.

Marco Revello

Luglio in Austria

Watta

Ma la F1 reale quando riprenderà?

Auto

Nuova Skoda Octavia 2020: stupisce sotto tanti aspetti | Prova Wagon 2.0 TDI

Elettriche

Recensione Askoll eB5: bici elettrica semplice e concreta

Auto

Ford Puma Hybrid: convince in tutto...ma l'ibrida è necessaria?

Elettriche

Gocycle GX: la bici elettrica pieghevole di un ex McLaren