Perché si torna a parlare di regole più stringenti per i monopattini elettrici?

09 Agosto 2021 434

Negli ultimi giorni si è tornati a parlare molto di nuove e più stringenti regole per l'utilizzo dei monopattini elettrici. Questi mezzi per la micromobilità hanno avuto un vero e proprio boom durante la pandemia quando gli italiani hanno cercato nuovi modi per muoversi all'interno dei centri urbani senza dover utilizzare i mezzi pubblici per evitare il contagio. Il Bonus Mobilità ha poi dato una grande mano per il loro acquisto.

Sicuramente si sono "diffusi in maniera un po' disordinata" e una revisione delle regole per il loro utilizzo è probabilmente necessaria per migliorare la sicurezza. Il tutto, però, senza arrivare a "demonizzare" questi mezzi di trasporto come ogni tanto si legge da parte della stampa generalista. I monopattini elettrici, se utilizzati correttamente, possono arrivare ad alleggerire il traffico, soprattutto nelle grandi città. Quello che bisogna fare è lavorare per migliorare la loro sicurezza ma non togliere la possibilità di un loro uso come ogni tanto qualcuno chiede.

Iniziative a livello politico ce ne sono già. Per esempio, a giugno era arrivata la notizia di un disegno di legge presentato al Senato al cui interno erano presenti normative più specifiche per un uso corretto e più sicuro di questi mezzi. Non si può poi non ricordare all'inizio di luglio l'iniziativa del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili (Mims) che aveva istituito un tavolo di confronto con i rappresentanti dell’Anci e delle aziende di noleggio dei monopattini. Tra gli obiettivi, quello di trovare una nuova regolamentazione per aumentare la sicurezza sulle strade.

NUOVO DISEGNO DI LEGGE

Oggetto della discussione di questi giorni che ha riportato in auge il tema della sicurezza di questi mezzi, il disegno di legge chiamato "Disposizioni in materia di circolazione dei monopattini a propulsione prevalentemente elettrica" la cui discussione è iniziata il 15 aprile 2021 in commissione Trasporti. Provvedimento che se approvato in questa forma, introdurrebbe diverse novità, alcune delle quali particolarmente stringenti. Vediamo le più significative.

Innanzitutto, i monopattini elettrici potrebbero essere guidati solamente dai maggiorenni dotati di un idoneo casco protettivo e giubbotto o bretelle retroriflettenti ad alta visibilità.

I conducenti di monopattini a propulsione prevalentemente elettrica devono procedere su un’unica fila e non devono essere affiancati, devono avere libero l’uso delle braccia e delle mani e devono reggere il manubrio sempre con entrambe le mani, salvo che non sia necessario segnalare la manovra di svolta. Sui monopattini a propulsione prevalentemente elettrica è fatto divieto di trasportare altre persone, oggetti o animali, di trainare veicoli, di condurre animali e di farsi trainare da un altro veicolo.

Altra importante novità è quando i monopattini possono essere utilizzati.

Da mezz’ora dopo il tramonto e durante tutto il periodo dell’oscurità, nelle strade di cui all’articolo 4, comma 1, è consentita esclusivamente la conduzione a mano dei monopattini a propulsione prevalentemente elettrica.

Per chi viola queste disposizioni è prevista una sanzione da 50 a 250 euro di multa più la confisca del mezzo. Novità anche per quanto riguarda i luoghi dove possono essere utilizzati i monopattini e le velocità massime raggiungibili.

I monopattini a propulsione prevalentemente elettrica possono circolare esclusivamente su strade urbane con un limite di velocità di 30 chilometri orari (km/h), nelle aree pedonali, su percorsi pedonali e ciclabili, su piste ciclabili in sede propria e su corsia riservata. I monopattini a propulsione prevalentemente elettrica non possono superare il limite di velocità di 6 km/h quando circolano nelle aree pedonali. Non possono superare il limite di velocità di 20 km/h in tutti gli altri casi di circolazione nei luoghi previsti dal comma 1. Sui marciapiedi è consentita esclusivamente la conduzione a mano dei monopattini a propulsione prevalentemente elettrica.

I monopattini elettrici non potranno, inoltre, essere lasciati dove capita sui marciapiedi. Potranno sostare negli stalli dei ciclomotori e dei motoveicoli. Inoltre, ai comuni sarà data la facoltà di predisporre degli appositi spazi riservati alla sosta di questi mezzi. Per quanto riguarda, invece, i servizi di sharing, il disegno di legge prevede quanto segue:

I servizi di noleggio dei monopattini a propulsione prevalentemente elettrica, anche in modalità free-floating, possono essere attivati esclusivamente con apposita delibera della giunta comunale, nella quale devono essere previsti, oltre al numero delle licenze attivabili e al numero massimo dei dispositivi in circolazione: a) l’obbligo di copertura assicurativa per lo svolgimento del servizio stesso; b) le modalità di sosta consentite per i dispositivi interessati; c) le eventuali limitazioni alla circolazione in determinate aree del centro abitato.


434

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Opus Mei

Guarda a 20 anni la citrullaggine in parte la si può accettare, è un fatto di natura, ma passati i 40 dire sciocchezze non è più scusabile.

Ricky

Vanno massimo a 25, alle olimpiati abbiamo vinto l’oro andando a 45 all’ora correndo.Quegli atteggiamenti sono da condannare ma gli atteggiamenti non il mezzo.Quanta gente vedi al cellulare mentre guida?È pieno, quelli si che sono atteggiamenti pericolosi sul serio, uno che fa le cose che dici sul monopattino 9 volte su 10 cade e si fa male solo lui.

Daniele Brescia

Sei sicuro? In proporzione alle auto in circolazione si ti do ragione e ci sono più incidenti con le auto, ma difficilmente vedi un automobilista passare con il rosso, sorpassare a destra e sinistra e fare zig zag. quei pochi monopattini che ci sono in giro fanno fuoco e fiamme passando dal marciappiede alla pista ciclabile alla strada senza nessun ritegno e senza rispetto delle basilari regole. si va in 2, senza casco, con carico sulla pedana e non mi pare che vadano a 10 km/h, anzi...

berto

Grazie per il ragazzino, la mia pelata ringrazia. Ah comunque BOOMER

ACTARUS

Ma infatti sono le cose serie che ti inguaiano di più.. dopo che l' hai fatto volare vai e dimostra che era contromano... magari si presenta pure con testimoni compiacenti.

SpiritoInquieto

Nemmeno io. Luglio e agosto sono esclusi. Riprendo a settembre.

Ricky

Io ad Agosto a squagliare sotto il sole senza possibilità di farmi una doccia non ci vado con una bici muscolare.

Ricky

I problemi li creano gli automobilisti, meno ne girano meglio è.

LuPo

Fai la proporzione se vuoi. Il risultato è altrettanto impietoso. I numeri sono alla portata di tutti, pubblici e accessibili tramite internet.

teo

Probabilmente in un incidente con decesso si valuteranno più elementi ma in un normale incidente con danni a cose ciao

ACTARUS

Se qualcuno col monopattino, andando contromano, si suicida su un autovettura, tranquillo che le immagini le prendono in considerazione...e non c è parente finto testimone che tenga.

Simone

Intelligenza dei politici a parte, se le persone non ci andassero in due, non sfrecciassero sui marciapiedi, li parcheggiassero bene, non ci sarebbe bisogno di leggi apposite.
Dove manca il buonsenso ci deve arrivare la legge

Ocram

Eh beh perché ci sono tanti automobilisti quante persone con il monopattino

Davide Nobili

Ma hai numeri in mano? Perché io quelli che avevo letto, rapportati con le biciclette, non mi sembravano così diversi...

LuPo

Non mi pare, i numeri e l'osservazione delle strade dicono altro. Ma evidentemente a te va bene così...

Ocram

Perché c'è la patente per i mezzi a motore quindi 70% dei cretini li elimini a priori.

LuPo

Peccato che la stessa cosa non succeda con i mezzi a motore, dove alla gente cretina si sommano velocità e massa del veicolo...

LuPo

Eppure sono molto più pericolosi perché causano la maggior parte degli incidenti gravi. Non conta cosa pensiamo noia cosa dicono o numeri.

Davide Nobili

Quello sicuramente. Per quanto mi riguarda, non li vedo più pericolosi di un ciclista, e lo dico da ciclista.

LuPo

Allora forse il problema prioritario è moderare la velocità ed il numero dei mezzi a motore, dal momento che ISTAT ci conferma che la stragrande maggioranza dei guai seri deriva da distrazione e velocità alla guida di questi ultimi

LuPo

Invece sui ciclisti che viaggiano affiancati ti rispondo con un disegnino, magari si capisce meglio

https://uploads.disquscdn.c...

teo

"Ad oggi non esiste alcuna norma che disciplina l’utilizzo delle dash cam"
"In pratica, sarà il giudice ad accertare, caso per caso, se quelle immagini possano essere usate come prova"
Come ho detto non sono normate e quasi sempre nessuno si prende la briga di includerle nelle prove perché contestabile.
Diverso il discorso per le scatole nere, che poi servono a poco

LuPo

Io guardo i numeri. Le persone in strada muoiono e si fanno parecchio male per altri motivi nella stragrande maggioranza dei casi. Però appunto, se una società non è in grado di darsi delle priorità basate sui numeri e legifera di pancia è giusto che continui la strage quotidiana.
I numeri sono facili da reperire, la fonte è ISTAT. Il resto sono chiacchiere da bar basate su antipatie, falsi miti e informazione che va in un'unica direzione.

Davide Nobili

Qua non si parla di equilibrio ma di traffico e strada.

Luca Rissi

Compreso quello dei ciclisti che scendono a canna tagliando le curve o salgono in 3 affiancati, vero? (E parlo da ciclista). Se si, ben venga il karma (due gg fa me ne sono trovato uno davanti al muso nella Mia corsia perché, in discesa, stava con gli occhi sul ciclo computer, invece di guardare la strada)

Luca Rissi

Basta stendere un braccio ad altezza collo

Luca Rissi

Sarebbe ora di educare gli stupidi, invece di limitarsi a prendere atto, fatalmente, della loro pervasiva esistenza. Dovrebbero essere martellati fino a raggiungere un salto evolutivo, pur di smettere di subire

Luca Rissi

Meno male che abbiamo i ragazzini falliti ora e per sempre ad aggiustare le cose. Quante lacrime dovrete versare, e io mi godrò lo spettacolo

teo

Eh non lo dico io ma non vale come prova per legge non sono contemplati

Luca Rissi

Quindi in sostanza stai dicendoci che per te l’importante è vivere creando problemi, cosi ti senti vivo anche quando non ti sloghi il polso. Ci vorrebbero le disomfestazioni

salvatore esposito

pressoché a nulla ma non fa nemmeno male credo... non ne vedo il problema.
si dovrebbe disprezzare di più chi invece continua a non indossarla negli spazi chiusi

Ocram

Perché la gente è cretina e non ha senso civico. Ecco perché. Stessa cosa che è successa con i droni.

peyotefree

la mascherina sul monopattino servirebbe a ?

SpiritoInquieto

Io mi alleno tre volte a settimana in palestra e quando il meteo lo permette pedalo per decine di km. Quindi?

Danylo

Prima danno incentivi per comprarli,
poi dicono "ce ne sono troppi in giro..."
(chi l'avrebbe detto?)

I nostri politici sono come quelli che vanno a 150 km/h nella nebbia fitta

Ignoto

vero lol

Ricky

Se mettono casco e assicurazione sui monopattini lo rivendo, mi prendo una bici illegale con l’acceleratore e gli vado dove non batte il sole.

Ricky

Io mi allenato 4 volte a settimana e ho muscoli che tu non sai nemmeno di avere ma in città mi muovo principalmente in monopattino.

LuPo

Appunto. Numeri alla mano sono altri gli ambiti su cui intervenire. Questo è solo un risciacquo della coscienza. D'altra parte capisco che molti ne abbiano bisogno...
Ripeto, va bene così. Ma facciamo pena come popolo

From Monkey Island 2 (bannato)

ah ma allora non è una questione di sicurezza! Si tratta solo di poter dire: " È colpa sua !1!!11 E ora non occupate spazio sulla corsia che devo sfrecciare con la mia brum brum a 100 Km/h nel centro abitato".
dobbiamo essere tutti degli s.c.i.o.c.c.h.i.n.i ad aver interpretato i tuoi commenti come a tutela della pubblica sicurezza.

ACTARUS

I rischi li riduci vietando ai trogloditi di usarli, molto semplice

ACTARUS

Ascolta stai parlando di nulla...si tratta solo di attribuire responsabilità punto e basta...

Se le auto causano ancora cosí tanti morti evidentemente non sono regolamentate abbastanza. Non possiamo "tollerare" 3 morti causati da monopattini ma possiamo tollerare oltre 3000?

LuPo

E invece il discorso deve proprio essere legato alla riduzione del rischio altrimenti è solo un'altra di quelle cose fatte male e di pancia per accontentare gli stupidi e gli urlatori

albiuz

Io non vedo gran differenza tra un monopattino ed una bici sinceramente. Evitiamo poi di considerare quante volte le bici non rispettano il codice della strada (luci, precedenza, freni funzionanti, non salire sui marciapiedi, non andare contro il senso di marcia)

salvatore esposito

non ci vedo nulla di male ad indossare la mascherina anche quando si va in monopattino... o forse intendevi che la mette AL monopattino? in quel caso il problema è da ricercare altrove però

loripod

l'argomento è il monopattino? allora parlo di monopattino, comunque sia il mio stesso discorso vale anche bici elettriche e non, non faccio discriminazione :D

salvatore esposito

prima di tutto in Olanda sono biciclette non monopattini (che sono una quota minima) e li la rete di pista ciclabile è quasi interamente separata dalle strade o convivono in parallelo ma comunque ben limitate.
se mai tu dovessi andarci un giorno (te la consiglio è molto bella anche evitando droghe e mignotta) prova a mettere un piede in una ciclabile e aspetta per vedere cosa accade, se sopravvivi, prova a mettere un piede in strada... terminato l'esperimento verrai a dirmi se si è fermata l'auto o il ciclista.

stuck_788

si ma sono leggi inutili ad oggi che nessuno controlla. come identifichi se non hanno una targa? le cose da me elencate non ci sono...come dispositivi di sicurezza quali specchietti retrovisori, frecce, assicurazione (e di conseguenza il targhino come sui 50ini) tutte cose che dovrebbero essere obbligatorie.

massimo mondelli

Ho visto pedoni fare cose che voi neanche per immaginare, ma non nella costellazione di orione ma a piazza della repubblica.

Ford Mustang Mach-e: recensione e impressioni da chi ce l'ha davvero | Video

Tesla Model Y, i consumi reali sorprendono nel nostro test: autonomia e noleggio

Dacia Spring: recensione, confronto consumi reali e test autonomia | Video

MotoE, a Misano vince l'energia: il nostro racconto dal circuito | Video