Benzina e diesel, il prezzo continua a salire

19 Ottobre 2021 309

L'Unione Nazionale dei Consumatori lancia un nuovo allarme sul rincaro dei prezzi del carburante in Italia. L'aumento del costo di un pieno di benzina o diesel sta andando a colpire non solo le famiglie ma pure il settore dei trasporti. Secondo i dati settimanali del ministero della Transizione Ecologica, i prezzi, in modalità self service, toccano 1,734 euro al litro per la benzina, e 1,593 euro per il gasolio. Anche il costo del GPL è cresciuto molto.

Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori, sottolinea come sia necessario un intervento urgente da parte del Governo per bloccare gli aumenti, riducendo le accise.

Dopo che settimana scorsa la benzina aveva sfondato la soglia di 1,7 euro al litro, non si arresta la corsa dei carburanti, con il Gpl che varca il primato degli 80 cent al litro e il gasolio che sfiora 1,6 euro. In particolare, la benzina raggiungendo i 1,734 euro al litro, segna un nuovo record dal 15 settembre 2014, ossia oltre 7 anni fa, quando svettò a 1,735 euro al litro, il gasolio arrivando a 1,593 euro al litro tocca il valore massimo dal 13 ottobre 2014, 7 anni fa, quando si attestò a 1,599 euro al litro, mentre per il Gpl, ora a 0,818 euro al litro, bisogna tornare addirittura al 10 febbraio 2014 per trovare un valore più alto, 0,821 euro al litro. In un anno il Gpl è più caro del 38%. Un intervento del Governo per sterilizzare gli aumenti, riducendo le accise, non è più rinviabile.

FARE IL PIENO COSTA SEMPRE DI PIÙ

L'aumento dei prezzi e il confronto con gli anni passati si può osservare molto bene all'interno del grafico che riportiamo. L'Unione Nazionale dei Consumatori ha fatto anche due conti per capire quanto questi nuovi aumenti stiano pesando sulle tasche degli italiani. Secondo quanto comunicato, dalla rilevazione del 4 gennaio 2021, un pieno da 50 litri è aumentato di 14 euro e 62 cent per la benzina e di 13 euro e 71 cent per il gasolio, con un rialzo, rispettivamente, del 20,3 e 20,8%.

Su base annua è pari a un rincaro ad autovettura pari a 351 euro all'anno per la benzina e 329 euro per il gasolio. Partendo, invece, dal 19 ottobre del 2020, esattamente un anno fa, quando la benzina era pari a 1,389 euro al litro e il gasolio a 1,260 euro al litro, un pieno da 50 litri costa 17 euro e 24 cent in più per la benzina e 16 euro e 64 cent in più per il gasolio, con un'impennata, rispettivamente, del 24,8% e del 26,4%. Un balzo che equivale, su base annua, a una stangata pari a 414 euro all'anno per la benzina e a 399 euro per il gasolio.

Il meglio di OnePlus? OnePlus 9 Pro, in offerta oggi da Phone2go a 699 euro oppure da Amazon a 830 euro.

309

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
VaDetto

Il relativo va bene in tutto, ma qui siamo al'apoteosi dell'ignoranza. Concetti di epidemiologia e virogia non possono essere sempre e comunque capiti dalla massa, altrimenti a che diavolo servono gli studi.

La libertà di parola/pensiero non deve essere scambiata per libertà di dire scemenze

Marco

Fuffa... Di fuffa specie in questo periodo storico ce n'è a iosa.. Se poi la maggior parte si affida ai virologi da tv, telegiornali, mass media allora siam messi bene... Fonti attendibili i mass media, vero?

... Ben venga la libertà di scelta... O forse siamo in un simil periodo storico dell'Ahnenpass?
Ciò che è futile per uno non lo può essere per l'altro, è relativo.

Uuu che bullo! Un vero maschio alpha

Kamgusta

se lo dice "mini", di testa e di fatto, siamo a posto

VaDetto

La risposta è complessa perché prende in esame diversi ambiti, dal sociale all'economico.

La verità però è una, siamo in una pandemia, da questa se ne esce solo e soltanto col vaccino. Senza se e senza ma.

Tutto il resto è fuffa. Ben vengano tutte le misure atte a rendere la vita più complessa a quelli che non si vogliono vaccinare per motivi futili.

Marco

Quindi fino al 14 non si lavorava in sicurezza poi dal 15, con l'adozione del gp, si lavora in sicurezza? Chi lavora in uffici, capannoni etc.. Non stavano già al chiuso per circa 8h/giorno però rispettando le regole imposte?
I non vaccinati sono visti come untori.. Allora che spiegazione si dà all'impennata di tamponi effettuati ma senza una variazione sensibile dei positivi?
Se, come dici tu, è una norma fatta per limitare i danni allora fin da subito doveva essere applicata, non aspettare; invece è stata fatta passare l'estate per ovvi motivi.
Un positivo è positivo... Un vaccinato visto che ha (forse) tanto a cuore la salute altrui dovrebbe rispettare anche le scelte altrui di non vaccinarsi.. Ma esso potendo andare in giro senza sapere se è positivo mette a rischio la vita altrui. Mentre se un non vaccinato risulta positivo, ogni meno di 48h si sa l'esito, viene messo subito in isolamento... Un vaccinato non viene testato ogni 48h perciò il gp che valenza ha? Ridurre i danni, seriamente?
Se si vuole limitare i danni realmente anche i vaccinati dovrebbero essere monitorati, peccato che ciò non succede. Se sei positivo favorisci soltanto la diffusione del virus favorendo anche eventuali mutazioni.. Ciò indipendentemente dall'essere vaccinato o no.

Mattia Alesi

WTF? Questa non la sapevo!

Uno stato assistenzialista come quello italiano è difficile trovarlo.
Il problema non sono gli "aiuti", quanto le tasse, perché queste si riflettono su tutti i costi da sostenere ogni giorno.
Più aiuti, più tassi...

MatitaNera

Cioè sei passato dal Garda europeo alla Calabria?

Claudio Biesuz

Fatto, ma mi dice che ci sta addirittura rimettendo!

Capisco che intendi, ma io ovviamente non mi riferivo al costo del prodotto "lordo", ma tutte le accise/tasse che ci mettono, io non credo che Putin abbia fatto un aumento del 38%, ma forse sbaglio, questo non lo so, ma gurda caso, aumenta sempre ciò che viene utilizzato in "massa", e l'esempio fatto sul pellet (questo è un dato di fatto) nel post precedente, è la conferma...

Claudio Biesuz

He, lo so, ho vissuto diversi anni in Veneto (lago di Garda), puoi immaginare il mio "stupore", quando ho assicurato auto e scooter (l'auto l'ho cambiata per questo, una vecchia serie 5 del 98 2.5 benzina /gpl, l'amavo quell'auto, ma era improponibile il costo, considerando che l'usavo poco)...

VaDetto

Rispondo su alcuni punti che hai posto. Il 14/15 è il punto politico scelto per far sì che da li i soldi non poi si possa entrare solo col gp. Perché? Perché l'estate è finita, la stagione fredda è iniziata e si sta tutti chiusi, ben stipati assieme per lavorare.
Quindi , vogliamo lavorare in sicurezza? Tutti col gp. Non c'è controsenso. È una norma fatta per limitare i danni di una pandemia ancora in corso.

La contagiosità di un gp. Diversi studi stanno già dimostrando come i gp si possano si contagiare, si ammalare ma non vanno nelle terapie intensive. Inoltre pare che la malattia trasmessa da un gp sia in forma più lieve rispetto ad un non gp. Quindi, anche questo lo reputi un controsenso? A me non pare.

Udienza a certi livelli. Lo abbiamo detto prima, i gp possono infettare. Se hai udienza.col papà, è un controsenso andarci da gp con tampone negativo?
A me, neanche questo pare sia tanto stramba come cosa.

Tu cosa ne pensi?

Baz

gia.. ma sta di fatto che il governo non ha mai fatto niente di niente per aiutare chi sta in periferia.
a partire dalla scuola, abbonamenti per la corriera costosissimi, orari che che a momenti non fa neanche un operaio in fabbrica... e uscendo dal mondo della scuola, le cose non cambiano, anzi..

l'aiuto piu' grosso paradossalmente e' stato il lockdown, visto che ha fatto calare enormemente i prezzi di diesel e benzina.

Solo nel brevissimo termine.
Il lockdown è la causa principale di buona parte delle tue lamentele.

Studia va, che certe vaccate non si possono leggere.

ACTARUS

Per ora si

Alexxx

la faccio semplice anche io ..
Compro una 500 a benzina 15.900 euro
Compro una 500 elettrica 26.000 euro
Differenza di 10.000 euro...prima che metti 10.000 euro di benzina quanti ANNI ci passano?
Credo che il concetto sia molto piu semplice no?

Alexxx

guarda , te la faccio ancora piu semplice : mi compro una 500 NORMALE A BENZINA (e fino a qui ci siamo presumo) a 15.900 euro..
mi compro una 500 elettrica a 30.000 euro..
Stesso segmento di macchina....quanto è di differenza?

570C4550

beh su questo sono d'accordo, non ha senso fare centinaia di km alla settimana per accedere ai servizi essenziali e men che meno per recarsi a lavoro.

Daniele Davide

Benvenuto nel 1821

Rick Deckard®

È più facile tassare i carburanti

Marco

C'è il RID.. rimborsa ben poco ma non nulla.

Marco

Nella mia zona già si fa un ottimo impianto con 1200-1300€/kWp chiavi in mano a cui poi devo togliere il 50% di detrazione... Preventivo di inizio 2021 fatto da un'azienda presente sul mio territorio da più di 20 anni e con oltre 700 impianti installati attivi.
La potenza impegnata non vincolata dalla potenza del fotovoltaico; esempio impianto da 10 kWp e potenza impegnata pari a 6 kW; però posso avere fino a 6,6 kW senza limiti di tempo e 8,3 kW per 3 ore. Il costo fisso al mese ora è pari a 1,77€/kW/mese.
Tu ragioni solo sulla potenza dichiarata (dove oltretutto la potenza dichiarata del fotovoltaico non è reale)... Ragionamento non corretto. Come è già stato detto in altri commenti c'è lo SSP dove ti ripaga a seconda del PUN e Cusf; se uno ha un contratto vantaggioso dove paga poco l'energia, con lo SSP riesce addirittura a coprire anche i costi fissi e accise non solo a pareggiare il costo della materia prima. Lo SSP torna molto utile specie per coloro che non riescono ad avere un'autoconsumo elevato ovvero chi è quasi sempre fuori casa durante il giorno.
Esempio io ora ho un contratto dove pago la materia prima 0,0578€/kWh comprese perdite di rete.. Mentre a Settembre l'SSP darà circa 0,20€/kWh; però questo è un periodo particolare. Questo è un caso dove pur mettendo tutti i costi fissi (€ in bolletta diviso kWh fatturati; sono sui 0,16-0,17€/kWh con 6 kW impegnati) guadagno. Costo pratica GSE 36€/anno.
Oltre ciò la vita media dei pannelli è almeno 25-30 anni; ci sono certi pannelli che dopo 25 anni produco almeno il 92%...
Per il rientro economico è già stato esaustivo @R_mzz.
Se il fulmine manda in corto allora preparati a cambiare anche diversi elettrodomestici in casa... In qualunque caso sono connessi alla maglia di terra preesistente, ci sono gli scaricatori e fusibili di stringa (per quel che riescono a fare).

R_mzz

Per percorrere 12.000 km un elettrica ha bisogno mediamente di 2000 kWh.
Il mio impianto da 6 kW produce 9000 kWh l’anno.
Praticamente 4 pannelli fotovoltaici sono sufficienti a produrre l’energia necessaria per la percorrenza media italiana.

Il GSE con lo scambio sul posto rimborsa l’energia prelevata dalla rete in qualsiasi momento dell’anno.

Marco

I tamponi sono aumentati vertiginosamente (quasi solo non vaccinati covid) ma non vedo un aumento considerevole dei casi positivi...
Il controsenso è che fino al 14 si andava a lavoro senza problemi e poi dal 15 obbligo gp.. Se fosse veramente un motivo sanitario allora rendevi applicativa da subito una tale manovra.
Ulteriore controsenso è che un vaccinato ha il gp per 12 mesi dove può risultare positivo chissà quante volte e andare in giro senza problemi, ma l'importante è avere il gp.. Già da questo dovrebbe far capire che è una soluzione politica, forse solo agli inizi aveva un senso anche sanitario.

PS: Chissà perchè quando si chiede udienza a certi livelli, oppure in certi luogo di lavoro o nei set cinetelevisivi richiedono comunque il tampone... Non basta il gp dato dal ciclo vaccinale completo?

Michela Belmonte

Mi inquieta solo il fatto che saremo sempre più isolati in casa nostra, per il resto mi trovo d'accordo

Michela Belmonte

Concordo

Mercury

Sicuramente come sempre. Non ho mai visto nessuno abbassare le tasse. Il senso però è che non possono metterti le accise mentre carichi a casa. Nelle colonnine sicuramente. Poi conta che anche la materia energia è super tassata, già adesso. In proporzione è più tassata l'energia dei carburanti solo che la materia energia almeno oggi costa molto molto meno ( produrla dico ).

ACTARUS

Si credici

Dario Prince

Le accise della benzina vanno recuperate in altro modo

R_mzz

Non devi installare un impianto più grande del necessario e di conseguenza aumentare i tuoi consumi.
Installi la dimensione adatta alle tue esigenze, nel mio caso un 6 kW da 9000 kWh l’anno.
Pertanto al costo dell’impianto non devi aggiungere nulla.

L’assicurazione se proprio la vuoi costa due spicci e spesso è inclusa nel costo (es EnelX per 10 anni).
Non esiste la manutenzione programmata.
Anche senza pulire i pannelli l’impianto produce 9000 kWh l’anno, la pioggia più che sufficiente.

Lo smaltimento in Italia è sempre gratuito, ma se ne parla tra 20 anni almeno.

Alla fine l’investimento si recupera in 4 anni.

La pompa di calore (o climatizzatori) è un ottimo metodo per scaldare casa risparmiano sul gas.
Senza fotovoltaico, si dimezzano i costi del metano.
Per una grande casa dove i costi del riscaldamento sono a 4 cifre il risparmio è molto importante.
Questo però non è necessariamente legato al fotovoltaico.

Come ho già detto ognuno dovrebbe installare un impianto delle dimensioni adeguate ai suoi consumi.

Lucasthelegend

ti darei un milione di like! la penso esattamente, parola per parola, uguale a te

Lucasthelegend

per legge se sei a meno di una certa distanza da un palo della luce sei obbligato a connetterti alla rete(in pratica non puoi essere autonomo al 100%)..le meraviglie italiane

Lucasthelegend

che poi l'iva al 22% mi pare si applichi anche al "prezzo" dell'accisa...quindi se le accise sono 1 euro e il materiale 50cent, io non pago il 22% di iva sui 50 cent ma sull'1,5 euro...la tassa sulla tassa...che pagliacci

ViseL

sono soldi che comunque entrano allo stato e sono "necessari". Se le togli qui le metti da un'altra parte e cambia poco, tanto la macchina la usano tutti. Poi su come siano spesi è un altro discorso

uncletoma

ellapeppa, ma la 100 ottani è una benzina particolare, anche la 98 costa un botto (poco sotto 1,9 due settimane fa in Piemonte)

Francesco Zerbini

qua in trentino la 100 ottani ha già superato i 2€...

Zhoth

Se metto 6 kW di pannelli significa che in casa ho intenzione di mettere la maggior parte degli elettrodomestici elettrici e soprattutto il riscaldamento in pompa di calore ed in prospettiva molto probabilmente anche un'auto.
Questo significa che devo per forza avere 6 kW anche in ingresso altrimenti nei mesi dove il rendimento dei pannelli cala, che guarda caso sono quelli invernali dove si necessita di maggiore energia, non riuscirei ad utilizzarli.

Ribadisco inoltre che passando da 3 kW a 6 kW ha dei costi fissi iniziali ed altri che ti vengono messi in bolletta ogni mese: al momento dell'upgrade dei pagare 60 euro per ogni kW aggiuntivo richiesto, più una quota amministrativa di circa 25 euro. In totale, per aumentare da 3 a 6 kW il costo è attorno ai 200-220 euro.
Ogni anno inoltre devi pagare una maggiorazione di 71.55 euro/anno.
Inoltre la pratiche del rimborso del GSE non sono gratuite ma hanno dei costi, pochi euro ma sono sempre dei costi.

Se a tutto ciò ci aggiungi i costi necessari a sfruttare appieno l'impianto:
- costo del piano ad induzione
- costo della pompa di calore per il riscaldamento con relativa assicurazione (TUTTI gli installatori mi hanno suggerito di farla perché già solo con gli sbalzi di tensione rischi di fumarti qualche scheda che costa centinaia di euro di riparazione)
- costo di assicurazione sui pannelli
- costo pulizia annuale dei pannelli
- differenza fra il costo di un'auto elettrica rispetto al corrispettivo modello termico
- costo smaltimento pannelli a fine vita

voglio proprio vedere quanti anni ti servono per recuperare l'investimento.

Sia chiaro che io non sono assolutamente contro l'elettrico, anzi, semplicemente ad oggi non è economicamente vantaggioso come vogliono far credere.
Se uno ne fa una questione di principio (energia green) mi sta benissimo ma economicamente non ci siamo ancora.

Se poi ad uno piace rischiare ed evita di farsi qualsiasi tipo di assicurazione e manutenzione può andargli bene e risparmiare parecchi soldi oppure può andargli male e rimetterci.

R_mzz

Ribadisco: sei ignorante in materia.
I miei calcoli si basano sui bonifici che ricevo ogni anno dal GSE e sul mio risparmio effettivo.
Non esiste la manutenzione annuale del fotovoltaico, quando e se si romperà qualcosa riceverò una mail con il dettaglio del guasto.
Intanto risparmio €1200 l’anno, quest’anno considerando i prezzi più alti il risparmio sarà anche maggiore, circa €1500.

Guarda i tuoi consumi annuali.
Io con un 6 kW produco 9000 kWh l’anno.
Un 2 kW è la dimensione adatta per tanti (3000 kWh l’anno nella mia zona).

Sono 5 anni che i costi dell’elettricità non sono legati alla potenza.
Non sei obbligato ad avere la stessa potenza dell’impianto sul contatore.

Come ho già detto, non ci sono problemi nel prelevare energia dalla rete, il GSE rimborsa 0,12 €/kWh (quest’anno i rimborsi saranno superiori).

L’investimento si recupera in 4 anni, la matematica non è un opinione.

darkschneider

Boh, dipende dalla zona, evidentemente.
QUi è tutto scomodo e lontano.
Sto cercando di vendere casa da anni, ma i prezzi sono crollati verticalmente e ci rimetto decine di migliaia di euro.
Questo non è un posto in cui la gente sana di mente vorrebbe vivere.
Manca lavoro, infrastrutture e servizi.
Inutile avere un giardino, se poi ti devi fare quasi 43 ore di communte al giorno e anche fare la spesa richiede muoversi di decine di Km.

Zhoth

Ah be se le tue stime si basano sui prezzi che fanno da specchietti per le allodole per attirare i clienti siamo apposto. Prova a farti fare un preventivo reale e poi ne riparliamo.
Ti informo inoltre che passando da 3 kW a 6 kW ci sono dei costi fissi mensili che vengono applicati in bolletta.
Se tu non effettui manutenzione è un problema tuo. Non è che se io decido di fare 100.000 km con lo stesso olio motore allora va bene.
Con 2 kW non fai nulla. Come pensi di riuscire ad accendere piano ad induzione e riscaldamento in pompa? Sei costretto sempre ad utilizzare l'energia della rete. Per non parlare della ricarica di un'auto elettrica. Così facendo i tempi di recupero dell'investimento diventano eterni.

Mi sa che qualcuno ti ha venduto un bellissimo impianto fotovoltaico facendoti mille promesse ed ora fai fatica ad ammettere che per recuperare il costo dell'investimento ti serviranno 15-20 anni, giusto in tempo per smaltire i pannelli e spendere altrettanti soldi per metterli nuovi. Sempre sperando che un fulmine non ti mandi in corto l'inverter...

Zhoth

Ah be se le tue stime si basano sui costi che fanno da specchietti per le allodole per attirare i clienti siamo apposto. Prova a farti fare un preventivo reale e poi ne riparliamo.
Ti informo inoltre che passando da 3 kW a 6 kW ci sono dei costi fissi mensili che vengono applicati in bolletta.
Se tu non effettui manutenzione è un problema tuo. Non è che se io decido di fare 100.000 km con lo stesso olio motore allora va bene.
Con 2 kW non fai nulla. Come pensi di riuscire ad accendere piano ad induzione e riscaldamento in pompa? Sei costretto sempre ad utilizzare l'energia della rete. Per non parlare della ricarica di un'auto elettrica. Così facendo i tempi di recupero dell'investimento diventano eterni.

Mi sa che qualcuno ti ha venduto un bellissimo impianto fotovoltaico facendoti mille promesse ed ora fai fatica ad ammettere che per recuperare il costo dell'investimento ti serviranno 15-20 anni, giusto in tempo per smaltire i pannelli e spendere altrettanti soldi per metterli nuovi. Sempre sperando che un fulmine non ti mandi in corto

R_mzz

Con il bonus 110% effettivamente non c’è lo scambio sul posto del GSE, ma l’impianto è gratis.

Io però ti parlo degli impianti con sconto in fattura del 50%, lì c’è sempre lo scambio sul posto.
Mediamente ricevi un rimborso di 0,12 €/kWh sull’energia prelevata in qualsiasi momento dell’anno.
Inoltre, ovviamente, l’energia sfruttata direttamente dall’impianto gratis.
Ritorni dall’investimento in soli 4 anni.

R_mzz

Come volevasi dimostrare sei ignorante in materia.
Giusto per fare un esempio, qui 6 kW a €4000, tutto compreso:
https://www.enelxstore.com/it/it/prodotti/energia-solare/generazione-stoccaggio-energia/fotovoltaico/fv-da-6-kw-enel-x-edition
Il costo dell’energia non dipende dalla potenza.
Io non ho mai eseguito manutenzione e non ho speso un euro in assicurazione (nell’offerta precedente è inclusa per 10 anni).

Ovviamente ognuno istalla un impianto fotovoltaico della giusta dimensione per i suoi consumi.
Spesso un 2 kW (10 metri quadri, 6 pannelli da 1,7 metri quadri) è la dimensione corretta.

Quindi ribadisco, l’investimento si ripaga in 4 anni.
Chi non ha un impianto fotovoltaico è ignorante.

p.s. l’energia si misura in kWh, non kW.

VaDetto

L'importante è manifestare contro il vaccino e il green pass durante una pandemia... D'altronde l'intelligenza media, quella è....

Con l'ecobonus il GSE non rimborsa un tubero :)

R_mzz

Falso.
Il GSE rimborsa l’energia prelevata dalla rete in qualsiasi momento dell’anno.
Pertanto non servono e non hanno senso batterie d’accumulo.
L’investimento si recupera in 4 anni.

eberg93

Yep, lo so. Era solo un esempio per ricordare che ci sono i bonus. Cosa di cui tu stai già usufruendo, quindi ottimo.

Zhoth

Zio con 4.500 euro 6KW te li fanno vedere in foto. Fai pure il doppio ed ancora forse ci stai stretto. Nel totale non stai considerando il costo addizionale che il fornitore di energia ti mette in conto per darti i 6KW in luogo dei classici 3KW, il costo dell'assicurazione sui pannelli, la manutenzione annuale sugli stessi per tenere al massimo il rendimento.
Inoltre per sfruttare appieno i KW prodotti dovresti per lo meno avere fornello ad induzione e caldaia a pompa di calore con annessi costi di installazione e manutenzione (sempre sperando di avere già il riscaldamento a pavimento altrimenti con i classici termosifoni devi installare una caldaia ibrida pompa/metano se vuoi riscaldarti d'inverno che ovviamente ha un costo considerevole sia di installazione che di manutenzione).
Ovviamente il tutto parte dal presupposto di avere sul tetto posto a disposizione per installare 6KW di pannelli ossia circa 50 m2.
Mi sa che la tua matematica tiene in considerazione un po' troppe poche cose rispetto a tutti i fattori in gioco.

Ci ho provato, mi hanno fregato 1500 euro ed ho mandato tutti a quel paese :) Ora sto ristrutturando tutto con 50, 65 e 90% in base ai lavori, paradossalmente mi costerà poco più del 110 (perché il 110% non è affatto "tutto gratis", lo sai vero?)

Arrival Van: furgone elettrico che cambia tutto. Tesla dei veicoli commerciali? | Video

Ford Mustang Mach-e: recensione e impressioni da chi ce l'ha davvero | Video

Tesla Model Y, i consumi reali sorprendono nel nostro test: autonomia e noleggio

Dacia Spring: recensione, confronto consumi reali e test autonomia | Video