Cashback, le spese valide per auto e moto: carburante ma anche multe, bollo e RCA

10 Gennaio 2021 200

La prima fase, quella sperimentale e natalizia, è stata archiviata insieme al 2020: ora, dal 1° gennaio 2021, si parla di Cashback a regime, accompagnato dal Super Cashback riservato a chi effettua il maggior numero di transazioni rispettando i requisiti richiesti.

Sicuramente, data la copertura mediatica, avrete già sentito parlare delle due iniziative intraprese dal Governo per incentivare i pagamenti tracciati e combattere l'evasione fiscale.

Quello che forse non tutti sanno è che il Cashback, che promette di rimborsare il 10% delle spese effettuate con carte e app nei negozi fisici, si applica anche ad alcune spese destinate al mondo auto e moto. Quindi, ecco qui una breve guida per ottenere il massimo dai vostri esborsi in questo campo.

SPESE PER CARBURANTE, MECCANICO, ACCESSORI E RICAMBI

La buona notizia infatti è che molte delle spese abituali per un automobilista o un motociclista concorrono al programma di rimborso, a partire dagli acquisti che riguardano la gestione e la manutenzione dei veicoli.

Tra queste ad esempio rientrano il rifornimento di carburante, il conto del meccanico o quello del carrozziere: quindi anche la manutenzione ordinaria, come il tagliando, e anche quella straordinaria, come gli interventi di riparazione. Contano anche l'acquisto di ricambi e accessori, pure se effettuato separatamente dall'operazione di montaggio, e anche il pagamento della prestazione di un professionista, ad esempio un perito.

L'importante, in tutti i casi, è rispettare le due condizioni fondanti del piano Cashback, ovvero effettuare le proprie spese in un negozio fisico e pagare con carte o app di pagamento, sfruttando quindi la moneta elettronica. Quindi, attenzione: gli acquisti online, anche se effettuati sull'e-commerce di aziende che hanno anche negozi fisici, non valgono. Bisogna recarsi di persona nel punto vendita ed effettuare l'acquisto perché l'operazione sia valida ai fini del programma di rimborso dello Stato.

Restano fuori invece le spese fisse con addebito sul conto o sulla carta, come ad esempio le rate mensili di un finanziamento.

MA ANCHE BOLLO AUTO, MULTE E ASSICURAZIONE

Ma non finisce qui: come ha specificato ultimamente Palazzo Chigi, il rimborso del 10% garantito dal Cashback di Stato si applica anche al pagamento del bollo auto, delle multe e dell'assicurazione, il cui costo medio, specialmente per l'RC Auto, è generalmente abbastanza elevato.

Anche in questi casi, bisogna fare attenzione a rispettare le due condizioni sopracitate. Quindi, perché la spesa sia valida ai fini del programma Cashback, sarà necessario effettuarla con moneta elettronica presso un esercizio fisico; non risulterà valida invece se utilizzerete canali online. Ad esempio, nel caso del bollo auto bisognerà effettuare il pagamento presso qualsiasi esercizio fisico che fornisca tale servizio, dalle tabaccherie alle agenzie; lo stesso vale per la RC Auto, da stipulare presso le agenzie presenti sul territorio.

Per quanto riguarda le multe legate a infrazioni del Codice della Strada, stesso discorso: si può risolvere pagandole, ad esempio, presso l'ufficio postale; così facendo, si può sommare il rimborso del 10% allo "sconto" del 30% che si applica quando il pagamento della sanzione avviene entro cinque giorni, arrivando quindi a far pagare l'automobilista fino al 40% in meno.

Il rimborso non scatterà invece per tutte le operazioni effettuate tramite sportelli ATM, per i pagamenti con bonifico e per quelli effettuati online (anche quelli effettuati direttamente tramite l'app IO).

IL CASHBACK, IN BREVE

Il Cashback permette ai cittadini maggiorenni residenti in Italia di ottenere un rimborso pari al 10% di quanto speso rispetto agli acquisti effettuati nei negozi fisici utilizzando carte di credito, carte di debito e prepagate, bancomat e app di pagamento. Non concorrono acquisti che servono a svolgere attività imprenditoriali, artigianali o professionali.

Il rimborso massimo per ogni singola transazione è di 15 euro, e il rimborso complessivo è di 150 euro ogni semestre (quindi massimo 300 euro l'anno). Per attivare il rimborso è necessario iscriversi al programma Cashback utilizzando l'app IO o una delle alternative.

Una volta iscritti, bisognerà effettuare un minimo di 50 pagamenti elettronici nel corso di un semestre. Al momento sono previsti tre "periodi" che durano per l'appunto sei mesi l'uno: uno dal 1 gennaio al 30 giugno 2021, uno dal 1 luglio 2021 al 31 dicembre 2021 e uno dal 1 gennaio 2022 al 30 giugno 2022.

Per tutte le regole, le eccezioni e le differenze tra Cashback e Super Cashback vi rimandiamo a questo articolo, mentre se siete interessati a tutte le novità relative al mondo dei pagamenti digitali che entrano in vigore dal 2021 ecco un riassunto di inizio anno.


200

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Danylo

"Bisogna recarsi di persona nel punto vendita"
E il "restate a casa" che hanno ripetuto per mesi, che fine a fatto?

Osservatore inesperto

Ma se pago il bollo auto di cui non sono il proprietario (ad esempio il bollo dell'auto di un familiare), posso usufruire del cashback o deve farlo necessariamente il titolare del veicolo?

GiankulottoGranbiscotto

tu non puoi capire le litigate fatte con mio nonno. perchè aveva il bruttissimo vizio di andare a ritirare TUTTA la pensione in contanti insieme, poi sono riuscito a convincerlo finalmente a non farlo più e far fare a me con carta e tutto quando un suo amico che aveva lo stesso identico vizio è stato avvicinato poco fuori dalla banca in una stradina e picchiato/derubato

NEXUS

prima aspettiamo che arrivino

NEXUS

non ti arrivano 35 euro ma 15, contano solo la spesa sino a 150, oltre non è più conteggiato

NEXUS

io ho pagato l'assicurazione e il bollo e ora a gennaio il meccanico

Igi

Quoto...

Igi

Oh finalmente uno che capisce come funzionano le carte di credito...

Igi

La carta di credito non viene erogata dalla banca... genio, è legata al tuo conto, ma l'operazione che fa la banca è una sola ogni mese... saldo del credito al circuito Visa, Mastercard etc...

Igi

Esatto!

Igi

... 43 euro è la media del cashback accumulato!

Igi

... ma perché dovete palesare la vostra ignoranza?

Igi

Semmai è il contrario, avevano stanziato più del monte accumulato...

Igi

50 ogni 6 mesi... !!!

luca bandini

il negozio era solo stesso (un supermercato U2) eppure li ha conteggiati entrambi. magari è un bug però sono regolamenti conteggiati
https://uploads.disquscdn.c...

Tango_TM

tecnicamente lo potevi già fare, dal 2014/15 se non ricordo male...
e no non serve a non far chiudere e attività commerciali, l'obiettivo primario è il nero.

met

Per quanto pochi, visto che sei sempre stato abituato a usare la carta, sono tutti soldi che ti arrivano "gratis". Non ci sputerei sopra.
Pensa solo al carburante, non spendere il 10% su ogni rifornimento non direi che è male no?

itsbeppe

Mi aspettavo che non valesse su cose tipicamente costose come benzina, invece vale addirittura per assicurazione e bollo, ottimo!

Alessandro87

quello si.

Alessandro87

sara un errore ma le info che dico io sono quelle ufficiali.... poi bho

Aristarco

altre fake news?

yepp
Matteo

Immagino di si la logica penso sia la stessa, ma non avendolo provato non so garantirtelo

Andredory

Ah, quelli sì.

The_Th

Alimentato in questo caso da una parte politica ben precisa, al solo scopo di far fallire le iniziative del governo. Ma si sa, loro sono quelli dei condoni e dello stralcio delle cartelle.

The_Th

In base a quale principio? Potrebbe pure essere il contrario, visto che spalmi le spese fisse di gestione su un numero maggiore di transazioni puoi abbassare le commissioni.
Per gli utenti già esistono forme simili, se spendi almeno un tot in un dato periodo il canone della carta ti viene scontato

The_Th

Il tetto secondo me è fatto per non gonfiare i rimborsi, le spese grosse bene o male le paghiamo tutti con la carta, difficilmente prendiamo un telefono da 500€ in contanti, quindi quelle transazioni non fanno emergere nulla.
Il problema che si vuole combattere è la piccola evasione, quella che pochi considerano un problema, ma se sommiamo tutte le piccole evasioni fanno un bel gruzzolo. Mi riferisco al ristorante, alla pizzeria, al ferramenta eccecc, dove piccoli importi si pagano cash e se non fai lo scontrino tutto il guadagno è dell'esercente. Avendo un ritorno economico (anche piccolo) sei portato ad usare la carta.

The_Th

l'obbiettivo è far emergere il nero, abituarti a pagare con la carta.
Se paghi sempre con la carta hai meno contanti, se hai pochi contanti paghi più spesso con la carta. Non sai quante volte mi capita di vedere gente che va all'ATM a prelevare somme importanti per poi pagare la spesa, la cena eccecc.
Gestire il contante non è gratis, trasporto, rischio, usura delle banconote e tutto quello che ci sta dietro. Una riduzione di questi costi non sarebbe male, se il contante gira meno ci sono meno costi e questo va messo dentro ai benefici di usare la carta.

The_Th

non ha senso, però ho visto che passano anche i bollettini alle poste, io pensavo non passassero, ho pagato con la carta perchè comunque non avevo contanti, è stata una sorpresa anche per me vederlo arrivare nell'app

The_Th

Manteniamo il nero mi raccomando, così le tasse poi le pagano i soliti.
E comunque non conviene il nero, se vai al bar e una birra costa 5€ se paghi contanti e non ti fa lo scontrino te la mette 3,50€ oppure continua a venderla a 5€?

The_Th

se ha già 25 transazioni con la spesa basta ogni tanto fare benzina alla macchina, diciamo ogni 2 settimane, sono altre 10/12 transazioni.
Te ne mancano 15 al massimo, non penso sia difficile fare 15 transazioni in 6 mesi, un paio di uscite al ristorante, parrucchiere, accessori vari per la casa, vestiti.
Ovvio che se uno vive con i genitori, non esce mai, la spesa la fanno i genitori, non ha una macchina non arriva a 50 transazioni, ma non è nemmeno il tipo di persona a cui il cashback è indirizzato, visto che spende poco/niente.

BlackLagoon

siamo d'accordo, son sempre soldi. Ma è il tetto da 150€ massimi ad essere un po' stretto. Indubbiamente arrivando al massimo dei rimborsi consentiti col cashback, in un anno, ti ci paghi il tagliando. E' anche vero che lo stato ha le pezze al c**o quindi non poteva non introdurre un tetto (anche piuttosto basso).

The_Th

Perchè la pizzeria, il bar, il parrucchiere se non ti fa scontrino ti sconta il 10%? A me risulta ti facciano il conto, paghi prezzo pieno e ciao scontrino

Andredory

Ma è automatica dal suo conto corrente perché ho vodafone family.

caribba

Se riesci a beccarti il covid in fila in auto meriti la selezione naturale

The_Th

Esiste, solo che la gente ha la mentalità di 30 anni fa, e vuole andare in posta ed uscire con il mucchietto di contanti in mano, si sentono più sicuri.
Mio nonno già nel 2000 riceveva la pensione sul conto corrente in banca, mica è una cosa nuova, solo che appunto molti anziani se non vanno il 2 del mese a prendere la pensione pensano che qualcuno gliela rubi.

Aristarco

hai pescato una notizia di 20gg fa ampiamente smentita...complimenti...!!

The_Th

Articolo fatto sui se e sui ma, con la somma stanziata se tutti quelli che si sono registrati avessero fatto 10 transazioni e tutti avessero speso 1500€ il rimborso sarebbe stato 43€ a testa.
Ma è facile capire che non tutti hanno speso 1500€ in un mese, è una cifra enorme, e dubito che 7/8 milioni di Italiani se lo possano permettere.
Inoltre alcuni non hanno nemmeno raggiunto le 10 transazioni, quindi il numero di rimborsi cala. Comunque da ieri è disponibile, per chi ha aderito, il totale che verrà rimborsato in via definitiva, a me hanno confermato che arrivano tutti, e sono oltre i 43€

Aristarco

per le ricariche usi satispay e sei a posto...

Aristarco

ci sarei arrivato pure io, me le avessero conteggiate tutte...

Aristarco

io ne ho fatte una trentina solo dall'8 al 31 dicembre, se hai famiglia non ci sono problemi...

Aristarco

io sempre le stesse code alla posta....assurdo che nel 2021 non abbiamo l'accredito diretto sul conto..

Aristarco

guarda che a loro fai un favore...il contante ha un costo altissimo, pensa solo per il trasporto, il conteggio e lo stoccaggio...

Aristarco

a lui sfugge il fatto che se raggiungi il minimo puoi avere 300 euro a persona e quindi in pratica il tagliando te lo paghi con i rimborsi...

The_Th

se 15€ ti fanno schifo me li puoi girare.
Capisco che non sia chissà quale cifra, ma mica possono darti indietro quello che spendi in toto.

BlackLagoon

certo che risparmiare 15€ su 350€ di tagliando.. boh, piuttosto inutile. A me che uso da anni esclusivamente la carta di fatto non cambia niente

Francesco Renato

Sei candidato al super cashback, in bocca al lupo.

Andredory

Ma con il 10% di sconto andrei comunque di nero...

Andredory

Le ricariche le fa dal conto corrente mio padre. E penso che comunque convenga il nero che il 10%.

Francesco Renato

Veramente la fila si fa per farsi il tampone e per farsi vaccinare, vedi tu.

Hyundai Kona Electric 2021, arriva il restyling: tutte le novità | Video

Vado a fare il pieno di idrogeno in Svizzera e (forse) torno | Video

Nuova Skoda Octavia 2020: stupisce sotto tanti aspetti | Prova Wagon 2.0 TDI

MyMi: la recensione del cuscinetto anti abbandono che protegge i bambini | Video