Byton SUV: lo smartphone su ruote in anteprima in Italia | VIDEO

22 Aprile 2018 58

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Aggiornamento:

Aggiunto video all'articolo. Buona visione.

Articolo Originale

Byton sceglie Milano per presentare il suo progetto che si concretizzerà, nel 2019, con il lancio in Cina del primo modello basato sul concept crossover presentato a Las Vegas. Con l'arrivo in Italia, il SUV elettrico diventa più concreto, smette di essere relegato al ruolo di concept e si avvicina alla realtà, una realtà che - secondo i piani - porterà l'auto in USA nel 2020 e in Europa fine dello stesso anno.

Un'auto che è più di un'auto

Dietro la realizzazione di un'auto che, nelle promesse del produttore, non avrà nulla di meno di quanto già visto in esposizione, c'è un concetto per la mobilità del futuro. Il tempo trascorso a bordo aumenterà per via del traffico, perché quindi non cambiare l'esperienza d'uso?

Così il concept Byton si trasforma in uno smartphone su ruote, dove l'esperienza ruota intorno allo schermo da 49 pollici ma le novità tecnologiche e l'esperienza connessa inizia già fuori dalla vettura. Per accedere all'auto c'è il riconoscimento facciale, un sistema che sfrutta una videocamera stereo su entrambi i montanti centrali per riconoscere l'utente, guidatore o passeggero.

La sicurezza è garantita da un sistema che Byton promette essere sicuro almeno quanto quelli tradizionali grazie alla possibilità di una verifica a due passaggi e il team che ci sta lavorando raccoglie i principali esperti al mondo, partecipanti e vincitori delle varie sfide di hacking che puntualmente si tengono per mettere alla prova i sistemi.

Riconosciuto il volto, l'auto andrà a prendere dalla piattaforma cloud i dati dell'utente, indipendentemente dalla posizione in auto dello stesso. Questi verranno richiamati dalla vettura che imposterà automaticamente tutte le preferenze e si collegherà ai dispositivi smart del proprietario.

Connettività: rete e wearable, anche per la salute

Un esempio? I sensori in auto, tra cui quello del peso sul sedile, si interfacceranno con i wearable così da comunicare alla vettura i nostri parametri sulla salute. Probabile l'integrazione, in futuro, di tali dati con i sistemi di sicurezza attiva, ipotizzando uno scenario dove il colpo di sonno viene prevenuto automaticamente e l'auto, qualora non dovessimo rispondere, commuta alla guida autonoma fino all'arresto in sicurezza.

Ai lati delle portiere ci sono i dock per lo smartphone: la soluzione odierna è ancora da sviluppare ma Byton sta lavorando per decidere se utilizzare un classico connettore, scegliere l'interfaccia wireless ed aggiungere - eventualmente - la ricarica wireless Qi alle postazioni. Tramite app, i passeggeri avranno a disposizione un'interfaccia che replica alcune funzionei di quella principale, permettendo di regolare il climatizzatore, gestire il sedile elettrico, i finestrini o impostare una destinazione sul navigatore di bordo.

Byton: le caratteristiche del SUV elettrico

Esperienza digitale a parte, l'innominato SUV di Byton resta comunque un'auto. Il produttore propone un'elettrica da 520 chilometri con una carica nella versione top di gamma con batteria da 95 kWh che sarà affiencata dalla entry level da 400 chilometri e 71 kWh, prevista in Cina ad un prezzo di partenza di 45.000$.

La ricarica rapida impiega 30 minuti per avere l'80% della batteria e i motori sono due: la prima opzione è quella a trazione posteriore con unità da 200 kW e 400 Nm, la seconda è a trazione integrale (due motori) per un totale di 350 kW e 710 Nm. Realizzata ex novo la piattaforma, disegnata per le elettriche, predisposta per la guida autonoma e prevista anche per una berlina e un MPV che arriveranno in futuro.

Byton: un brand globale

Parlando con Henrik Wenders, VP of Marketing che ha un passato in BMW nel 2002 ed è stato Head of Product Management per BME i8 nel 2011, ho scoperto qualcosa in più sui piani del produttore. Innanzitutto Byton si propone come brand globale: confermata la presenza in oriente, in USA così come in Europa e i mesi che precederanno il lancio cinese saranno costellati da appuntamenti in cui il produttore mostrerà la propria visione e il concept.

Henrik aggiunge che la produzione inizierà a fine 2019 in Cina con lancio nei tempi immediatamente successivi. Per l'Europa, il lancio è previsto nei mercati più recettivi al mondo elettrico: tra questi sono stati citati la Norvegia, Germania e anche l'Italia.

La piattaforma software sarà aperta anche a terze parti: gli sviluppatori potranno programmare e proporre le proprie app sotto la supervisione del produttore che controllerà il risultato finale. A conferma di ciò arriva l'appuntamento di settembre al Techcrunch di San Francisco dove Byton lavorerà con gli sviluppatori per introdurre il proprio ecosistema.

Alla domanda "ci sarà una versione di Facebook per Byton OS", la risposta è stata che il piano è proprio questo, portare nuove esperienze e integrare quelle esistenti nella piattaforma.

Considerate le funzionalità di guida autonoma, la mia domanda successiva è stata sui recenti fatti di cronaca di Uber e Tesla. Henrik ha confermato che lo sviluppo non si fermerà:

No, assolutamente, non ci fermeremo, è il futuro. Immaginati se l'uomo si fosse fermato ai tempi del primo aereo, ai tempi della prima steamboat. L'uomo non si fermerà mai nella ricerca, perché sarebbe un grande errore. [...] Il fallimento deve essere un'opzione, non tutto può essere inventato senza incidenti. [...] Ad oggi l'elemento di pericolo principale alla guida è l'uomo, dobbiamo sviluppare questa tecnologia per migliorare la sicurezza e sono convinto che questo sia il futuro [...] specie con l'arrivo del 5G che renderà facile avere accesso a moltissimi dati in pochi istanti.

Infine, per l'ultima domanda, mi sono concentrato sulla disponibilità della guida autonoma considerati i tempi di lancio:

Nel 2019 l'auto sarà sicuramente pronta per il Livello 3. Il Livello 4 richiederà spazio per i sensori: presenteremo il nostro secondo concept a giugno e questo mostrerà le caratteristiche di guida autonoma più evoluta. Potremo integrare software e hardware in quest'auto così che sarà utilizzabile in modalità autonoma in quegli Stati dove la legislazione lo permetterà.

La guida autonoma non sarà di serie ma disponibile come optional ma non sarà previsto il retrofit perché l'integrazione è a livello profondo e coinvolge l'intera vettura, sarebbe troppo complicato aggiornare in seguito.


La chiacchierata successiva è stata con Martin Scholl, Marketing Manager Digital, riguardo interfaccia e cloud. Il software di Byton ruota intorno al display principale, confermato sul modello di produzione insieme al tablet sul volante (oggi da 8", sulla versione di serie potrebbe cambiare nelle dimensioni) e insieme al sistema di infotainment opzionale per i sedili posteriori.

L'applicazione di Byton già disponibile, oggi dotata di funzioni di realtà aumentata, si evolverà per diventare il centro dell'esperienza connessa della vettura. BYTON Life, il cloud intorno al quale ruoterà tutto, conterrà i dati di ogni utente e permetterà di gestire comunicazione, intrattenimento, salute e attività sincronizzandosi con gli altri dispositivi e gli account dei servizi online del proprietario.

L'Intelligenza Artificiale con machine learning analizzerà calendario, luoghi, hobbies e dati delle applicazioni per anticipare le esigenze dell'utente. L'interfaccia si divide in tre parti: a sinistra c'è la sezione dedicata al conducente con i dati richiesti per legge (ad esempio il tachimetro), a destra c'è la sezione intrattenimento con contenuti multimediali e giochi. Il tablet nel volante supporta il multitouch (a 10 punti), gestisce l'immissione dei dati in maniera intuitiva e semplice e integra comunque l'airbag nella sezione inferiore.

I servizi disponibili, come la mail, Spotify, i social e via dicendo, saranno integrati nell'interfaccia connessa e contestuale, che permetterà di utilizzare il controllo a gesti per semplificare le operazioni, consentendo ad esempio di comunicare facilmente con i contatti, dalla videochiamata all'invio di file con un movimento della mano e funzionalità intuitive come il "drag&drop" per file e contenuti.

Lato multimediale, i servizi di streaming principali saranno integrati: sarà possibile guardare un video sullo smartphone e riprenderlo dal punto esatto in cui lo si era interrotto sul display della vettura.


58

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
azi_muth

Ma quello servirà con la guida autonoma. Poi in viaggio non è mica obbligatorio che sia acceso completamente...

Polezzz

Non sono siti di haters o blogger sono siti che danno statistiche, poi bisogna vedere chi le fa e come le fa. ;)

Brazov

Speriamo non venga mai prodotta, un mega display del genere è l'ideale per i tanti scimuniti che invece di guardare la strada guardano il display dello smartphone.

Tony Musone

Gli hater sono ovunque, proprio come i siti prezzolati ;)

Polezzz

I siti che parlano di affidabilità dicono altro.

red wolf

posso affermare che è una "cagata pzzesca". Un display da 49" li davanti così ti distrae ogni due x tre, senza considerare che l'auto spesso la lasci al sole d'estate, con temperature che fanno veramente bene all'elettronica e agli lcd....

Arc Angelo

Come godo nel vedere l'estinzione degli specchietti retrovisori...

ciro mito

Era Roberto francesconi

TheOnlyAlex™

domanda, perchè io vedo le parti laterali rosse e solo poche volte i banner pubblicitari?

Svasatore

Ma non é morto? Non era Marzio dance?

LowRangeMan

Non so, per me c'è qualcosa di diverso nel design delle auto attuali.

La storia dell'auto ci insegna come sia la matita di chi disegna a dare una certa impronta al design, che può essere più teso, magari per un'auto sportiva, o più armonioso.

Il design delle auto di nuove generazione lo trovo estremamente anonimo, con forme somiglianti tra loro, una propensione a qualcosa di fantascientifico, che però di innovativo alla fine ha ben poco.

Fabios112

Che figata, sembra provenire dal futuro.

Tk Desimon

Semplicemente sei un po' più intelligente...

iNicc0lo

Infatti non ha adblock...

Domenico Belfiore

Da ora in poi più tosto che guidare giocheremo ad asphalt 8 e riNcoglir3m0 di più di quanto non lo siamo orw

ciro mito

O sul cacciabombardiere

Svasatore

No ti sbagli.
Se già oggi tutte le auto fossero Delle Volvo XC 60 i morti tenderebbero a zero.
Dubito che la guida autonoma possa eguagliare questo dato.

Svasatore

Lo provano prima su franchino.

Svasatore

Ahahhaha lascialo stare é un fanboy.
Non ammette nemmeno i problemi di Tesla.

Babi

Quindi da ora in poi non ci sarà più chi legge la gazzetta mentre guida ma chi guarderà direttamente la partita!!

Sagitt

Abbiamo la tecnologia per realizzare queste cose da film, ma non lo facciamo

ironmel

È già stato ripetuto settantamila volte, ma chi non vuole capire non capirà mai. Gli ads non ci sono sempre...

Se proprio lo vuoi sapere comunque lo uso, con le eccezioni configurate (e infatti in alto a destra non vedi l'icona rossa ma verde)

Tony Musone

L'unico problema di Tesla è non riuscire a soddisfare la domanda.
https://www.nhtsa.gov/ratings

IlRompiscatole

Noooo, come coprire lo schermo?
E se mi arriva una notifica?

Polezzz

Ma Tesla ha un pacco di problemi, forse è meglio che prima imparino a costruirle le auto. :(

Mario I/O

Se vuoi usare i fendinebbia c'è un acquisto in-app da fare.

Mario I/O

MIca è scemo...

Pistacchio

https://uploads.disquscdn.c...

Tony Musone

Non sei vecchio, sei reazionario. È diverso ;)
Ora, non sarà un genio ma il designer è Benoit Jacob, lo stesso della BMW i8 e i3

p.s.
Comunque, col mio commento mi riferivo più che altro alla tua prima affermazione. Ad oggi solo la Tesla, con l'acquisto dell'Autopilot più completo (sia in fase di pre-ordine che successivamente) è possibile fare un upgrade di livelli di guida dal 2^ attuale fino al futuro 4^ livello.

KeePeeR

https://uploads.disquscdn.c...

https://uploads.disquscdn.c...

LowRangeMan

E meno male, che di sti smartphone su ruote meno ne capisco e meglio sto!

Preferisco pensare che l'auto sia un mezzo nato dalla penna di qualche genio del design

Tony Musone

Fino ad ora, nessun incidente in cui è stata coinvolta una Tesla è stata riconosciuta una responsabilità dell'Autopilot ma solo del suo cattivo uso da parte degli utenti.

Tony Musone

Mmm... temo che tu abbia capito ben poco ;)

Pip

È bello vedere che auto con batterie da 100kwh stanno iniziando a poco a poco ad avere prezzi sempre più umani

LowRangeMan

Ahh, ho capito la storia adesso.

Fanno una macchina sulla quale non non puoi salire senza distrarti, così poi hanno una scusa in più per farti comprare il modello successivo, ovviamente a guida autonoma.

ironmel

Elettrico e alimentato a power Bank ovviamente! :)

matteventu

Che bella

Walter

In fase di omologazione ci sarà da ridere..

peyotefree

Già. Infatti viviamo in un mondo che ogni guidatore non commette mai un omicidio stradale.
Questa è l unica via per azzerarli

camillo777

L'airbag si apre e ti esplode il tablet in faccia tagliandoti il viso

H6

AHAHAHAH

ciro mito

Direi provala in discesa

ciro mito

Ma se stai smascellato il riconoscimento facciale funziona uguale ?

Jon Snow

Pensavo che Niccolò vi avesse fornito già un ufficio mobile ottenuto da un Ducato

ironmel

Eh Eh volentieri...se ce la daranno la possiamo anche trasformare nell'ufficio mobile di hdblog e HDmotori xD

Jon Snow

Farete il test batteria?

roby

Tra poco usciranno le auto con scocca in display oled cosi gli altri automobilisti, mentre giudano..potrenno ammirare le pubblicità che verrano trasmesse lungo tutte le portiere e lunotto posteriore

roby

E via con altri omicidi stradali tesla style

GTX88

perlomeno hanno avuto la decenza di mettere pure i pulsanti fisici

ironmel

esatto, nello specifico si vede un pezzo nella quinta foto, è quel trapezio al di sotto del display. l'airbag si apre e va a coprire completamente lo schermo

Jaguar

Jaguar I-PACE: Live Batteria "mari e monti" | Milano - Bolzano - Rimini

Opel

Opel Combo Life: multispazio tech tutto da vivere | Prova in anteprima

Renault

Dacia Duster: ritorna la versione a GPL | Prezzi da 13.350 euro

Volkswagen

Volkswagen e-Up: un tranquillo weekend di live batteria