Forcite MK1S, casco smart con telecamera integrata

16 Novembre 2022 35

Ad EICMA 2022, l'azienda australiana Forcite Helmets ha portato il suo casco smart per moto MK1S che sarà disponibile sul mercato italiano. Per lo sviluppo di questo prodotto ci sono voluti ben 6 anni di lavoro tra ricerca e ingegnerizzazione. Allo sviluppo ha contribuito pure una community australiana di 8.000 motociclisti che ha condiviso i suoi feedback di utilizzo del casco con i progettisti.

SICUREZZA E TANTISSIMA TECNOLOGIA

I motociclisti italiani saranno i primi in Europa a poter disporre di questo innovativo casco. L'azienda, infatti, ha scelto il nostro Paese per il debutto nel Vecchio Continente. Inoltre, l'azienda australiana ha aperto in Italia una sua sede che sarà operativa entro la fine dell'anno. Entro la fine del 2022 inizierà pure la commercializzazione nel Regno Unito e, a seguire, anche in altri mercati europei.

Il nuovo casco Forcite MK1S è un'evoluzione del precedente modello MK1 venduto in Australia. Si tratta di un prodotto ultratecnologico che è in grado di offrire la massima sicurezza ai motociclisti. Infatti, il casco soddisfa, innanzitutto, i più alti standard di sicurezza ed è certificato ECE 22.05. Leggero (1,5 kg), dispone di una calotta in fibra di carbonio e può contare su di un sistema di ventilazione a 8 canali con flusso d'aria ottimizzato.

Sfruttando il Bluetooth, questo casco si collega agli smartphone. Attraverso l'app Forcite si avrà accesso ad una serie di funzionalità come navigazione, avvisi (autovelox, incidenti, pericoli sulla strada ed altro), condizioni del traffico e meteo. Il motociclista riceve questi avvisi attraverso il sistema audio Harman Kardon integrato nel casco e un "display LED periferico" posizionato all’interno sulla mentoniera e sempre ben visibile. I sensori di luce ambientale regolano la luminosità dei LED per una visione sempre ottimale. I LED comunicano avvisi al motociclista in modo sicuro attraverso colorazioni differenti a seconda dell’uso. Per esempio, verde per indicare il percorso e rosso per segnalare un imminente pericolo.

Sulla mentoniera è presente una telecamera Sony, da utilizzare come dash cam / action cam, in grado di registrare video a 1080p e 60 fps. Grazie alla possibilità di usare Micro SD fino a 1 TB, i motociclisti possono registrare filmati della durata di diverse ore che poi potranno essere editati attraverso l'app. Video che per poi potranno essere esportati su altre piattaforme.

Il casco include pure doppi microfoni omnidirezionali per poter rispondere alle chiamate senza fastidiose interferenze. La durata della batteria integrata è di 3-4 ore con utilizzo intensivo della videocamera. Senza registrazione video la durata è superiore a 7 ore. Per la ricarica servono 1,5 ore.

Il casco Forcite MK1S si può già ordinare sul sito della società con consegne verso la fine dell'anno. Disponibile in 6 taglie, costa 1.299 euro. Per il lancio, però, è scontato a 1.099 euro. Inoltre, include anche una Micro SD da 64 GB.


35

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Rettore Università di Disqus

Intendevo che lo compri una volta ogni tanto, nel senso non è una cosa che compri una volta all'anno...

Baz

un link alla pagina del prodotto non avrebbe fatto male eh
https://www.forcitehelmets.com/it-it/helmets/mk1s-set/

Rettore Università di Disqus

Andrò in un negozio a provarne un po'.

Il problema non è il prezzo, tanto il casco lo compri una volta.
Il nolan che avevo preso costava 300 euro, lo scorpion exo 430.

Grazie!

R4gerino

AGV, Shoei, Schuberth, Arai? Capisco che in molti casi si sale di prezzo, ma ho notato che la comodità dell'imbottitura sale in proporzione.

R4gerino

Infatti non capisco quelli che vanno in giro con la mentoniera sopra alla testa.

Io per fortuna soffro poco il caldo, e quindi i caschi li uso sempre chiusi, modulari o integrali che sia. Trovo comodo però il poter aprire il casco quando mi fermo, invece di dover toglierlo.

Rettore Università di Disqus

scusami sono proprio i modulari a darmi ancora più problemi.

Per ora ho provato Scorpion, Nolan e HJC.

Qualche consiglio?

asd555

Normale non è affatto ma il sud ha sempre fatto discorso a sé (in negativo).

Aristarco

Con questi commenti sembra che sia più che normale la situazione, invece è gravissima

asd555

E chi si vanta?

Aristarco

Io non me ne vanterei

Aristarco

Passai da un casco delle balle da 150 euro, ad uno shoei e infine ad un arai top di gamma, c'era un abisso, soprattutto dopo giornate intere con il casco in testa, l'arai sembrava di non averlo

Aristarco

Certo che lo eraXD a meno che tu non viva all'estero

Developer
R4gerino

Ogni marchio veste diversamente, bisognerebbe provarne tanti diversi. Prova pure con i modulari, che hanno una costruzione leggermente diversa.

R4gerino

I modulari di cui parlo io, sono di fatto dei caschi integrali. Tant'è che quello che ho io non è nemmeno omologato per essere usato aperto.

Sono più pesanti di un integrale normale, MA, sono decisamente più silenziosi. La serie Schuberth C3/4/5, Shoei Neotec 1/2, sono due spanne sopra a qualsiasi cosa di integrale tu possa trovare, pure gli Arai. Devi aprire la mentoniera per togliere il casco, perche da chiusa sigilla perfettamente la parte inferiore.

Rettore Università di Disqus

perchè ho una testa strana XD

Quindi quello che mi succede è che la S mi sta stretta e la M leggermente larga, quindi se spingo il casco all'altezza della nuca dal basso questo si sposta in avanti lasciandomi scoperto appunto collo e nuca.

Mi succede solo con gli integrali...

Developer
Developer

bei tempi. cmq giá all'epoca la differenza la faceva il prezzo https://uploads.disquscdn.c...

Developer

https://uploads.disquscdn.c...

Jorge-052

Diciamo che ci sono più costruttori che guardano alla sicurezza e che investono in quel settore. Se ci pensi 15-20 anni fa il casco nemmeno era obbligatorio

Developer

quindi dashcam, camera, led e audio vengono 1000€.

asd555

Sempre stato così purtroppo.
Già l'assicurazione è un miracolo, figurati il casco.

R4gerino

Sono un moticiclista, e sono al mio secondo Schuberth (chi li conosce, sa di cosa si tratta).
Il problema di questi caschi 'smart' secondo me è che cercano di strafare. L'unica cosa realmente utile che vedo in questo prodotto è la telecamera integrata nella mentoniera. Per il resto? Sul mio casco ho montato un interfono bluetooth, che fa esattamente le stesse cose, a parte i led. Led che trovo inutili, perche il mio smartphone è montato sulla moto con sistema Quadlock, ed è sempre nel campo visivo in ogni caso, per la navigazione. 1300€ sono tanti, specie per un prodotto sconosciuto. Questo considerando che i migliori modulari e non, vanno dai 500 ai 900€, per un prodotto di marca e di ottima qualità.

Secondo me aziende simili dovrebbero cercare di collaborare con i produttori di caschi conosciuti, per integrare la tecnologia in quello che eiste già.

R4gerino

Perche gonfiabile?
Ci sono tanti costruttori che fanno la calotta di dimensioni diverse in base alla misura.

Maurizio Mugelli

evidentemente al sud le teste e quel che ci sta dentro vengono valutate molto poco.

rsMkII

Io mi fido di hdblog

Rettore Università di Disqus

che consigliere... wow

Aristarco

Però ai miei tempi, parlo di 15/20 anni fa, in motogp il 90% dei piloti avevano arai, ora usano la qualunque di casco, questo mi fa pensare che la qualità generale sia aumentata

Jorge-052

Ed erano comunque soldi spesi meglio, probabilmente.

Aristarco

Non costa manco caro, il mio arai ai tempi costava ben di piu

Giorgio

Talmente all'avanguardia che ha ancora la certificazione "vecchia", ma ha le cacatine da nerd che a voi piace pubblicare.

rsMkII

Forcite MK1S

Rettore Università di Disqus

qualcuno sa consigliarmi un buon casco con calotta piccola e interno gonfiabile?

rsMkII

Questo te lo tolgono mentre vai ai 120 in autostrada

asd555

1300 €, ammappete... Qui al sud ci risparmiamo quelli da due lire, figurati questo, lol.

Scooter elettrico in città, conviene? La mia prova con Askoll NGS3 | Video

In viaggio con la Zero SR/F: la sfida elettrica su due ruote

Horwin EK3: ecco come va lo scooter elettrico da 95 km/h | Recensione

Recensione NIU N-Series: è arrivata l'ora dello scooter elettrico