Hyundai Kona elettrica da rally nel 2021: il progetto del pilota Hayden Paddon

22 Agosto 2019 19

Il pilota Hayden Paddon ha svelato un progetto per un'auto da rally 100% elettrica sulla base di una Hyundai Kona. L'obiettivo è quello di creare una vettura elettrica in grado di affrontare un'intera giornata di rally, anticipando di fatto quello che potrebbe essere il panorama rallistico nei prossimi 5-10 anni | WRC: dal 2022 il Mondiale Rally sarà ibrido |.

Il pilota neozelandese ha avviato il progetto di un veicolo da rally completamente elettrico nel 2018, tramite il proprio team Paddon Rallysport Group. Del resto, come spiega lo stesso Paddon, il Motorsport nasce al servizio della produzione in serie, e non avrebbe più senso (sia economicamente che filosoficamente) investire in tecnologie considerate "obsolete" come i motori a combustione interna quando l'industria automobilistica si sta orientando sull'elettrico.


Per lo sviluppo della Hyundai Kona elettrica da rally - che vediamo in un mockup in scala presentato alla stampa da Paddon - il team PRG ha attivato una nuova divisione (chiamata Alternative Energy Motorsport Development) e ha collaborato con diversi partner tecnici, come la Stohl Advanced Research and Development (STARD) in Austria e l'Engineering Facility del team Motorsport dell'Università di Canterbury in Inghilterra. A questo si aggiunge il supporto della filiale neozelandese di Hyundai.

La prima Hyundai Kona EV da rally ruberà la scena in termini di performance e sarà tutt'altra cosa rispetto alle vetture elettriche da competizione viste finora - sostiene Hayden Paddon. - Uno degli elementi è il sound. Sono impegnato nell'assicurarmi che la nostra vettura produce un rumore apprezzabile da un fan dei rally [...] Si tratta di un elemento vitale.


L'obiettivo ultimo del PRG è scendere in "pista" già nella primavera del 2020, quando verrà organizzata una serie di piccoli eventi in cui mettere alla prova le prestazioni e l'affidabilità di questa attesa vettura da rally a zero emissioni. Nel 2021 si punterà invece all'autonomia, vera discriminante per la partecipazione ai rally veri e propri.

VIDEO: HYUNDAI KONA ELECTRIC

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone XS, in offerta oggi da Mobzilla a 829 euro oppure da ePrice a 941 euro.

19

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Karellen

Che per l'appunto mi sembra una situazione meno congeniale all'elettrico rispetto al rally tradizionale, eppure là vincono solo elettriche oramai. Vedremo come va nel rally, non mi aspetto che vinca subito, ma in futuro è possibile che nel rally ci siano solo auto elettriche, se non altro perché praticamente tutte le auto di serie lo saranno!

luca bandini

pikes peak è un altra cosa. è una gara in salita molto veloce con nessun misto stretto ma lunghe percorrenze e tornanti che sono decisamente veloci

Karellen

Da qualche anno il pikes peak lo vincono solo elettriche, queste cose se le saranno risolte immagino!

luca bandini

con 1200kg fai batterie ridicole per ora che rallentano le gare.
baricentro ok però esporre il "serbatoio" in basso a contatto con asperità non mi sembra una grande idea
auto senza marce ma sopratutto frizione non mi sembra congeniale per i rally anzi.
rimane il problema del pubblico che va educato
rimane il problema degli incidenti. con una termica al massimo esplode e diventa un ammasso di rottami non pericolosi con un'elettrica questa rimane una bomba folgorante che va trattata con le dovute precauzioni che potrebbero rallentare le operazioni di soccorso dei piloti

Karellen

Da regolamento mi pare debbano essere 1200 Kg, quindi possono anche alleggerire l'auto in modo da arrivare a 1200 circa con batterie incluse, dando anche un certo vantaggio al baricentro. Il fatto di non avere marce ed avere quindi una trazione dolce potrebbe essere una manna sugli sterrati. Allo stesso tempo il rally è uno sport automobilistico "lento", dove i rettilinei in cui si sentirebbe la mancanza di potenza dell'elettrico in alto sono pochi confrontati con le corse su circuito classiche.

luca bandini

ti sbugiardi da solo...
1) vw in 4 anni di partecipazione ha vinto 4 volte di fila e non si è dovuta ambientare.
2) ah non sapevo che bastasse l'auto per vincere quindi anche io su una polo wrc ufficiale avrei vinto il campionato vero? perchè i piloti non contano nei rally ovviamente, potrebbero pure toglierli e lasciare le auto ufficiali perchè anche i team clienti non possono vincere.
3) la competizione è pure monomarca a ben vedere non servono 30mila modelli diversi per avere una competizione sopratutto nei rally dove il manico del pilota è il vero asso nella manica!
4) ah che belli i regolamenti! quando qualcosa non va bene in italia si critica il regolamento che è a favore dell'uno o dell'altro mai colpa del team, tutti i comun1st1 questi giudici (di gara) direbbe qualcuno.
5) rally VERO quello delle imprezza, evo, supra? quelli sono TUOI gusti personali perchè nel rally esistono varie categorie con auto diverse.

consigli spassionati
1) non mischiare mele con pere come fatto con la GTR: più veloce in che pista poi?
2) parlare con cognizione di causa

Come detto... gareggiavano da soli (o con Citroen), dopo che la FIA aveva cambiato completamente le regole per il rally WRC. Facile vincere così... Così ci riesce chiunque. La competizione si basa tra diversi modelli, non solo 2.

La Hyundai é entrata nel WRC nel 2014, normale che impieghi 1-2 anni per avere i dati della macchina e migliorare la telemetria.

Comunque, se sei felice che una VW possa vincere quando compete da sola, buon per te.
Il Rally vero era quello dominato dalla Supra, Evo e Impreza. Per il resto, basta vedere quante auto partecipavano per capire quanto fosse richiesto questo rally dagli anni 2005 al 2015...

luca bandini

Ti ricordi mooolto male. La i20 è dal 2014 nel wrc e vw ha vinto dal 2013 al 2016...
Quando uno dei due costruttori riuscirà a vincere 4 campionati di fila in soli 4 anni di pertecipazione ne riparleremo eh

Parli dell'epoca in cui le uniche 2 marche erano Peugeot e VW perché avevano adattato le regole ad HOC per le auto europee?
Sì, quando VW era l'unica vettura, era la migliore.
Poi, quando sono arrivate anche Hyundai e Toyota, VW ha fatto la solita figura di chi non riesce a competere... E cosa fai quando sei un perdente? Ti rimane solo una cosa: lasciare.

saetta

spot

luca bandini

tu dimostri di paragonare le mele con le pere.
la GTR corre nei rally? no è una normalissima auto stradale imbottita di elettronica.
per me è più sensazionale la urus a questo punto che è un mostro su ruote contro ogni legge fisica ma sta in strada bene (seppur per poco tempo perchè le gomme si sbriciolano così come le pastiglie dei freni) e fa segnare dei signori tempi!

Sterium

pista non rally, sono due cose ben diverse

luca bandini

dopo che è andata via vw con la polo sono diventate le migliori...

La Nissan, con la GTR, ha mostrato il contrario. Costruendo l'auto di serie più veloce in pista mai costruita.

Per me il vero rally é e rimane quello in cui puoi prendere una auto di serie qualsiasi! Non le auto giocattolo con un motore da 1.6.
Comunque sembra che anche con motore "giocattolo", Toyota e Hyundai si mostrano essere i migliori al mondo, quando si tratta di costruire auto di serie con ottimo bilanciamento.

Sterium

con le batterie allo stato solido i pesi si dovrebbero ridurre di parecchio

Stefano

bella!
a batteria va proprio bene x un'auto telecomandata!

ghost

Praticamente una corsa di mini 4 wd

luca bandini

risaputo che nei rally le auto debbano essere pesanti per una migliore direzionalità nei tornanti e per schiantarsi contro un albero con maggiore energia cinetica. bravi!

Sony

Sony, ecco l'autoradio 1 DIN con CarPlay, Android Auto e display da 9"

Linate chiude per tre mesi e trasloca a Malpensa: ecco tutti i motivi | Video

Mazda

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti