L'intero parabrezza è uno schermo: l'HUD del futuro, anche con lenti polarizzate

05 Gennaio 2022 26

Gli head-up display sono ormai una realtà nota a tutti: nelle auto più economiche sono piccoli, vengono proiettati su una superficie trasparente e hanno un'utilità parziale perché ci costringono a guardare comunque a livello del cofano. Nelle auto di gamma più alta, invece, sono grandi, a colori e proiettati direttamente sullo schermo ad altezza della strada, risultando molto più pratici.

EyeLights a AGC, però, annunciano al CES 2022 di voler portare la prossima generazione che rappresenterà indubbiamente il futuro (non troppo lontano) degli HUD.

IL PARABREZZA SI TRASFORMA IN HUD

AR Windshield trasforma il parabrezza in un display trasparente che funziona con la realtà aumentata. Il grande vantaggio di una tecnologia simile è che tutta la superficie potrà essere animata con delle indicazioni grafiche che permetteranno di espandere notevolmente le funzionalità.

Se, oggi, vediamo al massimo una freccia proiettata su una piccola porzione del parabrezza, come se fosse un display fisso e trasparente, domani potremo sfruttare tutto il campo visivo. Le indicazioni si adatteranno alle circostanze, gli ostacoli reali saranno evidenziati con grafiche appariscenti per segnalare il pericolo, migliorando ad esempio la sicurezza.

Oggetti reali che l'occhio umano vedrebbe a fatica o all'ultimo momento, magari a causa delle condizioni ambientali, potrebbero essere segnalati nell'esatta posizione all'interno del campo visivo grazie ai sensori della vettura.

Le applicazioni sono molteplici e le immagini sono proiettate fino a 50 metri di distanza dall'auto così da concentrare meglio l'attenzione sulla strada, senza dover guardare più in basso all'altezza del cofano o nei dintorni. Inoltre, ed è un limite di molte tecnologia HUD odierna, il sistema promette di essere visualizzabile senza problemi anche con gli occhiali dotati di lenti polarizzate.

EyeLights e AGC hanno in programma di portare AR Windshield in commercio: il prodotto ha raggiunto la fase di avvio della produzione e verrà quindi integrato direttamente nelle prossime auto in arrivo.


26

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
MayuriK

Questo sarà probabilmente il futuro, sicuro meglio che avere 3000 schermi sul cruscotto.

Ildebrando Jki

Questa si che è un'innovazione, altro che quei cavolo di televisori touch piazzati in mezzo alle balle.

Roman

di base vedere luci del genere mi da un fastidio assurdo, se si può disattivare sarei felice

Felipo

distrarlo più di dover andare a cercare con lo sguardo le informazioni su altri schermi sparsi per il cruscotto, distogliendo lo sguardo dalla strada? interessante

Felipo

Se penso a dove certa gente mette il "tom tom" sul parabrezza...
Gli hud sono un optional fantastico, la possibilità di non distogliere lo sguardo dal parabrezza per accedere ad alcune info dovrebbe essere garantita a tutti.

Felipo

hai provato diversi sistemi hud ,quindi, per un parere così deciso

Roman

mi sembra il contrario, avere delle luci che si proiettano difronte alla tua vista è parecchio fastidioso

Aiuta a non distogliere gli occhi dalla strada.

MatitaNera

In varia misura

HeiSiri

Lo è sempre stato

saetta

la vera rivoluzione nella guida oltre alla guida autonoma

Alex Baldi

Sulla Mercedes classe C aziendale ho un HUD spettacolare. Unito alle digital lights rende la guida notturna molto più rilassante.
Quando torno a usare la mia Golf GTI del 2006 mi sembra di arretrare nella preistoria ;)

comatrix

Ho pensato la stessa cosa, tanto fumo e niente arrosto

comatrix

Mah, francamente non lo so se sia utile o potrebbe distrarre il conducente alla guida

Roman

perché innovazione inutili ogni volta? ma a che serve? distrarre sto coso?

Gianniservizio pubblico

Questa è veramente una cosa interessante no come la s******a della guida autonoma

MatitaNera

Il futuro è dei ricchi

MatitaNera

Questo è molto interessante

Watta

già costano tanto i parabrezza se poi prendi un sasso alzato da una panda che ti rompe il cristallo vedi scene alla gta per strada

Motoschifo

A prima vista molto bello, sembra di entrare nel "futuro" (almeno quello che si immaginava 20 anni fa).
Però secondo me alcune cose saranno problematiche.
Per esempio non posso marcare oggetti se sposto la testa di pochi cm, perchè gli oggetti non sono di certo sul parabrezza ma lontano dall'auto.
Comunque vedremo, l'importante è che sia il meno invasivo possibile dato che ogni distrazione in più fa distogliere lo sguardo dalla strada.
I primi modelli costeranno un botto :(

ACTARUS
LaVeraVerità

La demo non dice granché, un wow sulla fiducia.

Roby roby

Le informazioni sano proiettabili su qualsiasi parabrezza o ne serve uno particolare? Altrimenti non oso pensare a quanto costi sostituirlo in caso di rottura...

peyotefree

già meglio e più sicuro delle tv 32 pollici sulle tesla

Marcello Brambilla

direi: finalmente.
la trovo un'innovazione ottima, insieme alla realta' aumentata in caso di nebbia, o che evidenzia pericoli non facilmente visibili (ciclisti senza fanali, ad esempio)

Ngamer

la signorina non rispetta i limiti di velocità andava quasi a 100km/h :P

Mercedes EQE 350+, ora facciamo sul serio e Tesla può iniziare a tremare | Video

Mazda CX-60: prova (su strada) di maturità per il SUV PHEV da 60 km elettrici | Video

Mercedes Classe C All-Terrain: ibrida-diesel da viaggio. Versatile, ma non SUV | Video

Mercedes EQB: primo contatto, prova ricarica IONITY e consumi in autostrada