Boeing 737 ancora sotto osservazione: lamelle ali difettose da sostituire

03 Giugno 2019 7

Non c'è pace per Boeing: l'azienda americana, alle prese da metà marzo con il blocco dell'intera flotta MAX in seguito ai due gravi incidenti avvenuti il 29 ottobre 2018 al largo dell'Indonesia (187 morti) e il 10 marzo 2019 in Kenya (157 morti), ha informato la FAA, l'Agenzia statunitense per l'aviazione civile, che alcune parti delle ali dei modelli Boeing 737 NG e Boeing 737 MAX "potrebbero essere state fabbricate in modo improprio e potrebbero non soddisfare i requisiti di resistenza e durata".

Stavolta non c'entra il software anti stallo, al centro delle indagini da marzo: a mettere a rischio la sicurezza dei velivoli sono delle lamelle, posizionate nei punti in cui le ali si attaccano alla carlinga, che servono ad agevolare le manovre di decollo e di atterraggio specialmente quando la traiettoria prevede un'angolazione particolarmente impegnativa. Boeing ha comunque rassicurato che un possibile malfunzionamento di questo lotto difettoso - fornito da un'azienda terza - arrecherebbe sì dei danni alla struttura alare durante il volo, ma senza causare la caduta dell'aereo.


Boeing ha identificato la potenziale non conformità di tali lamelle su 21 Boeing 737 NG e 20 Boeing 737 MAX (già a terra da marzo): oltre a questi, a scopo precauzionale, Boeing ha disposto ulteriori controlli approfonditi su 112 esemplari di 737 NG e 159 esemplari di 737 MAX. Come ha spiegato in una nota Kevin McAllister, Presidente e CEO di Boeing Commercial Airplanes,

Siamo impegnati nel supportare i nostri clienti in ogni modo per consentire loro di identificare e sostituire queste alette potenzialmente non conformi.


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Avevo letto, che quando passerà i controlli da parte di FAA, sia quella europea che quella cinese vorranno avere tutti i documenti e vorranno certificare il velivolo personalmente, prima di lasciarli volare nuovamente nei loro paesi. Il problema più grande sembra che non esiste documentazione per questo modello. E l'unico simulatore del MAX esistente sulla faccia della terra é in casa Boeing, perché sostenevano che i controlli fossero IDENTICI al 737.

Avete ricevuto il nullaosta da parte di Boeing per riportare la notizia questa volta? ;)

Comunque non é niente di che. Hanno semplicemente fatto il loro lavoro (probabilmente anche qui avevano chiuso un occhio, quando invece avrebbero dovuto intervenire l'ultima volta).

La frase "Non c'è pace per Boeing" é completamente fuori luogo in questa situazione secondo me.

Patroclo Grecia

Temo per la Boeing che se verranno veramente fatte revisioni indipendenti di quell'aereo, faranno prima a buttarlo direttamente nel cesso, volerà solo in usa.

SteDS

Infatti la FAA decise di lasciare a terra i 737 Max praticamente per ultima, quando già erano stati bloccati in Europa ed Asia.
Comunque qualcosa si sta muovendo, i piloti europei chiedono una revisione indipendente dalla FAA prima che gli aerei vengano riammessi al volo
https://www.cnbc.com/2019/05/23/boeing-737-max-return-should-require-independent-review-european-pilots-say.html

Patroclo Grecia

mi chiedo... ma quando la FAA darà nuovamente il via libera e la certificazione per i max 8, le altre agenzie per la sicurezza , come quella europea, accetteranno la certificazione della FAA oppure a loro volta faranno i controlli e le certificazioni dovute...dopo quello che è emerso (FAA che lasciava alla stessa boeing fare le prove, come chiedere all'oste se il vino è buono; se non addirittura qualche bella tangentina per ungere bene gli ingranaggi...) mi auguro che assumano tutte gli atteggiamenti necessari del caso, la FAA in questa vicenda si è dimostrata completamente inadeguata

Torpilla

Per me vanno demoliti tutti e riprogettati. Qui se si sbaglia si muore

Stefano

sono le parti fabbricate a Tessera?

Eventi

Porsche è sempre più Experience

Auto

Tarraco: il nuovo stile di Seat nel SUV spagnolo più comodo di sempre | Video

Curiosità

Aerei troppo inquinanti: quali le alternative e come sceglierle | Storie

Articolo

Un’Alfa Romeo Giulia elettrica affronta la sfida dell’ETCR