Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Tesla, la sua rete di ricarica continua a crescere: 45 mila Supercharger nel mondo

11 Aprile 2023 65

Tesla continua ad investire nella sua rete Supercharger con l'obiettivo di farla crescere il più rapidamente possibile. Infrastruttura che da sempre rappresenta un valore aggiunto per i clienti della casa automobilistica americana e che ha contribuito al successo della società di Elon Musk, soprattutto all'inizio quando la rete di ricarica fast pubblica era ancora molto acerba.

Adesso, l'azienda di Elon Musk ha comunicato che la sua rete Supercharger ha raggiunto un nuovo ed importante traguardo. Infatti, questa infrastruttura è arrivata a disporre di ben 45 mila Supercharger (intesi come colonnine) in tutto il mondo. Si tratta di un dato significativo che mostra come Tesla stia facendo crescere rapidamente questa infrastruttura di ricarica. Basti pensare che alla fine di novembre 2022 l'azienda "festeggiava" i 40 mila Supercharger. A giugno 2022, invece, erano 35 mila. Dunque, in circa 10 mesi, Tesla ha installato 10 mila Supercharger.

Si tratta di un risultato non da poco, considerando quello che stanno facendo altre aziende che lavorano alla creazione delle infrastrutture di ricarica per le auto elettriche. Ricordiamo che Tesla non sta solamente lavorando all'installazione di nuove stazioni per la ricarica, ma si sta pure occupando di ampliare quelle esistenti. Il tutto per migliorare l'esperienza di ricarica dei suoi clienti e non solo.

Infatti, ricordiamo che la casa automobilistica sta progressivamente aprendo la sua rete di ricarica alle auto elettriche anche degli altri marchi. Proprio per questo, servono stazioni Supercharger con un numero sempre maggiore di punti di ricarica.

SUPERCHARGER APERTI A TUTTI

Il progetto di apertura dei Supercharger a tutte le auto elettriche era iniziato nel novembre del 2021 in Olanda. Progressivamente, la casa automobilistica ha iniziato a rendere disponibili a tutti un numero sempre maggiore di punti di ricarica nei Paesi del Vecchio Continente, anche in Italia.

Iniziativa che poi si è allargata anche all'Australia e pure negli Stati Uniti dopo che Tesla aveva raggiunto un accordo sull'apertura di questa infrastruttura con il Governo americano. Con il tempo, Tesla aprirà sempre più punti di ricarica della sua rete a tutte le auto elettriche delle altre case automobilistiche nei Paesi in cui è presente.


65

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
=METTEK=

Hai ragione un motivo in più per abolire i veicoli ICE.

ste

Però è più probabile che si riesca ad arrivare a batterie con maggiore densità per kg (secondo alcune azienda si potrà arrivare al doppio di quelle odierne in una decina d'anni) che si caricano a 500 kwh, piuttosto che si possa vincere la fisica dell'ettrolisi e della compressione del h2

Alessandro De Filippo
Alessandro De Filippo
pilistation

Sui Supercharger paghi per ogni minuto che lasci la macchina attaccata 5 minuti dopo il termine della ricarica. 0,50€ al minuto se ci sono altri stalli liberi o 1€ al minuto se sono tutti occupati. Ti garantisco che la gente corre a staccarla.

Alessandro De Filippo

Ok poi arriva il pirla di turno e la tiene in carica tutto il giorno e tu starai li a girare un ora x trovare una colonnina libera.

Sagitt

Ma scusa, c’è un distributore ogni 4 veicoli? Va bene che la ricarica richieda più tempo… ma 1 ogni 4 è troppo considerando che puoi caricartela pure a casa. Non tutti ma molti sì.

Sagitt

Sì ma 45k stazioni oggi, che sì è appena iniziati, a sommare quelle di altri vedi freetox, audi, vw ewwiva, ionity… siamo già avanti. Poi ogni casa è un potenziale punto di ricarica. Nulla vieterebbe a chi puó una condivisione a pagamento.

Sagitt

Come i metanari

Cpt. Obvious

No, guarda.
Purtroppo in quei posti la colonnina privata non te la fai.
Le auto stanno perlopiù nei parcheggi pubblici perché a casa nemmeno ci arrivi.
È proprio questo preconcetto del "tanto li carichi" a casa che mi preoccupa.

Migliorate Apple music

"qualunque parcheggio residenziale anche nel centro abitato più sperduto negli appennini, con soli 18 abitanti con la panda 75 young, dovrebbe avere una colonnina"

Quello è probabile secondo me, detto anche che probabilmente se abiti in quei posti non dovrebbe neanche essere difficile farti la tua colonnina privata

Cpt. Obvious

Non è quello il punto.
Resto convinto che, al 2035, qualunque parcheggio residenziale anche nel centro abitato più sperduto negli appennini, con soli 18 abitanti con la panda 75 young, dovrebbe avere una colonnina, perché potenzialmente qualcuno potrebbe cambiare auto ed averne bisogno.
Per questo dico "più del necessario", per garantire la presenza ovunque, poi per la quantità c'è tempo in base alle reali necessità di crescita.
E parlo di colonnine AC, anche fossero a 3-7 kW.

Migliorate Apple music

La macchina non è che te la ricaricherai ogni giorno e in più ci saranno anche coloro che se la ricaricheranno in casa e non vedranno mia una colonnina (tranne per i viaggi lunghi).

In più probabilmente tra non molto in molti dei parcheggi privati degli alberghi si incominceranno a vedere sempre più colonnine per la ricarica lenta

Cpt. Obvious

Vabbè, ma mi sembra assolutamente normale.
La cosa strana è fare il mega edificio per sole 4 colonnine e non avere ancora la la lounge.

Cpt. Obvious

Ed infatti il problema iniziale sarà proprio quello.
Che dovrebbero essere installate in un numero maggiore del necessario solo per il fatto di averne almeno una ovunque.

Carplay o CarlPei?

E’ il mercato bellezza!! Se le strutture ricettive non si dotano di colonnine sarà chi fornisce colonnine a dotarsi di strutture ricettive. Fine

Paolo Cocci

Se lo dici tu...

DjMarvel

Sicuramente molto più facile che costruire un distributore di benzina.

boosook

Parità nel 2035? Nel 2035 smetteranno di immatricolare le termiche. Da lì in poi, inizieranno vent'anni di declino delle termiche che verranno gradualmente rimpiazzate dalle elettriche. Dovranno passare circa 40 o anche 50 anni da adesso affinché tutte le auto siano elettriche. Quindi abbiamo un po' di tempo per installare colonnine...

Signor Rossi
Signor Rossi
Frug

Le evidenze stanno al fatto che ci sarà bisogno solo del 10% di energia in più, basterà quindi l'installazione di pannelli fotovoltaici e parchi eolici, unità ad un efficientamento energetico degli edifici, per avere energia pulita in abbondanza.
La rete elettrica arriva già ovunque, nella maggior parte dei casi basterà un adeguamento degli impianti (leggasi un cavo più spesso, nulla di così trascendentale) perché il 80/90% caricherà quasi sempre a bassa potenza.

Paolo Cocci

non è che le colonnine le crei schioccando le dita.

Ginomoscerino

nel 2035 non serviranno mai 500mln di colonnine perchè le elettriche saranno un 10-15% del totale (ovvero 200-300mln), contando 1 ogni 4 sono 50-65mln in tutto il mondo e vedendo la crescita attuale sono in linea (nel 2021 si stimavano 1,7mln di colonnine nel 2028 la stima è di 17mln).

il futuro dei 500mln punti ricarica se va bene sarà tra 50 anni

Tony Musone

Ma anche con altre batterie.

Migliorate Apple music

“ È giusto dire 1 colonnina ogni 4 veicoli?”

Bisogna avere studi alla mano per sapere se sia un numero interessante (non lo definirei neanche giusto o sbagliato), in più conta anche il posizionamento delle colonnine non quante sono.

nick99silver

Ma cosa significa immaginare il futuro? L’unica cosa che possiamo guardare è il trend, ed è sovrapponibile all’aumento di vetture elettriche. È inutile investire miliardi di euro ora per costruire colonnine inutili e che tra 10 anni saranno obsolete.

Migliorate Apple music

Il futuro lo immagino con molte più colonnine fortunatamente.

Cpt. Obvious

È geniale!
Cammini per arrivare al bar, fai la fila, bevi il caffè, bagno, torni all'auto ed è passata mezz'ora.
Puoi dire "ricarica nel tempo di un caffè" senza che sia pubblicità ingannevole.

Carlito
1 colonnina ogni 4 veicoli?

lol
Ma da dove escono sti numeri.
Mi sa che stai confondendo punti di ricarica totali con solo DC Fast/HPC.

comatrix

Ancora, ho detto Immaginate il futuro..., di parità del 2035 cribbio

comatrix

Giustamente, ma vogliamo 6 fare undead via corretta? È giusto 6 dire 1 colonnina ogni 4 veicoli? Stimando nel 2035 dicano che ci saranno 2 Miliardi di veicoli, che non saranno mica tutti elettrici ovviamente, dovranno esserci 500 milioni di colonnine se ipotizziamo questo futuro però

comatrix

Un altro, ho detto Immaginate il futuro o no!!!
Si parla di mondo, non di alcuni 6 che fanno esempi come l'Olanda

Migliorate Apple music

“ ho detto che sono insufficienti, non che non possa essere il futuro.”

Insufficienti per cosa? Le colonnine attuali non devono ricaricare 1.2 Miliardi di veicoli, ma quelli che ci sono oggi in circolazione

Carlito

e perché mai? quello che conta è il numero per auto vendute, poi giustamente ci saranno più SuC dove ci sono più Tesla.
In Italia Tesla ha venduto meno di 20k auto, 67 stazioni di ricarica per circa 700 SuC
1 SuC per ogni 30 Tesla circa.

DjMarvel

quindi si tirano martellate sui cog.... ogni volta che leggono di una colonnina nuova?

DjMarvel

se fossero tutte dentro una provincia sarebbe interessante come dato.

DjMarvel

sono colonnine.... il miracolo è che abbia fatto qualcosa. non il numero

Paolo Cocci

Calcolanche che è 1 sola azienda che negli ultimi anni ha portato avanti un progetto elettrico da sola...

Tony Musone

È impossibile discutere con Comatrix, hai già perso in partenza dato che è sempre l'interlocutore a non capire.

Ginomoscerino

l'importante è che le crescita delle colonnine sia proporzionata a quella delle auto elettriche.
il ricambio da endotermiche a BEV richiederà 50 anni minimo

Carlito

Beh non so poche, Tesla ha prodotto poco più di 4mil di auto, 45000 SuC è un buon rapporto.
Circa 1 SuC per 100 auto vendute

ilariovs

Il trasporto pesante. Quello é lo scenario dove l'H2 avrà spazio.

Beh se segui il loro ragionamento di riduzione totale del parco auto europei ci sta allora. Quelli che spingono per le elettriche sono gli stessi che dicono che ci sono troppe auto in giro e la maggior parte della gente deve cominciare ad andare in bici o sui monopattini

Cpt. Obvious

E quindi?
Non ho negato mica l'efficienza inferiore del tutto, ma ci sono anche questioni di comodità ed applicabilità.
Se emergeranno scenari dove avrà senso e sarà la soluzione più comoda anche se meno efficiente (vedi trasporto pesante o treni), lo faranno.
Altrimenti no.
Devi calarti anche tu nella pratica, dove le alternative saranno gasolio o idrogeno, quest'ultimo verrà usato anche se meno conveniente dal punto di vista energetico rispetto alle batterie.

nick99silver

Sono sufficienti per il mercato attuale, ed il trend di crescita è sovrapponibile a quello per le auto elettriche. Non c’è altro da dire

comatrix

Ci ha mai detto ciò, ho detto che sono insufficienti, non che non possa essere il futuro

=METTEK=

1. Non viaggi attaccato al SC
2. Non ci sono solo i SC di Tesla
3. Molti posso ricaricare a casa
4. Motus-E mostra bene l'andamento di installazione che è esponenziale.

Le colonnine ci sono ci saranno e per tutti questi commenti lasciano il tempo che trovano come quelli di chi era contro agli smartphone quando usci l'iPhone.

Signor Rossi
comatrix

Per caso hai omesso la parte ove ho citato ciò? Ed anche chiesto di immaginare il futuro?

Auto

Peugeot e-3008 elettrica: fino a 700 km, il SUV alla prova su strada | Video

Auto

Xiaomi SU7 Max, la supercar elettrica in mostra al MWC di Barcellona | Video

Auto

Renault 5 E-TECH Electric: elettrica a meno di 25.000€... con l'asterisco | Video

Auto

Dacia Spring 2024: l'anteprima del restyling, esterni e interni | Video