Dalle colonnine Enel X Way si ricarica anche con l'app Pirelli Care

07 Settembre 2022 37

Pirelli ed Enel X Way uniscono le forze con l'obiettivo di rendere la ricarica delle auto elettriche e Plug-in ancora più accessibile. Grazie ad una collaborazione tra queste due aziende, attraverso l'applicazione Pirelli Care che nasce per la gestione del cambio gomme e di altri servizi per la propria vettura, sarà adesso possibile individuare su di una mappa gli oltre 16 mila punti di ricarica di Enel X Way per poi prenotare la sosta e fare il pieno di energia al proprio veicolo elettrico.

COME FUNZIONA?

Entriamo nei dettagli di questa novità. Secondo quanto raccontato, la ricarica elettrica prevede il pagamento di una tariffa pay-per-use con un consumo minimo mensile di 30 kWh.

Il Servizio di Ricarica prevede il pagamento di un importo di 0,50 euro/kWh (IVA inclusa), con un importo minimo mensile di 15 euro (IVA inclusa).

Il costo sarà integrato nell’addebito mensile dell’offerta Pirelli Care, che si articola in tre diversi pacchetti

  • Easy: consente di acquistare servizi per la cura dell’auto o per il soccorso stradale
  • Smart: comprende un set di pneumatici e una serie di servizi annessi, come montaggio/smontaggio
  • Superior: oltre ai servizi inclusi nel pacchetto Smart, offre l'accesso a ulteriori optional come la sanificazione del veicolo e il check-up del veicolo

Il servizio di ricarica, tuttavia, potrà essere attivato solamente con i pacchetti Smart e Superior. A disposizione dei clienti ci sono anche un contatto per assistenza telefonica attivo 24/7 e una casella di posta elettronica dedicata. Federico Caleno, Responsabile Enel X Way Italia, su questo accordo ha commentato:

Per una diffusione rapida e capillare della mobilità elettrica è necessario permettere a chi guida un’auto elettrica di accedere in qualunque momento e attraverso qualsiasi punto d’accesso alle infrastrutture di ricarica. Si tratta dell’interoperabilità, la leva per una mobilità sostenibile integrata, alla quale oggi aggiungiamo un altro tassello insieme a Pirelli dando la possibilità ai clienti del programma Pirelli Care di accedere alla rete di punti di ricarica di Enel X Way, la più ampia del Paese.

Marco Maria Tronchetti Provera, SVP Tyre as a Service and Pirelli Design, ha aggiunto:

La gestione dei pneumatici durante l’anno si aggiunge a tutte quelle attività di routine che sono fondamentali per la sicurezza dell’auto, ma che ogni guidatore vive come un’incombenza. Pirelli Care nasce proprio per questo, proponendo una soluzione semplice e innovativa: una sola applicazione, tre piani modulabili e una serie di servizi che semplificano la vita di chi si mette alla guida. La partnership con Enel X Way va nella stessa direzione: trovare velocemente e prenotare una stazione di ricarica è diventata un’esigenza per molti clienti, perciò integrare questa possibilità nel più ampio pacchetto di servizi Pirelli Care risulta una soluzione comoda, che allo stesso tempo assicura un flusso di gestione migliore per il provider delle stazioni di ricarica.


37

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
MisterTIC

Io possiedo una macchina elettrica e l'unica app che utilizzo è quella della vettura che mi tiene aggiornato sui vari parametri della macchina ed eventuali manutenzioni e anche le locazioni delle stazioni di ricarica, non è così drammatico come dici tu.

MisterTIC

Da Enel X sto ancora aspettando che mi mandano il tecnico a casa per riparare la Wallbox nel mio garage rotta da 3 anni, infatti sto ricaricando attualmente la macchina con la presa elettrica normale e ci impiega ben 8 ore, questa è la garanzia che offre Enel X, infatti ho comprato una nuova wallbox e me la cambio da solo.

R_mzz

La realtà non la vedi negli articoli click bait, ma nei prezzi delle assicurazioni.
Di fatto le elettriche hanno mediamente assicurazioni più economiche, pertanto le assicurazioni mediamente attribuiscono alle elettriche un rischio INFERIORE.

Ultimo

Io non salirei su nessuna vettura di nessun tipo senza che siano stati verificati i freni (lubrificante), gli ammortizzatori, etc...
Ovviamente gli ammortizzatori sulle elettriche non si scaricano mai perché la fisica non vale e un oggetto di 2 tonnellate non esercita una pressione maggiore.
Come non lo esercita neppure sui pneumatici che per magia sopportano 500 o 600 Kg a gratis senza consumarsi in misura maggiore.
Anche le Tesla e qualunque auto elettrica ha i freni per le emergenze e in questi casi si consumano maggiormente perché la massa è maggiore; certo sono usati solo nelle emergenze ma questo vale PER TUTTE LE AUTO FULL HYBRID
La fisica sembra non valere più quando si parla di questi argomenti.
Ok all'incredibile rendimento di un motore elettrico tra 88% e 92% a seconda del regime ma il resto della vettura non ignora la fisica

Davide10

Ti sbagli alla grande. Non devo mandare avanti nessuna retorica. Non sono il fan dei pistoni.
Io voglio comprare una macchina elettrica, se avessi avuto i soldi (tipo 40k ) l'avrei già fatto e dico una macchina per la famiglia, non una seconda macchina per giocare. Perciò qualcosa che tutti devono poter utilizzare in tutte le situazioni e senza difficoltà. E' solo che queste notizie mi fanno preoccupare perchè vedo che non si punta alla facilità di utilizzo.
@R_mzz mi ha dato una risposta coerente, e ha aggiunto informazioni utili per me che voglio avere una macchina elettrica (niente ibrido/plugin)

Migliorate Apple music

Non ho detto questo.

Signor Rossi

C’entra c’entra, video e dati sono falsi ... come confermato dall’AXA stessa. Se tutte le compagnie d’assicurazioni, a parte la AXA probabilmente, ti offrono polizze per vetture elettriche che costano tanto ma proprio tanto meno di quelle per un endotermica, ci sarà pure una ragione.

E visto che le vetture attuali sono praticamente tutte equipaggiate con dei sistemi ADAS, gli incidenti in ogni caso dovrebbero diminuire. Qui in Svizzera dove la gente ha più soldi da spendere, i numeri dei incidenti sono in costante calo, come quello dei morti, dati 2020-2021 un 66% in meno rispetto ai anni 2010-2015.

Adesso sarà giusto interessante se Elon Musk si muoverà contro l’AXA, visto che corrono voci in questo senso. Sarà interessante : l’uomo più ricco del mondo contro sta’ banda di truffatori ...

ACTARUS
ACTARUS

Beh allora spiegami perché se è così economica non ce l'ha nessuno..

ACTARUS

Ma non è solo questione di stipendi ...c'è anche tanta gente che può ma non ne compra ugualmente

Signor Rossi
Migliorate Apple music

Non ci salirei mai su una Prius con le pastiglie che hanno 300 mila km

Signor Rossi
Migliorate Apple music

“ Se fosse come dici tu” non è che se fosse così, è proprio così.

Migliorate Apple music

Dimmi che non hai mai usato una elettrica senza dirmi che non l’hai mai usata.

Le app nella vita di tutti i giorni non si utilizzano, si va sempre di carte come quella di becharge o Enel x e non devi neanche avere mille mila tessere, da tempo c’è il roaming delle colonnine.

Lo so che dovete mandare avanti la solita retorica perché avete un motore termico sotto al fondoschiena e quindi eventuali conflitti di interesse, ma almeno avere l’onestà intellettuale di sapere come funziona in tutto dovreste averla.

R_mzz

Nella maggior parte dei casi sì.

Dipende dagli accordi di interoperabilità, fortunatamente sono in costante aumento, in questo modo si può usare un un’unica app per diversi gestori.
Ad esempio qualche giorno é stata aggiunta la possibilità di attivare le colonnine di A2A su Nextcharge

Davide10

Quindi se io ho l'app NextCharge, mi reco a una colonnina e (nella maggior parte dei casi) posso ricaricare e di conseguenza pagare la ricarica ?

R_mzz

Di fatto le assicurazioni delle auto elettriche sono generalmente più economiche rispetto ad auto equivalenti.

Ultimo

AXA sì è scusata per il video dell'auto infuocata che non centra nulla con l'analisi dei costi presentata su quanto le compagnie hanno pagato in più quando erano coinvolti veicoli elettrici.
Non facciamo confusione, il premio più basso era legato a un'ipotesi di mercato in cui gli acquirenti di vetture ibride e BEV fossero persone nella fascia over 40 con un profilo di rischio medio-basso
Questa era l'ipotesi INIZIALE ora che il parco aumenta le compagnie hanno dati REALI in base ai quali si calcolano i premi e se i dati dicono che per loro costa di più allora il premio aumenta.

R_mzz

In realtà puoi utilizzare la maggior parte delle colonnine in Europa con un unica App.
Ad esempio Nextcharge.

R_mzz

Su Tesla il tagliando non è obbligatorio.
Praticamente non sei mai obbligato a passare da Tesla per la manutenzione ordinaria.
I filtri dell’aria condizionata sono venduti anche sul loro sito: https://uploads.disquscdn.c...

AXA si è ufficialmente scusata per le caz*ate dette e fatte.
Le assicurazioni delle auto elettriche di fatto sono generalmente più economiche rispetto ad auto equivalenti.

ACTARUS

Se fosse come dici tu tutti avrebbero la Bmw i3, mentre invece le hanno acquistate solo le persone che se la sono potuta permettere, se devi avere parecchi soldi per poterla avere vuol dire che di economico non c'è proprio nulla, il pseudo risparmio in manutenzione è tutto già pagato a monte...inoltre l'hanno già levata dai listini perché non ne vendevano più...se qualcuno decidesse di puntare tutti i risparmi per un usato senza garanzia, si starebbe gia scavando la fossa.

Ultimo

E' vero che i costi di manutenzione sono minori ma non in modo così marcato come si vuole far credere.
Un tagliando di una endotermica ibrida si fa ogni 2 anni o 35.000 km e in media va dai 250 ai 350 €.
Le auto ibride recuperano l'energia come le BEV e ci sono in giro Toyota con 300.000 km che hanno ancora le pastiglie di fabbrica.

Sulle BEV vanno comunque sostituiti i filtri dell'abitacolo, controllare la lubrificazione delle pinze, etc... (stando al manuale Tesla suggeriscono un cambio ogni 2 anni e il costo è sui 200€ - Fonte sito Tesla )

Per quanto riguarda il bollo anche le full hybrid sono esenti

Qualcuno diceva che per l'elettriche non serve la revisione ed è falso la legge la prevede anche per loro e la sola differenza sono i 17€ di test sui fumi.

Dovrebbe preoccupare lo studio di AXA che potrebbe portare ad un aumento del premio per le vetture BEV visto che in caso di incidente causano danni per un 20% in più

Alessandro Apo

Io che non le uso quasi mai, si

Bacco

Con un pacchetto prepagato da 25 euro hai 70kw, con wiello da 45 euro hai 145 Kw, ovvero 0,31.
Credo che nessuno sano di mente ricarichi a consumo alle colonnine pubbliche

Signor Rossi
Signor Rossi

“a better routeplaner” tutto il resto è da scartare ... dovrebbe essere di serie su ogni veicolo elettrico.

Sinceramente non capisco il proliferare di tutte quest’altre app insulse e fatte a kazzo, esempio della non intelligenza umana. Che poi ci siano tanti che non le sanno manco usare, come alcuni il sistema di navigazione della Tesla, è tutt’un altra storia.

Davide10

Chi compra una macchina elettrica o plugin per stare più sicuro deve:
- scaricare decine di app,
- registrarsi a decine di servizi lasciando mail e dati in giro sui server come se non bastassero i social e tutto il resto,
- assicurarsi di avere soldi sulle varie prepagate oppure registrare la propria carta di credito su svariati servizi di pagamento
Dopo tutto questo deve cercarsi una colonnina libera e funzionante.
Non so quante persone sarebbero disposte a tutto questo.

Alessandro Apo

Dove le trovi a 0,31? forse 1 anno fa, oramai in Italia sono tutte a 0,58 quasi ovunque sulle AC 11kW..

Giorgio

Per i prox 6/8 anni meglio prendersi una full hybrid senza aver bisogno di prese e poi si vedrà

ACTARUS

Troppo semplice

ACTARUS
Ultimo

E in molte se non hai l'abbonamento costa uno sproposito.
Ionity 0,79 senza abbonamento

ma fare una sola app che vada bene per ogni colonnina esistente è troppo difficile? ste elettriche sono uno sbattimento e una programmazione per ogni cosa, mentre ora si va dal primo benzinaio che capita sotto mano con le elettriche dovremo metterci a pianificare pure le colonnine che potremo o non potremo trovare per strada. assurdo.

ACTARUS
Bacco

Ma che senso ha pagare di più la ricarica utilizzando una App Pirelli (di dubbia utilità per altro) quando con l'app ufficiale JuicePass di Enel X si spende da 0,35 o 0,31 e si ha il roaming con praticamente tutti i gestori presenti in Italia, comprese le Ultrafast di Ionity e FreetoX?

DiRavello

solo leggere quel nome.... Tronchetti Provera... di prima mattina...

Auto

Volkswagen Tiguan eHybrid, 2 settimane alla guida del SUV Plug-in

Auto

Auto elettrica fa rima con casa e indipendenza energetica | Un caffè con Silla

Auto

Honda HR-V eHEV: spaziosa, pratica ed efficiente | Recensione e Video

Auto

La nostra avventura con un van camperizzato (e che van!) | Video