Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

NVIDIA denunciata da VALEO per furto di segreti commerciali sulla guida autonoma

24 Novembre 2023 18

NVIDIA si trova al centro di una nuova bufera legale in seguito alla denuncia della società francese Valeo. Nella causa legale si accusa la società di aver rubato i suoi segreti commerciali, operazione che avrebbe consentito a NVIDIA di risparmiare milioni di dollari nello sviluppo di sistemi connessi alla guida autonoma.

Tutto è iniziato a a seguito di un errore di condivisione dello schermo a opera di uno dei dipendenti di NVIDIA, avvenuto durante una riunione che ha visto la partecipazione di entrambe le aziende nel 2022.

Mohammad Moniruzzaman è un ingegnere di NVIDIA, che in precedenza aveva lavorato anche per Valeo. Stando al testo della denuncia, l'ingegnere avrebbe mostrato per errore i file del codice sorgente dell'azienda francese sul suo computer mentre condivideva lo schermo durante la riunione. I dipendenti di Valeo hanno prontamente riconosciuto il codice e hanno fatto degli screenshot prima che Moniruzzaman si accorgesse della leggerezza.

Il problema è che Valeo e NVIDIA stavano collaborando per sviluppare una tecnologia avanzata di assistenza alla guida e al parcheggio. In passato Valeo era responsabile sia del lato software che hardware della tecnologia, fino al 2021, quando NVIDIA ha vinto il contratto per sviluppare la parte software. Nella denuncia, Valeo afferma che il suo ex dipendente era attivamente impegnato nello sviluppo della parte software prima di passare a NVIDIA, pertanto l'accesso alle tecnologie proprietarie avrebbe dato alla società un vantaggio non da poco.

Si presume che Moniruzzaman abbia utilizzato il suo indirizzo email personale per accedere ai sistemi di Valeo e rubare circa 6 GB di dati e codice sorgente. Poi avrebbe lasciato Valeo alcuni mesi dopo, portando con sé le informazioni rubate e condividendole con NVIDIA, che guardacaso lo ha assunto in una posizione di alto livello

Secondo Valeo il suo ex dipendente ha ammesso di aver rubato il suo software e a quanto pare la polizia tedesca ha trovato la documentazione a casa di Moniruzzaman durante una perquisizione. Stando a un report Bloomberg, l'autore del misfatto sarebbe già stato già condannato per violazione dei segreti aziendali da parte di un tribunale tedesco e gli è stato ordinato di pagare 14.400 euro come risarcimento.

E poi c'è la posizione di NVIDIA, che in una lettera datata giugno 2022 ha comunicato tramite i suoi avvocati che l'azienda "non ha interesse nel codice di Valeo o nei suoi presunti segreti commerciali e ha intrapreso tempestivamente passi concreti per proteggere i diritti affermati [del suo] cliente".

Ciononostante Valeo ha fatto partire una causa legale contro l'azienda qualche settimana fa, sostenendo che NVIDIA ha tratto vantaggio economico dal lavoro di Valeo, grazie al quale ha risparmiato milioni in costi di sviluppo e generato profitti grazie al furto delle informazioni commerciali.

Non è la prima volta che la competizione nel mercato della guida autonoma si scalda arrivando a questioni penali simili. Ricordiamo infatti che nel 2017 Waymo aveva accusato Uber di collusione con il suo ex dipendente, Anthony Levandowski, per il furto di oltre 14.000 file di progettazione confidenziali e proprietari. Levandowski era stato condannato a 18 mesi di prigione, ma sei mesi dopo era stato graziato dall'allora Presidente Donald Trump. A proposito di NVIDIA, di recente sono stati condivisi i risultati trimestrali e sono molto positivi. La società è cresciuta al di là di ogni previsione, complice soprattutto il fiorente settore dei data center, dove l'azienda ha un predominio sui componenti hardware.


18

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Jotaro

O, se uno avesse un minimo di amor proprio, ammettere di aver risposto e non subirne le conseguenze.

Jotaro

I due CEO su un ring. Lasciamo fuori gli avvocati.

piervittorio

Valeo nel 2022 ha fatturato 21 miliardi, con 160.000 dipendenti, ed ha esattamente un secolo di storia.
Nvidia nel 2022 ha fatturato 27 miliardi con 26.000 dipendenti (essendo una azienda di R&S senza fabbriche, ovviamente ha meno dipendenti), ed ha trent'anni di storia.
Sono comunque due colossi.

Marco Revello

Hai ragione, per rispondere al fenomeno di sopra mi sono basato sui dati di Wikipedia aggiornati al 2016

Luca Merlo

Nvidia ha fatturato 13 miliardi di dollari solo nell'ultimo trimestre...

Marco Revello

O, se uno avesse un minimo di amor proprio, ammettere di aver sentenziato senza informarsi.

Jotaro

Dovresti leggere di più.

Carplay o CarlPei? Carplay.

Vuol dire uomo monnezza. È il nome in codice di chi trafuga segreti industriali

STAFF

Ma anche Valeo... assumere uno che si chiama Moniruzzaman... l'uomo moniruzza... cosa diamine vorrà dire poi...

F3NN3clol

mmmm... ne sai poco e'?
o sei un apple fun xD ?

Jotaro

Allora dovrebbe succedere il contrario.

PCusen

Quando si scrive senza sapere una beata mazza!

Paolo Giulio

Genio!
(ironico)

Robbie
Marco Revello

Anche tu, se consideri piccola Valeo non so quale azienda potresti considerare grande.

Marco Revello

Mi sa che non hai idea di quel che dici: Valeo non è una startup piccolina, è un colosso da 90 mila dipendenti e un fatturato di 16,5 miliardi. Nvidia ha 11 miliardi di fatturato e 15 mila dipendenti, tanto per fare il paragone.

Robbie
Jotaro

Si, il ragionamento è sempre lo stesso, l'azienda più piccola che denuncia la più grossa, piena di soldi, per rientrare dei propri debiti o altro.

Cose già sentite, viste, lette, masticate e rigurgitate.

Auto

Xiaomi SU7 Max, la supercar elettrica in mostra al MWC di Barcellona | Video

Auto

Renault 5 E-TECH Electric: elettrica a meno di 25.000€... con l'asterisco | Video

Auto

Dacia Spring 2024: l'anteprima del restyling, esterni e interni | Video

Motorsport

Formula 1: ufficiale, Lewis Hamilton in Ferrari dal 2025