Helbiz verso l'acquisizione degli scooter elettrici di MiMoto

06 Agosto 2020 3

Helbiz (Qui la nostra guida) ha sottoscritto un accordo con MiMoto (Qui spieghiamo come funziona) società che si occupa di offrire servizi di sharing di scooter elettrici. Si tratta del primo passaggio del processo di acquisizione di MiMoto da parte della società americana. Prima, però, si attuerà l'integrazione fra le due piattaforme.

Grazie a questa operazione, Helbiz sarà in grado di proporre alle persone un servizio di sharing di soli veicoli elettrici con operatività free floating composto da scooter, monopattini e bici elettriche. Questo importante annuncio segue all’assegnazione di ben otto nuove licenze a Helbiz che dal mese di luglio opera nelle città di Bari, Cesena, Pescara, Pisa e Latina in Italia oltre ad Atlanta, Alexandria e Arlington negli USA. MiMoto, invece, è recentemente sbarcato nei Comuni di Rapallo, Santa Margherita Ligure e Portofino. Le due società possono contare su una flotta complessiva di 7.000 monopattini elettrici, 3.000 eBike a pedalata assistita e 1.000 scooter elettrici servendo circa 1.200.000 utenti con servizi di micromobilità.

Salvatore Palella, fondatore e CEO di Helbiz, commenta in questo modo l'operazione di acquisizione:

L’importanza di questo accordo nasce dalla volontà di promuovere e di mettere a disposizione delle città un servizio integrato di mobilità elettrica tramite la sinergia con un’azienda con competenze complementari a quelle di Helbiz e un ramo di business che ha visto nel 2019 una crescita di fatturato del 100%, con uno sviluppo in città strategiche per l’Italia come Milano, Torino e Genova. I prossimi mesi vedranno un’accelerazione della transizione verso una nuova mobilità elettrica, come Helbiz stiamo sviluppando un modello di business totalmente in ottica ESG quindi promuoviamo le nuove politiche di sostenibilità sia ambientale che sociale di cui le principali città in Europa in UK e USA si stanno dotando; credo sarà fondamentale promuovere mezzi agili ed in grado di occupare poco spazio per non rivedere le nostre città bloccate dal traffico e dall’inquinamento.

I tre fondatori di MiMoto, Alessandro Vincenti, Gianluca Iorio e Vittorio Muratore, aggiungono:

Questo accordo costituisce solo un primo passaggio che porterà MiMoto ad essere acquisita da Helbiz. Insieme abbiamo un’offerta e risorse complementari e sarà sfidante accelerare lo sviluppo di un modello di business incentrato sui servizi di mircomobilità agili e green. I processi di internazionalizzazione e la revisione dell’applicazione sono due primi immediati passaggi che ci vedranno impegnati con il team di Helbiz per permettere ai nostri utenti lo sharing dei monopattini elettrici e delle e-bike oltre che dei nostri motorini.


3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
DangerNet

Si, praticamente il fondatore e la sede principale è in Italia ma hanno iniziato il loro business all'estero

L0RE15

Cioè, questi si son fatti acquisire, non conteranno più nulla, da proprietari diventeranno dipendenti, e sono contenti?!

Gianluca Scuzzarello

Helbiz non è italo-americana?

La guida definitiva ai monopattini: sicurezza, accessori, consumi, differenza con bici elettriche e consigli

Gocycle GX: la bici elettrica pieghevole di un ex McLaren

Recensione Nilox DOC Twelve: per andare ovunque, ma con qualche sacrificio

Le migliori bici elettriche da città da comprare | Luglio 2020