Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Auto elettriche, quanto costa ricaricare in Italia? Le principali tariffe a confronto

05 Dicembre 2023 1320

Quando si parla di auto elettriche, tra le domande che spesso i curiosi sono soliti fare, ci sono quelle relative alla ricarica. Quesiti che non riguardano solo l'infrastruttura e i tempi dei rifornimenti di energia ma pure i costi. E proprio su questa tematica c'è spesso molta confusione in quanto i prezzi delle ricariche, oltre ad essere diversi a seconda dell'azienda che fornisce il servizio, variano pure in base alla potenza della colonnina. Non mancano poi abbonamenti e pacchetti prepagati.

Dunque, proviamo a fare un po' di ordine, e vediamo tariffe e abbonamenti che propongono alcune delle principali aziende italiane che offrono servizi di ricarica, soprattutto alla luce dei molteplici cambiamenti annunciati negli ultimi tempi. Accanto ad Enel X Way e a Be Charge che sono le realtà che dispongono delle due più grandi reti di ricarica in Italia, scegliamo di confrontare le tariffe anche di A2A, Acea, Duferco Energia, IONITY e Tesla. (i costi indicati sono quelli rilevati al momento della stesura dell'articolo)

TARIFFE A CONFRONTO

A2A

Partiamo da A2A che offre non solo la classifica tariffa a consumo "pay per use" ma anche alcuni abbonamenti che permettono di acquistare un certo quantitativo di kWh al mese ad un prezzo agevolato. Entriamo nei dettagli dei diversi profili tariffari che offre A2A per la ricarica presso la sua rete.

Per colonnine Isole Digitali e Quick:

  • Per prese di Tipo 2A: 0,56 euro a kWh
  • Per prese di Tipo 3A: 0,56 euro a kWh

Per colonnine Fast:

  • Per prese di Tipo 2A: 0,56 euro a kWh
  • Per prese di Tipo CCS/CHAdeMO: 0,86 euro a kWh

Per colonnine Ultra:

  • Per prese di Tipo CCS: 0,95 euro a kWh

Accanto alla classica tariffa a consumo, A2A propone pure la soluzione "E-moving a consumo Plus". A fronte di un canone di 2 euro, è possibile effettuare 2 prenotazioni giornaliere delle prese disponibili presso le Stazioni di Ricarica Pubbliche.

Il servizio può essere utilizzato per la ricarica di un unico veicolo ed è accessibile a un numero massimo di 4 utenti associati ad un singolo account e consente di effettuare una sola ricarica per volta.

Passiamo, adesso, alle formule abbonamento. A2A propone i profili E-Moving Small, E-Moving Medium, E-Moving Large ed E-Moving Extra Large. I prezzi variano se si è clienti A2A Energia oppure no Lo schema per i non clienti è il seguente:

  • E-moving Small: 40 kWh a 23 euro al mese
  • E-moving Medium: 100 kWh a 51 euro al mese
  • E-moving Large: 200 kWh a 92 euro al mese
  • E-moving Extra Large: 320 kWh a 122 euro al mese

Per i clienti A2A Energia, le tariffe sono invece queste:

  • E-moving Small: 40 kWh a 21 euro al mese
  • E-moving Medium: 100 kWh a 36 euro al mese
  • E-moving Large: 200 kWh a 66 euro al mese
  • E-moving Extra Large: 320 kWh a 106 euro al mese

Scegliendo uno di questi abbonamenti, gli utenti avranno a disposizione 2 prenotazioni al giorno incluse. A seguito della prenotazione, la presa selezionata sarà riservata per i 15 minuti successivi. Il servizio di prenotazione è disponibile solo sulle Stazioni per le quali è espressamente indicato. Il servizio può essere utilizzato per la ricarica di un unico veicolo ed è accessibile a un numero massimo di 4 utenti associati ad un singolo account e consente di effettuare una sola ricarica per volta.

Superata la soglia dei kWh acquistati, si pagherà la tariffa a consumo.

ACEA

Per quanto riguarda il servizio di ricarica di ACEA, sono previste solamente tariffe pay per use in base alla potenza della colonnina.

  • Colonnine Quick: 0,69 euro a kWh
  • Colonnine Fast: 0,89 euro a kWh

Il costo per la prenotazione della colonnina è di 0,50 euro. Niente abbonamenti come dicevamo in precedenza. Come extra, ACEA offre solo a 16 euro la tessera (Acea e-mobility card) da usare in alternativa all'applicazione.

BE CHARGE

Be Charge offre non solo le classiche tariffe a consumo ma pure abbonamenti e pacchetti prepagati. Un'offerta completa per accontentare le diverse necessità degli utenti elettrici. Dunque, partiamo dalle tariffe a consumo (Be Free) che variano a seconda della potenza erogata dalla colonnina.

  • Quick fino a 22 kW: 0,65 euro a kWh
  • Fast fino a 99 kW: 0,85 euro a kWh
  • Fast+ fino a 149 kW: 0,90 euro a kWh
  • Ultrafast a partire da 150 kW: 0,95 euro a kWh

Passiamo, adesso, agli abbonamenti che permettono di ottenere uno sconto sulla tariffa a consumo.

  • BE START: 9,90 euro al mese; sconto del 20% sulla tariffa a consumo
  • BE MEDIUM: 13,90 euro al mese; sconto del 30% sulla tariffa a consumo
  • BE PREMIUM: 19,90 euro al mese; sconto del 40% sulla tariffa a consumo

Infine, Be Charge offre dei pacchetti prepagati che devono essere utilizzati entro 6 mesi dall'acquisto.

  • Be Card 50: 53 euro di credito prepagato al prezzo di 50 euro
  • Be Card 100: 110 euro di credito prepagato a 100 euro
  • Be Card 150: 170 euro di credito prepagato a 150 euro

DUFERCO ENERGIA

Duferco Energia offre sia tariffe pay per use e sia abbonamenti e offerte prepagate. Partiamo, dunque, dalle tariffe a consumo.

  • da lunedì a sabato 10:00-12:00 e 15:00-22:00 - 0,79 euro/kWh su Quick/Fast e 0,89 euro/kWh su Ultra Fast
  • da lunedì a sabato 12:00-15:00 e 22:00-10:00 - 0,59 euro/kWh su Quick/Fast e 0,79 euro/kWh su Ultra Fast
  • Domenica e festivi - 0,59 euro/kWh su Quick/Fast e 0,79 euro/kWh su Ultra Fast

Si può ricaricare anche dalle infrastrutture degli altri operatori in roaming al costo di 0,79 euro/kWh su Quick e Fast e 0,89 euro/kWh su Ultra Fast. L'azienda offre un solo abbonamento che include un certo quantitativo di kWh al mese ad un prezzo agevolato.

  • Tariffa Flat: 200 kWh a 129 euro

Abbiamo poi delle offerte prepagate che solo valide per tre mesi dal momento dell'acquisto. Possono essere utilizzate per ricariche su infrastrutture Quick e Fast (fino a 50 kW di potenza).

  • 100 kWh a 65 euro
  • 150 kWh a 95 euro
  • 400 kWh a 249 euro

ENEL X WAY

L'offerta di Enel X Way è molto strutturata come quella di Be Charge con soluzioni pay per use e diversi abbonamenti. Partiamo dalle tariffe a consumo che variano a seconda della potenza erogata dalla colonnina e che sono state di recente modificate a causa dei crescenti costi dell'energia elettrica.

  • Pay Per Use AC: 0,69 euro a kWh
  • Pay Per Use DC fino a 150 kW: 0,89 euro a kWh
  • Pay Per Use HPC oltre 150 kW: 0,99 euro a kWh

Enel X Way offre anche il piano Pay Per Use Premium che include il servizio di prenotazione illimitato a 25 euro all'ano (attualmente in promozione a 15 euro). I costi di ricarica sono sempre gli stessi della normale tariffa Pay Per Use.

Abbiamo poi alcuni abbonamenti che permettono di acquistare un certo quantitativo di kWh al mese ad un prezzo agevolato.

  • City: 80 kWh a 49 euro

Infine, abbiamo i particolari piani OpenCharge che permettono ricariche illimitate a casa e fino a 2 pieni di energia presso le colonnine pubbliche. Ogni piano è tarato in base alla dimensione della batteria della propria auto elettrica.

  • OpenCharge 20: (batterie fino a 20 kWh) - 30 euro al mese
  • OpenCharge 50: (batterie da 21 a 50 kWh) - 80 euro al mese
  • OpenCharge 75: (batterie da 51 a 75 kWh) - 150 euro al mese

IONITY

IONITY offre solamente una tariffa a consumo e un abbonamento. La tariffa pay per use IONITY DIRECT prevede un costo di 0,79 euro a kWh. C'è poi l'abbonamento IONITY PASSPORT che a fronte di un costo di 11,99 euro al mese permette di ricaricare a 0,59 euro a kWh.

Vale la pena di notare che i partner di IONITY (come BMW, Mercedes ed altri costruttori) possono offrire ai loro clienti specifici abbonamenti che permettono costi agevolati per ricaricare presso queste stazioni ad alta potenza.

TESLA SUPERCHARGER

Tesla permette anche ai possessori di altre auto elettriche di poter ricaricare presso alcuni dei suoi Supercharger. I possessori di un'auto elettrica dell'azienda americana avranno comunque accesso a tariffe agevolate. Come sappiamo, i prezzi possono leggermente variare da stazione a stazione. Inoltre, cambiano anche in base a fasce orarie definite “on-peak” e “off-peak”.

Per le auto non Tesla, ricaricare può costare, nella fascia oraria "on-peak" (16-20) attorno ai 0,69 euro a kWh, mentre nel resto della giornata (off-peak) il costo si aggira attorno a 0,62 euro a kWh. Per i possessori di una Tesla, invece, i costi sono, rispettivamente, di circa 0,51 euro a kWh e 0,46 euro a kWh.

Scegliendo l'abbonamento dal costo di 12,99 euro al mese, gli utenti in possesso di un'elettrica non Tesla avranno accesso ad una tariffa agevolata per arrivare a pagare la ricarica più o meno quanto i possessori di un'elettrica dell'azienda di Elon Musk.

CONFRONTO TARIFFE A CONSUMO

[Aggiornamento 05/11/2023 con le nuove tariffe A2A]


1320

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

se ci fai la parigi dakar ti dura anche meno....su dai basta scrivere fesserie. che hai comprato un auto di cartapesta?

Andrea

Confermo, non hai letto quello che ho scritto!! Eppure è facile l'italiano !!

Mark

508 km prima che il GPL finisse e l'auto passasse a benzina.
Ho fatto GPG ieri sera 12/12/23
Pieno GPL 23,30 euro
Tempistica per fare il pieno.. 2 minuti?
Chissà se al tempo del passaggio dai cavalli alle auto, la nuova tecnologia comportava analogalmente dei costi superiori e degli svantaggi nell'utilizzo..

Alessandro

No, io so di cosa parlo. Nessuno paga i costi a consumo ma si usano le tariffe flat o pacchetti. Io ricarico a casa e pago adesso 13c/kW. Farsi i conti dovrebbe essere facile

Check-fact

Occhio che :

- nessuno paga le tariffe a consumo, si usano gli abbonamenti, calcola circa 0,40 al Kwh

- chi ricarica a casa spende 0,25-0,28 al kwh

- il diesel mi pare costi qualcosa di più, e sono prezzi finché non risale

Andrea

Allora non hai letto quello che ho scritto

Nicco Costa

Ma mica davo la colpa a te.
Ho usato il plurale.

Mauro Alessandrini

Ma che caxxo di risposta sarebbe? Che è colpa mia se molta gente non può avere un garage?

andycino

Notizia inventata

ACTARUS

Crisi dell’elettrico, a un’auto green servono 6 volte le materie usate per quelle tradizionali

ACTARUS

Perdi più tempo a scegliere la tariffa che a caricare l'auto

Davide
zip36063

Con i soldi posso fare come mi pare ovviamente. Ma alla fine della fiera a pari allestimento e potenza simile la differenza è di 6000 euro circa.
Gli ordini di grandezza, il budget, il time money etc
Certo certo…

Davide
Pablito

Verissimo questo! Diciamo che ad oggi, come dico e si legge spesso per fortuna, l'elettrico non è per tutti. Costa troppo e la gestione della carica non è facile. Nulla di impossibile (il prezzo non lo pari ovviamente, ma per la carica ci si potrebbe pure adattare viste le medie italiane) però la barriera all'accesso resta alta.
Non mi metto a fare esempi di chi potrebbe e chi no passare già da ora all'elettrico che non ha senso alcuno ormai :)

Antonio Guacci
zip36063

I prezzi sono a pari allestimento Plus e per il benzina devi prendere il B4 visto la potenza superiore dell’ elettrico, sempre tu voglia fare un confronto serio…
Tocca insegnarti….

Pablito

Il senso è che fino ad oggi, almeno nel sentito comune, nessuno ha mai fatto il pieno alla propria vettura. Con l'elettrico il problema che, almeno nei commenti che ho letto, nessuno vuole star fermo delle mezz'ore a fare il pieno (nemmeno io, lo riscrivo, sia mai che non si capisca), quando in realtà con l'elettrico, specie fuori casa, non ti metti a fare il pieno ma carichi quel che ti serve per arrivare a destinazione (che sia casa/lavoro/altra colonnina migliore, è lo stesso). Tutto qui :) Nessuna voglia di attaccar briga :D

Davide

Se vabbè, mo prendi la full optional vs la normale.
XC 40 Recharge elettrica da 51.850, XC 40 normale da 41.250.
10.600 tondi tondi.

I due ordini di grandezza sono tra gli spicci che risparmi ricaricando l'elettrica a casa tutti i giorni e i 10k di differenza. Quanto risparmi? 50€ al mese? Sono 600 l'anno e 2 ordini di grandezza dai 10k che metti all'inizio. Senza nemmeno considerare di investirli

Antonio Guacci
Alessandro

Per elettrico si spende meno della meta' solo rispetto al carburante. Per non parlare delle manutenzioni, dove si risparmiano centinaia di euro.

Alessandro

Ma stai facendo un esempio che non fa testo. Quello che hai riportato e' un caso piu' che raro, le Tesla vendute 12-13 anni fa sono ancora in circolazione con la batteria che ha perso meno del 15-20% tipicamente, al di sotto delle previsioni fatte dalla stessa Tesla. Studia le statistiche, se sai di cosa si tratta, e poi ne parliamo.......

Marco B.

Nel 2030 …. Nessuno sa chi ci sarà nel 2030 sicuramente nessun sindaco radical chic

Everything in its right place.

No beh ci sta anche eh. Ma non sono 20.

Alex

fino a 1 mese fa il decennale ita dava quasi il 5% lordo quindi 4,3 netto

Alex

guarda a volte arrivo alla riserva e a volte a 1/4 poi se mi trovo comodo con i distributori che hanno prezzo inferiore faccio il pieno e non ci penso più

alla fine fare 20 euro o 80 non cambia nulla se i km che devi percorrere sono quelli
meglio 1 sbattimento che 4

lunga vita al benzina o diesel o al massimo al full ibrido

ermete74

Grazie.

zip36063

Dal sito Volvo: XC40 B4 Plus 49900, XC Recharge Single Motor 56200.
Dove vedi i 2 ordini di grandezza? I 10mila sono scesi già a 6300

tommaso

che son male scusami?

Davide

Volvo xc40 vs xc40 recharge, non sono 20k solo perché si sono abbassati i listini, ma restano 10k di differenza.
Il concetto rimane valido. Risparmi due spicci di benzina a fronte di un investimento iniziale 2 ordini di grandezza superiore

tommaso

a me invece consumano un botto i fari che illuminano il campo da tennis

Disqutente

Credo come ho detto che ci stia il prezzo da te esposto se si parla di casi personali.
Se si vuole fare un discorso generale è decisamente più indicativo scegliere i prezzi medi.
Tu hai preso un prezzo basso alla pompa ma va detto che hai preso un prezzo basso pure alla colonnina.

Per il gasolio a 1,2€/litro dimmi come aziendalmente spendo all'incirca 25/30.000€ al mese in gasolio ma un prezzo simile me lo sogno ;-)

Sagitt

Studia, ripeto. I fornitori vanno in roaming. Con a2a carichi anche enel e becharge e viceversa.

SteDS

BBVA su conto corrente, ING su Deposito Arancio (variante di Conto Arancio) o anche le care vecchie Poste su Deposito vincolato a 18 mesi

zip36063

Tira avanti con la tua golf diesel… dormi sonni tranquilli che per il tuo portafogli l’ elettrico è inarrivabile…

moichain

dimostrare cosa? vi hanno fregato con tariffe assurde e non lo state ammettendo! l'elettrico è morto in partenza

Andrea

Sono d'accordo con te. Se uno ha fatto il 110 e ha un bel fotovoltaico + colonnina fast allora la convenienza la vedo (ma non così "aggressiva" visto sempre il costo spropositato delle macchine). Se uno non ha il fotovoltaico non c'è niente da fare!!

zip36063

Come volevasi dimostrare….

Logarius

Sono d’accordissimo, il problema oggi sta nel prezzo di partenza. Lato carburante, diciamo che, se nella condizione di poterlo fare, rispetto ai combustibili tradizionali con fotovoltaico e accumulo si è anche quasi slegati dalle oscillazioni dei prezzi dell’energia. L’elettricità puoi produrtela il diesel no. Non tutti possono farlo peró e quindi si torna al solito discorso del “non tutto va bene a tutti”.

moichain

no ma figurati sto col mio 2.0 diesel golf e non lo cambio manco morto

Andrea

io ho fatto l'esempio con il prezzo del distributore e la colonnina che ho sotto casa. Altrimenti compro il gasolio e faccio 6000 litri su cisterna alla volta e lo pago 1,200 a litro

Andrea

Il risparmio su un elettrica c'è ma ad oggi il prezzo di partenza rende l'operazione non economicamente vantaggiosa. Quando tra 10 anni produrranno macchine elettriche da 10.000€ con autonomie accettabili allora e ovvio che si dovrà passare per convenienza all'elettrico..... sperando sempre che il prezzo dell'elettricità rimanga invariato.

zip36063

Tu non sai di cosa parli. Punto!
Hai una elettrica ed un abbonamento a Be Charge, Enel X o A2A?

moichain

e lo paghi! come per i cell ti costa di più se non è il tuo gestore

zip36063

Ma sicuro di sapere di cosa parli? A2A, BeCharge ed Enel X vanno in roaming.

zip36063

ma tu che listini leggi??? Sempre che tu non confronti una Sandero con una Tesla Model 3...

moichain

meglio ibrida a benzina nel 2030 vogliono bloccare i diesel in citta!

Davide

Dopo che hai speso 20k in più per l'auto, bella consolazione

Davide

Sarebbe bello se faceste un confronto con il costo per Km. Fate un test con autonomia teorica da ciclo WLTP e poi test reale su strada.
Così si capirebbe davvero cosa conviene e cosa no

moichain

studia? c'è eletromap per caricare con tutti i gestori ma si paga di più informati

Renault 5 E-TECH Electric: elettrica a meno di 25.000€... con l'asterisco | Video

MG4: prova su strada, consumi reali e quale versione scegliere | Video

Volkswagen Passat, nuova con ibrido Plug-in da 100 km, ma anche diesel | Video

Volkswagen ID.3 (2023): prova su strada del restyling con software 3.5 | Video