Mercato auto Europa 2021: continua il calo delle immatricolazioni

16 Settembre 2021 168

Le difficoltà del mercato auto sono ben visibili anche a livello europeo. Secondo quanto riporta ACEA, cioè l'associazione europea dei costruttori auto, a luglio 2021 le immatricolazioni nell'Unione Europea sono scese del 23,2% rispetto allo stesso periodo del 2020 (823.949 contro 1.072.799). Considerando anche il Regno Unito e i Paesi EFTA, la flessione è del 23,6%. Ad agosto 2021, i dati sono ancora estremamente negativi con un calo del 19,1% rispetto al 2020 (622.993 immatricolazioni contro 769.639). Volendo considerare anche Regno Unito e EFTA, la flessione è stata del 18,1%.

E allargando il confronto con il 2019, a luglio, nel mercato dell'Unione Europea c'erano state 1.137.378 immatricolazioni. Ad agosto, invece, 949.034 immatricolazioni. I dati del 2021, dunque, sono inferiori sia al 2020 e sia al 2019. Numeri che mettono in evidenza come il mercato sia in difficoltà.

PESA LA CRISI DEI CHIP

Sicuramente a pesare molto c'è la crisi dei chip che sta rallentando la produzione delle vetture. Una problematica che sta complicando decisamente il lavoro delle case automobilistiche che stavano tentando di riprendersi dagli effetti della crisi causata dal lockdown. Guardando i dati dall'inizio dell'anno, a livello dell'Unione Europea sono state immatricolate 6.807.706 vetture contro le 6.124.055 del 2020 e le 9.002.172 del 2019. I numeri pre-pandemia, dunque, sono ancora molto lontani.

Guardando i dati del solo mese di agosto dal punto di vista dei singoli mercati, i numeri sono per lo più negativi con poche eccezioni. Rispetto al 2020, i 5 maggiori mercati hanno registrato cali a doppia cifra: Spagna (-28,9%), Italia (-27,3%), Germania (-23,0%) e Francia (-15,0%).


I risultati dei Gruppi automobilistici, sempre ad agosto, a livello dell'Unione Europea sono particolarmente pesanti. Il Gruppo Volkswagen fa segnare una flessione del 15,9%. Il Gruppo Stellantis, invece, cede il 29,7%. Il Gruppo Renault, invece, scende del 20,6%. Contiene le perdite il Gruppo Hyundai con un -2,1%.

Con la crisi dei chip che sembra non dare respiro alle case automobilistiche, sarà interessante seguire l'andamento delle vendite dei prossimi mesi.

[Fonte dati: ACEA]


168

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Vae Victis

La Tipo non costa i prezzi che hai detto, pur essendo di segmento C.

Copyr

segmento b o c cambia poco, sono auto medie tutto fare, la panda è una city car x la città, una seconda auto non certo un auto che possa considerarsi tale e che vada bene x essere acquistata come unica auto, a meno che uno abiti in città sappia già a priori che non farà mai un viaggio e la userà solo x fare 20 min di strada x andare al lavoro

Vae Victis

La 500X è di segmento C. E' larga quasi 1,80cm. Lo stesso vale per gli altri modelli che hai citato.

Vae Victis

Ma i prodotti italiani si vendono all'estero tanto come si vendevano prima. Mantenendo le entrate costanti e limitando le uscite la bilancia commerciale rimane col segno + (seppur misero). Mario Monti docet. Se non fosse per la bilancia commerciale che tiene in piedi tutto, saremmo già finiti come la Grecia.
Questo è ciò che importa a qualunque governante di qualunque partito: la logica che si segue, e che si seguirà sempre, è quella.

Copyr

si ok dai... la panda è un utilitaria molto piccola, può andar bene come seconda auto, come auto da città, ma come si fa a comprarla come unica auto x fare tutto? la prima volta che che fai una vacanza le valigie dove le metti? in autostrada diventa quasi pericolo utilizzarla vista la scarsa potenza e la dubbia stabilità ad alte velocità (e lo dico xk la panda in autostrada l'ho usata x anni). Non dico che uno deve comprarsi x forza un suv grosso come un bus ma un auto normale,, un segmento B che sia tutto fare lo trovi a 20.000 se vai su km0 e se ti va bene, altrimenti sul nuovo qualunque prendi (forse escluso dacia che costa qualcosa meno) stai sui 25-30.000, prova a vedere cosa costano auto come t-roc,500X,ranegade e simili mediamente accessoriate

Copyr

già arrivare a 1700-1800 non sarebbe male x tanti giovani, spesso però anche a 30-40 anni, ci si attesta 1200 1400, di cui spesso spendi almeno un 70-80% solo x la vita di ogni giorno, e questi parlano di comprare auto nuove che poi come hai detto giustamente l'utilitaria non fa neanche testo, molti la prendono xk possono permettersi quelle si e no, ma un auto normale, da famiglia o comunque tutto fare che usi bene nel quotidiano ma che all'occorrenza carichi x un viaggio ti costa minimo 25K se vai sul nuovo

Copyr

con gli stipendi attuale gli italiani non possono comprare ne prodotti esteri ne italiani, non mi sembra tanto meglio. In ogni caso il discorso era un altro, non è tanto quale prodotto comprare ma riempiendolo di tasse questo prodotto appena possibile non viene proprio acquistato, e poi c'è da contare che un giovane di oggi, 18enne 20enne in molti casi dell'auto non gli ne frega nulla, è solo un mezzo x andare da A a B, x le nuove generazioni non è un motivo di vanto l'auto ma solo un mezzo come un altro

ACTARUS

Secondo me sono ottimi risultati...considerando che fra un po' non ne venderanno più

Scoiattolazzo

Mio nipote ha 18 anni , lavora con me a turni e prende più di 1500 euro , primo impiego

Jay

Appunto, se ti va bene riesci a non chiedere la paghetta a mamma

Ryosaku

Mi riferisco anche agli usati, una serie 1 accessoriata parte da 26.000€

Aiitu kurosawa

Prius del 2009, circa 30-35.000 km all’anno, consumo attuale d’olio circa 1k ogni 8.000 km. Attualmente oltre 400.000 km e unico intervento cambio batteria del sistema ibrido a 260.000 km. Con la nuova batteria il consumo medio si è assestato sui 5 litri per 100km (abito in zone montagnose e non sto particolarmente attento alla guida risparmiosa).
Interni auto: tutto ok come nuovi. nelle precedenti auto tedesche la plastica “morbida” della plancia si lacerava sui 250.000 km per non parlare delle smagliature sui sedili. Questa è la mia esperienza. Con le BMW addirittura tutti i principali servizi elettrici (condizionatore in primis) sono andati ko sui 180.000 Km. Con la Mercedes Se 5600 i primi scricchioli davvero fastidiosi cominciarono sugli 80-100km

Aiitu kurosawa

Ogni dieci anni circa, dal 1981…

R_mzz

Io ho semplicemente lo scambio sul posto del GSE, esattamente la lo stesso scambio sul posto a cui accedono gli impianti installati ora con il bonus 50% (o sconto in fattura), ma non con bonus 110%.
Con scambio sul posto non conviene avere delle batterie, ti spiego il perché.
Io nel sud Italia produco ogni anno 9000 kWh.
Di questi circa 3500 kWh sono direttamente autoconsumati, i restanti 5500 kWh sono immessi in rete e praticamente totalmente usati per lo scambio sul posto.
Quindi i 3500 kWh di autoconsumo mi permettano di risparmiare =0,17 * 3500 = €595 l'anno
(considero un prezzo dell'elettricità di 0,17 €/kWh, con un costo maggiore il risultato sarebbe un risparmio maggiore)

Sui 5500 kWh immessi e prelevati dalla rete ricevo il rimborso per Scambio sul Posto di circa 0,12 €/kWh, quindi un ulteriore risparmio di €660.
Sottraggo le spese amministrative del GSE di €36 e il risparmio totale é:
€1219

I conteggi per lo scambio sul posto sono annualli.
Se immetti in rete più energia di quanta ne prelevi la differenza è venduta come eccedenza a circa il prezzo del PUN (mediamente 0,06 €/kWh, attualmente il valore è ovviamente più alto).
Anche il rimborso dello scambio sul posto è influenzato dal valore dell'elettricità, quindi se l'elettricità costa di più il GSE rimborsa di più.
Spero di essere stato chiaro.

Andrearocca

piuttosto tieniti la v40 finchè non tira gli ultimi se funziona tutto bene che le auto che fanno al giorno d'oggi sono scadenti oltre ad essere care

Lucasthelegend

ma per curiosità che rimborso hai? io so che con i piani di oggi sono miserrimi, tanto che conviene usarla o immagazzinarla nei power wall. mio suocero ha pannelli fotovoltaici da una vita(e 20 anni fa convenivano tantissimo). oggi ha una villa nuova con un 6KW e ha messo le batterie(tesla fralaltro) per non regalare(a suo dire) la corrente.
lo vedo domenica e gli chiedo info aggiuntive(piemonte)

R_mzz

Se si può risparmiare perché non risparmiare?

Se ogni bimestre si pagano €100 si è più o meno nella media italiana, è sufficiente un piccolo impianto da 2, 2,5 o 3 kW.
Chiaramente la maggior convenienza è per chi ha dei consumi più elevati.
Chi ha poca liquidità può pagare l’impianto a rate con quello che risparmia.

Sepp0

Io nel 2002 presi la Focus TDCI (115CV) quasi full optional a tipo 18 mila euro. Oggi con la stessa cifra non ci compri nemmeno il modello base, devi scendere di segmento.

Le auto sono l'unico "elettrodomestico" dove tra una generazione e la successiva se vuoi spendere uguale hai "meno".

Sepp0

Chi ha dei problemi se la bolletta dell'ENEL passa da 100 euro a bimestre a 140 euro a bimestre sicuramente non considera prioritario l'acquisto di una macchina perché ha problemi ben più gravi da gestire. Non credo che 300 euro l'anno in più o in meno su una bolletta facciano la differenza tra il potersi permettere una Panda e un Q8.

darkschneider

Se sei da solo, paghi affitto/mutuo, spese e bollette, non é che te ne restano da buttare.

Biso22

Avevo un 1.4 benzina e ora un 1.6 diesel, la differenza è abissale! Quello che dico a tutti è che la mia volvo va ad "aria" per quanto cosuma poco.

Sarei felice di passare a motori differenti ma ora come ora nessun batte il diesel come efficienza per tratte autostradali medio/lunghe.

Rick Deckard®

Dipende sempre dalla cilindrata, comunque so, breve parecchio

Biso22

e mica troppo pochi, in autostrada a 130 km/h un benzina beve mica male

Rick Deckard®

Vedo che però non hai ancora controllato i prezzi degli usati...

Rick Deckard®

Sono 70 km al giorno... Fai poca strada quindi prendi quel che vuoi

Rick Deckard®

No, s lo fai tu puoi tenerlo ad uso privato.

Rick Deckard®

Dipende in quanti anni li fa

Rick Deckard®

Comunque 1800 x 14 stipendi non è male come stipendio da dipendente

Rick Deckard®

Boh, dalla tabella sembrano aumentate nel 2021, salvo ad agosto.

R_mzz

“sito dei talebani”
Dai, non renderti ridicolo.

La verità è che chi può installare un impianto fotovoltaico e non lo fa, o è ignorante o è masochista.
So esattamente quanto si risparmia e posso spiegartelo molto chiaramente, se sei interessato.

Nel caso della wallbox in un box privato non è necessario neppure informare l’assemblea.
Anche il peggior elettricista sa tirare 2 fili, ma non è detto sia necessario.
Una ricarica notturna a 3 kW può esser sufficiente, dipende dalle esigenze personali.
Per aumentare la potenza del contatore basta una chiamata al gestore e l’aumento avviene da remoto in un paio di giorni.
Semplice.

Luigi

Triste ma vero

Giulk since 71' Reload

Hai postato il sito dei talebani per eccellenza per l’auto elettrica se prendi da lì le tue fonti d’informazione mi sono più chiare molte cose

Per il resto, molti garage condominiali non sono predisposti per il wallbox perché non hanno una linea elettrica privata ma comune al condomino e inoltre non è detto che la linea elettrica che arrivi al garage regga la 3 kW, molti hanno semplicemente solo una lampadina

R_mzz

Non sei informato.
Come ho più volte detto, il più grosso ostacolo alla diffusione delle elettriche e degli impianti fotovoltaici è l’ignoranza.
https://www.vaielettrico.it/il-successo-dellauto-elettrica-a-rallentarla-e-lignoranza/
Non serve una autorizzazione in assemblea per installare una wallbox o un impianto fotovoltaico individuale.
Questa è la legge, i vicini non si possono opporre.

Giulk since 71' Reload

Ma la maggioranza degli italiani cosa? Vivi in un mondo tutto tuo, una realtà che ti sei creato e di cui ti bei, in molti condomini ci si scanna solo per il colore delle tende del balcone altro che mettere la ricarica nei garage o i pannelli sul tetto

ferragno

gtazie, tutti quelli che ho sentito fino ad ora, era riferito solo ad auto nuove

Vae Victis

Alla mia di Toyota gli sono partite le valvole a 250 mila. Motori pessimi.

Vae Victis

Ai produttori conviene guadagnare 5 mila euro su una Golf piuttosto che 200 Euro su una Panda.

Vae Victis

Esiste una cosa che si chiama bilancia commerciale. Qualsiasi governante sa che se concedesse troppi soldi agli italiani, questi la manderebbero subito in negativo comprando prodotti esteri.
E' una cosa che l'Italia non può permettersi.

Vae Victis

Per l'autostrada il Diesel rimane la soluzione migliore.

L'ibrido e l'elettrico in autostrada consumano tantissimo, sono pensati per il traffico intasato, con frequenti fermate e ripartenze. E' solo in quelle situazioni che hanno una efficienza migliore.

Vae Victis

C'è il gas.

Vae Victis

maledetto inquinatore!

Vae Victis

Panda ibrida a 11 mila Euro. Ti porta dove vuoi, è affidabile, quindi è decente.
Il problema è che poi andrà fuori produzione, perché l'obiettivo finale è che la plebe deve andare a piedi.

Vae Victis

Si, 750 euro.

ferragno

ma, il bonus rottamazione per le auto usate esiste o no?

ferragno

si pensano che abitano tutti a milano...

ferragno

io pagai una fiesta nel 2006 12.000€, ora ce ne vogliono quasi 25...

Jay

Una vita mediocre, non da fame ma sicuramente non da lusso. E onestamente, come faceva notare l'utente sotto, più di 30 mila euro per una Kia mi sembra deleterio

Forse abbiamo idee diverse di qualità, ciò che per me è di qualità per te no. Sarai abituato a un certo tipo di vita.

bac24

La rivoluzione della geriatria

Aiitu kurosawa

140.000 km non sono tanti, in linea di principio: dovresti cominciare a preoccuparti dopo i 400.000. Che dici? Ah si, non è una Toyota…

Dacia Spring: recensione, confronto consumi reali e test autonomia | Video

1200 km elettrici, presente contro futuro: da Milano a Monaco | Il ritorno

eRaid, un racconto di 1.000 chilometri in viaggio con (quasi) tutte le auto elettriche

Dacia Spring: come va l'elettrica economica da 9.460 euro (con incentivi) | Video