Il baricentro delle auto elettrificate potrebbe diventare l'Europa

10 Marzo 2020 44

Il baricentro del mercato auto elettriche si starebbe spostando in Europa. Secondo un nuovo rapporto pubblicato da McKinsey, la Germania potrebbe diventare il leader nel mondo di questo mercato entro il 2021 con 1,7 milioni di veicoli elettrici prodotti (anche Plug-in). In Cina, le vendite di auto elettrificate del 2019 sono aumentate del 3% a circa 1,2 milioni. Nel frattempo, negli Stati Uniti, il mercato dei veicoli elettrici nel 2019 è diminuito di circa il 10% a circa 330.000 unità. In Europa, invece, si è assistito ad una crescita del 44% nel 2019.

Nel 2019 sono state vendute in tutto il mondo 2,3 milioni di auto elettriche, il 9% in più rispetto al 2018. L'Europa è stata in grado di aumentare la propria quota di mercato globale in maniera sensibile. La Cina continua ad essere il mercato più importante ma la domanda in Europa è salita in maniera importante. Un ulteriore aumento è prevedibile in quanto i produttori dovranno raggiungere gli obiettivi di emissioni di CO2 previsti dalle normative europee.


La Germania è il terzo mercato più grande al mondo con oltre 110.000 auto elettriche vendute nel 2019 e assolutamente il più grande in Europa. La quota di mercato delle case automobilistiche tedesche nella produzione elettrica in tutto il mondo aumenterà dal 18% dell'anno scorso al 29% nel 2024. Con oltre 1,7 milioni di veicoli elettrici prodotti, la Germania potrebbe diventare il leader del mercato mondiale già nel 2021 superando la Cina.

Una previsione sicuramente ottimistica, anche considerando gli attuali problemi causati dalla diffusione del Coronavirus ma che mettono in luce come il mercato elettrico, in Europa, stia vivendo una buona fase di crescita.

Il 5G che non rinuncia a niente? Motorola Edge, in offerta oggi da Cellularishop a 520 euro oppure da Unieuro a 599 euro.

44

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ale Jordan

Via di sviluppo ? Sono loro che tengono l'economia...

fabinobellino

Non sai neanche cosa vuol dire. Vuol dire che il co2 prodotto per unità di pil è cominciato a diminuire in termini proporzionali anche se non assoluto. Studiato la statistica e poi ne riparliamo. Addio bello mio

Gark121

Apposto.
"l'inquinamento per punto di pil è cominciato a diminuire dal 2010". Dopo questa, alzo le mani. Non ci può essere conversazione con una persona che nega la realtà. Addio.

teo

Non ci va prenderebbe solo schiaffi

mattbra

Mandate quella chiacchierona di Greta in Cina (o in India).....

teo

Reddito pro capite non dice niente di niente ... La Cina investe e spende miliardi di dollari per gli affaracci suoi ... Compra debito di altri Stati .. ha ormai in mano mezza Africa, ma dei suoi cari concittadini che vedono il sole solo da un maxi schermo se ne sbatte. La Cina è veramente un paese orribile vivono una vita nello smog ... Anche ai cinesi non frega niente dell'inquinamento a loro basta portare a casa i soldi

teo
Vae Victis

Si regge tutto sugli incentivi pubblici e comincio ad intuire che tra 10 anni sarà ancora così.
Le nuove batterie di cui parlano da 10 anni non si vedono ancora all'orizzonte.

CAIO MARIOZ

Sono stato in Cina e a parte qualche taxi elettrico non c’è nulla di Carbonfree o ecofriendly (a partire dai migliaia di grattacieli in costruzione)

fabinobellino

lo sai benissimo che se tutto ciò che si produce in cina venisse prodotto in Vietnam, africa o qualsiasi altro stato ci sarebbe molto più inquinamento. non ci vuole Nostradamus, ma la semplice conoscenza dei processi produttivi e della logistica mondiale. la cina ha le infrastrutture per poter essere la fabbrica del mondo e l'inquinamento per punto di pil è cominciato a diminuire dal 2010. quando dici che la cina non sta facendo assolutamente niente per ridurre le emissioni stai dicendo solo falsità, perché la cina è primo produttore di solare mondiale, primo produttore di idroelettrico , sta investendo nel nucleare, nel geotermico e anche nell'eolico. vatti a guardare gli investimenti nelle rinnovabili della cina negli ultimi anni e poi mi ridici. potrebbe fare di più? forse si, ma dire che non sta facendo nulla è disonesto, anche perché come ho gia detto la cina è ancora un paese in via di sviluppo. in termini assoluti, gli usa e l'Europa ha inquinato molto più della cina nel loro percorso verso lo sviluppo completo. so che è difficile avere una visione d'insieme, bisogna avere dati statistici, storici, economici, sociali e politici e confrontarli insieme. dire che, semplicemente la cina non frega assolutamente di quanto inquina è quindi falso. non tieni nemmeno conto della differenza di popolazione fra cina, Stati Uniti ed europa, in termini procapite l'americano inquina molto più di un cinese, con la differenza che gli USA sono un paese sviluppato da decenni.

Gark121

può dire quel che vuole, i dati sono abbastanza chiari https://uploads.disquscdn.c...

Gark121

"Se non inquinano lei lo farà sicuramente qualche altro paese. Anzi lo farà di più."
Questa frase è in realtà in assoluto contrasto con il trend del resto del mondo.

Persino gli USA, che sono il paese con l'inquinamento pro capite più alto del mondo (e con enorme margine su chiunque altro) nonchè uno dei paesi più tecnologicamente avanzati del mondo da sempre (quindi potenzialmente con meno margine per produrre in modo migliore), sono 20 anni che il PIL cresce più delle loro emissioni. Non parliamo dell'Europa, dove il PIL è cresciuto del 40% (vuoi metterci la produzione industriale? siamo comunque a +31%) mentre l'inquinamento è SCESO del 20%.
Quindi si, la Cina è la fabbrica del mondo, ma NO, non è assolutamente vero che non si possa produrre in modo molto meno inquinante. Semplicemente, alla Cina non frega assolutamente NIENTE di quanto inquina, e al di là dei proclami-fuffa, non sta facendo assolutamente NIENTE per migliorare la situazione.

Le norme antinquinamento esistono solo come ulteriore pretesto per fare protezionismo e ostacolare la vendita di macchinari e mezzi prodotti fuori dalla Cina.
Se un altro paese prenderà il posto della Cina come "fabbrica del mondo" (e non succederà tanto presto), forse farà uguale, forse meglio o forse peggio. Non sono Nostradamus e trovo imbarazzante chiunque faccia previsioni come se lo fosse. Però se un altro paese CHE VUOLE INQUINARE MENO rimpiazzasse la Cina come "fabbrica del mondo", allora le emissioni calerebbero, e molto.

Crocodilly

Se posso permettermi.. Secondo me è tutta fatica sprecata a rispondergli..Pur di difendere la Cina riuscirebbe a sostenere che Gesù Cristo sia morto di freddo sulla croce...tra le amenità che scrive :

-negare che in Cina esistono campi di concentramento (si vede che quelli fotografati dai satelliti sono fotomontaggi) ma campi di "rieducazione" ..anche Auschwitz sotto sotto era un campo di lavoro secondo i gerarchi nazisti
- il governo cinese non perseguita gli Uiguri e i Falun gong...tutto il mondo fuorché loro è concorde nel sostenere il contrario.. Gli citi le varie risoluzioni di condanna che ci sono stati da numerosi organi internazionali (tra cui UE, parlamento italiano, Congresso Usa ) ma lui crede solo alle veline by Pechino di Pechino..Le cose sono 3
-O è un troll,
-O si chiama cheng e di secondo nome fa Fabio,
-O viene pagato per fare propaganda filocinese.. Difatti comments solo articoli riguardante la Cina e poco altro..

fabinobellino

Ma la Cina è anche la Fabbrica del mondo, se non inquinano lei lo farà sicuramente qualche altro paese. Anzi lo farà di più. Ora delocalizzano in Vietnam , pensi che la situazione mgiliori? Da ripensare è l intero sistema economico mondiale

fabinobellino

Ahaha beh la tua ignoranza è palese, ma dai non fare il vittimista di turno dai. Ti ho solo insegnato una cosa che non sapevi e su cui facevi tanto il sapientone.

Gark121

Più tradizionalisti di un paese in cui il motto è "no replacement for displacement"? Lol
Gli stati uniti sono decisamente più vasti della silicon valley.

Gark121

Ciò non toglie che un paese il cui PIL cresce del 330%, la popolazione del 20% scarso e le emissioni del 425% non è un paese che sta cercando in alcun modo di inquinare meno.
Non sto cercando di fare il moralista, sto solo cercando di smentire una affermazione che è falsa da qualunque punto di vista umanamente possibile.
La Cina sta fottendosene totalmente dell'inquinamento (i dati sulle emissioni sono i più semplice da trovare, ma anche come volume di rifiuti solidi, rifiuti speciali e quant'altro l'andamento è grossomodo lo stesso), al netto di alcune singole trovate che vanno bene per di finire su qualche sito di informazione generalista occidentale e che hanno un impatto nullo sull'inquinamento prodotto. Questa è la realtà. Il perché non ho le competenze per analizzarlo, di politica e di economia capisco troppo poco, ma i dati sull'inquinamento sono assolutamente chiari e cristallini.

Crocodilly

Prendermi dell'ignorante da chi scrive che in Cina non ci sono persecuzioni, che i laogai sono campi di rieducazione e tutte le varie denunce di abusi dei diritti umani che avvengono li dentrosono false, che lassù è tutto rose e fiori per me è un complimento.. Io a differenza tua non insulto il prossimo.. Non leggerai mai un mio commento offensivo verso gli altri.. Buona vita e stammi bene

fabinobellino

Sul “si moltiplicano come conigli” ho capito la tua caratura intellettiva. Non so se lo sai, ma da 40 anni la Cina ha la politica del figlio unico. La mamma degli ignoranti è sempre incinta.

Crocodilly

Secondo le stime i cinesi negli ultimi 100 anni ( quindi in 3 generazioni) sono passati da 400 mln di abitanti a 1 miliardo e 400.. Quindi + 1 miliardo di abitanti in cento anni NONOSTANTE il controllo delle nascite..pensa fossero stati liberi completamente di figliare di che numeri staremo parlando..sugli indiani sono completamente d'accordo con te..

Nacyres

Si moltiplicano come conigli? I cinesi? Ma se saranno 30 anni che hanno una natalità bassissima. L'età media cinese si sta alzando vertiginosamente e nei prossimi 20/30 anni avranno un problema enorme con le pensioni, difatti stanno facendo di tutto per riportarla a 2,1 nascite per donna (Quota minima per il ricambio generazionale), nonostante il danno fatto con la politica del figlio unico dal punto di vista psicologico ormai sia enorme.
Quelli che per adesso con una popolazione comparabile si moltiplicano sono gli indiani.

Nacyres

Rispetto l'Asia si, rispetto l'america per niente. Per loro auto significa v8 da 800 cavalli, minimo.

Rieducational Channel

Rieduchescional, ciannel, che simpatico umoristaaaa

Felipo

https://uploads.disquscdn.c...

Crocodilly

Il reddito pro capite è ancora bassissimo perché si moltiplicano come conigli..Tecnicamente è un paese in via di sviluppo ma è una delle 3 economie più forti mondiali.Quindi i mezzi ce li ha se veramente vuole fare qualcosa per il pianeta terra ma se ne frega

fabinobellino

ricordiamo però che la cina è una paese in via di sviluppo, il reddito pro capite è ancora bassissimo

fabinobellino

ricordiamo che la cina è ancora un paese in via di sviluppo, il reddito pro capito è ancora bassissimo

rsMkII

Più tradizionalisti rispetto all'america? Per quanto riguarda le auto? Non saprei, in effetti è interessante... ;)

Giovanni Giorgi

Carrara?

Fede64

Ben vengano le nuove tecnologie, sperando abbiano successo, ma fatico a credere che si possa superare Asia e Americhe, in Europa siamo più tradizionalisti

talme94

Centro di Massa

Gark121

In Cina non stanno facendo niente di serio per l'inquinamento, solo marchette.
Faccio un esempio pratico: i generatori a gasolio prodotti all'estero e importati in Cina devono rispettare norme equivalenti grossomodo ai nostri tier 4 (equivalente dell'euro 6 su motori più grandi). Tutto ciò che è prodotto in Cina può continuare a restare con normative simili al tier 2, e la cosa è stata prorogata a ottobre o novembre 2019.
Idem con patate per le navi, per la produzione elettrica (che continuana indefessa ad aumentare il numero di centrali a carbone) e quant'altro ti venga in mente.
Quello che stanno facendo è marketing, ma la realtà è che la Cina ha quadruplicato le emissioni in 25 anni e non sta nemmeno riducendo il trend, altro che ridurre le emissioni.

BLOW

Il continente più antico

Andrea

Se continueranno a farle elettrificate, è normale che non ci si avvicinerà nessuno...:D

fedeZen

Ossigeno per favore, le risate mi stanno soffocando.

Markk

Assolutamente, se lo faranno e fra qualche anno. Ma Tesla è nata per iniziare a renderle disponibili sul mercato e fare competizione, altrimenti saremmo soggetti alla solita manciata di monopoli.

Ginomoscerino

l'intento è spostare l'inquinamento fuori dalle città. probabilmente dopo inizieranno a pensare come ridurlo anche fuori

momentarybliss

A me pare sufficientemente chiaro che una volta che i produttori tedeschi e francesi andranno a regime con la produzione di auto elettriche per tutti i segmenti la quota di mercato di Tesla in Europa calerà drasticamente

Rieducational Channel

E allora si tratta di europacentro, che c'entra Bari.

Aristarco

non ho scritto che hanno annullato la produzione di energia da fonti rinnovabili, solo che stanno anche loro cercando di mettere un freno all'inquinamento, ad esempio non ricordo se l'anno scorso o due anni fa, parecchie aziende hanno chiuso provvisoriamente per mettersi in regola con le nuove normative anti inquinamento

Crocodilly

https://uploads.disquscdn.c... in realtà è l'esatto contrario. In barba agli accordi di Parigi ai cinesi piace inquinare e non Certo che mettere gli autobus elettrici è una bella idea ma se l'energia che usi per farli girare proviene dal carbone......

Bohh!

Speriamo...

Aristarco

in cina non è vero, in quanto negli ultimi anni, hanno messo in atto nuove normative, anche per quanto riguarda le elettriche, vedi intere flotte di autobus elettrici

CAIO MARIOZ

Sono le normative europee che spingono questo mercato, cose assenti in USA e Cina, dove inquinano a più non posso

MyMi: la recensione del cuscinetto anti abbandono che protegge i bambini | Video

Come lavare l'auto a casa per farla rinascere | Guida e Video

Tempo di ricarica auto elettrica: a casa e alle colonnine AC/DC | Video

Fiat 500e elettrica 2020: caratteristiche, prezzi e i preordini | Video