Il MIT aiuta le auto a guida autonoma a "vedere" anche con la neve e la nebbia

24 Febbraio 2020 0

La tecnologia della guida autonoma ha già compiuto progressi molto importanti sebbene la strada da percorrere sia ancora molto lunga. Questa tecnologia presenta ancora diverse lacune e criticità. In particolare ci sono ancora dei problemi in condizioni di maltempo come in caso di neve o di nebbia. Al riguardo, un team del "Computer Science and Artificial Intelligence Lab" ( CSAIL ) del MIT potrebbe avere una soluzione. Infatti, è stato sviluppato un modo per aiutare i veicoli a vedere mappando quello che c'è sulla strada usando il Ground Penetrating Radar (GPR).

La maggior parte dei veicoli autonomi utilizza sensori e telecamere LIDAR per capire dove si trovano sulla strada, ma le telecamere possono diventare imprecise soprattutto in caso di maltempo. Il GPR, invece, invia impulsi elettromagnetici nel terreno per misurare la combinazione specifica di suolo, rocce e radici. Tali dati vengono poi trasformati in una mappa per veicoli a guida autonoma.

Il sistema, che utilizza un tipo di GPR chiamato "Localizing Ground Penetrating Radar" sviluppato presso il MIT, offre alcuni vantaggi. Per cominciare, non importa se la strada è coperta di neve o se la visibilità è limitata dalla nebbia. Inoltre, le condizioni del terreno tendono a cambiare meno spesso rispetto a caratteristiche come la segnaletica e le corsie delle strade. Finora, il team ha testato il sistema solo a bassa velocità su una strada di campagna chiusa, ma i ricercatori ritengono che possa essere facilmente utilizzato anche sulle altre strade.

Al momento ci sarebbero, però, problemi in caso di pioggia. Per questo, questa tecnologia dovrebbe essere utilizzata in collaborazione con quelle già esistenti per migliorare l'affidabilità delle piattaforme di guida autonoma. I ricercatori hanno affermato che continueranno a sviluppare questo sistema e soprattutto ad ottimizzare gli ingombri dei sensori.

Il migliori Smartphone Apple? Apple iPhone 12, in offerta oggi da Senso a 669 euro oppure da ePrice a 755 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

1200 km elettrici, presente contro futuro: da Milano a Monaco | Il ritorno

eRaid, un racconto di 1.000 chilometri in viaggio con (quasi) tutte le auto elettriche

Dacia Spring: come va l'elettrica economica da 9.460 euro (con incentivi) | Video

Nuova Mazda CX-30 2021 eSkyactiv-X: quando 6 cv fanno la differenza | Video