Audi SQ7: il SUV diventa ancora più cattivo grazie alla cura di ABT | Immagini

18 Aprile 2020 5

Audi SQ7 è certamente un SUV ad alte prestazioni in grado di regalare forti emozioni a chi guida grazie alla presenza di un motore in grado di offrire 435 CV e 900 Nm di coppia massima. Ma se ABT decide di mettere le mani su di un modello, i risultati sono sempre impressionanti. Grazie alla cura del ben noto preparatore, il SUV tedesco diventa molto più cattivo non solo nel motore ma anche a livello estetico.

Parlando di design, il kit di aggiornamento di ABT rende l'Audi SQ7 molto più "vistosa" grazie al nuovo spoiler posteriore, alle nuove minigonne e ai particolari aerodinamici come l'estrattore posteriore. Presenti anche 4 terminali di scarico di generose dimensioni che si fanno certamente notare. Molto belli pure i cerchi in lega leggera da 22 pollici che possono essere scelti con diverse finiture e design.

I ritocchi estetici si estendono anche all'interno con elementi in fibra di carbonio per cruscotto e sedili. Parlando di motore, grazie al kit ABT Power, la potenza sale addirittura a 510 CV. Si tratta di un incremento davvero notevole. La coppia, invece, raggiunge i 970 Nm. Il preparatore tedesco riesce ancora una volta ad innalzare il livello di sportività di modelli che già di loro propongono prestazioni notevoli. Si pensi, per esempio, anche alla Audi RS4 Avant che ABT ha reso estremamente più performante.


5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
MatitaNera

Già dalle prime righe ho capito che era una brochure di vendrame

Aristarco

Fossi un calciatore l'avrei già ordinata per la moglie che porta a scuola i figli

Aristarco

In pratica sono tutti crossover, riassunti con l'acronimo suv, che é solo marketing

Nacyres

Ormai non riesco più capire la differenza tra un suv e un crossover

luca bandini

il carter dei sedili in carbonio mi mancava. gran bella pacchianata comunque!

Elettriche

Gocycle GX: la bici elettrica pieghevole di un ex McLaren

Moto

Askoll NGS: abbiamo provato la nuova generazione di scooter elettrici | Video

Mobile

Recensione Amazon Echo Auto: per portarsi Alexa anche in macchina

Video recensione

Recensione Nilox DOC Twelve: per andare ovunque, ma con qualche sacrificio