Spotter: a Milano l'app di park sharing che ricompensa gli utenti

16 Dicembre 2019 11

Spotter è una nuova app italiana di park sharing che, oltre a permettere di risparmiare tempo e carburante quando si cerca un parcheggio, come già fanno soluzioni del calibro di Find & Park, ricompensa i suoi utenti con gift card, voucher e coupon carburante. Per ora si tratta di un progetto pilota attivo solo a Milano - non a caso: l'ISTAT dice che "l'ansia da parcheggio", che è il secondo problema per importanza degli autisti italiani, è addirittura più sentito rispetto ad una megalopoli come Manhattan. La stessa ricerca dice addirittura che il 20% speso mediamente in auto dai milanesi viene sprecato alla ricerca di un parcheggio.

Il sistema di Spotter si basa su seSterzi e sPoints. Chi cerca un parcheggio usa i propri seSterzi, ovvero i token, chi lo lascia invece ottiene degli sPoints, che si possono accumulare e convertire in vari beni - gift card Amazon, buoni carburante, altri voucher e naturalmente seSterzi (che in alternativa possono essere comprati in-app). Sulla piattaforma possono essere specificati vari dettagli del parcheggio che si cerca e che si lascia, ovvero prezzi orari, zona di interesse, orari e molto altro ancora.

Spotter pensa molto a creare una community solida: incoraggia gli utenti ad essere responsabili e comportarsi al meglio: ogni utente viene valutato con delle stelline, e più alta è la media maggiori sono le possibilità di trovare parcheggi/ottenere buone ricompense. Per contro, chi ha valutazioni basse potrebbe avere restrizioni nell'app. Il sistema valuta di chi è la colpa in caso di controversia ed eventualmente provvede al rimborso.

L'app è già stata pubblicata sia sul Play Store che sull'App Store. Se il programma pilota si concluderà con successo, la prossima tappa sarà Roma.

  • Spotter | Android | Google Play Store, Gratis
  • Spotter | iOS | iTunes App Store, Gratis
Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Mobzilla a 649 euro oppure da Amazon a 704 euro.

11

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Luca Visentin

per la prima hai ragione, diciamo che dovrebbe essere usata da tutti. Dall'altro lato ti dico che è una cosa che dovresti usare prima di partire con un orario indicativo di rientro (cerco parcheggio alle 18 e se qualcuno lo ha già segnalato lo prendo). Sotto casa mia sono molti che arrivano, 4 frecce in attesa che qualcuno se ne vada e magari è nella via accanto

rsMkII

E perché no, scusa? Non intendo mica un parcheggio privato, forse mi sono spiegato male. Intendo solo che una volta che hai trovato un parcheggio, puoi rimanerci anche in macchina a guardarti Netflix, nessuno può dirti nulla. In quel senso dicevo "il tuo". XD

Mi viene in mente questo vecchio spot di Bruno Bozzetto:
https://www.youtube.com/watch?v=Dp4MBaySYLM

Forse mi sbaglio, ma credo che serva anche a dar via parcheggi privati. Ovvero puoi dare il tuo parcheggio di casa a qualcuno dalle 8:00 alle 16:00 ad esempio, ricevendo sodi a chi lo occupa.

Come detto, non sono sicuro, l'ho solo interpretato in questo modo.

LeoX

Tutto il tuo ragionamento fila, ma "dato che sei perfettamente libero di stare in macchina nel """""TUO"""" parcheggio" non funziona dalle mie parti. XD

Grazie per la spiegazione

Bravi!
E' bello vedere segnalazioni nei forum poi ripresi in "articoli" da blog :)

E' così che nasce una vera "community" second me. Manca solo un riferimento al vostro forum http://forum.hdblog.it/index.php?/topic/71432-spotter-app-per-trovare-parcheggi-beta/ e vedreste che anche il forum comincerebbe a ripopolarsi

rsMkII

Per risponderti con esattezza dovrei averlo provato, ti riportavo solo quello che pare essere il funzionamento. Potrebbe essere che devi indicargli la targa o la macchina, non ne ho idea! XD

Vincenzo Garofalo

E come fai sapere che è lui e non un altro che attendeva un parcheggio?
Se esci, si parcheggia un altro, e magari nell'auto dietro c'era l'utente prenotato? La stellina negativa te la becchi tu.

rsMkII

Pare che tu possa dire "esco dal parcheggio" dicendo il tempo massimo che aspetti (es. 10 minuti). Quindi ovviamente non accendi ancora la macchina e aspetti quei pochi minuti (per guadagnare punti, chiaramente, altrimenti nessuno lo farebbe XD). A quel punto ti arriva il tizio che l'ha puntato e quando è vicino si accosta dietro di te, tu esci e lui entra.

rsMkII

L'idea mi pare grandiosa, soprattutto il fatto che si aspetti l'altro. L'unica cosa leggermente discutibile, moralmente parlando, è che chi non la utilizza (per qualsiasi ragione eh, che sia un turista, un anziano o semplicemente uno che non ha l'app perché non lo sa o perché ha lo smartphone scarico) non troverà MAI parcheggio, in pratica... Ma tant'è, in fondo è comunque una cosa utile per evitare ricerche inutili, inquinamento, intasamenti, ecc.
L'altro dubbio che mi viene: non è che la gente sia portata a utilizzare troppo il cellulare alla guida? Già ora sono tutti chini sul telefono, se ancora si deve aprire l'app in automatico quando si cerca parcheggio me li vedo tutti lì a zoomare sulla mappa, a pigiare sui tastini per richiedere il parcheggio ecc... :)
Oltre a queste due osservazioni, perché non vogliono essere critiche vere, mi pare davvero una soluzione valida, perché cercare il parcheggio è una di quelle cose che possono davvero far incazzare.

LeoX

Non ho capito...nel senso...almeno dalle mie parti quando si libera un parcheggio, dopo 30 secondi è nuovamente occupato. Se mi metto a giocare col telefono invece di uscire iniziano a sclerarmi addosso.

Come funziona 'sta cosa?

Eventi

Porsche è sempre più Experience

Auto

Tarraco: il nuovo stile di Seat nel SUV spagnolo più comodo di sempre | Video

Curiosità

Aerei troppo inquinanti: quali le alternative e come sceglierle | Storie

Articolo

Un’Alfa Romeo Giulia elettrica affronta la sfida dell’ETCR