Continental: il futuro è elettrico, focus sui componenti per auto elettriche e ibride

08 Agosto 2019 0

Continental si sta concentrando sempre più sulle auto elettriche. Ciò è dovuto al rafforzamento degli obiettivi politici, che stanno portando ad un mercato sempre più controllato in cui le tecnologie future saranno determinate dalle normative.

I nostri clienti si interessano sempre più costantemente all'elettrificazione dei motori a combustione attraverso propulsori ibridi e veicoli a batteria totalmente elettrici. Per stare al passo con i nostri clienti e mercati, ci stiamo ora concentrando più intensamente e sistematicamente sugli attuali punti di forza e siamo orientati maggiormente al futuro della mobilità elettrica con la nostra vasta esperienza applicata con successo.

Questo è ciò che afferma Andreas Wolf, capo della divisione Powertrain di Continental, che nel futuro opererà sotto il nome di Vitesco Technologies con lo stesso Wolf come CEO.

“Il futuro è chiaramente elettrico. Ne siamo convinti. La fase di trasformazione sarà quasi certamente caratterizzata da una combinazione di sistemi di propulsione. In altre parole, i motori a combustione classici continueranno a essere utilizzati per molti anni e, soprattutto in combinazione con tecnologie ibride efficienti, contribuiranno in modo significativo a ridurre le emissioni "

​Secondo Continental, il mercato dei componenti elettrici e soluzioni di ibridazione sta crescendo in maniera maggiore di quanto previsto. Questo porta alla creazione di un business molto più interessante di quello che ci si poteva aspettare. Di conseguenza, la società ha ridotto in maniera significativa gli investimenti in componenti idraulici, considerato che appunto i veicoli con motore solo a combustione offriranno in futuro sempre meno crescita. Gli ordini, quindi, esistenti saranno evasi come di norma ma in futuro avranno un ruolo sempre più marginale. È possibile che tale fase si protrarrà a lungo, poiché per ora le soluzioni ibride hanno per forza bisogno di un motore a combustione per essere azionate.

Continental ha anche intenzione di rivedere gli accordi per lo smaltimento dei gas di scarico e l'acquisto del carburante, poichè il prezzo, si sa, sta aumentando sempre più.

Stiamo attualmente esaminando tutte le possibili opzioni atte a garantire che il nostro portafoglio finanziario sia sostenibile, redditizio e competitivo. Preso atto di tutti questi cambiamenti, sappiamo di dover trovare soluzioni specifiche. Dove possibile, faremo in modo che i nostri dipendenti comincino ad adattarsi alle nuove tecnologie del futuro fornendo loro nuove competenze e facendo in modo che si assumano nuove responsabilità.

Continental è per ora uno dei pochi fornitori in grado di poter fornire tecnologie efficienti per l’elettrificazione a 48 volt, utili per motori elettrici ed elettronica di potenza dei propulsori ibridi o dei veicoli totalmente elettrici a batteria. L'azienda si è data come obiettivo quello di rendere i trasporti delle masse sempre più puliti. L’intenzione è quella di dare vita ad un sistema di mobilità senza produzione di CO2.


La società dichiara che, per ora, non ha alcuna intenzione di entrare nel mondo della batterie a stato solido. Nulla toglie, comunque, che questa possibilità potrà essere messa al vaglio in futuro.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Elettriche

Gocycle GX: la bici elettrica pieghevole di un ex McLaren

Moto

Askoll NGS: abbiamo provato la nuova generazione di scooter elettrici | Video

Mobile

Recensione Amazon Echo Auto: per portarsi Alexa anche in macchina

Video recensione

Recensione Nilox DOC Twelve: per andare ovunque, ma con qualche sacrificio