Porsche: il configuratore con Realtà Aumentata disponibile per la nuova 911

28 Maggio 2019 7

Volete provare l'ebbrezza di vedere come starebbe una Porsche 911 parcheggiata nel cortile di casa? O addirittura nel proprio salotto? Sognare non costa nulla, specialmente oggi che Porsche ha reso disponibile la propria Porsche Augmented Reality Visualizer App anche per la nuova 992. Dopo il debutto nel 2018 con il prototipo Mission E, l'app per la visualizzazione in Realtà Aumentata di Porsche amplia il proprio catalogo con la vettura simbolo del marchio di Zuffenhausen.

Un'app che rende Porsche l'unico costruttore in grado di offrire ai propri clienti l'opportunità di scoprire l'auto dei loro sogni in tutti i dettagli (anche tecnici) sfruttando un'interfaccia tridimensionale, semplice e soprattutto realistica. La configurazione del veicolo avviene tramite il classico configuratore web (in questo caso viene generato un codice che consente di esportare la configurazione nell'app, dove è possibile apportare ulteriori modifiche) oppure utilizzando direttamente il modello 3D nell'app.

Una volta configurato il modello, è possibile inserirlo, grazie alla realtà aumentata, in un ambiente a noi familiare, come il vialetto di casa, il box o addirittura il salotto. Presente anche la funzione “highlight”, che mette letteralmente a nudo la vettura, mostrando dettagli tecnici invisibili a occhio nudo, come le sospensioni, il telaio e ovviamente il motore.


Tre i modelli disponibili per la configurazione: Porsche 911 Carrera S, Porsche 911 Carrera 4S e il concept Porsche Mission E, che a partire dal prossimo autunno sarà sostituito dalla versione di serie Porsche Taycan, la prima auto 100% elettrica del marchio (QUI le foto spia degli interni e le prime impressioni di guida dall'estero di Porsche Taycan). Entro la fine del 2019 sarà il turno degli altri modelli della gamma, dalle 718 a Panamera, passando per Macan (che nella prossima generazione sarà elettrico) e Cayenne. L'app è disponibile al download per tutti i dispositivi iOS e Android compatibili con la Realtà Aumentata.


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
L0RE15

Consiglio di andare a cercare le opzioni di scelta colori delle Ferrari acquistabili da un privato negli anni 70 o 80...quando Enzo era ancora in vita...
Che poi esistano bellissimi colori e che stiano bene su certo auto, nessuno lo diacute...

Aristarco

Direi che almeno per Porsche di colori osceni ne ha sempre fatto largo uso, poi moltissime Ferrari anche d'epoca sono di diversi colori, dal grigio, nero, blu fino a diversi metallizzati, l'auto da pista era rossa le altre dovevano vendere

L0RE15

Perché la visione dei due fondatori delle note case automobilistiche era totalmente diversa e lontana da questi vezzi e da questa apparenza fine a se stessa. Era sostanza, era voglia di correre, primeggiare e vincere, di fare auto leggere e veloci. Basta pensare I colori: Ferrari ha sempre avuto in mente solo il rosso ed é riuscito a digerire solo il giallo, ma guai a parlargli di altri colori. Tempo perso, meglio concentrarsi sulla sostanza. Ma oggi Porsche e Ferrari sono oggetti da tenere in salotto o da usare per casa-bar-casa, quindi non mi stupisco più di tanto...

Aristarco

ma perchè?

L0RE15

Ferdinand Porsche, Enzo Ferrari ed altri penso si staranno rivoltando nella tomba nel sapere che la gente sceglie una loro vettura in base a come si intona col salotto o se sta bene di un tal colore parcheggiata nel vialetto di casa...

tommaso

io Calvin!

rsMkII

Bello, non vedo l'ora di vederla Blue Klein!

HDBlog.it

Amazon sorprende: Telecamera drone, Fire TV, nuovi Echo, Ring Car e Eero 6

Economia e mercato

Nikola Motor contro Hindenburg tra ipotesi di frode e crollo in borsa | Video

Speciale

Benzina o Ibrido plug-in? Consumi, costi ed emissioni. La mia esperienza

Guide acquisto

La guida definitiva ai monopattini: sicurezza, accessori, consumi, differenza con bici elettriche e consigli